Paura di prendere la bici. E' solo nella mia testa ?

Discussione in 'Emozioni & Imprese' iniziata da Devastazione, 15 Luglio 2017.

  1. Devastazione

    Devastazione Apprendista Scalatore

    Registrato:
    2 Maggio 2010
    Messaggi:
    2.165
    Mi Piace Ricevuti:
    93
    Ogni anno a causa del lavoro mollo la bici da aprile a fine settembre. Quest'anno pero' avverto un qualcosa di "brutto". E' una sensazione di paura,come se alla ripresa della stagione ciclistica a settembre/ottobre visualizzassi un brutto incidente. Bada bene che dalle mie parti finito il traffico del turismo estivo durante le uscite autunno inverno di 50/70km il totale delle macchine da cui si viene superati o si incrocia arrivano al massimo a 10,pertanto il rischio e' davvero molto molto ridotto. Sara' che mio figlio tra due mesi compie 2 anni e ho sempre piu' voglia di essere presente per lui ? Sara' che la bici che ho comprato ad aprile durante la seconda uscita ho perso il controllo e sono finito a bordo strada velocissimo in derapata che se non avessi avuto un passato da mtb non sarei riuscito a controllare il mezzo e mi sarei fatto male ?
    Non lo so,forse e' tutto nella mia testa....vi e' mai capitato un periodo cosi' ? Ogni anno non vedo l'ora di riprendere a pedalare eppure quest'anno mi sto dicendo " quest'anno inizio a ottobre con calma,non a settembre " quasi a rimandare inconsciamente la cosa...;nonzo%
     
  2. Tony 96

    Tony 96 Apprendista Scalatore

    Registrato:
    5 Maggio 2016
    Messaggi:
    2.208
    Mi Piace Ricevuti:
    137
    Io da quando ho trovato un nuovo lavoro, vado in bici per passione e percorro maggiormente le salite.

    Da quando ho iniziato a lavorare appunto, ho smesso di pedalare per paura di farmi male..
    2 settimane che non tocco la bico con domani ...

    Sent from my SM-G930F using BDC-Forum mobile app
     
  3. corridore1

    corridore1 Cronoman

    Registrato:
    8 Ottobre 2016
    Messaggi:
    798
    Mi Piace Ricevuti:
    27

    Ciao, posso immaginare la situazione, in maniera più lieve è stato così anche per me, stufo di uscire in bici da corsa e stressarmi per le auto, stare sempre con 10.000 occhi ed orecchie aperte alla fine ho deciso di tenere ferma la bdc ed uscire con la gravel, mi godo molto di più le uscite. Certo non sono proprio la stessa cosa ma sinceramente a me cambia poco, non faccio più gare (stanco anche di quelle) e voglio solo godermi la bici in pace.
     
  4. newbie

    newbie Apprendista Velocista

    Registrato:
    24 Aprile 2014
    Messaggi:
    1.748
    Mi Piace Ricevuti:
    73
    Ogni tanto ho paura a stare in gruppo, quello si.
    Di uscire da solo no , è un mese che non posso uscire per un brutto problema, spero di poter uscire presto

    Inviato dal mio SM-A300FU utilizzando Tapatalk
     
  5. routa bucata

    routa bucata Gregario

    Registrato:
    13 Marzo 2017
    Messaggi:
    583
    Mi Piace Ricevuti:
    100
    Il mio suggerimento e' quello di riprendere pian piano. Comprati una bici da passeggio e usala per girare in città per fare la spesa, servizi vari, andare al lavoro, etc. Magari cosi ritrovi confidenza.
     
  6. Giordano Z.

    Giordano Z. Gregario

    Registrato:
    12 Ottobre 2014
    Messaggi:
    527
    Mi Piace Ricevuti:
    21
    Con quello che si legge sui quotidiani e vedo quotidianamente quando esco in bici, sono un paio di anni che il pensiero di vendere tutto ogni tanto affiora.
    Ultimamente ancora, di più dato che ogni tanto mio figlio vuol venire con me. Credo che la passione sia ancora più forte della paura e quindi continuo ad andare. tanto il destino non lo si può cambiare.
    Consigli da dare non ne ho, ma se la testa ti dice di no meglio lasciare stare, oppure per la tua stagione a venire prenditi una bella pausa e ci ripensi quella successiva.
     
