Prima salita

Discussione in 'Principianti' iniziata da Fra_2017, 2 Agosto 2017.

  1. MP_nella_BG

    MP_nella_BG Apprendista Passista

    Registrato:
    4 Agosto 2017
    Messaggi:
    803
    Mi Piace Ricevuti:
    6
    presa bassa in discesa per un principiante ? Boh... non mi pare l'ideale.
    Sarà che io ho paura in discesa e duro molto più fatica (dato che sto in bici rigido come uno stoccafisso, e affatico molto braccia, collo e trapezzi), ma la presa bassa in discesa, proprio non la digerisco.
     
  2. MP_nella_BG

    MP_nella_BG Apprendista Passista

    Registrato:
    4 Agosto 2017
    Messaggi:
    803
    Mi Piace Ricevuti:
    6
    non facendo competizioni (e non avendo la minima idea di farle) non devo star dietro a nessuno, ergo che per me l'11 è inutile :D
     
  3. elettr0

    elettr0 Pignone

    Registrato:
    21 Maggio 2016
    Messaggi:
    258
    Mi Piace Ricevuti:
    6
    Come non quotarti.
    Qualche gg fa leggevo di uno che ha preso la specialized nuova e dopo la prima uscita , la prima uscita ripeto chiedeva se poteva cambiare il pacco pignoni o la corona più piccola per via della fatica in salita.
    Non me ne volete ma la penso come peppe , l'anno scorso provavo a stento le salite al 5% con il 53-39 durace 8 v del millennio scorso ma non mi passava per la testa di cambiare rapporti se non altro di cambiare le mie gambe.
    Quest'anno bici nuova mi sono fatto un bel mazzo ma salgo cavoli rispetto a prima salgo e mi tolgo le mie belle soddisfazioni.
    Altra cosa poi chiudo : la qualità ragazzi , la qualità di quel si fa a discapito della quantità quella ci vuole no uscire 2 volte e fare che so 50 o 60 in pianura ma esco 2 volte faccio 2 salite e do tutto quello che ho alla fine la costanza viene premiata anche se si fanno 2000 km all'anno ma si fanno bene.
     
  4. Shadowplay

    Shadowplay Apprendista Passista

    Registrato:
    12 Giugno 2017
    Messaggi:
    855
    Mi Piace Ricevuti:
    113
    La presa bassa è quella che garantisce la migliore stabilità in discesa, nonché sicurezza. Sicuramente la rigidità non aiuta, dato che il manubrio va tenuto un po' come il volante. Considera che se non hai un assetto ottimale questi problemi sono molto più accentuati.
     
  5. samucozza

    samucozza Apprendista Passista

    Registrato:
    17 Aprile 2015
    Messaggi:
    1.061
    Mi Piace Ricevuti:
    20
    Quando qualcuno parla dei km che un ciclista deve avere nelle gambe si riferisce ai km totali oppure a quelli annuali?


    Inviato dal mio iPad utilizzando BDC-MAG.com
     
  6. MP_nella_BG

    MP_nella_BG Apprendista Passista

    Registrato:
    4 Agosto 2017
    Messaggi:
    803
    Mi Piace Ricevuti:
    6
    In questo caso, dato che si parla di principianti, direi che le due cose coincidono :D
     
  7. MP_nella_BG

    MP_nella_BG Apprendista Passista

    Registrato:
    4 Agosto 2017
    Messaggi:
    803
    Mi Piace Ricevuti:
    6
    uscire 2 volte a settimana, per un tot. 2000km l'anno, e in quelle due volte buttarsi a capofitto in salite esagerate non mi pare che sia esattamente "allenarsi bene" poi boh.
    Bisogna allenarsi gradualmente, andare bene ed essere forti in bici non si giudica solo dalle salite, e farle tanto per, non ha senso.

    E comunque l'11-32 che problemi ha ? Esiste? Si pensa che sia adatto alla nostra gamba e al nostro livello ? USIAMOLO! Io ad esempio, sono uno che pedala semrpe in agilità, e in salita prediligo rapporto leggeri ma stare sulle 75-80 pedalate/min piuttosto che avere un rapporto piu duro ma pedalare a 50-60 pedalate/min.
     
    #67 MP_nella_BG, 6 Agosto 2017
    Ultima modifica: 6 Agosto 2017
  8. MP_nella_BG

    MP_nella_BG Apprendista Passista

    Registrato:
    4 Agosto 2017
    Messaggi:
    803
    Mi Piace Ricevuti:
    6
    certo, hai ragione, ma è una presa più "tecnica" diciamo, e per un novellino boh non mi pare il massimo. Ma ripeto, io sono molto influenzato dalla mia molta paura delle discese e da come le vivo io.
     
