Ma a Cuneo non c'è nessuno? BOIA FAUS!! (parte 2)

roby1967

Apprendista Scalatore
18 Febbraio 2009
2.037
62
cuneo
Bici
Wilier 07
La strada da sampeyre a colle di elva.. In discesa... Fa' schifo... Ma tanto... E pericolosa... Sabato l'ho fatta... Avevo I polsi che facevano male.. Ma è molto pericoloso in bici... Speriamo che il comune faccia qualcosa... In futuro
 

 

matteof93

Passista
15 Settembre 2009
3.750
256
26
bagnolo piemonte
Bici
Canyon Roadlite, Rockrider 5.3 Big29
Ragazzi domanda a voi visto che tanti li usano. Parlo di mtb in questo caso ma può essere utile anche per la strada.

Ieri ho montato e latticizzato un copertone tubeless ready. Gonfiandolo con il booster non ho sentito il famoso “stac” del tallonamento sul cerchio... ho dovuto fare la procedura un paio di volte perché continuava a perdere aria tra cerchio e valvola. Fatto sta che dopo vari tentativi il copertone sembra aver comunque tallonato. Dico questo perché sgonfiandolo completamente i talloni sono rimasti aderenti al cerchio omogeneamente su entrambi i lati.
Secondo voi sono tallonati anche se non hanno fatto il rumore oppure potrebbero non esserlo e quindi mi conviene ripetere la procedura ancora?
Come ti hanno già detto non sempre il copertone fa il classico rumore quando tallona. Dipende molto dall'accoppiata copertone e cerchio, ad esempio ieri ho messo su un copertone Mavic Quest Pro che è salito senza problemi al primo tentativo (messo su senza camera e senza lattice) senza fare rumore. Poi l'ho sgonfiato e ho messo il lattice togliendo il core della valvola, ha tenuto benissimo da subito senza la minima perdita.

Comunque il consiglio è di agitare il copertone il più possibile in tutte le direzioni appena hai messo il lattice. Poi lo metti sulla bici e fai qualche km per distribuirlo bene.

Grazie!! Comunque ho risolto diversamente... Ho tolto il copertone, smontato la valvola, aggiunto una piccola pezza di camera d'aria alla base della valvola ed un oring sopra, inserita la valvola, altro oring e dado a chiudere. Nessuna fuoriuscita d'aria o-o

Per le future volte mi chiedo comunque: un copertone può tallonare senza il clac? E nel caso da cosa posso capire se ha tallonato o no...?
Perchè da quanto ho verificato ieri sera:
1) non c'erano fuoriuscite d'aria se non quella della valvola che in qualche modo avevo già risolto - gonfiato a 3bar ieri sera questa mattina aveva la medesima pressione;
2) non erano presenti fuoriuscite di lattice sulla lunghezza del cerchio;
3) ho verificato il cerchio che corre lungo la gomma che fosse equidistante dal cerchio e lo era;
4) sgonfiato completamente il copertone i talloni erano ancora aderenti al cerchio ed ho dovuto forzare (non troppo onestamente) con le mani per farli saltare.
Potevo andare tranquillo o potevo/potrei aver trascurato qualcosa? Non vorrei andare sereno ora e trovarmi a stallonare in una curva in discesa...

Comunque nel complesso pensavo che montare un tubeless e latticizzare fosse più complesso. Invece con il giusto materiale è un procedimento abbastanza rapido e semplice. La differenza di tempo nel montare un copertone normale ed un tubeless una volta che si è presa la mano direi che è davvero trascurabile!
La procedura è semplice se becchi un'accoppiata decente di cerchio e copertone. Io in un paio di casi ho avuto qualche problema con copertoni che non ne volevano sapere di salire...oltre al copertone che non sale l'operazione più noiosa è di sicuro la nastratura, però fino ad ora ho sempre usato il Gorilla Tape mentre al prossimo giro vorrei provare il nastro di Schwalbe o il NoTubes.

Possibile!! A naso direi anche che sulla mtb dovrebbe essere un po’ più semplice che non su strada...