  7. magomir200

    magomir200 Pignone

    Registrato:
    20 Marzo 2015
    Messaggi:
    107
    Mi Piace Ricevuti:
    3
    io ho iniziato ad uscire in orari un filo piu sicuri..
    Esco per le 6:30 e sono sempre di ritorno per le 9/9:30
    Pochissime auto e tanto divertimento; e poi fa anche piu fresco che non guasta di sto periodo!
     
  8. vindalooman

    vindalooman Pignone

    Registrato:
    1 Settembre 2013
    Messaggi:
    157
    Mi Piace Ricevuti:
    4
    Vedendo la tua area bazzichiamo immagino le stesse strade (Monza, Carate, Monticello, Colle B. etc.).
    Quello che dici sulle pochissime auto alle 6 e 30 vale solo nei weekend o anche durante la settimana? Perchè ogni tanto vorrei prendere la bici prima di andare al lavoro per "allenarmi" un po', ma poi mi viene la strizza di essere stirato da un pendolare appena sceso dal letto e mi rifugio nella mtb o nella spin bike

    VindalooMan
     
  9. pedala_dai

    pedala_dai Cronoman

    Registrato:
    27 Luglio 2015
    Messaggi:
    704
    Mi Piace Ricevuti:
    6
    Io in settimana spesso e volentieri esco tre le 5.30 e 6.00 e rientro verso le 7.30.
    Effettivamente meno auto, in aumento man mano che passa il tempo, ma soprattutto meno nervosismo di chi è alla guida rispetto a fare le stesse uscite in orario post-lavoro
     
  10. magomir200

    magomir200 Pignone

    Registrato:
    20 Marzo 2015
    Messaggi:
    107
    Mi Piace Ricevuti:
    3
    si scusa; vale il fine settimana
     
  11. flavio-resana

    flavio-resana Maglia Rosa

    Registrato:
    16 Ottobre 2009
    Messaggi:
    9.373
    Mi Piace Ricevuti:
    129
    passano gli anni e sempre più leggo di queste cose: siamo in moltissimi a pensarla così, solo che quando la domenica mattina si esce nessuno esterna ciò che ha dentro ed è per questo che ho abbandonato gruppi e tutti cazzi mazzi vari...troppa gente malata per la bici e troppe rivalità; molta invidia e poca comprensione.

    Io i miei giri me li faccio, ci mancherebbe, ho una bici che molti se la sognano, ma vado piano, mi godo quello che può darmi l'andare su 2 ruote con la mia fatica; una salute migliore ed aiutare lo stato psicofisico.

    Auguri anche a te.o-o
     
    A rosetta piace questo elemento.
  12. rosetta

    rosetta Apprendista Scalatore

    Registrato:
    9 Marzo 2009
    Messaggi:
    2.396
    Mi Piace Ricevuti:
    148
    Io li chiamo drogati di bici... Perchè effettivamente la dipendenza è tanta e si attuano quasi gli stessi comportamenti, in pratica... :angrymod: :mrgreen:
     
  13. flavio-resana

    flavio-resana Maglia Rosa

    Registrato:
    16 Ottobre 2009
    Messaggi:
    9.373
    Mi Piace Ricevuti:
    129
    ne conosco un bel po'...
    mi da un fastidio enorme quanto ci esco in bici e mi dicono: "quest'anno ho corso poco, non esco mai...che fatica, sono fuori forma totalmente, va pian me raccomando"
    Poi all'attacco di Asolo mi lasciano impiantato come un sasso e se ne vanno :angrymod::angrymod::angrymod::angrymod::angrymod::angrymod::wacko::wacko::wacko::wacko:
    dopo un tot di volte l'ultima ho deciso di girare la bici ed andare per i cazzi miei, mandato un whatsapp dicendo che non avevo piacere più di uscire con delle persone così.

