Comodità di una gravel

alboslr

Pedivella
8 Settembre 2014
430
199
Bici
atalaslr
Buongiorno ragazzi,
avrei intensione di comprare una gravel ma ho un enorme dubbio riguardante la comodità. Infatti soffro di problemi alle ginocchia e le asperità del terreno le soffro molto in bdc (ad esempio odio sampietrini e similari). Ecco perché vi chiedo se con le sole ruote maggiorate e un telaio meno esasperato si ha un confort decente nonostante i sentieri e terreni dissestati.
Ho visto che canyon fa dei reggisella che flettono leggermente e che la cannondale con il modello slate ha creato un front ammortizzato.
Insomma la domanda che vi pongo è:
- Che modello comodo (anche ammortizzato) consigliereste?
- Le sole gomme maggiorate permettono una lunga percorrenza senza incazzarsi per il terreno?

Grazie
Ps. non mi dite di prendere una MTB perché vorrei farci anche dei viaggi con lunghi tratti di asfalto.
 

 

SoftMachine

Maglia Gialla
10 Ottobre 2010
11.328
4.523
Bici
Agente Bike
Buongiorno ragazzi,
avrei intensione di comprare una gravel ma ho un enorme dubbio riguardante la comodità. Infatti soffro di problemi alle ginocchia e le asperità del terreno le soffro molto in bdc (ad esempio odio sampietrini e similari). Ecco perché vi chiedo se con le sole ruote maggiorate e un telaio meno esasperato si ha un confort decente nonostante i sentieri e terreni dissestati.
Ho visto che canyon fa dei reggisella che flettono leggermente e che la cannondale con il modello slate ha creato un front ammortizzato.
Insomma la domanda che vi pongo è:
- Che modello comodo (anche ammortizzato) consigliereste?
- Le sole gomme maggiorate permettono una lunga percorrenza senza incazzarsi per il terreno?

Grazie
Ps. non mi dite di prendere una MTB perché vorrei farci anche dei viaggi con lunghi tratti di asfalto.


Non è facile risponderti, la "sofferenza" è fattore estremamente soggettivo dunque difficilissimo stabilire un parametro comune.
Di certo, degli pneumatici, ad esempio, di sezione 35/38 gonfiati non allo spasimo cambiano decisamente la percezione del fondo stradale.
 

bastianella31

Corratec CCT EVO BS31
14 Giugno 2010
7.162
5.466
46
Nußdorf am Inn, Bayern
Bici
Corratec CCT EVO Ultegra, Scott Speedster 20 Tiagra.
Buongiorno ragazzi,
avrei intensione di comprare una gravel ma ho un enorme dubbio riguardante la comodità. Infatti soffro di problemi alle ginocchia e le asperità del terreno le soffro molto in bdc (ad esempio odio sampietrini e similari). Ecco perché vi chiedo se con le sole ruote maggiorate e un telaio meno esasperato si ha un confort decente nonostante i sentieri e terreni dissestati.
Ho visto che canyon fa dei reggisella che flettono leggermente e che la cannondale con il modello slate ha creato un front ammortizzato.
Insomma la domanda che vi pongo è:
- Che modello comodo (anche ammortizzato) consigliereste?
- Le sole gomme maggiorate permettono una lunga percorrenza senza incazzarsi per il terreno?

Grazie
Ps. non mi dite di prendere una MTB perché vorrei farci anche dei viaggi con lunghi tratti di asfalto.

Io ho una semplice Scott Speedster Qualcosa 20 (quindi alluminio, nessun manubrio o reggisella speciali), fino a poco tempo fa avevo gli Schwalbe G-One da 35mm, gonfi arrivavano a 40mm reali (gli All Round), su strada ho fatto fino a 200km (gonfiati a 6 Atm), sulla ghiaia meno km consecutivi ma comunque sempre con ottimo comfort (in questo caso 4 Atm).
Credo conti molto il tipo di pneumatico e la pressione.
Ora ho dei Continental, molto più tassellati, li trovo migliori nel fuori strada ma di contro più "duri" come risposta sull'asfalto rispetto agli Schwalbe...
 

alboslr

Pedivella
8 Settembre 2014
430
199
Bici
atalaslr
Io ho una semplice Scott Speedster Qualcosa 20 (quindi alluminio, nessun manubrio o reggisella speciali), fino a poco tempo fa avevo gli Schwalbe G-One da 35mm, gonfi arrivavano a 40mm reali (gli All Round), su strada ho fatto fino a 200km (gonfiati a 6 Atm), sulla ghiaia meno km consecutivi ma comunque sempre con ottimo comfort (in questo caso 4 Atm).
Credo conti molto il tipo di pneumatico e la pressione.
Ora ho dei Continental, molto più tassellati, li trovo migliori nel fuori strada ma di contro più "duri" come risposta sull'asfalto rispetto agli Schwalbe...
Quindi in linea generale non mi dovrei preoccupare più di tanto, anche perché i modelli ammortizzati sono davvero pochi e costano molto.
Al massimo metto un attacco manubrio ammortizzato, nastro manubrio in gel e reggisella che flette.
Grazie mille
 
