un, due, Trek...stella (parte ottava)

maurocip

Scalatore
16 Luglio 2014
6.221
1.958
Terni, Umbria
Bici
Cervélo R3 Disk Di2 || Cannondale SuperX || Focus Raven Lite||
mentre sul marketing sei proprio fuori strada dato che il suo compito è creare un bisogno dove questo non c’è ...
mentre il compito dell'utente/cliente è valutare se quello che il marketing propone è per creare un bisogno che lui ha o meno ;-)
Io valuto, pondero, provo e poi decido.
Nella fattispecie ho provato a lungo (MTB ma soprattutto con la gravel, che uso più come muletto invernale) i dischi e mi sono detto che appena le case produttrici li avessero proposti a condizioni decenti ci sarei passato.

ah dimenticavo, prima della gravel ero tra quelli convinti che i dischi avessero un senso solo per la MTB e che per una BDC fossero più che altro un vezzo... ;-)

p.s. il cambio elettronico non serve ad una mazza, non migliora né performance né prestazioni, non è più sicuro (o meglio, magari qualche cambiata a cavolo te la evita), costa troppo, è un'altra cosa che si scarica, ma ora che ce l'ho mi piace un sacco, soprattutto in modalità semiautomatica... ecco questo sicuramente è un "lusso" una cosa prescindibile, come i sedili in pelle in macchina...
 
  • Like
Reactions: GiaMatteoImpera

 

m.buti

Pedivella
28 Maggio 2009
319
83
surreale...
volete i rim e la bici più leggera? tenetevela.
Ma voler dimostrare che un sistema antico come il cucco sia più efficiente di un sistema che alberga in tutti i tipi di veicolo, magari senza nemmeno averlo provato, è appunto surreale.
Io come tutti ho avuto bici con i freni tradizionali, ci ho fatto giri asciutti e bagnati, ed ora ho i dischi. Pesa di più la bici? chissenefrega, in discesa la frenata è più modulabile, progressiva, potente, irrilevante se c'è l'acqua (le piste frenanti bagnati come minimo devono essere tenute asciutte con colpetti di freno, altrimenti quando arriva la frenata vera vai lungo)...
Io che sono scarso affronto le discese con molta tranquillità in più e così tutti quelli che in bici più che fare i fenomeni pensano ad avere condizioni di maggior serenità nell'uso giornaliero.

Surreale appunto, come quelli che contestavano le fotocamere digitali dicendo che solo quelle a pellicola erano la vera fotografia...
Non devo dimostrare né convincere nessuno, ma piantatela di dare del cretino a chi non la pensa come voi (e magari ha pure ragione): i freni a disco sono stati una scelta ponderata e non perchè ho abboccato al marketing.
 

bicimix

Ammiraglia
6 Agosto 2009
19.290
596
ABRUZZO sulla costa adriatica!
Bici
Bike of the year award 2015!!!
mentre il compito dell'utente/cliente è valutare se quello che il marketing propone è per creare un bisogno che lui ha o meno ;-)
Io valuto, pondero, provo e poi decido.
Nella fattispecie ho provato a lungo (MTB ma soprattutto con la gravel, che uso più come muletto invernale) i dischi e mi sono detto che appena le case produttrici li avessero proposti a condizioni decenti ci sarei passato.

ah dimenticavo, prima della gravel ero tra quelli convinti che i dischi avessero un senso solo per la MTB e che per una BDC fossero più che altro un vezzo... ;-)

p.s. il cambio elettronico non serve ad una mazza, non migliora né performance né prestazioni, non è più sicuro (o meglio, magari qualche cambiata a cavolo te la evita), costa troppo, è un'altra cosa che si scarica, ma ora che ce l'ho mi piace un sacco, soprattutto in modalità semiautomatica... ecco questo sicuramente è un "lusso" una cosa prescindibile, come i sedili in pelle in macchina...
Mi ricordo che quando, oramai un po’ di anni fa, uscì il primo cambio elettronico e tutti a dire che di li a poco sarebbe scomparso il cambio meccanico ...poi la storia ma conosciamo tutti.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 
  • Like
Reactions: BrunoDM

m.buti

Pedivella
28 Maggio 2009
319
83
Io non ho dato del cretino a nessuno,casomai è il contrario.
Solo dopo aver fatto i dovuti confronti ho preferito il sistema vecchio come il cucco ,specialmente quello direct mount.
 