E devo anche ammettere che la ruota aveva già il flap montato. Forse montare il flap, o peggio ancora nastrare, può far perdere tempo e creare problemi se fatto da mani inesperte!
Nastrare richiede più tempo, inoltre per fare un bel lavoro (non so se ci sia qualche nastro che consenta di evitare questo step) andrebbe rimesso il copertone con la camera d'aria e lasciato gonfiato a 2.5 o 3 bar per 24/48 ore in modo che la camera spinga bene il nastro facendolo aderire alla gola del cerchio. Fatto questo si toglie la camera, facendo attenzione a stallonare il copertone da un solo lato, si richiude il copertone gonfiandolo per far tallonare di nuovo il lato che si era aperto, si sgonfia, si mette il lattice dalla valvola (senza core) e si rigonfia.
 

matteof93

Passista
15 Settembre 2009
3.750
256
26
bagnolo piemonte
Bici
Canyon Roadlite, Rockrider 5.3 Big29
La strada da sampeyre a colle di elva.. In discesa... Fa' schifo... Ma tanto... E pericolosa... Sabato l'ho fatta... Avevo I polsi che facevano male.. Ma è molto pericoloso in bici... Speriamo che il comune faccia qualcosa... In futuro
Intendi da Sampeyre paese o dal Colle di Sampeyre? Il Colle di Elva è quello al bivio Elva/Stroppo giusto?
 

matteof93

Passista
15 Settembre 2009
3.750
256
26
bagnolo piemonte
Bici
Canyon Roadlite, Rockrider 5.3 Big29
Da sampeyre... Al colle di sampeyre 2284 m. .
Beh ma si sa che il Sampeyre lato Sampeyre ha un asfalto brutto...il comune se non sbaglio aveva fatto qualche piccolo intervento ma mantenere una strada del genere costa tanto. A meno di miracoli non credo che verrà sistemata con interventi consistenti, si cercherà di tirare avanti alla meno peggio.
 

MBerge

Velocista
10 Luglio 2013
5.217
518
26
Cuneo
Bici
Corsa: Caad12 Ultegra; Fondriest MAX Carb - mtb: Giant Terrago
Non ascoltare Enzo che è catastrofista! :-x:-x:-x

Se si ha un minimo di manualità il tubeless è una sciocchezza da gestire, su mtb ancora più che su strada.

In quasi 20 anni di tubeless ho avuto cerchi di vario tipo, copertoni di vario tipo, ho latticizzato con un po' di tutto e non sempre senti il rumore del tallonamento classico, ma se da esame visivo i talloni sono in sede in maniera omogenea, sgonfiando non si staccano dal cerchio, non esce aria o lattice, è ok.
E anche stallonare non è così facile... io con i maxxis minion dh da 2.35 all'ant giro a 1.5 bar, al post con ardent 2.25 sto a 1.8 bar e non vado a passeggio in discesa. Guai a te se giri con tubeless a 3 bar! smackbutt
Ehhh ma @Violinbici ha le manine da musicista!! Non si può pretendere troppo!!



............... io invece da bancario non ho alcun tipo di problema!!!!

;pirlùn^:clown::sborone::))):


P.S: ovviamente non lo uso a 3bar, ma l'ho portato a quella pressione per spingere bene i talloni contro la parete del cerchio ed ho fatto poi una cifra tonda per avere un parametro per valutare eventuali perdite.


Come ti hanno già detto non sempre il copertone fa il classico rumore quando tallona. Dipende molto dall'accoppiata copertone e cerchio, ad esempio ieri ho messo su un copertone Mavic Quest Pro che è salito senza problemi al primo tentativo (messo su senza camera e senza lattice) senza fare rumore. Poi l'ho sgonfiato e ho messo il lattice togliendo il core della valvola, ha tenuto benissimo da subito senza la minima perdita.

Comunque il consiglio è di agitare il copertone il più possibile in tutte le direzioni appena hai messo il lattice. Poi lo metti sulla bici e fai qualche km per distribuirlo bene.

La procedura è semplice se becchi un'accoppiata decente di cerchio e copertone. Io in un paio di casi ho avuto qualche problema con copertoni che non ne volevano sapere di salire...oltre al copertone che non sale l'operazione più noiosa è di sicuro la nastratura, però fino ad ora ho sempre usato il Gorilla Tape mentre al prossimo giro vorrei provare il nastro di Schwalbe o il NoTubes.



