TRIATHLON, alleniamoci insieme (parte 3)

Discussione in 'Triathlon' iniziata da samuelgol, 28 Gennaio 2016.

  1. Darius

    Darius Apprendista Cronoman

    Registrato:
    18 Ottobre 2005
    Messaggi:
    3.596
    Mi Piace Ricevuti:
    73
    Hai ragione, in effetti 21K fatti a ritmo bradipo ti uccidono il cervello :mrgreen:
     
  2. N3bbia

    N3bbia Passista
    [Zwift] Team BDC

    Registrato:
    27 Agosto 2012
    Messaggi:
    4.502
    Mi Piace Ricevuti:
    77
    ieri
    nuoto pausa pranzo: risc +10x100B1 + 2x500A2. cercando di rimmeter metri nella braccia.

    sera 9km [MENTION=24800]medio[/MENTION]. non vado più veloce di prima mi pare ma la sensazione è di far meno faticaa parità di ritmo e di reggere di più. i bpm confermano più o meno
     
  3. marconovelli

    marconovelli Apprendista Scalatore

    Registrato:
    21 Ottobre 2005
    Messaggi:
    2.473
    Mi Piace Ricevuti:
    7
    Personalmente capisco il discorso sui ritmi "noiosi", ma l'errore che si fa spesso nella preparazione degli Im è appunto quello di non allenare i ritmi che si corrono in gara. Nei famosi "combinatoni" non correrei troppo forte, già il medio è un ritmo che non riuscirete a tenere in gara, provate a controllare il vosto personale nell'IM e andate a vedere a che ritmo corrisponde. Quando correvo IM il mio ritmo medio era intorno ai 4.50"/km (3.23' il mio best nella maratona IM) , ma correvo poco sotto i 4'30" (avevo un personale in mezza di 1'22" e maratona 2.56') perchè camminavo ad ogni ristoro, dal primo all'ultimo. In allenamento facevo per esempio 4x3 km a 4'30" rec. 1 km a 5'/5'15" il tutto dopo 1 oretta / 1 oretta e mezza di bici , magari con lavori a ritmo gara. E' importantissimo simulare il più possibile tutte le situazioni che si potrebbero presentare in gara, non credo che quando vi troverete ad andare piano, vi mettiate a fare variazioni al medio ecc per non "annoiarvi"...
     
  4. N3bbia

    N3bbia Passista
    [Zwift] Team BDC

    Registrato:
    27 Agosto 2012
    Messaggi:
    4.502
    Mi Piace Ricevuti:
    77
    ciao Marco,

    rispondo per me, io ho il medio come sessione qualitativa max 1 volta a settimana, nel senso che ritmi superiori sono per me rischiosi. tutto il resto è della gran Z2 o fondo lento ....magari accelerando un po nel finale.

    Però vale anche il principio che se ho meno tempo (anche solo per il fatto che non voglio/posso star 3h di fila sulle gambe) accelero un po.

    per come la intendo io SE si riesce a correre bene un IM, e per 'bene' intendo ad un ritmo consono alle proprie possibilità, lo si corre al ritmo del fondo lento o qualcosa in più ma il fondo lento non è l unico mezzo allenante per la maratona, è sicuramente insostituibile ma anche integrabile.

    non ho mai saputo quantificarlo e/o definirlo ma nello sport di endurance vale il principio che per coprire bene la distanza X non devo per forza percorrerla in allenamento ma posso far anche roba più breve con magari più qualità.

    purtroppo applicavo meglio sto principio ai tempi di atletica e nuoto...nell IM forse è meglio che sto zitto...non ne imbrocco una :bua:
     
  5. marconovelli

    marconovelli Apprendista Scalatore

    Registrato:
    21 Ottobre 2005
    Messaggi:
    2.473
    Mi Piace Ricevuti:
    7
    Logicamente non si può "campare" si solo fondo lento, ma gli allenamenti chiave devono essere fatti sui ritmi gara. Poi c'è l'errata convinzione che se riesco a correre x km a 4'40" (per esempio), potrò correrli facilmente a 5' ...non è assolutamente così
     
  6. N3bbia

    N3bbia Passista
    [Zwift] Team BDC

    Registrato:
    27 Agosto 2012
    Messaggi:
    4.502
    Mi Piace Ricevuti:
    77
    scusa ma non ho capito l ultima frase. se corro 10k a 4'40 , non farò meno fatica a correrli a 5' ?? meno BPM per dirne una
     
  7. NormaJean

    NormaJean Gregario

    Registrato:
    25 Gennaio 2013
    Messaggi:
    697
    Mi Piace Ricevuti:
    2
    Ieri ho iniziato ufficialmente la preparazione per la stagione 2018, sempre con l'aiuto del coach cosi mi fa andare "forte", allenare di meno e soprattutto non mi fa scoppiare prima della gara obbiettivo.
    Corsa in Z2 con variazioni da 1' in Z5. C'è da lavorare
     
  8. marconovelli

    marconovelli Apprendista Scalatore

    Registrato:
    21 Ottobre 2005
    Messaggi:
    2.473
    Mi Piace Ricevuti:
    7
    Forse "organicamente" puoi farcela, ma "meccanicamente" parliamo di due cose diverse. Non dare per scontato che i BPM siano più bassi, arrivi da una situazione di affaticamento soprattutto muscolare (180 km bici e nuoto) non indifferente e , soprattutto, con le riserve energetiche totalmente diverse da quelle che hai in allenamento. Ecco quindi che potresti avere battiti anche più alti. Per quanto riguarda la meccanica di corsa, sicuramente sarai più "pesante" e gli appoggi saranno meno rapidi , con conseguente maggior impegno muscolare e quindi una meccanica di corsa diversa da quella per cui ti sei allenato a ritmi più alti. Ecco quindi che a 5' farai molta più fatica muscolare che in allemanto a 4'30" e quindi anche il discorso BPM potrebbe essere totalmente diverso. Anche l'aspetto mentale non va trascurato, a volte è più difficile correre piano che andare fuori giri...
     
