Pagellone Tour de France 2023

max_max

via col vento
17 Giugno 2013
762
890
52
Napoli
Visita sito
Bici
Trek Emonda SL8 DA
La salita è l'essenza del ciclismo, c'è poco da fare. Tant'è che si parla di salita epica, non ho mai sentito di un piattone epico.

Detto questo, le crono le possono pure mettere, ma devono essere almeno variegate. Se ne fai una piatta da 50km, allora poi ne metti una tipo cronoscalata da 20/25, per bilanciare un pò la cosa. Ricordo anche io i tempi di Indurain, un passista clamoroso che distruggeva tutti a cronometro e poi teneva botta in salita, mai visto fare uno scatto, uno, in salita, mai.

Sulla maglia a pois basterebbe dire che chi vince il tour esce di classifica, ossia durante la corsa i punti del primo in classifica non vengono listati ma vengono comunque accumulati, per cui se poi non è più primo, i suoi punti diventano visibili di nuovo. In questo modo la vince sempre il secondo in classifica? Amen, vuol dire che è lo scalatore più forte(nel peggiore dei casi il secondo più forte dopo il primo). Ma farlo vincere ad uno che non ha vinto una sola tappa in salita, o non in lizza per la vittoria in nessuna di queste, mi sembra un pò riduttivo
 
  • Mi piace
Reactions: grimpeur75

Nibalone

ri-ciclo-creativo #fattoinromagna
4 Marzo 2011
1.621
2.496
Palermo
Visita sito
Bici
paduano fidia
Carino Vingegard che è andato a portare la maglina gialla per il nuovo nato di casa van Aert.
Ma la faccia di Wout dice tutto sulla situazione: occhiaie che manco dopo essere andato in fuga per 20 giorni di fila :))):

F1z7qPSXgAIkruH

Un figlio è importante ma anche un Rolex non scherza!
 

Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
23.560
25.707
98
dove capita
Visita sito
La salita è l'essenza del ciclismo, c'è poco da fare. Tant'è che si parla di salita epica, non ho mai sentito di un piattone epico.

Punti di vista. Ma non è sempre stato cosi. Anzi, gran parte dei grandi campioni erano fortissimi a cronometro: Coppi, Merckx, etc..non a caso detentori del record dell'ora (e pure pistard).
Ed i GT erano le corse che premiavano i corridori più polivalenti, non solo i più forti in salita (come è stato per Vuelta e Giro in certi periodi per questioni nazionalistiche).

Senza contare che si può pure lasciar perdere solo i supercampioni che vincono tutto, ma ad esempio la situazione attuale è penalizzante per i cronoman in generale come specialisti. E parliamo di crono vere, non quelle con metà pianura e poi metà salita con 2km al 18% ....
Ci sono specialisti che magari potrebbero vincere qualche tappa, raddoppiando il proprio salario annuale, ed invece niente....a macinare km come gregari per tenere coperti per km e km i capitani.....in pianura....in modo che siano belli freschi per la salita.

Poi la maggioranza dei tifosi vuole salite a iosa (ormai il prossimo step sarà un GT con 60k mt di dislivello) e cosi sia. Magari un giorno i GT saranno solo 21 cronoscalate di fila....

Magari nel frattempo sarebbe da ripensare allora tutto quello che fanno nelle giovanili, dove fondamentalmente si insegna solo a fare volate :-)xxxx
 

Fill

Apprendista Cronoman
23 Ottobre 2020
2.875
2.918
54
Venezia
Visita sito
Bici
Specialiezed
Punti di vista. Ma non è sempre stato cosi. Anzi, gran parte dei grandi campioni erano fortissimi a cronometro: Coppi, Merckx, etc..non a caso detentori del record dell'ora (e pure pistard).
Ed i GT erano le corse che premiavano i corridori più polivalenti, non solo i più forti in salita (come è stato per Vuelta e Giro in certi periodi per questioni nazionalistiche).

Senza contare che si può pure lasciar perdere solo i supercampioni che vincono tutto, ma ad esempio la situazione attuale è penalizzante per i cronoman in generale come specialisti. E parliamo di crono vere, non quelle con metà pianura e poi metà salita con 2km al 18% ....
Ci sono specialisti che magari potrebbero vincere qualche tappa, raddoppiando il proprio salario annuale, ed invece niente....a macinare km come gregari per tenere coperti per km e km i capitani.....in pianura....in modo che siano belli freschi per la salita.

Poi la maggioranza dei tifosi vuole salite a iosa (ormai il prossimo step sarà un GT con 60k mt di dislivello) e cosi sia. Magari un giorno i GT saranno solo 21 cronoscalate di fila....

Magari nel frattempo sarebbe da ripensare allora tutto quello che fanno nelle giovanili, dove fondamentalmente si insegna solo a fare volate :-)xxxx
Ci sono due aspetti..
IL primo i tempi che tu descrivi il ciclismo veniva sostanzialmente raccontato... Ora lo vedi in diretta dalla partenza all'arrivo..
E una crono da specialisti... se togliamo suspance per i primi 3-5 stando larghi.. Poi sarebbe na noia assoluta...

