Manubrio crono o manubrio normale + appendici

Discussione in 'Triathlon' iniziata da Nicolò Brivio, 7 Ottobre 2012.

  1. folinhouse

    folinhouse Ammiraglia

    Registrato:
    22 Maggio 2004
    Messaggi:
    21.868
    Mi Piace Ricevuti:
    537
    Io ho una Lynskey T230 in taglia S che fa 51,5x51, la sella è una ism racing che è corta 24,5 cm; l'arretramento che tengo è lo stesso della bdc, infatti ho la sella scarellata tutta indietro con reggisella arretrato.
    Mi ci siedo in punta a pedalare scalciando.
    Sulla posizione ci sto ancora lavorando per pedalare al passo in maniera sempre più rilassata, infatti il 18 affiniamo un po' tutto con il biomeccanico, a ripartire dalle tacchette per finire alla sella.
    Io penso che monterò un attacco ancora più corto e un ism breakway, più lunga, più stretta in punta e più imbottita.
     
  2. lorenzon

    lorenzon Pedivella

    Registrato:
    25 Agosto 2011
    Messaggi:
    397
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    ;nonzo%
    con la mia arrivo a ca 4-5 cm dal movimento - e speravo di potermi avvicinare di più...
    cosi il busto dovrebbe ruotare in avanti, abbassandosi per miglior penetrazione aero, senza schiacciarsi troppo.
    a quanto ho acquisito.

    perchè allora tu arretri tutto su una TT?
     
  3. Nicolò Brivio

    Nicolò Brivio Pedivella

    Registrato:
    11 Settembre 2012
    Messaggi:
    365
    Mi Piace Ricevuti:
    3
    Su questo c'è ben poco da discutere.
    L'ho provato sulle mie stesse gambe.
    Con la posizione da cronometro usi muscoli diversi da quelli che poi userai nella corsa, o comunque, a livello fisico arrivi meno stanco.
    Ci vorrebbe un biomeccanico, o semplicemente un amatore esperto, per spiegare il perchè.
    Ma questo punto è difficilmente trascurabile, ed è anche (a mio avviso) la risposta del perchè molti, nelle distanze più lunghe, guardate Macca e Craig, usano solo TT, riescono poi a correre benissimo la 42km.

    Poi ci sono le eccezioni, tipo i Browlee che corrono i 10km come nessun specialista in italia dell'atletica :)
     
  4. gipsy

    gipsy Apprendista Cronoman

    Registrato:
    6 Agosto 2004
    Messaggi:
    2.934
    Mi Piace Ricevuti:
    39
    non sono eccezioni: semplicemente nelle ITU la TT è vietata. se un giorno passeranno alle distanze lunghe, credo che crolleranno parecchi record
     
  5. folinhouse

    folinhouse Ammiraglia

    Registrato:
    22 Maggio 2004
    Messaggi:
    21.868
    Mi Piace Ricevuti:
    537
    Perchè i miei angoli son quelli.
    Se pedalo seduto sono nella mia posizione, se pedalo in punta cambia; ma sono troppo in punta.
    Son considerazioni mie, è per questo che la prossima settimana rivediamo tutto.
     
  6. folinhouse

    folinhouse Ammiraglia

    Registrato:
    22 Maggio 2004
    Messaggi:
    21.868
    Mi Piace Ricevuti:
    537
    Dopo 40 km di pedale, corri sia che hai usato bdc, mtb o tt; diverso è fare 2h30'/3 o oltre in un IM di pedale e poi correre 21 o 42 km...
     
  7. marconovelli

    marconovelli Apprendista Scalatore

    Registrato:
    21 Ottobre 2005
    Messaggi:
    2.473
    Mi Piace Ricevuti:
    7
    Sinceramente non sono d'accordissimo su questa affermazione, la differenza è che in una gara no draft sei costante sul ritmo e con fc "bassa", in una gara con scia ci sono scatti, rilanci, buchi da chiudere e le gambe sono messe a dura prova così come la frequenza cardiaca.Il tutto è dimostrabile con un semplice test: bici da strada, fate 10 km a F.L /F.M costante, poi correte 2-3 km, fate lo stesso facendo scatti di 200-300m e tratti a soglia/fuori soglia, poi confrontate sensazioni e tempi. Poi non dimentichiamoci i ritmi, un conto è correre a 4' /km un conto è correre a 5' / km.
     
  8. Nicolò Brivio

    Nicolò Brivio Pedivella

    Registrato:
    11 Settembre 2012
    Messaggi:
    365
    Mi Piace Ricevuti:
    3
    Su questo non si discute :)
    Non volevo nemmeno mettere sullo stesso piano l'ironman e l'olimpico.
    Ma comunque corressi io come corrono i gemellini anche dopo 10km di bici :) :)
     
  9. Nicolò Brivio

    Nicolò Brivio Pedivella

    Registrato:
    11 Settembre 2012
    Messaggi:
    365
    Mi Piace Ricevuti:
    3
    Dici?
    allora mi correggo io...
     
