Salite in assenza di fondo - e cosa imparo da queste prestazioni?

Discussione in 'Metodologie di allenamento' iniziata da federico.bdc.gs, 1 Settembre 2017.

  1. federico.bdc.gs

    federico.bdc.gs Pignone

    Registrato:
    1 Maggio 2017
    Messaggi:
    132
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Ciao,

    ho ripreso a fare qualche uscita in bdc a Maggio e piu' seriamente da Luglio, dopo una pausa durata circa 4 anni. Come ho gia' spiegato in altri topic, il motivo dello stop e' un sospetto intrappolamento del nervo pudendo (PNE). Ora pedalo con una sella ISM sport e sono stato messo in sella da un biomeccanico in UK con cui abbiamo fatto delle considerazioni PNE specifiche.

    Breve bio:
    >30 anni, 184cm x 70kg.
    >Corso nelle categorie giovanili (FCI) da esordiente, allievo e juniores + 3 anni da amatore con alcune GF. Attivita' sospesa nel 2003 per problemi urologici.
    >Sport di forza negli anni a seguire, con soddisfazione.
    >Tornato in sella nel 2012-2013 come cicloturista, poi sospeso per PNE.
    >Uso la bici o una standing bike per andare a lavoro, pedalando in piedi.
    >Buon livello di fitness generale, la mia attivita' principale si divide tra Nordic Walking, alpinismo e marcia. Integro con corpo libero/ginnastica a terra e stretching therapy.


    Da Maggio ad oggi ho percorso circa 900km, prima con uscite da 20km (pedalando in piedi) e poi progressivamente con uscite piu' lunghe. Visto il chilometraggio bassissimo, si puo' dunque dire che non ho alcun fondo.

    Sono venuto sulle Dolomiti per alcune escursioni e ho portato con me la bici per qualche uscita. Ne ho fatte 3 negli ultimi 10 giorni, partendo dai circa 800m di Cencenighe. In particolare:

    #1. 51km, 1250m dislivello, con il Belvedere di Colle Santa Lucia da Caprile (7.3km al 6% in 33'44") e questa salita al ritorno (dura!): http://www.salite.ch/12107.asp?Mappa=

    #2. 82km, 1680m dislivello, con Passo Campolongo da Rocca Pietore (dunque Caprile - Arabba - Campolongo). Da Arabba sono 3.9km al 7%, fatta in 17'58". Ritorno sempre dalla salita sopra.

    #3. 70km, 1750m dislivello con Passo Falzarego da Caprile (19.3km al 6%, 1h23'; da Cernadoi 9.5km al 6%, 42'08"). Ritorno sempre dalla salita sopra.

    In queste uscite ho cercato di gestirmi, senza eccedere. Le salite le ho affrontato in modo regolare. La #3 l’ho fatta due giorni dopo la #2, con un’escursione di quasi 6 ore tra le due, per cui ero abbastanza stanco.

    I dati, presi da Strava, mi dicono che i miei tempi per queste 3 salite sono decenti, top 20-25%. Sicuramente nulla di eccezionale, ma per iniziare mi chiedevo:

    1. Se fossero in linea con quello che ci si potrebbe attendere
    2. Se avesse senso farle in prima istanza, vista l’assenza di fondo

    Vorrei poi usare questo topic per analizzare i miei allenamenti nei mesi a venire.

    Grazie mille!
     
  2. ValeXX

    ValeXX Apprendista Velocista

    Registrato:
    15 Luglio 2009
    Messaggi:
    1.569
    Mi Piace Ricevuti:
    69
    Passato agonistico, stop dalla bici ma non da altri sport aerobici, peso basso, testa giusta...
    Se ti alleni costantemente e non ti si ripresenta il problema alle zone basse sei da top 50/60 nelle gf, per me.
    Su fondo e salite, sei tornato alla bici e ti diverti a salire per cui... Sali!
    Tra un pò arriva il freddo, approfittane per rallentare e macinare km senza ammazzarti troppo in salita (che non significa non farne)

    In bocca l lupo (il motore si vede che c'è ;) )
     
  3. el pistolero 95

    el pistolero 95 Scalatore

    Registrato:
    7 Settembre 2011
    Messaggi:
    5.926
    Mi Piace Ricevuti:
    70
    quoto tutto,sopratutto l'ultima parte.visto il passato agonistico ti potrebbe portare ad esagerare
     
  4. federico.bdc.gs

    federico.bdc.gs Pignone

    Registrato:
    1 Maggio 2017
    Messaggi:
    132
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Grazie mille. Avevo gia' in programma di sfruttare bene ancora il mese di Settembre (saro' in Italia) ma senza esagerare, anche perche' la mia attivita' principale per le mie necessita'/PNE rimane la montagna ed il Nordic. Pianifico qualche uscita con salite in Piemonte, nessun giro troppo lungo perche' devo fare attenzione a non rimanere in sella piu' di 3h. Per le GF, anche da allenato avrei numerosi problemi, tra cui il fatto che:

    1. ho sempre digerito male distanze superiori agli 80-90km (anche se in realta' questo dato si basa su uscite da 120-150km che ero solito fare tra i 12 e i 15 anni)

    2. vado piano in discesa per i) evitare vibrazioni eccessive; ii) difficolta' a guidare il mezzo con la mia sella; iii) generale scarsa attitudine e tecnica in discesa.
     
  5. federico.bdc.gs

    federico.bdc.gs Pignone

    Registrato:
    1 Maggio 2017
    Messaggi:
    132
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Certamente. Per fortuna negli anni sono maturato e ho imparato a gestirmi bene. La passione per gli aspetti scientifici delle discipline sportive, inoltre, mi sta aiutando. Terro' bene a mente questo 'remark'.
     
  6. federico.bdc.gs

    federico.bdc.gs Pignone

    Registrato:
    1 Maggio 2017
    Messaggi:
    132
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Oggi ho voluto fare un test. Ho preso come riferimento la salita del Belvedere di Santa Lucia da Caprile (7.3km al 6%) - che avevo fatto in ~34' una decina di giorni fa - e ho provato a farla a tutta/in soglia. Ho dato tutto anche se sono stato molto attento a non fare fuori soglia. Ne e' venuta fuori una prestazione migliore delle mie attese (mi ero dato <32' come obiettivo), ne e' uscito un 29'07". Sono poi sceso a Selva e risalito dall'altro versante e ho aggiunto un'ultima salita da Cencenighe a San Tomaso per un dislivello totale sui 1200m.

    Ho notato alcune cose interessanti:
    1. la mia testa va dove le gambe/cuore/motore non possono al momento andare.
    2. riesco a gestire e distribuire lo sforzo abbastanza bene, ma gli ultimi 500m sono calato decisamente, segno che devo migliorare su questo aspetto.
    3. la differenza in rpm medie tra la volta precedente e questa e' di circa 15 piu' alte oggi, segno che in agilita' riesco a produrre uno sforzo migliore.

    Come posso lavorare specialmente per migliorare sul punto #2?

    Grazie mille!
     
  7. jacknipper

    jacknipper Passista

    Registrato:
    9 Febbraio 2013
    Messaggi:
    4.197
    Mi Piace Ricevuti:
    116
    la risposta è una sola: PM
     
  8. renato65

    renato65 Apprendista Scalatore

    Registrato:
    8 Dicembre 2012
    Messaggi:
    1.911
    Mi Piace Ricevuti:
    49
    Non vorrei smontarti, ma a livello di numeri, devi migliorare parecchio.
    Rispetto a quella prestazione credo di riuscire a fare un pelo meglio io che ho 52 anni, ho iniziato a fare ciclismo da 4 anni senza avere background si sport aerobici, peso un pelo più di te, sono una schiappa e alle GF arrivo decisamente indietro.

    Ti dico pedala e divertiti, ma se hai ambizione di fare dei risultati in gara di strada ne devi fare parecchia!
     
  9. federico.bdc.gs

    federico.bdc.gs Pignone

    Registrato:
    1 Maggio 2017
    Messaggi:
    132
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Ciao Renato, ma figurati, anzi. Se questi risultati fossero qualcosa di eccezionale ci sarebbe di certo qualcosa che non va, visto che ho pedalato pochissimo finora. Inoltre, la mia ambizione non e' quella di fare GF o arrivare nei primi X, e' solo quella di poter pedalare perche' e' la mia passione, di poter riuscire a farlo senza problemi al pudendo o dolori pelvici, e di migliorare per me stesso. Si puo' sempre migliorare.
     
  10. el pistolero 95

    el pistolero 95 Scalatore

    Registrato:
    7 Settembre 2011
    Messaggi:
    5.926
    Mi Piace Ricevuti:
    70
    la risposta è allenamento e controllo del peso.
    il pm lasciamolo a chi fa quella salita in meno di 20'
     
  11. renato65

    renato65 Apprendista Scalatore

    Registrato:
    8 Dicembre 2012
    Messaggi:
    1.911
    Mi Piace Ricevuti:
    49
    Ah, ok. Scusami; avevo capito diversamente. Perché molti si fanno illusioni e poi si scontrano con la "dura realtà".
    Scusa di nuovo se ho interpretato male.

    Buone pedalate, allora.
     
  12. federico.bdc.gs

    federico.bdc.gs Pignone

    Registrato:
    1 Maggio 2017
    Messaggi:
    132
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Grazie. Concordo.
     