2 Aspetto quello tecnico. sia i mezzi tecnici che lo sviluppo metrico dei rapporti hanno fatto si che le salite siano diventate praticabili per 99% del gruppo..
Vorrei vedere arrivo Zoncolan con rapporti e mezzi anni 80...
 

longjnes

Maglia Rosa
10 Luglio 2008
9.525
6.639
Visita sito
Bici
Gianni2
Mah, in teoria, nella pratica, per com'è congegnata oggi la classifica non mi pare poi questo grande conseguimento. E' una maglia più "simbolo" che altro. In sintesi: Ciccone non mi pare abbia fatto sto gran Tour....
concordo, la vittoria della maglia di Ciccone , che non si è mai visto nei finali di tappa di salita, offusca un po' la gloria e il valore questa maglia. Quest'anno è stato molto piu avvincente, anche se blindata dall'inizio, la lotta per la maglia verde.
la maglia a pois per antonomasia deve essere di uno che a fine tour è almeno nei top 5-10 della generale e deve aver sgasato in qualche finale.
 

Lumi

Scalatore
8 Novembre 2020
6.662
5.885
Italia
Visita sito
Bici
Colnago V3Rs
Secondo me la cosa piu’ bella dei gt non sono tanto le salite ma sono le fughe combattute, dove fino all’ultimo c’e’ suspance se il gruppo le riprende o meno. Il punto è che queste fughe sono possibili solo sulle salite, altrimenti oramai il gruppo arriva sempre.

Quindi forse un bel GT dovrebbe avere si’ molte salite, ma non salite epiche, oppure un numero limitato di salite epiche. Il problema è che cosi’ il percorso diventerebbe meno interessante, soprattutto in controtendenza con quello che va di moda ora.

Le crono invece sono di una noia mortale, troppo distribuite nel tempo, sono interessanti solo alcuni momenti dove ci sono i primi in classifica.
 

grimpeur75

Passista
13 Febbraio 2007
3.868
1.497
Aosta
Visita sito
Bici
Bianchi Specialissima disc
concordo, la vittoria della maglia di Ciccone , che non si è mai visto nei finali di tappa di salita, offusca un po' la gloria e il valore questa maglia. Quest'anno è stato molto piu avvincente, anche se blindata dall'inizio, la lotta per la maglia verde.
la maglia a pois per antonomasia deve essere di uno che a fine tour è almeno nei top 5-10 della generale e deve aver sgasato in qualche finale.
Ciccone ha fatto alla grande una sola tappa, quella in cui è stato battuto solo da Hindley…per il resto ci ha provato ma dopo le prime salite è sempre saltato così ha optato x il piano c (a classifica, b tappe),cioè la maglia a pois che praticamente nessuno gli ha conteso, forse il solo Powless, ma con degli evidenti limiti sulle salite vere….Gall se solo avesse voluto l avrebbe vinta senza grossi problemi, cosi come probabilmente Pinot, x citarne due adatti a quella maglia….ma uno ha preferrito la classifica, l altro le tappe, che purtroppo nn ha vinto, ma ci è andato vicino….
 

Lumi

Scalatore
8 Novembre 2020
6.662
5.885
Italia
Visita sito
Bici
Colnago V3Rs
Ciccone ha fatto alla grande una sola tappa, quella in cui è stato battuto solo da Hindley…per il resto ci ha provato ma dopo le prime salite è sempre saltato così ha optato x il piano c (a classifica, b tappe),cioè la maglia a pois che praticamente nessuno gli ha conteso, forse il solo Powless, ma con degli evidenti limiti sulle salite vere….Gall se solo avesse voluto l avrebbe vinta senza grossi problemi, cosi come probabilmente Pinot, x citarne due adatti a quella maglia….ma uno ha preferrito la classifica, l altro le tappe, che purtroppo nn ha vinto, ma ci è andato vicino….
Non so se è vero, ma il realta’ nei commenti Magrini diceva che Ciccone aveva dichiarato prima del tour di puntare alla maglia a pois, quindi era il suo piano a se questo è vero
 
  • Wow
Reactions: emi wakane

Fill

Apprendista Cronoman
23 Ottobre 2020
2.875
2.918
54
Venezia
Visita sito
Bici
Specialiezed
Ciccone ha fatto alla grande una sola tappa, quella in cui è stato battuto solo da Hindley…per il resto ci ha provato ma dopo le prime salite è sempre saltato così ha optato x il piano c (a classifica, b tappe),cioè la maglia a pois che praticamente nessuno gli ha conteso, forse il solo Powless, ma con degli evidenti limiti sulle salite vere….Gall se solo avesse voluto l avrebbe vinta senza grossi problemi, cosi come probabilmente Pinot, x citarne due adatti a quella maglia….ma uno ha preferrito la classifica, l altro le tappe, che purtroppo nn ha vinto, ma ci è andato vicino….
Ciccone a mio avviso, in corsa si gestisce male ed è gestito male....

Ma va detto che per portare a casa il Pigiamino dei puffi ( che per le squadre è un obbiettivo fondamentale) Ha dovuto correre in certo modo..
Molto molto dispendioso...