  9. marconovelli

    marconovelli Apprendista Scalatore

    Registrato:
    21 Ottobre 2005
    Messaggi:
    2.473
    Mi Piace Ricevuti:
    7
    inizio preparazione subito con Z5? azz....
     
  10. N3bbia

    N3bbia Passista
    [Zwift] Team BDC

    Registrato:
    27 Agosto 2012
    Messaggi:
    4.502
    Mi Piace Ricevuti:
    77
    ah ok d accordo. avevo capito che dicevi in generale, anche nei 10k secchi.

    Nell IM è pure peggio, son sempre sceso relativamente male dalla bici e la corsa non l ho mai espressa a livello.

    oggi intanto mi faccio un po di 300 in vasca cercando di metter metri nella braccia ma con occhio alla tecnica. non farò il mio pb nel nuoto sicuro visto che mi manca un po il volume ma uscir relativamente fresco è fattibile
     
  11. jack.ciclista

    jack.ciclista Apprendista Scalatore

    Registrato:
    29 Agosto 2012
    Messaggi:
    1.878
    Mi Piace Ricevuti:
    29
    Condivido, anche nella sola corsa, soprattutto per chi come me ha un fisico imponente. Se vado troppo piano per parecchio tempo ginocchia, anche e quadricipiti soffrono parecchio. Piuttosto faccio solo 20 minuti ma a ritmo più allegro.
     
  12. NormaJean

    NormaJean Gregario

    Registrato:
    25 Gennaio 2013
    Messaggi:
    697
    Mi Piace Ricevuti:
    2
    Erano variazioni davvero brevi seguite da recupero abbondante. E' quello che mi ha impostato il coach quindi mi fido.
     
  13. N3bbia

    N3bbia Passista
    [Zwift] Team BDC

    Registrato:
    27 Agosto 2012
    Messaggi:
    4.502
    Mi Piace Ricevuti:
    77
    swim: 8x300 B1 (il primo anche come riscaldamento) 50 deaff .

    Stasera un impegno mi fa saltar la bici quindi la corsa di domani diventa un combinatino blando 1h + 50'.

    Domani visita nutrizionista..vediamo come 'chiudo' la stagione :)
     
  14. marconovelli

    marconovelli Apprendista Scalatore

    Registrato:
    21 Ottobre 2005
    Messaggi:
    2.473
    Mi Piace Ricevuti:
    7
    Mi sembra quantomeno strano iniziare la preparazione con questi lavori, mai successo.
     
  15. jack.ciclista

    jack.ciclista Apprendista Scalatore

    Registrato:
    29 Agosto 2012
    Messaggi:
    1.878
    Mi Piace Ricevuti:
    29
    Da qualche parte avevo letto qualcosa su una preparazione "rovesciata", ovvero prima lavori corti ed intensi e pian piano diminuire l'intensità per aumentare la distanza e la durata.
     
  16. marconovelli

    marconovelli Apprendista Scalatore

    Registrato:
    21 Ottobre 2005
    Messaggi:
    2.473
    Mi Piace Ricevuti:
    7
    Sì, l'avevo letto anche io, abbastanza discutibile anche se le motivazioni non erano proprio campate in aria, ma questo tipo di lavoro non rientra nei lavori di velocità
     
  17. NormaJean

    NormaJean Gregario

    Registrato:
    25 Gennaio 2013
    Messaggi:
    697
    Mi Piace Ricevuti:
    2
    [MENTION=3125]marconovelli[/MENTION] mi fido di quello che mi fa fare (e tu conosci e credo stimi il mio coach ;-)), mi sono affidato a lui per la stagione 2017 poi interrotta per motivi personali ma i risultati erano più che promettenti, sinceramente non ero mai andato cosi "forte" e bene.
     
  18. IlNigno

    IlNigno Apprendista Cronoman

    Registrato:
    13 Agosto 2010
    Messaggi:
    2.704
    Mi Piace Ricevuti:
    50
    Ti stai allenando senza obbiettivo gara(sprint/olimpico/medio per non parlare di IM dove lì è "quasi" un altro sport)e senza pedalare.Dura fare confronti.
     
  19. IlNigno

    IlNigno Apprendista Cronoman

    Registrato:
    13 Agosto 2010
    Messaggi:
    2.704
    Mi Piace Ricevuti:
    50
    Approfitto del [MENTION=3125]marconovelli[/MENTION].Un "approccio" del genere è quello che dovrei avere per preparare una maratona?
    Te lo chiedo perchè ad Aprile ho intenzione di farne una.Poi bombarderò un po' tutti per metodo e consigli.
     
  20. marconovelli

    marconovelli Apprendista Scalatore

    Registrato:
    21 Ottobre 2005
    Messaggi:
    2.473
    Mi Piace Ricevuti:
    7
    Sì sì conosco bene :) se le cose con te hanno funzionato va benissimo, l'allenamento deve essere appunto cucito addosso ad ogni atleta , una sorta di abito su misura
     

Condividi questa Pagina