    Unico, invece, ad aspettarmi un mio amico di Bassano del Grappa, ma ha una dote naturale, per cui capisco che se va su forte è perché dotato naturalmente di leggerezza e agilità in salita.o-o
     
  14. rosetta

    rosetta Apprendista Scalatore

    Registrato:
    9 Marzo 2009
    Messaggi:
    2.396
    Mi Piace Ricevuti:
    148
    Giusto ieri mi sono ritrovata a pedalare in un gruppetto dove c'erano due donne agoniste, una un tempo vincitrice di molte gare ma ora "sopravanzata" da una nuova più giovane... Non ti dico la quantità di pettegolezzi assurdi sparati sotto il sole e su per le colline :rosik:;nonzo%:-x Allucinante, da allontanarsi per non rovinarsi la pedalata.:mrgreen:
     
  15. Bileygr

    Bileygr Pignone

    Registrato:
    16 Luglio 2017
    Messaggi:
    195
    Mi Piace Ricevuti:
    12
    Ciao, rispondo in quanto "sensibile" ad entrambe le questioni citate.
    Vado da poco in bdc dopo anni di mtb. Quando ho iniziato ad andare in bici pensavo "meglio la mtb, in mezzo alla natura su strade senza traffico veicolare, ecc...". Poi pian piano ho capito che a me piaceva pedalare, è gradualmente mi son ritrovato a fare le stesse strade che facevano quelli a cui davo dei pazzi solo un paio d'anni prima... con il passaggio alla bdc le cose sono "peggiorate", nel senso che se prima stavo attento a non frequentare strade principali, ora è praticamente impossibile. I chilometraggi elevati che permette la bdc implicano che, a meno di girare in cerchio, uno debba per forza percorrere certe strade. E il pericolo c'è, inutile negarlo.
    Sarebbe bene pertanto non uscire da soli, ma qui arriva il secondo problema: la smania da "ingarellamento" del ciclista medio... cercando su internet qualche gruppo, il 90% dei team ha caratteristiche filoagonistiche, e anche quelli non agonistici, guardando percorsi e medie che fanno sono roba da capogiro (almeno per me che sono agli inizi). Quindi ci si ritrova comunque ad uscire da soli... e dopo un po' si rischia di non fare più nemmeno caso ai rischi che si corrono...

    Inviato dal mio ASUS_T00G utilizzando Tapatalk
     
  16. pensopositivo

    pensopositivo Apprendista Cronoman
    [Zwift] Team BDC

    Registrato:
    28 Giugno 2009
    Messaggi:
    2.718
    Mi Piace Ricevuti:
    117
    Penso che sia un po' per tutti questi fattori insieme: il pensiero per la famiglia, il brutto episodio con la bici e probabilmente anche i fatti di cronaca di quel periodo avranno contribuito a farti sentire più insicuro.

    In parte questa paura ce l' ho anch' io, devo dire.
    Un mese fa sono caduto con la BDC e mi sono rotto un polso.
    Caduta banalissima, fra l' altro, per una mia distrazione. :cry
    Questo mi ha fatto pensare a quante volte ho fatto discese ben più impegnative con la MTB e quanti rischi inevitabilmente si prendano scendendo nei sentieri.
    Ora come ora non so se tornerò a girare in MTB, sinceramente.
    Anche se, ripeto, la caduta è avvenuta con l' altra bici e per una semplice distrazione.

    Però sul tornare in bici non ho dubbi.
    Mi manca ancora un po' di mobilità, ma ci sono quasi.
    E dopo un mese di rulli (e Zwift) non vedo l' ora di tornare a girare all' aperto.

    Se tu al momento non te la senti, aspetta, tanto nessuno ti corre dietro.
    Poi se la passione, come immagino, tornerà a farsi sentire, risalire in sella sarà una cosa naturale. ;-)
     
  17. Maurizio66

    Maurizio66 Novellino

    Registrato:
    4 Settembre 2015
    Messaggi:
    25
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Io esco in bici da una quindicina di anni ed ho anche io,come quasi tutti noi, ho paura del traffico. Uscire in bici è una passione a cui ,per oggi , non voglio rinunciare e quindi non mi rimane altro che cercare con il mio atteggiamento durante le uscite di diminuire le possibilità di incidenti. Esco da solo o con pochi amici, è vero , sono meno visibile dalle macchine ma posso stare bene a destra della carreggiata.Anche perchè quando ci sono delle buche posso evitarle passando a destra senza la paura che qualcuno dietro di me ci vada dentro. Alle rotonde rallento sempre e non entro a manetta per paura di abbassare la media, se voglio fare fatica e tirare lo spazio e il luogo un po' più sicuro lo trovo sempre. Ho una bici da cx ma andare su sterrato e ciclabili non è più sicuro se ti ci butti a capofitto. Premetto che non ho avuto incidenti più per fortuna che per bravura e che magari domani mi stirano, ma tutto questo è per dire che il nostro comportamento può fare molto. Ciao.
     

Condividi questa Pagina