E ci sono 3 ounti a suo favore...
La tappa vinta da Hindley dove poteva con altra gestione portarla a casa.
La crono ok, con tutti i distinguo che ha fatto solo quel pezzo.. Ma sul tratto in salita ha battuto anche i marziani..
Ultimo punto... Con i regolamenti attuali è molto difficile per chi non fa classifica nelle prime 2-3 posizioni portare a casa maglia e lui ce l'ha fatta..

Ciccone a mio avviso non è un fenomeno e tantomeno erede di Nibali come gli avevano pronosticato..
Ma è molto veloce con buone doti di esplosività... Se si gestisce meglio in corsa e non perde energie a blaterare al mondo... e in ammiraglia trova chi lo gestisce in modo adeguato...
Finisce per fare una carriera di ottimo livello...

Ma il posto dietro alla lavagna tra gli Italiani non è certo per pigiama della Lidl...
Ma Bettiol...
ma come si piu' correre in maniera così anonima con i mezzi che si ritrova....?
 
  • Mi piace
Reactions: lap74

bianco222

Scalatore
24 Giugno 2013
6.619
4.401
Visita sito
Bici
Olmo ZeroTre Disc
La seconda più prestigiosa al tour è la verde.. senza contare che non si può certo dire che ciccone sia il miglior scalatore di questo tour.. poi ovviamente è una cosa bella che ci sia un italiano con una maglia a Parigi
Mah! Sarà pure la seconda più prestigiosa, ma a bordo strada non mi pare di aver visto nemmeno un tifoso vestito di verde. Invece mezzo pubblico è vestito a pois!
 
  • Mi piace
Reactions: Maiella

longjnes

Maglia Rosa
10 Luglio 2008
9.525
6.639
Visita sito
Bici
Gianni2
Mah! Sarà pure la seconda più prestigiosa, ma a bordo strada non mi pare di aver visto nemmeno un tifoso vestito di verde. Invece mezzo pubblico è vestito a pois!
L'onore di quella maglia nasce da imprese che hanno fatto la leggenda. Imprese solitarie o ristrette a tanti km dall'arrivo sui tapponi alpini che consegnavano tanti punti e tanta gloria. La maglia a pois nei tapponi alpini è protagonista per definizione, non irrilevante o calcolatrice risparmiando energie quando non conviene la fatica/beneficio.
Quella di quest'anno è una delle maglie a pois più opache che io ricordi. Fosse sempre come il 2023 tra 10 anni i tifosi a puntini non li vedrai piu'.
 

max_max

via col vento
17 Giugno 2013
762
890
52
Napoli
Visita sito
Bici
Trek Emonda SL8 DA
L'onore di quella maglia nasce da imprese che hanno fatto la leggenda. Imprese solitarie o ristrette a tanti km dall'arrivo sui tapponi alpini che consegnavano tanti punti e tanta gloria. La maglia a pois nei tapponi alpini è protagonista per definizione, non irrilevante o calcolatrice risparmiando energie quando non conviene la fatica/beneficio.
Quella di quest'anno è una delle maglie a pois più opache che io ricordi. Fosse sempre come il 2023 tra 10 anni i tifosi a puntini non li vedrai piu'.
I tifosi a puntini li vedi solo perché lo sponsor regala le maglie a tutti, in taglie molto larghe ed improbabili, si vede che in tantissimi le indossano a mo' di pigiamone

Come dicevo prima, va riformato il sistema, uno che in classifica arriva lontanissimo dai primi e che nelle tappe in salita (che sono tantissime) non è protagonista più volte, magari vincendone una o due, non può certo fregiarsi del titolo di miglior scalatore, se poi appena la strada si impenna si stacca ed arriva a decine di minuti.

Per me giusto dare punti solo all'arrivo in salita o sull'ultima salita della tappa prima dell'arrivo. Il primo nella classifica generale non concorre per la pois, ma accumula cmq punti. Se c'è un cambio in vetta, i suoi punti sono di nuovo "validi".
 

tubus

Apprendista Passista
10 Dicembre 2009
1.149
1.047
Là, dove osano le nutrie
Visita sito
Bici
Made in Taiwan ma velò francais
La maglia a pois tra i big non se la filava nessuno, lo stesso Ciccone in una intervista diceva che era venuto al Tour per vincere una tappa, la maglia a pois era il piano b....vederlo arrivare su quella salitella a mani alzate come avesse vinto sull' Alpe d'Huez tra gli olè di Garzelli ...per me la dice lunga sulla sua mentalità.....eppure nella tappa dove è arrivato dietro Hindley era così indispettito con il suo DS che lo aveva rallentato, neanche fosse Hinault...un buon corridore sopravvalutato.E Bettiol che era tra i favoriti Rai in tutte le tappe non alpine, che aveva una forma devastante ? Chi lo ha visto ? Erano pochi gli italiani al Tour e si capisce anche il motivo, non è un grande momento per il movimento come certifica il Tour.
 
  • Mi piace
Reactions: longjnes