automobilisti Vs ciclisti (ancora)

Vi sentite meno sicuri ogni volta che uscite in bici rispetto al passato?

  • Si

    Voti: 377 77,7%
  • No

    Voti: 108 22,3%

  • Votanti
    485
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

samuelgol

Bürgermeister von Buchwald
24 Settembre 2007
37.167
10.918
Eppan an der Weinstrasse.
Bici
Canyon Ultimate SLX. Nome: Andrea
No io ho chiesto tutte e 2 le situazioni praticamente gli ho chiesto se io sto precedendo dritto a 20kmh e un veicolo mi sorpassa a 30kmh passa davanti ed è a 4m davanti a me (senza sterzare) e frena bruscamente io non ho abbastanza metri per evitarlo e lo tampono che succede?
Lui mi fa: ma guarda che non può fare quello che vuole se ti passa non può frenarti davanti subito dopo e lo stesso se ti stringe adosso al marciapiede ha torto lui questo è quello che mi ha detto lui poi sinceramente non so se mi ha detto una cavolata

Sent from my LG-D802 using BDC-Forum mobile app
Vedo che non hai capito. L'esempio che stai facendo non è quello di uno che procede nella sua direzione. E' quello di uno che è dietro, ti sorpassa, si mette davanti a te e frena di botto. Questo non può farlo e se hai dei testimoni di questa cosa, è facile che ti venga data ragione. Se siete solo te e lui, l'unica cosa che emerge è un tamponamento e non riuscendo a dimostrare tutta la manovra (se lui la nega), non riusciresti a dimostrare la tua ragione.
Ti ripeto che se invece uno procede nella propria direzione e tu sei dietro (no sorpassi nell'immediatezza del fatto, ecc.) lui ha diritto di frenare quando ritiene di doverlo fare e con l'intensità che ritiene di dover applicare.
 

 

bonny92

Passista
16 Luglio 2017
3.848
2.680
28
Franciacorta, oddio un pò più in giù!
Bici
Canyon ultimate cf sl disc 8.0 & Cannondale F29 team
Vedo che non hai capito. L'esempio che stai facendo non è quello di uno che procede nella sua direzione. E' quello di uno che è dietro, ti sorpassa, si mette davanti a te e frena di botto. Questo non può farlo e se hai dei testimoni di questa cosa, è facile che ti venga data ragione. Se siete solo te e lui, l'unica cosa che emerge è un tamponamento e non riuscendo a dimostrare tutta la manovra (se lui la nega), non riusciresti a dimostrare la tua ragione.
Ti ripeto che se invece uno procede nella propria direzione e tu sei dietro (no sorpassi nell'immediatezza del fatto, ecc.) lui ha diritto di frenare quando ritiene di doverlo fare e con l'intensità che ritiene di dover applicare.
Ah ok cosi sicuramente ha ragione lui è davanti tu devi stargli in parte e non dietro come una macchina senó lo centri ed hai torto non avevo capito io.

Sent from my LG-D802 using BDC-Forum mobile app
 

vadopianovunque

Pignone
17 Aprile 2017
219
102
Bici
Ex caad 12
A me è successo una volta, uno mi sorpassa, io sarò andato ai 35, questo 50- 60. Solo che poco più avanti c’ era il semaforo rosso. Non gli sono entrato nel lunotto, ma ho rischiato parecchio. Gli ho detto di tutto, mi affianco.....era una donna... finestrini chiusi... sguardo in avanti fisso.... se ne era reso conto. Dopo...
 

Bocia66

Novellino
21 Dicembre 2016
35
0
Cesano Maderno
Bici
cannondale synapse 10v
qui stiamo divagando un po' sul discorso originario e siamo parecchio OT, ma mi preme dire una cosa riallacciandomi a quanto dicevo prima a msmtrt1 ovvero finche' non vi sara' certezza della pena in Italia non cambiera' nulla, finche' si arresta il piccolo spacciatore o colui che ti entra a casa lo porti in cella di sicurezza ti fai la notte a guardarlo, la mattina lo porti alla direttissima e il giudice te lo libero istantaneamente, tu ti sei fatto 12 ore filate se ti va bene, straordinario che nessuno ti paghera' mai e vedi il tizio che esce prima che tu ti sei tolto la divisa, con questo voglio dire che gia' il nostro sistema giudiziario e' incasinato di suo con i suoi mille problemi se ci mettiamo anche noi singoli cittadini a non far valere i nostri diritti con una semplice telefonata o denuncia non si va da nessuna parte.

