Chiudi
Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questa finestra acconsenti all'utilizzo dei cookies e approvi la nostra informativa sulla privacy.

Telaio in grafene

Discussione in 'Bici e telai' iniziata da Bruno Rabolini, 20 Luglio 2016.

  1. Bruno Rabolini

    Bruno Rabolini Pignone

    Registrato:
    15 Luglio 2016
    Messaggi:
    197
    Mi Piace Ricevuti:
    18
  2. patroclo

    patroclo via col vento

    Registrato:
    8 Aprile 2015
    Messaggi:
    2.404
    Mi Piace Ricevuti:
    27
  3. schillaci

    schillaci Gregario

    Registrato:
    27 Febbraio 2010
    Messaggi:
    604
    Mi Piace Ricevuti:
    8
    Leggendo sotto....

    What exactly is this frame made of?

    Is the frame made completely from graphene? Well, no.
    The frame contains just a minimum 1 per cent of the material, which is hooked together with an epoxy resin and later layered with one level of carbon-fibre. Is it the lightest frame we’ll ever see? Not this one, as the first frame presented weighs around 750 grams, which is actually the same weight as the frame of the Pinarello Dogma F8Xlight that Chris Froome is riding at the Tour de France.

    At the presentation of the new graphene frame, Dassi CEO and founder Stuart Abbot (a former aerospace design engineer for Rolls Royce) said that the weight of the frame could go down of a further 200 grams in the future. And further down the line, Dassi claims that it could be able to present a 350g frame, but there are issues with the layering process that need to be ironed out (the graphene sheets were narrower than expected and harder to work with) meaning that for now their frames composed of six layers of graphene composite material on the inside, and one layer of carbon-fibre on the outside
     
  4. Bruno Rabolini

    Bruno Rabolini Pignone

    Registrato:
    15 Luglio 2016
    Messaggi:
    197
    Mi Piace Ricevuti:
    18
    Entro su un campo minato, ne so veramente poco.
    La più recente innovazione in campo bdc è stato con i tubolari Vittoria in grafene, veramente interessanti.
    Non ho voglia di andare su wikipedia, quindi vado a braccio. Questo materiale, sviluppato da due ricercatori russi presso l'Università di Glaslow e per il quale hanno ricevuto il Nobel per la chimica se non erro nel 2006 (poi vado a vedere, magari ho preso un granchio colossale), consiste di una struttura a base di carbonio disposta su un piano monodimensionale a struttura esagonale. Ha trovato applicazione sia per la pulizia della superficie delle acque (inquinamento) che per i display flessibili. Incredibile.
    Il maggior prodiuttore di grafene penso sia in Lombardia (ma potrei sbagliare).
    Insomma, c'è di che entusiasmarsi.
    Scusa per il pistolotto.
    Ciao, Bruno.
     
  5. Bruno Rabolini

    Bruno Rabolini Pignone

    Registrato:
    15 Luglio 2016
    Messaggi:
    197
    Mi Piace Ricevuti:
    18
  6. patroclo

    patroclo via col vento

    Registrato:
    8 Aprile 2015
    Messaggi:
    2.404
    Mi Piace Ricevuti:
    27
    uauuu....grande Rabolini . non lasciarci , rimani qui' ti prego.o-o
     
  7. bradipus

    bradipus Moderator
    BDC Staff

    Registrato:
    23 Luglio 2009
    Messaggi:
    17.595
    Mi Piace Ricevuti:
    2.250
    "Potrebbe pesare" 350 grammi, ma quello presentato è di 750.

    Ne riparliamo quando presenteranno quello da 350...
     
  8. Ser pecora

    Ser pecora Diretur
    BDC Staff

    Registrato:
    16 Aprile 2004
    Messaggi:
    14.698
    Mi Piace Ricevuti:
    2.251
    Ecco...tra l'altro il Grafene (quello vero) al momento costa circa 700$ per 5gr...:roll:
     
  9. Bruno Rabolini

    Bruno Rabolini Pignone

    Registrato:
    15 Luglio 2016
    Messaggi:
    197
    Mi Piace Ricevuti:
    18
    Cavolo!
    Se ti può consolare sviluppare un grammo di antimateria (atomi con le cariche rovesciate) al Cern costa 62 miliardi di dollari.
    Si potrebbe ripiegare sul plutonio, più conveniente, solo 4000 dollari al grammo.
    Scherzavo.
    Ciao, Bruno.
     
  10. bingo

    bingo Pignone

    Registrato:
    8 Agosto 2008
    Messaggi:
    221
    Mi Piace Ricevuti:
    3
    Il Grafene è il materiale più duro che esiste. Sicuramente si può fare un telaio di quel peso, rimane ugualmente indistruttibile, ma non si conosce poi la rigidità.
     