  • Like
Reactions: Don Perigon

pietro1973

:angrymod:
Membro dello Staff
13 Aprile 2011
7.150
1.418
Granducato di Toscana
Bici
tutte rigorosamente nere
Mi ricordo che quando, oramai un po’ di anni fa, uscì il primo cambio elettronico e tutti a dire che di li a poco sarebbe scomparso il cambio meccanico ...poi la storia ma conosciamo tutti.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Tu pensi davvero che sia la stessa cosa e soprattutto visto quello che sta accadendo al mercato pensi davvero che i rim resisteranno ancora x quanto????

Io non ho dato del cretino a nessuno,casomai è il contrario.
Solo dopo aver fatto i dovuti confronti ho preferito il sistema vecchio come il cucco ,specialmente quello direct mount.
Scusa dove e chi lo ha affermato?????
 

SerVantes

Gregario
22 Ottobre 2014
559
40
Bici
Madone5s
Mettiamola così: io sono scarso in discesa e pure fifone...
La Nove colli di ieri, con strada sempre umida e pezzi in cui vi erano veri e propri traversi bagnati, spesso dietro una curva, li ho affrontati con una sicurezza impensabile grazie ai dischi.
Un paio di curve le ho sbagliate e con i dischi ho potuto correggere senza nemmeno avere paura, con i rim me la sarei fatta sotto (o forse peggio).

Quindi per il ciclista medio i dischi sono un grande vantaggio soprattutto in condizioni avverse. Se rinasco Pro, allora potrei anche fregarmene dei dischi.
Non è mia intenzione dire cosa è meglio o peggio ma ho fatto la stessa gara nelle stesse condizioni e gli ultimi 20Km sotto una pioggia battente senza freni a disco e tutto in sicurezza quando dovevo frenare frenavo (e sono uno che in discesa va piano non vivo di bici e l'osso del collo mi serve per altro) la sicurezza in frenata te la dai da solo come guidi la bici non te lo dà il sistema frenante. Se uno si sente più sicuro coi dischi che dischi siano se uno si sente altrettanto sicuro coi rim che li usi.

Ho letto tutti i vostri commenti sul disco contro rim e non capisco certi ragionamenti di qualcuno, quindi questo sarà il mio unico messaggio in merito perché tanto quando uno non vuole capire, non capisce.

Cito il tuo messaggio Golias perché mi è saltata subito all’occhio una tua frase. Cito testualmente “che senso ha spendere una cifra considerevole se poi cambia poco/niente?” . Ecco, ma tu non eri quello del garmin varia? Mi stai dicendo che preferisci avere un radar posteriore piuttosto che un impianto frenante degno di questo nome? Cioè ma vi è tanto difficile capire che i dischi, anche quando uscite per una tranquillissima uscita di scarico, vi possono togliere da brutte situazioni che vi possono capitare come magari qualcuno che si para davanti a voi all’improssivo?! Guardate i dischi solo come livello di prestazioni, grammi in più etc etc, ma non capite che i dischi vi aiutano in caso di frenate d‘Emergenza che possono capitare sovente in qualsiasi uscita. Ricordatevi sempre che un freno rim, rallenta. Un disco, frena.

Golias, ovviamente non ho nulla contro te, neanche ti conosco. Però, e parlo in generale, a volte si cerca di trovare sempre una scusa per dire che quello che abbiamo è meglio di altro che non possediamo.
Onestamente non mi sembra tanto una cavolata avere il radar....... poi dischi o no se ti arriva davanti qualcosa all'improvviso dubito che si riesca ad inchiodare all'istante quindi tutto è relativo.
 
  • Like
Reactions: Don Perigon

Tabione

Apprendista Cronoman
21 Marzo 2011
3.254
687
Bici
Trek Madone 9 project one
Mi ricordo che quando, oramai un po’ di anni fa, uscì il primo cambio elettronico e tutti a dire che di li a poco sarebbe scomparso il cambio meccanico ...poi la storia ma conosciamo tutti.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Andrea, scusa, ma tu non eri uno di quelli che “no, il cambio elettronico neanche se me lo regalano” e, dopo averlo provato, lo utilizzi con soddisfazione?

Vedrai che una volta che proverai il disco sulla tua futura emonda disc ti domanderai come non hai potuto farlo prima.