  9. elettr0

    elettr0 Pignone

    Registrato:
    21 Maggio 2016
    Messaggi:
    258
    Mi Piace Ricevuti:
    6
    Concordo.
    Sono un novellino e prediligo la presa bassa mi da più sicurezza , anche in discesa.
     
  10. peppe59

    peppe59 Velocista

    Registrato:
    6 Luglio 2011
    Messaggi:
    5.382
    Mi Piace Ricevuti:
    145
    ragazzi (nel senso che mi sa che siete tutti assai più giovani di me), in discesa si usa SEMPRE la presa bassa a meno che non si verifichino TUTTE le seguenti condizioni:

    - velocità bassa (tipo fino a 30-35 km/h)
    - strada liscia come un biliardo, niente buche, crepe o avvallamenti
    - niente auto in giro
    - niente curve

    Insomma, solo se si sta passeggiando. Altrimenti vuol dire che si stanno cercando guai, o almeno che se arriva un guaio (buca, auto che stringe, curva più stretta del previsto, in mezzo alla strada c'è qualcosa, detriti, cacche di vacca, etc) non si può reagire adeguatamente. Questo vale a maggior ragione per chi è inesperto.

    Poi ovviamente stare rigidi come un tubo di ghisa non aiuta mai, qualsiasi sia la presa. Se non si riesce a stare in presa bassa vuol dire che c'è un guaio con la posizione (e/o con la cervicale, in molti casi); in generale un po' di ginnastica sciogli-collo aiuta, ma se del caso usate una posizione più adeguata.
     
  11. peppe59

    peppe59 Velocista

    Registrato:
    6 Luglio 2011
    Messaggi:
    5.382
    Mi Piace Ricevuti:
    145
    ah, allora la bici vecchia la vendi ? una master :hail:.....

    io faccio questa transizione praticamente tutti gli anni, ad inizio stagione vorrei un 34/58, altro che 32... poi giro dopo giro va meglio.

    Poi certo, un conto è stare sugli appennini un conto in cima ai bricchi delle alpi
     
  12. elettr0

    elettr0 Pignone

    Registrato:
    21 Maggio 2016
    Messaggi:
    258
    Mi Piace Ricevuti:
    6
    E chi ha detto di buttarsi a capofitto in salite esagerate? Forse l' hai detto tu.

    Io ho sconsigliato la salita che vuol fare chi ha aperto il tread proprio per la difficoltà rapportata ai km che ha nelle gambe.

    Ho detto che la qualità é importante è inserire salite nei giri quotidiani é utile per fare qualità,quando dico di dare tutto quello che si ha intendo IMPEGNARSI che magari a seconda delle possibilità significa prendere due km al 4 /5 medio questo intendo se poi per qualcuno é ancora troppo benissimo ne prende una più breve e con meno pendenza.

    Per migliorare e fare salite bisogna fare le salite ,col 32 , col motorino elettrico come volete ognuno é libero di farle,o anche no ,come meglio crede.

    Trovo assurdo postare e chiedere consigli sul cambio rapportatura dopo la prima uscita ripeto la prima uscita in bici.


    Buone pedalate a tutti.
     
  13. MP_nella_BG

    MP_nella_BG Apprendista Passista

    Registrato:
    4 Agosto 2017
    Messaggi:
    803
    Mi Piace Ricevuti:
    6
    Io in presa bassa ci sto eccome, ma in pianura quando voglio tirare!
    In discesa no, ho paura! E infatti raramente vado oltre il 40 all'ora.
     
  14. elettr0

    elettr0 Pignone

    Registrato:
    21 Maggio 2016
    Messaggi:
    258
    Mi Piace Ricevuti:
    6
    La master non si tocca! Tutta gialla con le scritte nere...la sto sistemando per utilizzarla ancora in alternativa.

    Ho la fortuna di stare a in val Padana a 15 km dalle prime dolci collinette dell' oltrepo quindi per me probabilmente é più facile fare la gamba. Un po' di piatta per qualche uscita poi si possono inserire giri di 40 km a salire con dislivelli di 300/350 mr al 5 medio lunghe circa 3 km
     
  15. MP_nella_BG

    MP_nella_BG Apprendista Passista

    Registrato:
    4 Agosto 2017
    Messaggi:
    803
    Mi Piace Ricevuti:
    6
    Che ti devo dire, la vedo in modo del tutto diverso. Deciderà lui cosa ritiene più giusto fare.