Nastrare richiede più tempo, inoltre per fare un bel lavoro (non so se ci sia qualche nastro che consenta di evitare questo step) andrebbe rimesso il copertone con la camera d'aria e lasciato gonfiato a 2.5 o 3 bar per 24/48 ore in modo che la camera spinga bene il nastro facendolo aderire alla gola del cerchio. Fatto questo si toglie la camera, facendo attenzione a stallonare il copertone da un solo lato, si richiude il copertone gonfiandolo per far tallonare di nuovo il lato che si era aperto, si sgonfia, si mette il lattice dalla valvola (senza core) e si rigonfia.
Sul discorso nastratura, io alla fine ho usato il flap. Ti avevo detto che ne avevo uno soltanto, in realtà l'altro era già montato sulla ruota anteriore. Probabilmente il precedente proprietario aveva iniziato la procedura e poi non ha mai usato il tubeless. O magari l'aveva messo il negoziante che l'ha montato. Valutando la perdita di pressione nulla e la praticità di montarci su un elastico che stando in tensione aderisce bene bene alla gola penso che sia una buona soluzione. Sicuramente il nastro richiede maggior manualità... o-o
 

Violinbici

Apprendista Velocista
4 Luglio 2012
1.640
172
Torino
Bici
Eremo XCR steel
Non ascoltare Enzo che è catastrofista! :-x:-x:-x

Se si ha un minimo di manualità il tubeless è una sciocchezza da gestire, su mtb ancora più che su strada.

In quasi 20 anni di tubeless ho avuto cerchi di vario tipo, copertoni di vario tipo, ho latticizzato con un po' di tutto e non sempre senti il rumore del tallonamento classico, ma se da esame visivo i talloni sono in sede in maniera omogenea, sgonfiando non si staccano dal cerchio, non esce aria o lattice, è ok.
E anche stallonare non è così facile... io con i maxxis minion dh da 2.35 all'ant giro a 1.5 bar, al post con ardent 2.25 sto a 1.8 bar e non vado a passeggio in discesa. Guai a te se giri con tubeless a 3 bar! smackbutt
A me risulta che un tuo (e anche mio) compagno di uscite abbia da non molto stallonato in MTB. Ovvio che non è semplice e mica capita tutti i giorni, però basta una volta!

Per i dubbi di Matteo sul carbonio ricordo che tra le mie sfighe ciclistiche di quest'anno figura anche la rottura di un manubrio in discesa per cui è giusto controllare e fare attenzione anche se il problema spesso come detto non è il materiale in sé

Inviato dal mio Mi A2 Lite utilizzando Tapatalk
 

kikhit

Passista
21 Dicembre 2004
4.769
656
tra torinese e pinerolese, un po' qui e un po' lì
www.thegroupmtb.it
Bici
una bitumiera e altri aggeggi a pedali con due ruote più o meno grasse
A me risulta che un tuo (e anche mio) compagno di uscite abbia da non molto stallonato in MTB. Ovvio che non è semplice e mica capita tutti i giorni, però basta una volta!

Per i dubbi di Matteo sul carbonio ricordo che tra le mie sfighe ciclistiche di quest'anno figura anche la rottura di un manubrio in discesa per cui è giusto controllare e fare attenzione anche se il problema spesso come detto non è il materiale in sé

Inviato dal mio Mi A2 Lite utilizzando Tapatalk
Massì che si stallona, se gonfi troppo poco in base al cerchio/copertone che usi o fori e scende la pressione e non te ne accorgi, specie con i copertoni di cartavelina che usa lui! ;-) Ma il mio 'catastrofista' non era sugli stallonamenti (che avvengono solo se c'è una perdita di pressione piuttosto repentina), bensì sulle difficoltà e problemi di montaggio! ;-) o-o
 

Violinbici

Apprendista Velocista
4 Luglio 2012
1.640
172
Torino
Bici
Eremo XCR steel
Massì che si stallona, se gonfi troppo poco in base al cerchio/copertone che usi o fori e scende la pressione e non te ne accorgi, specie con i copertoni di cartavelina che usa lui! ;-) Ma il mio 'catastrofista' non era sugli stallonamenti (che avvengono solo se c'è una perdita di pressione piuttosto repentina), bensì sulle difficoltà e problemi di montaggio! ;-) o-o
Ma a me è andata così con una delle due ruote, però ho sempre detto che se non ci sono problemi e tutto funziona ci vuole un attimo e il risultato è ottimo. Dico solo che più o meno tutti quelli che so che usano tubeless su bdc prima o poi vanno in contro a qualche rogna