Se il tizio che ha minacciato il tuo amico continua indisturbato a minacciare e menare e' xche' gioca sull'omertà/paura dei minacciati , discorso diverso se a seguito delle denuncia risulta condannato x reati specifici vedrai che qualche mesetto/annetto se lo fa dietro le sbarre.
Ciao proprio ieri mattina sono uscito con il mio socio per una sgambata a Onno (Lago di Lecco)e le avvisaglie si sono fatte sentire subito quando su un rettilineo e nonostante non avessi davvero colpe chiedevo scusa per troncare il diverbio quindi sono stato mandato a quel paese.Essendo ieri una bellissima domenica di sole c'era molta gente sulle strade tra ciclisti moto e auto ebbene su una distanza di poco più di dieci km ho assistito a diversi tentativi di aggressione verso altri ciclisti e ormai quasi arrivati a casa(Seregno) ho dovuto fare desistere il mio socio da una rissa.Con ciò da quello che ho capito oltre ad esserci tanta disinformazione tra molti automobilisti c'è anche un sentimento di odio misto a invidia che annulla la già poca consapevolezza arrivando da dietro di essere alla guida di un mezzo a motore con tutti i pregi e difetti
 

Shinkansen

Xeneize
20 Giugno 2006
13.200
2.453
Genova
Bici
Colnago 50 Anniversary
Uno che procede innanzi a te nella sua direzione, è tutta un'altra cosa e non è l'esempio che ti ha fatto il vigile. Chi è avanti e procede nella propria direzione, ha diritto di frenare quando ritiene di doverlo fare, con l'intensità che ritiene di dover utilizzare, altro che dover guardare nello specchietto. Se tu gli finisci dentro, non eri a distanza di sicurezza. Paghi danni e se chiami la pattuglia anche la multa.

La prima parte è sacrosanta, però quando sei al semaforo e viene giallo o ti fermi o sgomberi il campo. Questa è la teoria che ti insegnano alla scuola guida. Quello che non si deve fare è essere indecisi. Vado, non vado, vado, mi fermo, passo. È pericoloso soprattutto per sé stessi, perché si perdono attimi preziosi e si può causare incidenti. La Saab non ha avuto indecisioni: ha solo deciso di fermarsi in mezzo all'incrocio, dopo aver deciso di passare.
In quanto allo specchietto è buona norma guardarlo con frequenza, a maggior ragione se arrivi allegro ad un semaforo che è diventato giallo, magari per controllare di non avere qualcuno attaccato al culo che potrebbe darti una botta.
 

samuelgol

Bürgermeister von Buchwald
24 Settembre 2007
37.167
10.918
Eppan an der Weinstrasse.
Bici
Canyon Ultimate SLX. Nome: Andrea
A me è successo una volta, uno mi sorpassa, io sarò andato ai 35, questo 50- 60. Solo che poco più avanti c’ era il semaforo rosso. Non gli sono entrato nel lunotto, ma ho rischiato parecchio. Gli ho detto di tutto, mi affianco.....era una donna... finestrini chiusi... sguardo in avanti fisso.... se ne era reso conto. Dopo...
Quello a Roma è un classico. Ti passano in staccata a ruote fumanti manco fossero Nigel Mansell per mettersi in fila al semaforo rosso da un pezzo. E se per caso sei leggermente in mezzo, clacson che manco fossero a un matrimonio perchè devono passare per fermarsi al semaforo 5 secondi prima.
Certa gente non sta a posto col cervello :ueh:
 

pietro1973

Maglia Amarillo
13 Aprile 2011
8.548
2.714
Granducato di Toscana
Bici
tutte rigorosamente nere
Ciao proprio ieri mattina sono uscito con il mio socio per una sgambata a Onno (Lago di Lecco)e le avvisaglie si sono fatte sentire subito quando su un rettilineo e nonostante non avessi davvero colpe chiedevo scusa per troncare il diverbio quindi sono stato mandato a quel paese.Essendo ieri una bellissima domenica di sole c'era molta gente sulle strade tra ciclisti moto e auto ebbene su una distanza di poco più di dieci km ho assistito a diversi tentativi di aggressione verso altri ciclisti e ormai quasi arrivati a casa(Seregno) ho dovuto fare desistere il mio socio da una rissa.Con ciò da quello che ho capito oltre ad esserci tanta disinformazione tra molti automobilisti c'è anche un sentimento di odio misto a invidia che annulla la già poca consapevolezza arrivando da dietro di essere alla guida di un mezzo a motore con tutti i pregi e difetti

invidia non credo, e' lo stress di chi si mette alla guida che e' aumentato e noi siamo l'anello debole della strada (vedi se lo fanno con un TIR), pero' e' anche vero che anche noi ci mettiamo del nostro se occupiamo tutta la carreggiata camminando affiancati.
 

Bocia66

Novellino
21 Dicembre 2016
35
0
Cesano Maderno
Bici
cannondale synapse 10v
invidia non credo, e' lo stress di chi si mette alla guida che e' aumentato e noi siamo l'anello debole della strada (vedi se lo fanno con un TIR), pero' e' anche vero che anche noi ci mettiamo del nostro se occupiamo tutta la carreggiata camminando affiancati.
È vero bisogna prima di tutto fare autocritica e bisogna mettere in conto che certi ciclisti sono molto indisciplinati ma spesso i contrasti sono voluti, e nascono da incomprensioni e prepotenze da parte degli automobilisti
Noi ieri mattina eravamo in due e in fila.....più di così cosa devo fare, volare forse?

Sent from my SM-G900F using BDC-Forum mobile app
 

RicktheQuick

Apprendista Scalatore
30 Giugno 2013
2.534
822
Arezzo
Bici
wilier zero.7,wilier 501
invidia non credo, e' lo stress di chi si mette alla guida che e' aumentato e noi siamo l'anello debole della strada (vedi se lo fanno con un TIR), pero' e' anche vero che anche noi ci mettiamo del nostro se occupiamo tutta la carreggiata camminando affiancati.

lo ripeto per la millesima volta. se due ciclisti viaggiano affiancati all'automobilista non cambia niente. a quello normodotato, almeno...

le corsie quasi mai superano i 3,25m; quasi sempre sono dai 3 metri in giù. se conti una 60 di cm un ciclista e 2 metri una macchina da specchio a specchio, avanzano 65cm. qualunque legislazione abbia quantificato in un numero la distanza da tenere in un "sorpasso in sicurezza" l'ha quantificata in 1,5 metri. 65cm è meno della metà. quindi l'automobilista per fare il sorpasso in sicurezza, come il codice prescrive, deve comunque mettere la freccia ed andare nell'altra corsia, esattamente come fa con le api, i trattori o i camion.
solo che se i ciclisti sono 6 tutti in fila, deve fare un sorpasso di circa 18 metri, se stanno in due file da 3, deve fare un sorpasso di 5 metri. uno che sappia guidare e tenga il cervello acceso e il cellulare spento, mentre guida, preferisce la seconda opzione. un italiano al volante, con tanti complimenti agli ineffabili ingegneri della motorizzazione, preferisce la prima.

chiedere al ciclista di stare in fila indiana significa chiedergli di rispettare una norma del codice che lo mette in pericolo per permettere all'automobilista di infrangerne una che tutela i ciclisti.