  11. mika

    mika Ammiraglia

    Registrato:
    9 Novembre 2007
    Messaggi:
    19.530
    Mi Piace Ricevuti:
    363
    Su 750 grammi mettiamo che 500 siano di grafene

    (500/5)x700 = 70.000 verdoni. Ricarichi e tutto, meno di 250.000 dollari non lo paghi.

    Salto....
     
  12. Ser pecora

    Ser pecora Diretur
    BDC Staff

    Registrato:
    16 Aprile 2004
    Messaggi:
    14.698
    Mi Piace Ricevuti:
    2.251
    In realtà non funziona cosi'. Il grafene (o altri nanomateriali del genere) vengono usati per migliorare le caratteristiche della fibra di carbonio utilizzandone quantità minime.
    Al momento restano cmq troppo care.
     
  13. mika

    mika Ammiraglia

    Registrato:
    9 Novembre 2007
    Messaggi:
    19.530
    Mi Piace Ricevuti:
    363
    Non è comunque un qualcosa per la quale i costi di progettazione/produzione negli anni di possano ammortizzare con una diffusione ampia, oppure potrà avvenire solo in maniera parziale, mi sembra di capire, viste le procedure di estrazione.
     
  14. Ser pecora

    Ser pecora Diretur
    BDC Staff

    Registrato:
    16 Aprile 2004
    Messaggi:
    14.698
    Mi Piace Ricevuti:
    2.251
    Un produttore italiano ha provato ad utilizzare il fullerene su un proprio telaio con risultati eccezionali in termini di maggior robustezza a parità di peso. Per ora è troppo caro, ma arriverà tra qualche anno.
     
  15. mika

    mika Ammiraglia

    Registrato:
    9 Novembre 2007
    Messaggi:
    19.530
    Mi Piace Ricevuti:
    363
    Se lo godranno le generazioni future allora. Ormai sono vecchio o-o
    Comunque sarà un progresso importante.
     
  16. mika

    mika Ammiraglia

    Registrato:
    9 Novembre 2007
    Messaggi:
    19.530
    Mi Piace Ricevuti:
    363
    Comunque prima dell'inverno prenderò i nuovi Sci Head WC Rebels I-Speed Pro con Graphene..vediamo rispetto ai miei vecchi WC come vanno. Non sò che riferimento possa essere, ma sempre di G si parla.
     
  17. tombazosana

    tombazosana Apprendista Velocista

    Registrato:
    31 Dicembre 2010
    Messaggi:
    1.703
    Mi Piace Ricevuti:
    281
    Non servono a niente.... solo a far ingrassare il commerciante di turno visto a debacle che stanno avendo contro i telai cinesi....

    si parte piano e dopo si rallenta..
     
  18. dagos

    dagos via col vento

    Registrato:
    19 Maggio 2013
    Messaggi:
    9.647
    Mi Piace Ricevuti:
    453
    Di sicuro ti scapperanno da sotto i piedi, dovrei tornare ai vecchi lacci con elastico :-x
     
  19. flavio-resana

    flavio-resana Maglia Gialla

    Registrato:
    16 Ottobre 2009
    Messaggi:
    10.476
    Mi Piace Ricevuti:
    541
    per esperienza personale (sci di alto livello in quanto facevo gare poi mollato per mancanza di fondi...).

    Quando iniziai ero nel passaggio dallo sci "normale" a quello con soletta in graffite e nuovi tipi di lamina, e nuove sciancrature...
    purtroppo non mi sono poi evoluto nella sciata "Moderna", ma viaggio, nonosante tutto, a fare tempi quasi ai top dei master e senza materiale top di gamma.

    Il grafene, a detta degli esperti, non aiuterà moltissimo in termini di prestazioni, forse più leggeri gli sci e solette più prestazionali, ma il grosso della partita si giocherà sul ritorno a Raggi più corti.:mrgreen:

    http://www.skiforum.it/forum/showthread.php?t=82277

    ottimo commento sul post degli sci Head...
    effettivamente il grafene sembra solo una trovata.
     
  20. mika

    mika Ammiraglia

    Registrato:
    9 Novembre 2007
    Messaggi:
    19.530
    Mi Piace Ricevuti:
    363

    OT
    Vedremo.
    Raggi più corti...se c'è pista libera il GS lo deformi. Se ti vuoi divertire nel traffico un raggio 15 è sufficiente. Elan Amphibio 16, per divertirsi il top.
    FINE OT
     

Condividi questa Pagina