  13. federico.bdc.gs

    federico.bdc.gs Pignone

    Registrato:
    1 Maggio 2017
    Messaggi:
    132
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Ma figurati, ci mancherebbe! Anzi, se hai dei consigli su come hai gestito i tuoi allenamenti in salita in questi primi 4 anni, ben venga!
     
  14. jacknipper

    jacknipper Passista

    Registrato:
    9 Febbraio 2013
    Messaggi:
    4.197
    Mi Piace Ricevuti:
    116
    posso chiederti la motivazione di questa tua affermazione?
     
  15. renato65

    renato65 Apprendista Scalatore

    Registrato:
    8 Dicembre 2012
    Messaggi:
    1.911
    Mi Piace Ricevuti:
    49
    In realtà non ho usato strategie particolari, se non di fare quelo che mi piaceva e di alzare gradualmente i miei obiettivi, ma semplicemente nel senso di vedere se riuscivo a fare questo o quello senza pormi obiettivi particolari di velocità.
    Come ti ho detto ho iniziato già da quasi 50enne, ma devo dire, un po' alla volta cose che non avrei pensato quando ho cominciato.
    Quindi nessuna strategia particolare di allenamento, ma solo pedalare.. :-)

    Ho fatto la mia prima GF di 130 km e 2500 metri pochi mesi dopo avere iniziato. E ne ho fatte direi una trentina nei primi anni fino a terminare il lungo 9 colli anche se con i miei tempi (più di 8h 30')

    Adesso ho praticamente smesso di fare GF; mi piace di più fare il "cicloturista sportivo", nel senso che faccio i miei giri cercando di andare abbastanza veloce, per quello che posto e cerco di togliermi la soddisfazione di scalare le vette "mitiche" del ciclismo, per quello che permette la mia residenza e, magari fare qualche giro che mi metta alla prova per il semplice fatto di arrivare alla fine.
     
  16. renato65

    renato65 Apprendista Scalatore

    Registrato:
    8 Dicembre 2012
    Messaggi:
    1.911
    Mi Piace Ricevuti:
    49
    Premesso che non sono io ad avere scritto il post anti PM.
    Tu dirai che il PM serve a tutti, ma 70 kg e 900 di VAM, parliamo di 200 W. In effetti, prima di parlare di PM, si dovrebbe verificare che ci siano le potenzialità per fare dei risultati a livello agonistico. Altrimenti meglio pedalare per divertirsi senza tanto stress.
     
  17. el pistolero 95

    el pistolero 95 Scalatore

    Registrato:
    7 Settembre 2011
    Messaggi:
    5.926
    Mi Piace Ricevuti:
    70
    Il pm non è la soluzione alle sue performance, il pm è uno strumento che se non si sa utilizzare non ci si fa nulla...comunque partendo da 900 di vam credo potrà ampiamente migliorare anche senza pm e preparatore.
     
  18. federico.bdc.gs

    federico.bdc.gs Pignone

    Registrato:
    1 Maggio 2017
    Messaggi:
    132
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Mi piacciono i numeri e gli approcci scientifici agli allenamenti, ma al momento sono cose superflue.
     
  19. frullo81

    frullo81 Passista

    Registrato:
    16 Giugno 2010
    Messaggi:
    4.087
    Mi Piace Ricevuti:
    68
    Forse è vero è un po' presto per passare al pm,si può migliorare molto anche senza all'inizio,però non è che sia da lasciare solo a chi va forte,anzi chi va forte spesso si sa allenare da solo a sensazione e senza preparatore,mentre per chi non è esperto è un grande aiuto perchè fa conoscere la percezione dello sforzo e le proprie caratteristiche fisiche,cosa che il semplice cardio non fa.

    Esempio semplice,qualche tempo fa ho fatto una salita della zona con un compagno di squadra,salita regolare al 4-5% con qualche strappetto,ecco, lui tutti quelli strappetti senza rendersene conto era fuorigiri alla grande,poi ovviamente dove spianava,ossia dove si fa il tempo,non ne aveva più per spingere...ho provato a spiegarglierlo senza successo,ma con un pm avrebbe capito.

    Inviato dal mio LG-D855 utilizzando Tapatalk
     
  20. jacknipper

    jacknipper Passista

    Registrato:
    9 Febbraio 2013
    Messaggi:
    4.197
    Mi Piace Ricevuti:
    116
    non potevo spiegare meglio di [MENTION=24867]frullo81[/MENTION] e il suo esempio
    il PM non serve solo a chi ha tati w
    posto poi che 200w su 70kg, pur non essendo tanti, sono una buona base di partenza: soprattuto se, come ho letto, ha appena re-iniziato
     

Condividi questa Pagina