siamo entrati anche noi nell'idea che "quello è pericoloso però noi". anche quando noi facciamo la cosa più saggia.:bua:
 

vadopianovunque

Pignone
17 Aprile 2017
219
102
Bici
Ex caad 12
Quello a Roma è un classico. Ti passano in staccata a ruote fumanti manco fossero Nigel Mansell per mettersi in fila al semaforo rosso da un pezzo. E se per caso sei leggermente in mezzo, clacson che manco fossero a un matrimonio perchè devono passare per fermarsi al semaforo 5 secondi prima.
Certa gente non sta a posto col cervello :ueh:



Purtroppo ho raggiunto la consapevolezza che per certi automobilisti le bici vanno superate, a prescindere della velocità che fanno. Potresti anche fare i 50 in centro, che per loro non cambia niente.
 

maurocip

Scalatore
16 Luglio 2014
6.536
2.347
Terni, Umbria
Bici
Cervélo R3 Disk Di2 || Cannondale SuperX || Focus Raven Lite||
mi ripeto...
per l'automobilista medio, il ciclista è solo un pericoloso intralcio che non dovrebbe circolare. Esco spesso da solo e sono SEMPRE molto sulla destra, ma tanto ti suonano e ti stringono lo stesso, quindi semplicemente per loro non dovresti essere lì.
 

pietro1973

Maglia Amarillo
13 Aprile 2011
8.548
2.714
Granducato di Toscana
Bici
tutte rigorosamente nere
lo ripeto per la millesima volta. se due ciclisti viaggiano affiancati all'automobilista non cambia niente. a quello normodotato, almeno...

le corsie quasi mai superano i 3,25m; quasi sempre sono dai 3 metri in giù. se conti una 60 di cm un ciclista e 2 metri una macchina da specchio a specchio, avanzano 65cm. qualunque legislazione abbia quantificato in un numero la distanza da tenere in un "sorpasso in sicurezza" l'ha quantificata in 1,5 metri. 65cm è meno della metà. quindi l'automobilista per fare il sorpasso in sicurezza, come il codice prescrive, deve comunque mettere la freccia ed andare nell'altra corsia, esattamente come fa con le api, i trattori o i camion.
solo che se i ciclisti sono 6 tutti in fila, deve fare un sorpasso di circa 18 metri, se stanno in due file da 3, deve fare un sorpasso di 5 metri. uno che sappia guidare e tenga il cervello acceso e il cellulare spento, mentre guida, preferisce la seconda opzione. un italiano al volante, con tanti complimenti agli ineffabili ingegneri della motorizzazione, preferisce la prima.

chiedere al ciclista di stare in fila indiana significa chiedergli di rispettare una norma del codice che lo mette in pericolo per permettere all'automobilista di infrangerne una che tutela i ciclisti.

siamo entrati anche noi nell'idea che "quello è pericoloso però noi". anche quando noi facciamo la cosa più saggia.:bua:

guarda io da ciclista non c'e' comportamento piu' odioso e che piu' mi fa [email protected] di quando in auto trovo 2 in bici su una carreggiata stretta (su una bella carreggiata larga con ampio spazio di manovra mi puo' pure stare bene) che beatamente chiaccherano a 20 all'ora, il rispetto lo esigo sia quando sono in bici che quando guido l'auto.
 

RicktheQuick

Apprendista Scalatore
30 Giugno 2013
2.534
822
Arezzo
Bici
wilier zero.7,wilier 501
guarda io da ciclista non c'e' comportamento piu' odioso e che piu' mi fa [email protected] di quando in auto trovo 2 in bici su una carreggiata stretta (su una bella carreggiata larga con ampio spazio di manovra mi puo' pure stare bene) che beatamente chiaccherano a 20 all'ora, il rispetto lo esigo sia quando sono in bici che quando guido l'auto.

sì, ma tu quando guidi li devi sorpassare in sicurezza, che siano in 2 o in fila, il sorpasso è identico, ti serve l'altra corsia, questo dice il codice a te. ma pretendere che lo rispettino loro mettendosi in pericolo per permettere a te di non rispettarlo e metterli in pericolo non ha senso. a te non cambia nulla che loro lo rispettino o meno, a loro cambia se tu lo rispetti o meno.