  • Mi piace
Reactions: bastianella31

bastianella31

Corratec CCT EVO BS31
14 Giugno 2010
7.162
5.466
46
Nußdorf am Inn, Bayern
Bici
Corratec CCT EVO Ultegra, Scott Speedster 20 Tiagra.
Quindi in linea generale non mi dovrei preoccupare più di tanto, anche perché i modelli ammortizzati sono davvero pochi e costano molto.
Al massimo metto un attacco manubrio ammortizzato, nastro manubrio in gel e reggisella che flette.
Grazie mille
Al momento pedalo una Bdc e la, come la chiamo io, Crossrad.
Già le geometrie, saltando spesso da una all'altra, mi fan sembrare di stare su un divano quando pedalo la Crossrad, eppure essendo un alluminio dovrebbe teoricamente esser più secca.
Niente di tutto ciò, la Bdc che ho è bella racing, e la Scott, che nasce appunto come Gravel, fa bene il suo dovere in fatto di comodità, sia come posizione (tubo sterzo più alto per esempio), sia come risposta dell'insieme telaio/ruote...
Tutte, ovviamente, impressioni personali...
 

albasnake

Apprendista Velocista
14 Settembre 2016
1.755
1.633
Vicenza
Bici
Colnago V2R Disc
Buongiorno ragazzi,
avrei intensione di comprare una gravel ma ho un enorme dubbio riguardante la comodità. Infatti soffro di problemi alle ginocchia e le asperità del terreno le soffro molto in bdc (ad esempio odio sampietrini e similari). Ecco perché vi chiedo se con le sole ruote maggiorate e un telaio meno esasperato si ha un confort decente nonostante i sentieri e terreni dissestati.
Ho visto che canyon fa dei reggisella che flettono leggermente e che la cannondale con il modello slate ha creato un front ammortizzato.
Insomma la domanda che vi pongo è:
- Che modello comodo (anche ammortizzato) consigliereste?
- Le sole gomme maggiorate permettono una lunga percorrenza senza incazzarsi per il terreno?

Grazie
Ps. non mi dite di prendere una MTB perché vorrei farci anche dei viaggi con lunghi tratti di asfalto.
dopo un anno di sofferenze da ernia disco (non ancora terminate) mi sono fatto una certa cultura sul comfort in bici; posso dirti che già gomme da 35 cambiano molto rispetto a 23, con la bdc (alluminio) sento sulla schiena anche la semplice rugosità dell'asfalto, con la gravel (titanio) no, serve proprio che l'asfalto sia rotto per sentirlo
al di là di materiale e geometria del telaio, importantissimo, ci sono molte opzioni che aiutano il comfort senza compromettere troppo la reattività del mezzo:
- puoi montare ruote particolarmente comode, tipo 32/36 raggi, di solito sulle gravel di serie montano prodotti granitici di derivazione stradale, ma visto che le gravel hanno battute da mtb puoi trovare ruote molto comode anche da quella provenienza
- scegli bene la gomma, anche in base alla carcassa più che al battistrada
- puoi montare ruote 650b con gomme da 48/54 (telaio permettendo) gonfiate anche sotto i 2bar, ci sono svariate gravel che escono così già di serie (vedi ad esempio la bombtrack hook ext, per citare la più bella)
- puoi montare una sella ammortizzata, tipo le brooks sono abbastanza gettonate nel mondo gravel
- puoi montare reggisella e/o attacco ammortizzato, ce ne sono di vari modelli (redshift inprimis)
- puoi montare apposite forcelle specifiche poco ammortizzate (guarda ad esempio la lauf grit, bici completa o solo forcella)

solo tu puoi sapere quanto e dove ammorbidire in base a come sei abituato e ai fastidi che hai, però ti confermo anche io che già una gomma da 40 su un telaio con 430mm di carro è un altro universo rispetto una bici da corsa, qualunque essa sia

spero di esserti stato di aiuto
 
Ultima modifica:
  • Mi piace
Reactions: betelgiuse

tafaz

Pedivella
17 Febbraio 2018
466
230
40
Darfo Boario Terme
Bici
Canyon Aeroad CF SLX
Non sono un esperto, ma personalmente penso che il maggiore confort percepito stando in sella ad una bici gravel o ad una bici endurance, in grado di garantire geometrie e soluzioni tecnologiche meno estreme rispetto ad una classica bdc, lo si percepisca principalmente alla schiena/collo ed agli arti superiori, ovvero a quelle parti del corpo che, rimanendo più statiche durante la pedalata, sono più soggette alle vibrazioni e sollecitazioni trasmesse dall'asfalto! Gli arti inferiori o, come nel tuo caso, le ginocchia, secondo me, essendo sempre in movimento, sono meno sensibili a tali vibrazione e sollecitazioni! Basti pensare che l'uso della bici viene da molti suggerita a livello riabilitativo proprio per i problemi alle articolazioni delle ginocchia, poiché vengono poco sollecitate grazie al fatto che il peso del ciclista viene scaricato quasi completamente sulla sella e sul manubrio! L'unico accorgimento necessario a salvaguardare le articolazioni delle ginocchia credo sia la certezza di essere posizionati in sella correttamente! In sintesi, se sei già posizionato bene in sella, difficilmente risolverai i tuoi problemi alle ginocchia passando da una bdc ad una gravel!
 
Ultima modifica: