Ciclocross - stagione 2019/20

 

bradipus

Moderator
Membro dello Staff
23 Luglio 2009
18.553
2.840
la fatal Novara
Bici
qualunquemente
questo intanto un sopralluogo del percorso di Silvelle valido per il campionato europeo. Sarà tanto fango per cui immagino che i favoriti possano essere quelli di ieri. Tra le donne salgono le quotazioni della Alvarado e scendono quelle delle nostre azzurre, tra i maschi molto probabile un ridimensionamento di Iserbit che fino a sabato aveva sbaragliato il campo, ma come detto da qualcuno ... lunga vita al re!
mi sembra un percorso più da 'ciclopratismo' che da ciclocross: manco una salita, ovviamente niente discese, contropendenze... possibile che in terre 'piatte' come Belgio e Olanda riescano a fare quasi sempre percorsi spettacolari, mentre da noi, dove i rilievi non mancano, vediamo sempre dei brutti piattoni?
 

dinute

Velocista
13 Maggio 2009
5.626
811
Udine
Silvelle è così, ma hanno messo settori in sabbia, mi pare di capire che ci sono delle rampe da dover fare a piedi. Il mondiale nell'aeroporto in svizzera sarà molto ma molto peggio...
 

dinute

Velocista
13 Maggio 2009
5.626
811
Udine
Zdenek Stybar back to cyclo-cross in off-season. He will race in Essen (7/12) , Zondhoven (8/12), Sint Niklaas (21/12), Zolder (26/12), Bredene (30/12), Loenhout(27/12), Diegem (29/12) and Baal (1/1). (source: @deceuninck_qst)
 

ildoppingnonvincemai

Apprendista Velocista
5 Ottobre 2015
1.322
273
Bici
nome proprio "Morgana"
chi di voi sarà a silvelle a vedere gli europei?
A me piacerebbe molto, temo però di essere troppo stretto con i tempi...

Dovevo andare con due amici ma mi hanno tirato pacco, mio figlio preferisce andare a correre coi suoi compagni di squadra, mia figlia viene solo se c'è marianne vos, che non c'è. Da solo non mi va molto ma sabato sera decido
Complimenti per come li stai facendo crescere!o-o
 

dinute

Velocista
13 Maggio 2009
5.626
811
Udine
Il belgio è arrivato sul percorso, non sono molto contenti, difficoltà tecniche nulle e terreno molto pesante. Il ct del belgio si lamenta che non è rispettato il vincolo del 90% del percorso pedalabile...si lamentano un po' troppo.

circa metà del percorso è su campo coltivato e non su prato, quindi non c'è nemmeno manto erboso. però il meteo non è pessimo domani non piove, e domenica sarà bello. Sarà sicuramente lento ma non dovrebbe essere una palude impercorribile

Queste le parole di Wuyts il noto commentatore di Sporza (in grasseto tra parentesi alcuni miei commenti):

"Il grande punto interrogativo per il campionato europeo di questo fine settimana è il percorso di gara in Italia. "Silvelle ha una tradizione nel cross. Un Superprestige è stato organizzato cinque volte negli anni '90. Il primo nel 1994 è stato vinto da nientemeno che Paul Herygers."

"Silvelle si trova in provincia di Padova, dove è tutto pianeggiante. Il campo si trova in una zona industriale, vicino alla fabbrica di Selle Italia, il noto marchio delle selle. Il percorso è tutto su prato. La trama della terra non è troppo grande
(argilloso..) e si creeranno numerose tracce sul percorso. È una tipica gara italiana, con un percorso che è stato disegnato con svolazzanti nastri gialli. Penso che se le conti ci siano almeno 100 curve. Si gira, si gira, si gira, ... "
"Lo confronterei con Ruddervoorde, che era già una buona prova generale. Un ruolo lo avrà anche il tempo, il vento e la pioggia. Inoltre, questa settimana pioverà continuamente, quindi sarà un molto bagnato."
(ma non ha consultato le previsioni, sabato e domenica non piove, non ci sarà vento, domenica sole e 13 gradi, sereno)