d'altra parte il codice è scritto al contrario: vieta di stare affiancati dove sarebbe una sicurezza e permette di stare affiancati dove è pericoloso e crea problemi (in città).
 

pietro1973

Maglia Amarillo
13 Aprile 2011
8.548
2.714
Granducato di Toscana
Bici
tutte rigorosamente nere
sì, ma tu quando guidi li devi sorpassare in sicurezza, che siano in 2 o in fila, il sorpasso è identico, ti serve l'altra corsia, questo dice il codice a te. ma pretendere che lo rispettino loro mettendosi in pericolo per permettere a te di non rispettarlo e metterli in pericolo non ha senso. a te non cambia nulla che loro lo rispettino o meno, a loro cambia se tu lo rispetti o meno.

d'altra parte il codice è scritto al contrario: vieta di stare affiancati dove sarebbe una sicurezza e permette di stare affiancati dove è pericoloso e crea problemi (in città).

si ok ma in primis il cds ti vieta di stare affiancati in bici, pertanto in errore vi sono i ciclisti poi sta all'automobilista effettuare il sorpasso secondo il codice ergo se i ciclisti vogliono farsi 2 chiacchere vi sono una miriade di bar sparsi x il paese, ri-ri-ergo se si vuole stare affiancati vi sono una miriade di strade larghe o magari poco trafficate meglio se in salita dove poter scambiarsi opinioni ove senti il sopraggiungere dell'auto e ti puoi stringere x agevolare il passaggio (almeno dalle mie parti). o-o.
 

bianco70

Apprendista Cronoman
22 Agosto 2007
3.466
1.419
Bologna
Bici
Wilier 110 Air
Il codice non vieta di stare affiancati se le condizioni lo consentono.
Se ne è già parlato anche in altre discussioni.
Poi concordo che sia meglio stare in fila vista l'esigua larghezza delle nostre strade.
 

ernia

Apprendista Cronoman
28 Settembre 2005
2.993
1.112
Il codice non vieta di stare affiancati se le condizioni lo consentono.
Se ne è già parlato anche in altre discussioni.
Poi concordo che sia meglio stare in fila vista l'esigua larghezza delle nostre strade.

Nell'extraurbano è vietato a meno che uno dei due sia un bambino.
 

ernia

Apprendista Cronoman
28 Settembre 2005
2.993
1.112
Vero. Ma in molti posti (ad esempio i fondovalle prealpini) l'extraurbano di fatto non esiste. Finisce un paese e ne inizia un altro...

Sent from my F5321 using BDC-Forum mobile app

No extraurbano no divieto, se le le condizioni della circolazione lo consentono.

Tengo a precisare che non mi sogno neanche di suonare a ciclisti appaiati, ovunque siano. In macchina perdo molto più tempo dietro a bus, camion, trattori o varie combinazioni degli stessi
 

frejus82

Maglia Gialla
24 Novembre 2008
10.898
940
Bici
scott addict\orbea orca
No extraurbano no divieto, se le le condizioni della circolazione lo consentono.

Tengo a precisare che non mi sogno neanche di suonare a ciclisti appaiati, ovunque siano. In macchina perdo molto più tempo dietro a bus, camion, trattori o varie combinazioni degli stessi

nemmeno io non mi sogno di stare in doppia fila a meno che non sia in una desertissima strada di montagna dove senti una macchina arrivare a 1 km di distanza.
però è giusto dire le cose come stanno altrimenti si alimentano "leggende" a riguardo.
 

bianco70

Apprendista Cronoman
22 Agosto 2007
3.466
1.419
Bologna
Bici
Wilier 110 Air
Art. 182. Circolazione dei velocipedi.

1. I ciclisti devono procedere su unica fila in tutti i casi in cui le condizioni della circolazione lo richiedano e, comunque, mai affiancati in numero superiore a due; quando circolano fuori dai centri abitati devono sempre procedere su unica fila, salvo che uno di essi sia minore di anni dieci e proceda sulla destra dell'altro.

Per fare un po di chiarezza.
 

 

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.