  10. Nicolò Brivio

    Nicolò Brivio Pedivella

    Registrato:
    11 Settembre 2012
    Messaggi:
    365
    Mi Piace Ricevuti:
    3
    Dici?
     
  11. fabio1966

    fabio1966 Passista

    Registrato:
    11 Ottobre 2009
    Messaggi:
    4.055
    Mi Piace Ricevuti:
    63
    nel triathlon non dare nulla per certo anche perché è uno sport che ancora evolve e deve cambiare. Ci sono atleti con caratteristiche muscolari biologiche e mentali tagliati per fare determinate distanze. Altri che riescono a dare il meglio su sprint e olimpici. Ad esempio si è visto che atleti che vanno forte nella distanza olimpica ottengono buoni risultati nel mezzo. Due esempi: D'aquino e Casadei oltre a De Gasperi. Questo perché muscolarmente e biologicamente il nostro corpo le tre distanze riesce a superarle semplicemente abbassando il ritmo ma continuando a restare veloce. Oggi il mezzo è diventato un olimpico veloce ed anche le ore e carichi di lavoro sono abbastanza umani. Tutto cambia nel lungo e Im dove praticamente parliamo di un altro sport sotto tutti i punti di vista. Ma qui entra in gioco il fattore biologico dove il nostro corpo cambia. Potremmo identificare la botta al 30esimo km della maratona. È scontato che uno sprint ed olimpico sono gare performanti dove la espressione dei tre gesti è esaltante. In un Im si esprime tutto sulla resistenza e la testa che gioca un ruolo importantissimo. Non nascondo che ho provato più volte dolore nel vedere così tanta carne umana al macello trovando poca soddisfazione, ma questa è una mia personalissima visione del mondo Ironman, al punto di non trovarne alcuna attrazione. Vedere nuotare in 17' un 1500 pedalare a medie mai sotto i 40 e correre a 3' al chilometro mi dà la vera consapevolezza che bisogna avere un motore straordinario per fare determinate performance e non vuol dire che se gli stessi atleti facessero le stesse distanze risulterebbero una eccellenza. Ad ognuno la sua distanza per gli ago group invece vale tutto perchè alla fine siamo lì per divertirci.
    Fabio
     
  12. Nicolò Brivio

    Nicolò Brivio Pedivella

    Registrato:
    11 Settembre 2012
    Messaggi:
    365
    Mi Piace Ricevuti:
    3
    Il messaggio tra le righe è splendido.
    Grazie per questo passaggio Fabio..
     
  13. Nicolò Brivio

    Nicolò Brivio Pedivella

    Registrato:
    11 Settembre 2012
    Messaggi:
    365
    Mi Piace Ricevuti:
    3
    Ragazzi, dopo aver soddisfatto l'argomento posizione/TT/manubrio
    se vi chiedessi una lista dei telai più aero ma non TT?

    Oltre al Venge e company, un qualcosa di più accessibile?
     
  14. gipsy

    gipsy Apprendista Cronoman

    Registrato:
    6 Agosto 2004
    Messaggi:
    2.934
    Mi Piace Ricevuti:
    39
    nell'ordine

    cervelo s2
    felt ar
    scott foil

    calcola sui 2500 col 105, sui 3000 con Ultegra
     
  15. Nicolò Brivio

    Nicolò Brivio Pedivella

    Registrato:
    11 Settembre 2012
    Messaggi:
    365
    Mi Piace Ricevuti:
    3
    Scendendo ancora di prezzo ci potrebbe stare dentro anche la Kharma che ha delle buone linee no?
     
  16. Nicolò Brivio

    Nicolò Brivio Pedivella

    Registrato:
    11 Settembre 2012
    Messaggi:
    365
    Mi Piace Ricevuti:
    3
    Le Felt, usate, qui in italia è difficilissimo trovarle comunque...
     
  17. fabio1966

    fabio1966 Passista

    Registrato:
    11 Ottobre 2009
    Messaggi:
    4.055
    Mi Piace Ricevuti:
    63
    Attualmente Merita Crono warp è una spanna su tutte!
    Fabio
     
  18. gipsy

    gipsy Apprendista Cronoman

    Registrato:
    6 Agosto 2004
    Messaggi:
    2.934
    Mi Piace Ricevuti:
    39
    lui ha chiesto info su telai non TT aerodinamici!
     
  19. gipsy

    gipsy Apprendista Cronoman

    Registrato:
    6 Agosto 2004
    Messaggi:
    2.934
    Mi Piace Ricevuti:
    39
    credo sia una buona bici, ma quelle che ti ho consigliato sono progetti più ricercati, disegnati in wind tunnel ecc
     
  20. Nicolò Brivio

    Nicolò Brivio Pedivella

    Registrato:
    11 Settembre 2012
    Messaggi:
    365
    Mi Piace Ricevuti:
    3
    Me ne avevano proposta una in alluminio.
    ma sinceramente e molto "de gustibus" non mi piace molto se confrontata alle cervelo o specy che ci sono in giro. Per non parlare della Dean o della Plasma.
    Il fascino delle TT è quasi irresistibile, ma io non ho bisogno di quello... ora. :)
     

Condividi questa Pagina