Io che uso il di2 ormai da anni, e con molta soddisfazione, concordo con Maurocip. Il di2 è spettacolare, ti “aiuta” (non che vai più forte ovviamente) e ti permette di fare cose che con il meccanico non puoi ma, senza ombra di dubbio, il disco è un vantaggio decisamente più grande. E non vi è direct mount che tenga
 
  • Like
Reactions: scico and maurocip

Tabione

Apprendista Cronoman
21 Marzo 2011
3.254
687
Bici
Trek Madone 9 project one
Non è mia intenzione dire cosa è meglio o peggio ma ho fatto la stessa gara nelle stesse condizioni e gli ultimi 20Km sotto una pioggia battente senza freni a disco e tutto in sicurezza quando dovevo frenare frenavo (e sono uno che in discesa va piano non vivo di bici e l'osso del collo mi serve per altro) la sicurezza in frenata te la dai da solo come guidi la bici non te lo dà il sistema frenante. Se uno si sente più sicuro coi dischi che dischi siano se uno si sente altrettanto sicuro coi rim che li usi.



Onestamente non mi sembra tanto una cavolata avere il radar....... poi dischi o no se ti arriva davanti qualcosa all'improvviso dubito che si riesca ad inchiodare all'istante quindi tutto è relativo.
Il mio pensiero sul radar l’ho già espresso. Però, per favore, non paragonatemi (a livello di sicurezza) il radar con un sistema disc, ma di che parliamo, dai su.

Il radar ti dice che hai una macchina, o più macchine dietro le tue spalle, ma non sai a che distanza ti supereranno e non sai se il guidatore è distratto dal telefono e ti sta investendo. Ti dice solo che la macchina sta arrivando.
Il disco ti permette una frenata DECISAMENTE migliore, più pronta, sempre efficace, mai lunga e con pochissima forza sulla leva. Questo ti permette di evitare, con più probabilità, di evitare ostacoli o situazioni di pericolo che si possono presentare durante la marcia.

Comunque, in merito a questo discorso, mi taccio. Sembra di parlare con persone che non voglio comprendere.

Ripeto, se siete contenti con i freni classici, ben venga, non mi cambia nulla

✌
 

Don Perigon

Maglia Gialla
1 Agosto 2013
11.726
785
Trecase (NA) sotto il Vesuvio collinetta sul mare
Bici
Trek madone RSL /Trek madone 9 H2 /Madfiber /DT Swiss RRC dicut 46T /Spada oxygeno, breva 30 e 38
Non è mia intenzione dire cosa è meglio o peggio ma ho fatto la stessa gara nelle stesse condizioni e gli ultimi 20Km sotto una pioggia battente senza freni a disco e tutto in sicurezza quando dovevo frenare frenavo (e sono uno che in discesa va piano non vivo di bici e l'osso del collo mi serve per altro) la sicurezza in frenata te la dai da solo come guidi la bici non te lo dà il sistema frenante. Se uno si sente più sicuro coi dischi che dischi siano se uno si sente altrettanto sicuro coi rim che li usi.



Onestamente non mi sembra tanto una cavolata avere il radar....... poi dischi o no se ti arriva davanti qualcosa all'improvviso dubito che si riesca ad inchiodare all'istante quindi tutto è relativo.
Carissimo amico @SerVantes condivido appieno la Tua disanima sui freni a disco pur avendoli provati su più bdc Trek Wilier Cannondale Specialized Scott Giusto per nominare i marchi più famosi, orrendi esteticamente e poi a livello personale anche inutili io vivendo in Campania e godendomi la mia costiera Sorrentina e anche quella Amalfitana dimmi un pò quando avrò il problema della pioggia :azz
Ps non essendoci incontrati quest'anno in occasione della Novecolli almeno una scalata sul santuario di Montevergine la dobbiamo far insieme da vecchi amici sulle nostre Trek quali siamo anche se tu sei giovane o-o
 

SerVantes

Gregario
22 Ottobre 2014
559
40
Bici
Madone5s
Il mio pensiero sul radar l’ho già espresso. Però, per favore, non paragonatemi (a livello di sicurezza) il radar con un sistema disc, ma di che parliamo, dai su.

Il radar ti dice che hai una macchina, o più macchine dietro le tue spalle, ma non sai a che distanza ti supereranno e non sai se il guidatore è distratto dal telefono e ti sta investendo. Ti dice solo che la macchina sta arrivando.
Il disco ti permette una frenata DECISAMENTE migliore, più pronta, sempre efficace, mai lunga e con pochissima forza sulla leva. Questo ti permette di evitare, con più probabilità, di evitare ostacoli o situazioni di pericolo che si possono presentare durante la marcia.

Comunque, in merito a questo discorso, mi taccio. Sembra di parlare con persone che non voglio comprendere.

