Come si usa il manubrio?

Sottobosco

Novellino
29 Giugno 2015
86
23
(CO)
Bici
Nessuna per il momento
Sembrerà una domanda fatta da un principiante, uno che ha visto la sua prima BDC un mese fa, uno che si è assemblato la bici da solo sperando poi che frenasse davvero alla prima curva in discesa, uno che non sa ancora come far girare i pedali (pedalata rotonda cosa?), O che non sa la differenza tra cassetta e guarnitura...
In effetti è così ;pirlùn^

C'è tanto spazio lungo tutto il manubrio, che mi sono chiesto se esiste una situazione specifica che implica il dover mettere le mani in un punto piuttosto che nell'altro!

Chiaro che in discesa sarebbe meglio arrivare ai freni, ma quale sarebbe la posizione teoricamente più corretta per farlo? Da sopra le corna (più comodo ma con presa scarsa sulle leve) o dalla curva (più scomodo ma con presa migliore)?

E in salita? In che punto mi aggrappo al tubo, mentre cerco un rapporto più leggero che non ho?

E in piano? Quanto si cerca l'aerodinamica stando alti o bassi sul manubrio?
 

 

blues boy

Apprendista Cronoman
5 Giugno 2014
3.102
981
Bici
non tutte alla moda
Su , forza . Come si fa la pipì glielo avete spiegato , ora è la volta di come si usa il manubrio :))): .
 
  • Mi piace
Reactions: scoccy

EliaCozzi

Apprendista Passista
2 Marzo 2016
1.062
678
Mozzate (CO)
www.eliacozzi.it
Bici
Costelo Aeromachine, BTwin FC7,
Sembrerà una domanda fatta da un principiante, uno che ha visto la sua prima BDC un mese fa, uno che si è assemblato la bici da solo sperando poi che frenasse davvero alla prima curva in discesa, uno che non sa ancora come far girare i pedali (pedalata rotonda cosa?), O che non sa la differenza tra cassetta e guarnitura...
In effetti è così ;pirlùn^

C'è tanto spazio lungo tutto il manubrio, che mi sono chiesto se esiste una situazione specifica che implica il dover mettere le mani in un punto piuttosto che nell'altro!

Chiaro che in discesa sarebbe meglio arrivare ai freni, ma quale sarebbe la posizione teoricamente più corretta per farlo? Da sopra le corna (più comodo ma con presa scarsa sulle leve) o dalla curva (più scomodo ma con presa migliore)?

E in salita? In che punto mi aggrappo al tubo, mentre cerco un rapporto più leggero che non ho?

E in piano? Quanto si cerca l'aerodinamica stando alti o bassi sul manubrio?

Consiglio di guardare qualche tappa del Giro d'Italia. A parte quando si mettono con le braccia appoggiate alla parte orizzontale del manubrio con le mani a penzoloni davanti per simulare la posizione da cronoman, cosa rischiosissima se prendessero una buca, negli altri casi direi che ci sono ottimi suggerimenti.

Considera che in funzione della velocità, più sei aerodinamico sulla bici e meno fai fatica, quindi consiglio una schiena più sdraiata in pianura/discesa, e una più eretta per comprimere meno i polmoni e per agevolare il fuorisella in salita.
Inoltre, in discesa, se tieni il baricentro basso le curve vengono meglio.