Inviato dal mio Mi A2 Lite utilizzando Tapatalk
 

matteof93

Passista
15 Settembre 2009
3.750
256
26
bagnolo piemonte
Bici
Canyon Roadlite, Rockrider 5.3 Big29
Comunque sabato sono finalmente andato, non in bici ma per un giro a piedi, a Plan du Lac. Che dire...posto a dir poco meraviglioso, non vedo l'ora di tornarci il prossimo anno appena apriranno la strada, a giugno con la neve penso sia ancor più magico.
Purtroppo non è dietro l'angolo però merita davvero lo sforzo delle ore di macchina, con un po' di gamba si può fare l'accoppiata Iseran e Plan du Lac regalandosi così panorami meravigliosi.

Secondo me è almeno alla pari con il Nivolet, dove però sono stato una volta sola in una giornata fotonica con temperature basse (attorno a 0 gradi C) e il giorno dopo una leggera spolverata di neve, in più c'erano anche nubi bellissime che correvano su un cielo di un blu molto intenso quindi penso che a parità di condizioni Plan du Lac vincerebbe a mani basse perchè sabato era bello ma non c'erano le stesse condizioni del Nivolet.

Paesaggisticamente l'accoppiata Iseran + Plan du Lac è quanto di meglio si possa chiedere per chi va in bici...non ci sono Agnello, Finestre, Nivolet, Izoard, Lombarda ecc ecc che tengano.

Image1.jpg

Image2.jpg
 
  • Like
Reactions: oldo1 and MBerge

fabiopon

Passista
19 Novembre 2009
4.424
770
55
Genova
Bici
Specialized Roubaix SL2 + Olmo Zeffiro VCT + Rockraider 5.1
Comunque sabato sono finalmente andato, non in bici ma per un giro a piedi, a Plan du Lac. Che dire...posto a dir poco meraviglioso, non vedo l'ora di tornarci il prossimo anno appena apriranno la strada, a giugno con la neve penso sia ancor più magico.
Purtroppo non è dietro l'angolo però merita davvero lo sforzo delle ore di macchina, con un po' di gamba si può fare l'accoppiata Iseran e Plan du Lac regalandosi così panorami meravigliosi.

Secondo me è almeno alla pari con il Nivolet, dove però sono stato una volta sola in una giornata fotonica con temperature basse (attorno a 0 gradi C) e il giorno dopo una leggera spolverata di neve, in più c'erano anche nubi bellissime che correvano su un cielo di un blu molto intenso quindi penso che a parità di condizioni Plan du Lac vincerebbe a mani basse perchè sabato era bello ma non c'erano le stesse condizioni del Nivolet.

Paesaggisticamente l'accoppiata Iseran + Plan du Lac è quanto di meglio si possa chiedere per chi va in bici...non ci sono Agnello, Finestre, Nivolet, Izoard, Lombarda ecc ecc che tengano.

Vedi l'allegato 186812

Vedi l'allegato 186813
Dove si trova?
 

matteof93

Passista
15 Settembre 2009
3.750
256
26
bagnolo piemonte
Bici
Canyon Roadlite, Rockrider 5.3 Big29
Dove si trova?
Qui https://goo.gl/maps/jHjL4NJwBhxkQG519

In pratica si scende in Francia dal Moncenisio, invece che prendere a destra verso l'Iseran si prende a sinistra verso Termignon. Dopo 4-5 km ad un tornante a sinistra si tira dritto e comincia subito la salita, impegnativa, che porta fino a Plan du Lac. Sabato c'era veramente poca gente, asfalto senza buche ma molto ondulato quindi in discesa con la bdc bisogna andare pianino. Panorami superlativi, se uno vuol fare un giro già duro ma non esagerato parcheggia a Lanslevillard (fine discesa Moncenisio) e poi può fare sia Plan du Lac che Iseran.