Ripeto, se siete contenti con i freni classici, ben venga, non mi cambia nulla

✌
Sul radar hai ragione però comunque ti da un'informazione che altrimenti non avresti poi cosa sta facendo o pensando il guidatore e come farà il sorpasso lo sa forse solo Dio, però tu stai cercando di imporre il tuo punto di vista ( che non credo sia sbagliato eee ) però la sicurezza in bici te la dai soltanto da solo puoi avere tutti i sistemi che vuoi ma se guidi a caxxo ti male lo stesso. La frenata pronta, efficace, e migliore la fai con le tue mani e la tua testa non con i dischi o i rim.
Questo è il mio punto di vista e nessuno mi farà cambiare idea, al momento ho una bici con freni tradizionali credo che a breve andrà in pensione e la nuova la scelgo in base al gusto e a quanto mi impongo di spendere sarà rim (probabilmente si) ma non se mi capita un'ottima occasione disc perchè no ma senza pensare che siano dei freni migliori o peggiori.
F2
 

SerVantes

Gregario
22 Ottobre 2014
559
40
Bici
Madone5s
Carissimo amico @SerVantes condivido appieno la Tua disanima sui freni a disco pur avendoli provati su più bdc Trek Wilier Cannondale Specialized Scott Giusto per nominare i marchi più famosi, orrendi esteticamente e poi a livello personale anche inutili io vivendo in Campania e godendomi la mia costiera Sorrentina e anche quella Amalfitana dimmi un pò quando avrò il problema della pioggia :azz
Ps non essendoci incontrati quest'anno in occasione della Novecolli almeno una scalata sul santuario di Montevergine la dobbiamo far insieme da vecchi amici sulle nostre Trek quali siamo anche se tu sei giovane o-o
Come no a disposizione o-oo-oo-oo-o
Cmq in bici l'età conta relativamente ultimamente ho poco tempo per allenarmi :doh::doh: sono diventato ancora più pippa:==:==
 
  • Like
Reactions: Don Perigon

Tabione

Apprendista Cronoman
21 Marzo 2011
3.254
687
Bici
Trek Madone 9 project one
Sul radar hai ragione però comunque ti da un'informazione che altrimenti non avresti poi cosa sta facendo o pensando il guidatore e come farà il sorpasso lo sa forse solo Dio, però tu stai cercando di imporre il tuo punto di vista ( che non credo sia sbagliato eee ) però la sicurezza in bici te la dai soltanto da solo puoi avere tutti i sistemi che vuoi ma se guidi a caxxo ti male lo stesso. La frenata pronta, efficace, e migliore la fai con le tue mani e la tua testa non con i dischi o i rim.
Questo è il mio punto di vista e nessuno mi farà cambiare idea, al momento ho una bici con freni tradizionali credo che a breve andrà in pensione e la nuova la scelgo in base al gusto e a quanto mi impongo di spendere sarà rim (probabilmente si) ma non se mi capita un'ottima occasione disc perchè no ma senza pensare che siano dei freni migliori o peggiori.
No no, ci mancherebbe, non voglio imporre il mio pensiero, per carità. È giusto che ognuno ragioni con la propria testa. Voglio solo far capire che il disco, in tutte le condizioni, è un aiuto in più.

Su resto del tuo discorso sono pienamente d’accordo, se non sei buono o Guidi con imperizia perché pensi di avere il disco, è un grosso errore e, inoltre, come hai detto giustamente tu, bisogna scegliere in base a quanto si vuole spendere.
 

PKMic

Gregario
28 Settembre 2018
502
446
B
Bici
T
I dischi frenano sicuramente bene, non userei mai più una mtb rim...
Nella mtb ci sono voluti 10 anni per digerire 26 29 27.5, e qualcuno ancora ne discute...
Nella bcd sono stati introdotti cerchi in carbonio rim, con pro e contro, dischi, con pro e contro, cambi elettronici, ora 12v senza compatibilità tra pacchi pignoni, tubless, copertone, tubolare...
Troppe variazioni tutte insieme, è normale che ci sia divergenza di vedute...
E, in ogni caso, anche se il disco frena molto meglio di un rim, non è strettamente necessario che tutti lo usino...
Io ritengo che per il mio modo di far ciclismo, privilegiando cronoscalate e cronometro non serva...
 
  • Like
Reactions: Don Perigon

bicimix

Ammiraglia
6 Agosto 2009
19.290
596
ABRUZZO sulla costa adriatica!
Bici
Bike of the year award 2015!!!
Andrea, scusa, ma tu non eri uno di quelli che “no, il cambio elettronico neanche se me lo regalano” e, dopo averlo provato, lo utilizzi con soddisfazione?

