Restauro conservativo di una bicicletta Bianchi

CharlieBrown86

Novellino
22 Agosto 2019
2
0
34
Bressanone
Bici
Bianchi
Buongiorno ragazzi/e,

Mi presento, sono Carlo e sono nuovo sul forum.
Mi sono iscritto per chiedere il vostro aiuto e i vostri consigli per una bicicletta da corsa d'epoca.

Recentemente ho recuperato una bici che intendo restaurare. Dovrebbe trattarsi di una Bianchi Rekord di fine anni '80.
Non me ne intendo di biciclette, soprattutto d'epoca... ma non credo sia di alto valore: guarnitura ofmega, cambio Sachs Huret Rival, freni Weinmann.
Però dato che la taglia é giusta per me (ho misurato 56 ma è indicato 57) mi piacerebbe restaurarla (sarebbe il mio primo lavoro di questo tipo) magari con l'obbiettivo di fare nei prossimi anni una Eroica.

Proprio per il probabile valore della bici ma anche per gusto personale, il mio obbiettivo sarebbe quello di fare un restauro conservativo, sistemare quello che è sistemabile senza spenderci troppo e con tanto olio di gomito.
Pensavo quindi di smontarla completamente e pulire tutto, passare un convertitore di ruggine sul telaio. Sostituire naturalmente copertoni, camere, cavi, guaine, pattini dei freni. Se riesco recuperare la sella.

Per partire con il mio primo restauro conservativo, mi piacerebbe innanzitutto chiedere per prima cosa il vostro aiuto per identificare il modello e l'anno e trovare riferimenti su cataloghi dell'epoca.
L'unica cosa che ho trovato è un numero sul retro del tubo piantone del telaio: 903337.

Qui sotto qualche foto del nuovo arrivo.
Grazie anticipatamente!