    Io da novellino, con 2 anni di bici, di cui solo questo ancora in corso vissuto in modo più serio - si fa per dire - (3000km circa, da inizio anno ad ora), sulla bici nuova che ho ordinato ci ho fatto montare l'11-32. Perchè ? Molto semplice, come già detto: prediligo pedalare agile e non di potenza. Non vedo che male ci sia a chiedere se possa essere utile o meno un cambio della cassetta, ognuno dirà quello che pensa e stop.

    riguardo l'allenaento, tu hai detto: non ha senso uscire 2 volte a settimana e fare 50-60km in piano, meglio fare due belle salite. Ti copio-incollo le tue parole "no uscire 2 volte e fare che so 50 o 60 in pianura ma esco 2 volte faccio 2 salite e do tutto quello che ho"

    e questo non ha senso, perchè ad esempio, si può uscire in piano, e fare 50-60km ma fatti a tutta, vicini alla FC soglia ed è comunque un allenamento utile. L'equazione km in salita = bene e km in piano = male non ha senso, soprattutto non la consiglierie a chi ha davvero pochi km nelle gambe.
     
  16. dagos

    dagos Maglia Rosa

    Registrato:
    19 Maggio 2013
    Messaggi:
    9.183
    Mi Piace Ricevuti:
    283
    Come al solito il mondo dei cicloamatorsuonati :mrgreen: è un mondo a sè... ognuno con le proprie idee nella convinzione che siano quelle giuste.

    Conrtador che non è uno scarsone sebbene neppure uno specialista delle discese... spesso scende in presa alta, dipende da troppi fattori la presa e non è detto che ciò che vada bene per alcuni debba valere per tutti.
     
  17. MP_nella_BG

    MP_nella_BG Apprendista Passista

    Registrato:
    4 Agosto 2017
    Messaggi:
    803
    Mi Piace Ricevuti:
    6
    Io non ho detto che la presa alta è meglio, ho detto che la USO IO, perchè mi da maggiore sicurezza, essendo un fifone che ha paura delle discese.

    Tutto qua. Credo che su queste cose ognuno debba trovare il suo feeling con la bici, e se si trova bene e senti sicuro in presa alta lo faccia, e invece gli piace la presa bassa, idem.
     
  18. peppe59

    peppe59 Velocista

    Registrato:
    6 Luglio 2011
    Messaggi:
    5.382
    Mi Piace Ricevuti:
    145
    per carità, ognuno fa quello che vuole, così come non è obbligatorio usare il casco o le scarpe con gli attacchi. Certo se il 95% della gente fa una cosa può essere ci sia una ragione. E lascerei stare Contador, che probabilmente in bici sa fare anche l'uncinetto mentre sale lo stelvio
     
  19. Fra_2017

    Fra_2017 Novellino

    Registrato:
    2 Agosto 2017
    Messaggi:
    18
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Intanto grazie ancora dei preziosi consigli ricevuti da tutti: ne farò tesoro!
    Sabato mattina finalmente ho fatto la mia prima salita: ve la racconto brevemente.
    Sono partito da Tencarola direzione Teolo. Dopo una decina di km di riscadamento, al bivio di Villa, metto un rapporto agile (quasi il più agile) e inizio l'ascesa. Circa a metà percorso (tra il 2° e 3° tornante) passo al 34-28 perchè inizio ad essere stanco e ho paura di non arrivare in cima. Tengo sempre la stessa velocità per tutta la salita, circa 13 km/h e salgo tranquillo con il mio passo. Quando inizio a vedere l'"arrivo" sono molto felice e quasi mi dispiace che sia finita la salita (in realtà ero stanco) ma la sensazione di essere arrivato su senza particolari difficiotà mi rende molto felice!
    Decido di non salire ancora verso Castelnuovo per paura di trovarmi in difficoltà e "rovinarmi" la giornata diciamo. Allora scendo verso Treponti e faccio un giro attorno ai Colli Euganei verso Torreglia per poi ritornare a Tencarola. In tutto altri circa 30 km di sali-scendi non impegantivi.
    In conclusione sono molto contento di com'è andata: è stata difficile ma non impossibile e sono molto fiducioso per le prossime uscite. Un po' di rammarico, a mente fredda, per non essere salito ancora un po' verso Castenuovo ce l'ho... ma ritornerò presto!
     
  20. MP_nella_BG

    MP_nella_BG Apprendista Passista

    Registrato:
    4 Agosto 2017
    Messaggi:
    803
    Mi Piace Ricevuti:
    6
    è questa la salita?
    https://www.strava.com/segments/703357

    se è questa direi non male.
     

Condividi questa Pagina