Vedrai che una volta che proverai il disco sulla tua futura emonda disc ti domanderai come non hai potuto farlo prima.

Io che uso il di2 ormai da anni, e con molta soddisfazione, concordo con Maurocip. Il di2 è spettacolare, ti “aiuta” (non che vai più forte ovviamente) e ti permette di fare cose che con il meccanico non puoi ma, senza ombra di dubbio, il disco è un vantaggio decisamente più grande. E non vi è direct mount che tenga
Ti ricordi male, io sono stato uno di quelli che fin da subito, avendolo provato appena uscito, ha sempre promosso il cambio elettronico ma che per situazioni congiunturali ed economiche sono riuscito a prenderlo, permutando un da 9000 con un ultegra di2, solo due anni fa.
Forse non riesco a farmi capire...non sto discutendo che il di2 e disco sono due cose differenti e che hanno impatti differenti sul mondo della Bdc...quello che sto dicendo è che con il di2 non si è stati costretti a dover cambiare telaio, ruote ecc ecce per averlo, quindi ancora oggi c’è chi lo usa ed altri no, mentre con il disco ti “costringe” a cambiare telaio e ruote quindi a resettare tutto ed a iniziare da capo e penso che ognuno possa valutare se per le sue esigenze valga la pena o meno.
Poi se fra qualche anno il mercato della Bdc sarà solo disco normale che chi vorrà continuare a praticare questo sport adotterà, volente o dolente, questa soluzione, ma se invece non andrà così potrebbe essere che il dualismo delle due soluzioni si vedrà ancora per molto.
Poi come detto ritengo che l’imposizione del disco non sia perché le aziende sono preoccupate della nostra incolumità ma più semplicemente per dare uno scossone al mercato resettandolo per ripartire da capo .

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: golias

Tabione

Apprendista Cronoman
21 Marzo 2011
3.254
687
Bici
Trek Madone 9 project one
Ti ricordi male, io sono stato uno di quelli che fin da subito, avendolo provato appena uscito, ha sempre promosso il cambio elettronico ma che per situazioni congiunturali ed economiche sono riuscito a prenderlo, permutando un da 9000 con un ultegra di2, solo due anni fa.
Forse non riesco a farmi capire...non sto discutendo che il di2 e disco sono due cose differenti e che hanno impatti differenti sul mondo della Bdc...quello che sto dicendo è che con il di2 non si è stati costretti a dover cambiare telaio, ruote ecc ecce per averlo, quindi ancora oggi c’è chi lo usa ed altri no, mentre con il disco ti “costringe” a cambiare telaio e ruote quindi a resettare tutto ed a iniziare da capo e penso che ognuno possa valutare se per le sue esigenze valga la pena o meno.
Poi se fra qualche anno il mercato della Bdc sarà solo disco normale che chi vorrà continuare a praticare questo sport adotterà, volente o dolente, questa soluzione, ma se invece non andrà così potrebbe essere che il dualismo delle due soluzioni si vedrà ancora per molto.
Poi come detto ritengo che l’imposizione del disco non sia perché le aziende sono preoccupate della nostra incolumità ma più semplicemente per dare uno scossone al mercato resettandolo per ripartire da capo .

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Ricordavo male allora.

Per me si potrebbe anche continuare a mantenere le due linee (disc e rim), lasciando al consumatore finale la scelta. Anche se, in realtà, penso che si andrà sempre più per i dischi. Magari non subito, quindi chi vuole pedalare su una bici rim, presumo che possa farlo ancora per un po’ di tempo, salvo ovviamente accettare una svalutazione “leggermente” superiore al momento della vendita
 

bicimix

Ammiraglia
6 Agosto 2009
19.290
596
ABRUZZO sulla costa adriatica!
Bici
Bike of the year award 2015!!!
Ricordavo male allora.

Per me si potrebbe anche continuare a mantenere le due linee (disc e rim), lasciando al consumatore finale la scelta. Anche se, in realtà, penso che si andrà sempre più per i dischi. Magari non subito, quindi chi vuole pedalare su una bici rim, presumo che possa farlo ancora per un po’ di tempo, salvo ovviamente accettare una svalutazione “leggermente” superiore al momento della vendita
E non sono neanche a prescindere contro il disco, più semplicemente al momento non sento la necessità di averlo perché senza non riesco a stare, poi se entrerò nell’ottica di cambiare Bdc valuterò anche questa opzione.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: Tabione and zoo
F3