Stelvio, Gavia e Sellaronda

Discussione in 'Itinerari per la bdc' iniziata da kkriminal, 6 Luglio 2017.

  1. Diego 61

    Diego 61 Pedivella

    Registrato:
    11 Marzo 2011
    Messaggi:
    390
    Mi Piace Ricevuti:
    38
  2. danieletesta79

    danieletesta79 Apprendista Cronoman

    Registrato:
    1 Settembre 2012
    Messaggi:
    3.245
    Mi Piace Ricevuti:
    259
  3. giordanofavini

    giordanofavini Pignone

    Registrato:
    23 Marzo 2006
    Messaggi:
    103
    Mi Piace Ricevuti:
    3
    Ad oggi 15 aprile, stelvio e gavia sono chiusi.a tal proposito domando a chi mi sa rispondere se e' possibile provare a salire lo stesso o se c'è pericolo di trovare la strada ostruita dalla neve , o peggio di cacciarsi nei guai in caso di valanghe o altro.dovrò andare in zona tra 3 settimane e mi piacerebbe provare salire il gavia
     
    #43 giordanofavini, 15 Aprile 2018
    Ultima modifica: 15 Aprile 2018
  4. arwen

    arwen Apprendista Scalatore

    Registrato:
    23 Settembre 2013
    Messaggi:
    2.170
    Mi Piace Ricevuti:
    221
    Fra 3 settimane potrebbero cambiare molte cose, al momento a 1600/1700 m c'è ancora neve e non si sale, ieri ho provato a fare un giro sullo Stelvio e sono riuscita a fare 5 km, oltre non si passa
     
  5. dave_and_roll

    dave_and_roll Apprendista Velocista

    Registrato:
    9 Settembre 2009
    Messaggi:
    1.313
    Mi Piace Ricevuti:
    26
    Il gavia spesso viene aperto anche dopo lo Stelvio e rimane anche più freddo. Io personalmente nn lo farei a strada chiusa, pericolo valanghe. Sai, se trovi neve giri e torni indietro, se ti becca una valanga rischi di trovarti parecchio di sotto. Molto meglio, se proprio si vuole fare i passi a strada chiusa, farli appena chiudono. Però se ti succede qualcosa...
     
  6. giordanofavini

    giordanofavini Pignone

    Registrato:
    23 Marzo 2006
    Messaggi:
    103
    Mi Piace Ricevuti:
    3
    grazie. immaginavo fosse a dir poco imprudente.
    da noi dicono: zucca e melone hanno la loro stagione.....parole sante
     
  7. dave_and_roll

    dave_and_roll Apprendista Velocista

    Registrato:
    9 Settembre 2009
    Messaggi:
    1.313
    Mi Piace Ricevuti:
    26
    ...già.
    Se vuoi cavarti la voglia di fare qualche passo alpino puoi sempre puntare su quelli sempre aperti: Maloja, Julier, Lenzerheide, Bernina, Ofenpass Foscagno, Eira, Tonale, quasi tutte le dolomiti, etc etc etc. Io, a parte quest'anno che ho avuto qualche problemino e il meteo non è stato particolarmente favorevole, in genere da dicembre una volta al mese (ripeto, meteo permettendo), faccio una scampagnata su maloja+julier o bernina + julier (sono i più vicini a casa mia) in periodo invernale. Ripeto: parlando di inverno pieno bisogna scegliere bene il giorno. io preferibilmente vado di sabato e ci devono essere almeno 3-4 giorni prima senza alcuna precipitazione. le temperature poi devono essere possibilmente non inferiori ai -10, grado più grado meno (quest'anno ha buttato giù tantissima neve e ha fatto parecchi giorni con temperature a sankt moritz e silvaplana attorno ai -20, onestamente è troppo freddo, non mi diverto).
    Questo per il pieno inverno. Ora le temperature sono più miti (2 weekend fa a scendere da lenzerheide e dal maloja non ho messo né i guanti né il sottocasco, per darti l'idea. Era una giornata eccezionale) e non c'è neanche tutta la gente che va a sciare e non è ancora iniziata la stagione estiva, è forse il periodo migliore.
    poi tra 3 settimane è probabile che aprano anche altri passi (frana permettendo il 27/04 aprirà lo Splugen e forse il San Bernardino).
    Io non cercherei rogne...
     
    #47 dave_and_roll, 16 Aprile 2018 alle 08:12
    Ultima modifica: 16 Aprile 2018 alle 09:44
  8. Scaldamozzi ogni tanto

    Scaldamozzi ogni tanto Apprendista Velocista

    Registrato:
    23 Ottobre 2015
    Messaggi:
    1.590
    Mi Piace Ricevuti:
    80
    La situazione è questa:
    http://webcam.popso.it/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/3

    Nei luoghi in piano e aperti ci sono 2-3 m di neve, nei canaloni o nei punti dove il vento accumula la neve molti di più.
     

Condividi questa Pagina