Consiglio prima Plan du Lac perchè se uno fa prima l'Iseran prende di sicuro vento contro nel fondovalle per tornare verso l'inizio di Plan du Lac, quindi a quel punto conviene fare subito Plan du Lac così con un po' di fortuna si becca già vento a favore nel tratto di fondovalle (a tratti con salita vera ed impegnativa) tra Termignon e Bonneval sur Arc. Poi a quel punto tanta testa per scollinare l'Iseran e rientro per la via di salita....con fondovalle finale a scendere che a me di solito rimane sempre indigesto ma ormai il grosso è fatto.
 
  • Like
Reactions: fabiopon

kikhit

Passista
21 Dicembre 2004
4.769
656
tra torinese e pinerolese, un po' qui e un po' lì
www.thegroupmtb.it
Bici
una bitumiera e altri aggeggi a pedali con due ruote più o meno grasse
Qui https://goo.gl/maps/jHjL4NJwBhxkQG519

In pratica si scende in Francia dal Moncenisio, invece che prendere a destra verso l'Iseran si prende a sinistra verso Termignon. Dopo 4-5 km ad un tornante a sinistra si tira dritto e comincia subito la salita, impegnativa, che porta fino a Plan du Lac. Sabato c'era veramente poca gente, asfalto senza buche ma molto ondulato quindi in discesa con la bdc bisogna andare pianino. Panorami superlativi, se uno vuol fare un giro già duro ma non esagerato parcheggia a Lanslevillard (fine discesa Moncenisio) e poi può fare sia Plan du Lac che Iseran.

Consiglio prima Plan du Lac perchè se uno fa prima l'Iseran prende di sicuro vento contro nel fondovalle per tornare verso l'inizio di Plan du Lac, quindi a quel punto conviene fare subito Plan du Lac così con un po' di fortuna si becca già vento a favore nel tratto di fondovalle (a tratti con salita vera ed impegnativa) tra Termignon e Bonneval sur Arc. Poi a quel punto tanta testa per scollinare l'Iseran e rientro per la via di salita....con fondovalle finale a scendere che a me di solito rimane sempre indigesto ma ormai il grosso è fatto.
Io feci proprio combo Iseran+Plan du Lac, spettacolo. L'idea era di fare Iseran e Moncenisio, poi si optò all'ultimo di andare a Plan du Lac, era inizio luglio e c'era ancora neve. Ci ho fatto poi una bella primaverile con le pelli, senza anima viva attorno, ancora più mistico.
E condivido, in bici è una delle doppiette più azzeccate.
 

pepe

Velocista
31 Luglio 2006
5.352
534
Beinasco (To)
Bici
Specy Tarmac SL6+Wilier Le Roi+Cube Acid Black
Ma a me è andata così con una delle due ruote, però ho sempre detto che se non ci sono problemi e tutto funziona ci vuole un attimo e il risultato è ottimo. Dico solo che più o meno tutti quelli che so che usano tubeless su bdc prima o poi vanno in contro a qualche rogna

Inviato dal mio Mi A2 Lite utilizzando Tapatalk
io dopo aver adoperato (tutto sommato son soddisfazione) i tubeless per (credo 4/5 anni) ho abbandonato il sistema, perché , nonostante la bassissima casistica di foratura,
1) il cambio copertone era comunque sempre un'avventura farlo tallonare, per non dimenticare quando a volte fosse difficile inserirlo (molto di piu di un copertoncino tradizionale).
2) prodotto che (fino a quando l'ho usato io) presentava poca scelta. (mi trovai discretamente coi Maxxis Padrone) ma all'atto di riprenderli avrei dovuto spendere una fucilata.
3) Il liquido antifuratura (effetto mariposa) mi ha comunque (lentamente) aggredito e corroso la sede della valvola, impedendomi di fatto la tenuta, per continuare con il sistema, avrei dovuto ricomperare le ruote (Shimano 7850 SL)
 

