Where is made my bike!? dove costruiscono le bici???

Discussione in 'Bici e telai' iniziata da roberto79, 18 Novembre 2009.

  1. pietro1973

    pietro1973 :angrymod:

    Registrato:
    13 Aprile 2011
    Messaggi:
    5.502
    Mi Piace Ricevuti:
    191
    Appunto metti che x un rb1000 ci vogliono circa 8 ore e fai 2+2
     
  2. daniele parma

    daniele parma Pedivella

    Registrato:
    27 Aprile 2011
    Messaggi:
    469
    Mi Piace Ricevuti:
    15
    La discussione ritengo sia molto affascinante...
    Mi sembra però che si sia formata una corrente che sembra non accettare la realtà.
    1. siamo o no consapevoli che molti brand, soprattutto europei, producono totalmente o quasi totalmente in Cina?
    2. siamo o no consapevoli che il brand/modello che per noi rappresenta il massimo probabilmente a livello internazionale è visto in un modo diverso?
    3. concordate che il prezzo del prodotto finito (quello che paghiamo noi) è influenzato in minima parte dal costo di produzione?
    4. sapete che l'anello critico è la distribuzione? guardate dove sono vendute le specy o le merida e confrontate con Pina... lasciando perdere la qualità, la storia o la piacevolezza...

    Ci sarebbero molti altri punti ma si rischia di diventare noiosi. Se partiamo da questi possiamo parlare di cose interessanti e cercare di dare, ognuno per se, un contributo alla discussione senza luoghi comuni sulla produzione in cina e su Alibaba (il + grande market place a livello mondiale penso meriti un pò + di considerazione).

    I miei gusti non c'entrano, anche se per inciso la qualità che io cerco nella bici è composta anche dall'assitenza, dalla garanzia e dal fatto di pedalare su qualcosa che ha storia... ma ripeto non si parla dei gusti dei singoli.

    Dire che i prodotti del sig Ernesto e del sig Andrea non hanno bisogno di pubblicità perchè hanno la qualità e la storia, francamente, mi sembra una posizione da tifoso (e io sbavo per il C59) che vede solo la realtà del piccolo giro domenicale a cui siamo abituati.

    In cina esistono fabbriche, che producono per famosi brand, che in un qualche modo fanno uscire telai da rivendere sotto banco? SI
    IN cina esistono fabbriche che producono imitazioni di telai europei? Si, basta che i primi abbiano ceduto o fatto copiare gli stampi (perdonate la semplificazione).
    In cina esistono fabbriche di operai sfigati con l'anello al naso? probabilmente si ma non nel campo della produzione di telai in composito, sono aziende organizzatissime e iper tecnologiche.
    Quanti visitatori dell'ormai famigerato marketplace Alibaba/Aliexpress vedono (magari per la prima volta), conoscono, sognano un telaio italiano ? bè se non avete un'idea precisa leggetevi questo articolo http://www.iljournal.it/?p=450557 e capirete di quali sono i numeri che ci troviamo davanti e il motivo per il quale dico che al sig. Ernesto e al sig. Andrea tutto sommato questa pubblicità gratuita non da poi così fastidio.
     
  3. kikkokiu

    kikkokiu Pedivella

    Registrato:
    9 Giugno 2012
    Messaggi:
    429
    Mi Piace Ricevuti:
    14
    le fa tutte mario in persona
     
  4. kikkokiu

    kikkokiu Pedivella

    Registrato:
    9 Giugno 2012
    Messaggi:
    429
    Mi Piace Ricevuti:
    14
    o-o
     
  5. JackSWiSS

    JackSWiSS Apprendista Passista

    Registrato:
    17 Settembre 2012
    Messaggi:
    825
    Mi Piace Ricevuti:
    33
    o-o
     
  6. balance

    balance Cronoman

    Registrato:
    12 Settembre 2011
    Messaggi:
    763
    Mi Piace Ricevuti:
    40
    "Dire che i prodotti del sig Ernesto e del sig Andrea non hanno bisogno di pubblicità perchè hanno la qualità e la storia, francamente, mi sembra una posizione da tifoso (e io sbavo per il C59) che vede solo la realtà del piccolo giro domenicale a cui siamo abituati."

    come al solito, quando nn si hanno argomenti,ci si appiglia al provincialismo nanomentale. da giro domenicale.
    sto spesso all'estero e per cio'che riguarda i brand italiani, del loro valore aggiunto, so di cosa parlo. mi alleno spessissimo, e conosco una valanga di ciclisti, negozi, rapppresentanti etc , sia italiani che esteri.
    quindi credo di avere una situazione un pochino piu'a fuoco di quella presa da un bignami di marketing.
     
  7. daniele parma

    daniele parma Pedivella

    Registrato:
    27 Aprile 2011
    Messaggi:
    469
    Mi Piace Ricevuti:
    15
    il sottile sarcasmo del tuo commento nei miei confronti è fuori luogo (quando non si hanno argomenti ... bignami del marketing :) ) e scade nel conflitto personale.
    Scusami, ma ti è difficile rispettare i miei gusti (italiani) e le mie opinioni (internazionali)? Mica è un duello tra di noi, stiamo commentando una situazione evidente.
    Hai delle idee diverse? bene confrontiamoci, ma senza polemiche lanciate alla Ca..o!

    Io i miei punti / argomenti li ho detti se mi vuoi seguire sul ragionamento facciamo un percorso insieme altrimenti AMEN.
     
  8. pietro1973

    pietro1973 :angrymod:

    Registrato:
    13 Aprile 2011
    Messaggi:
    5.502
    Mi Piace Ricevuti:
    191
    Mi chiedo chi ti dia queste certezze, hai delle prove oggettive oppure parli, come immagino, per sentito dire????

    cmq ti informo, visto che lo ignori, che non e' che si presenta il cinesino di turno a bussare alla porta dei vari Colnago, pina ect. chiedendo se gentilmente gli danno uno stampo cosi' si passa il tempo in garage e i primi con il sorriso a 32 denti benvolentieri gli regalano lo stampo con i progetti confidando nella pubblicita' "aggratiss", ma questi criminali acquistano il telaio originale e lo rifanno uguale esteticamente visto che sono maestri nell'arte della contraffazione, poi per la qualita' ti inviterei a segare in due un telaio contraffatto e poi mi dici se e' uguale a quello originale.
     
  9. L'intramontabile

    L'intramontabile Pedivella

    Registrato:
    6 Settembre 2012
    Messaggi:
    479
    Mi Piace Ricevuti:
    7
    Ma che contraffazione? Contraffazione si ha quando Yushin, Deng fu, uang chen o le tartarughe ninja fanno un telaio in carbonio e ci piazzano sopra gli adesivi Cervelò, BMC, Bianchi, Pinarello ecc ecc Ma quanti lo fanno? Nessuno. Io sui siti cinesi ho solo visto telai dalle forme più disparate ma quasi tutti no-brand oppure con grafiche e adesivi del produttore. Per inciso la maialata dell'appicciare gli adesivi l'ho vista fare su un sito di annunci italiani. Non sono imitazioni, sono progetti di ingegneri cinesi prodotti da marchi cinesi in fabbriche cinesi. Pensavate davvero che la Cina sarebbe rimasta per sempre una succursale europea?

    Non dico una novità affermando che le tecnologie più avanzate per la lavorazione del carbonio si trovano in oriente e per essere precisi tra Taiwan e Singapore. Un telaio in carbonio o lo fai in autoclave o col cpm non ci sono tante storie, la differenza di costo la fa il marchio e quanto efficiente riesce ad essere la tua struttura di costi (come per ogni manifatturiera), ma nel mercato europeo si dà molta più importanza al branding rispetto alla seconda. Tralasciando ogni considerazione sulle storia del marchio e i sentimentalismi: basandosi squisitamente sul lato tecnico secondo voi la Nirone montata veloce vale davvero 800 e passa euro? Oltretutto i produttori cinesi fino a ieri fabbricavano solo per i marchi europei, ora che hanno acquisiti il know-how li marchiano con il nome del produttore e li vendono a prezzi di mercato senza maggiorazioni dovute al blasone del marchio.

    è vero che la nostra tradizione impone che si facciano grossi investimenti per trovare soluzioni all'avanguardia specie dal punto di vista costruttivo. Il fattore ricerca non spiega comunque differenze così elevate di prezzo tra i telai cinesi e quelli più blasonati. Non nego che a marchi più importanti e di tradizione appartengano anche soluzioni strutturali (intese come disegno del telaio) più avanzate che, a mio avviso, solo in parte possono giustificare il sovrapprezzo ma in Cina queste soluzioni non sono mai state copiate.

    I discorsi sulla qualità mi fanno sorridere, non ho ancora letto di una persona che abbia avuto problemi sui telai. Una volta ho letto di un un utente che ha avuto un problema estetico ad una ruota e gli è stata sostituita.

    Bisogna rispettare sia chi può farlo e compra telai top, ma anche chi compra telai cinesi e soprattutto i produttori di telai cinesi nei confronti dei quali si verifica un disfattismo simile a quello provato per le bici btwin (piccola parentesi: Triste vedere che certi utenti hanno dato, a mio modo di vedere in modo altezzoso, parere negativo sul sondaggio nel topic apposito solo perchè in possesso di mezzi esagerati) perchè il loro successo è determinato da fattori che esulano dalla copiatura ma da una struttura efficiente di costi.
     
  10. nicoita2010

    nicoita2010 Cronoman

    Registrato:
    5 Maggio 2010
    Messaggi:
    706
    Mi Piace Ricevuti:
    7
    Farei stare gli utenti con le loro convinzioni, solo il tempo permetterà a loro di capire.

    Le aziende cinesi serie non producono telai COPIA. Le aziende cinesi serie producono telai originali. Yishun, deng fu, .... non producono copie

    Chi vende prodotti contraffatti, sono aziende (cinesi, e da tutto il mondo in realtà) poco serie che hanno a che fare con clienti poco seri.
     
  11. pietro1973

    pietro1973 :angrymod:

    Registrato:
    13 Aprile 2011
    Messaggi:
    5.502
    Mi Piace Ricevuti:
    191

    ma ne sei proprio sicuro sicuro???????

    http://www.alibaba.com/product-gs/710902157/Complete_bike_2013_Pinarello_Dogma_65.html

    http://www.alibaba.com/product-gs/862532320/2013_new_DIY_Pinarello_Dogma_65.html

    http://www.alibaba.com/product-gs/906551258/2013_PINARELLO_Gogma_65_1_Think2.html

    Questi sono tutti originalissimi :-x
     
  12. L'intramontabile

    L'intramontabile Pedivella

    Registrato:
    6 Settembre 2012
    Messaggi:
    479
    Mi Piace Ricevuti:
    7
    Frena: Alibaba non è un produttore, è l'ebay cinese ;pirlùn^


    forse mi hai frainteso: Dengfu progetta e produce telai che escono marchiati Denfgu e non con nomi di altre marche. Poi ci può essere qualche negoziante che tarocca ma quelli ci sono dappertutto

    Su kijiji c'è un italiano che fa la stessa cosa tanto per intenderci
     
    #112 L'intramontabile, 30 Maggio 2013
    Ultima modifica: 30 Maggio 2013
  13. daniele parma

    daniele parma Pedivella

    Registrato:
    27 Aprile 2011
    Messaggi:
    469
    Mi Piace Ricevuti:
    15
    1. Ma perchè ti incazzi? mica è una guerra di reiligioni...
    2. la discussione va presa nel suo insieme, altrimenti se prendi il singolo punto rischi di prendere una deriva che non porta ad un confronto
    3. Le mie non sono certezze ma annotazioni magari guardando i telai dove viene indicato Made in China o un sibillino Prodotto Italiano, leggendo articoli, visitando aziende, studiando le statistiche dell'Ancma.
    Se non concordi con le mie idee, non c'è problema. Ci si confronta proprio per questo, altrimenti AMEN
    4. secondo me in tanti vivono il pregiudizio che cina=mediocre e made in italy=fatto totalmente in Italia.

    Per ultimo ti voglio ringrazie per il sostanziale contributo alla discussione
     
  14. daniele parma

    daniele parma Pedivella

    Registrato:
    27 Aprile 2011
    Messaggi:
    469
    Mi Piace Ricevuti:
    15
    Annotazioni interessanti, è vero si sta facendo strada questa nuova situazione. I produttori indipendenti che stanno crescendo con il proprio brand Yushin (fanno delle ruote spaziali), Miracle; Karbona.
     
  15. L'intramontabile

    L'intramontabile Pedivella

    Registrato:
    6 Settembre 2012
    Messaggi:
    479
    Mi Piace Ricevuti:
    7
    secondo me è il decorso naturale delle cose. Non ricordo se Cannondale o Scott ma una delle due tutte le basse gamme le fa in Cina ma ciò non mi stupisce perchè se una cosa devo venderla a poco deve anche costarmi poco (Ovviamente il costo è sempre relativo quando si parla di bdc). Sulla quantità ci bagnano il naso (come hanno sempre fatto in tutti i campi i cinesi) perchè hanno un bacino di manodopera infinito e tecnologie avanzate, con il tempo acquisiranno anche le conoscenze e il fatto che ci siano produttori affidabili di telai è un indicatore importante a mio avviso.
     
    A daniele parma piace questo elemento.

Condividi questa Pagina