matteof93

Passista
15 Settembre 2009
3.750
256
26
bagnolo piemonte
Bici
Canyon Roadlite, Rockrider 5.3 Big29
Io feci proprio combo Iseran+Plan du Lac, spettacolo. L'idea era di fare Iseran e Moncenisio, poi si optò all'ultimo di andare a Plan du Lac, era inizio luglio e c'era ancora neve. Ci ho fatto poi una bella primaverile con le pelli, senza anima viva attorno, ancora più mistico.
E condivido, in bici è una delle doppiette più azzeccate.
Io sabato sono salito in macchina fino al parcheggio di Bellecombe, poi a piedi ho preso la sterrata sulla destra del parcheggio che porta ai vari alpeggi. Sulla sinistra quindi ho seguito il sentiero (non segnalato) che porta al colle sotto la punta Lanserlia (quella sulla destra del rifugio per capirsi), quindi sono salito fino alla punta per vedere il panorama e poi sono ridisceso dal vallone antistante chiudendo l'anello passando per il rifugio e rientrando a Bellecombe.

Camminata molto semplice ma con panorami eccezionali....mentre camminavo fantasticavo sulla possibilità di fare quel giro in MTB ma poi ho visto i cartelli di divieto.
 

kikhit

Passista
21 Dicembre 2004
4.769
656
tra torinese e pinerolese, un po' qui e un po' lì
www.thegroupmtb.it
Bici
una bitumiera e altri aggeggi a pedali con due ruote più o meno grasse
Io sabato sono salito in macchina fino al parcheggio di Bellecombe, poi a piedi ho preso la sterrata sulla destra del parcheggio che porta ai vari alpeggi. Sulla sinistra quindi ho seguito il sentiero (non segnalato) che porta al colle sotto la punta Lanserlia (quella sulla destra del rifugio per capirsi), quindi sono salito fino alla punta per vedere il panorama e poi sono ridisceso dal vallone antistante chiudendo l'anello passando per il rifugio e rientrando a Bellecombe.

Camminata molto semplice ma con panorami eccezionali....mentre camminavo fantasticavo sulla possibilità di fare quel giro in MTB ma poi ho visto i cartelli di divieto.
È parco naturale, niente mtb, e in Francia giustamente sono intransigenti.
 

matteof93

Passista
15 Settembre 2009
3.750
256
26
bagnolo piemonte
Bici
Canyon Roadlite, Rockrider 5.3 Big29
È parco naturale, niente mtb, e in Francia giustamente sono intransigenti.
Si si ma infatti assolutamente sacrosanto il divieto. Chi vuole va a piedi come ho fatto io, che ci si gode anche di più il panorama.

Ma le mtb........ cosa rovinano nel parco?
Non fanno rumore, non inquinano, non spaventano gli animali...
Dipende da quante MTB passano e da come ci passano. Se uno aprisse un percorso particolarmente conosciuto alle MTB e tutti i giorni d'estate passassero decine di biker su questi sentieri, alla lunga il sentiero modifica la sua morfologia a causa del passaggio delle bici. Soprattutto a causa di chi scende forte, bloccando spesso la ruota posteriore, usando il bordo del sentiero come sponda, pietre vicine per salti ecc ecc....sono tutti comportamenti molto lontani dall'idea di eco-compatibilità trasmessa invece da chi cammina.

Che poi ci sia in molti posti un problema di sovraffollamento anche da parte degli escursionisti è un dato di fatto...ma le MTB sono altra cosa. Per esempio in Trentino alcuni sentieri sono stati chiusi ai biker perchè era impossibile convivere con gli escursionisti, qui da noi spesso non c'è bisogno di vietare il transito perchè i sentieri in alto (penso alla zona del Monviso, dove per esempio non si possono usare i droni per non spaventare gli animali) sono talmente tecnici che tanto non ci va quasi nessuno.
 

MrSpock

Velocista
18 Settembre 2008
4.896
601
Bici
NCC-1701
Ma le mtb........ cosa rovinano nel parco?
Non fanno rumore, non inquinano, non spaventano gli animali...
Io vieterei il passaggio delle MTB al di fuori delle strade e dei sentieri esplicitamente dedicati alle sole MTB.
Trovarsi gente che fa downhill sui sentieri in cui stai facendo trekking non è simpatico, oltre che pericoloso.
E in Italia anche dove c'è il devieto esplicito, alla fine non lo rispetta nessuno, come da italica cultura media.
 
  • Like
Reactions: fabiopon