"Ci sono gare anche sabato, ci sono i campionati per i master. E così si arriva a 10 o 11 cross in un fine settimana. Quindi spero che ci sia un percorso doppio (non mi pare siano previsti doppi percorsi...) perché altrimenti sarà completamente un inferno. E' stabilito dal regolamento che il 90 percento del corso deve essere percorribile, speriamo che lo sia, perché se è troppo paludoso, la selezione avrà presto (cioè Van der Poel stacca tutti al primo giro e i belgi arrivano secondi e terzi). Altrimenti può diventare una gara divertente".

Quindi tra le righe: speriamo sia asciutto, il percorso è un po' del cavolo, ma se non piove forse un belga vince
 
Ultima modifica:

Alberto Baraldi

Gregario
16 Settembre 2014
607
220
Modena
Bici
Colnago CLX 3.0
Io vado, prima volta, non sono mai stato neanche a una garetta amatoriale di CX. Qualche consiglio, tipo su dove mettersi, qualcosa da vedere in particolare ecc?
 

ildoppingnonvincemai

Apprendista Velocista
5 Ottobre 2015
1.322
273
Bici
nome proprio "Morgana"
Il belgio è arrivato sul percorso, non sono molto contenti, difficoltà tecniche nulle e terreno molto pesante. Il ct del belgio si lamenta che non è rispettato il vincolo del 90% del percorso pedalabile...si lamentano un po' troppo.

circa metà del percorso è su campo coltivato e non su prato, quindi non c'è nemmeno manto erboso. però il meteo non è pessimo domani non piove, e domenica sarà bello. Sarà sicuramente lento ma non dovrebbe essere una palude impercorribile

Queste le parole di Wuyts il noto commentatore di Sporza (in grasseto tra parentesi alcuni miei commenti):

"Il grande punto interrogativo per il campionato europeo di questo fine settimana è il percorso di gara in Italia. "Silvelle ha una tradizione nel cross. Un Superprestige è stato organizzato cinque volte negli anni '90. Il primo nel 1994 è stato vinto da nientemeno che Paul Herygers."

"Silvelle si trova in provincia di Padova, dove è tutto pianeggiante. Il campo si trova in una zona industriale, vicino alla fabbrica di Selle Italia, il noto marchio delle selle. Il percorso è tutto su prato. La trama della terra non è troppo grande
(argilloso..) e si creeranno numerose tracce sul percorso. È una tipica gara italiana, con un percorso che è stato disegnato con svolazzanti nastri gialli. Penso che se le conti ci siano almeno 100 curve. Si gira, si gira, si gira, ... "
"Lo confronterei con Ruddervoorde, che era già una buona prova generale. Un ruolo lo avrà anche il tempo, il vento e la pioggia. Inoltre, questa settimana pioverà continuamente, quindi sarà un molto bagnato."
(ma non ha consultato le previsioni, sabato e domenica non piove, non ci sarà vento, domenica sole e 13 gradi, sereno)


"Ci sono gare anche sabato, ci sono i campionati per i master. E così si arriva a 10 o 11 cross in un fine settimana. Quindi spero che ci sia un percorso doppio (non mi pare siano previsti doppi percorsi...) perché altrimenti sarà completamente un inferno. E' stabilito dal regolamento che il 90 percento del corso deve essere percorribile, speriamo che lo sia, perché se è troppo paludoso, la selezione avrà presto (cioè Van der Poel stacca tutti al primo giro e i belgi arrivano secondi e terzi). Altrimenti può diventare una gara divertente".

Quindi tra le righe: speriamo sia asciutto, il percorso è un po' del cavolo, ma se non piove forse un belga vince
VdP non si lamenta del percorso
 

faberfortunae

Velocista
30 Settembre 2011
5.399
1.490
Modena
Bici
sempre una in meno...
Pe
Il belgio è arrivato sul percorso, non sono molto contenti, difficoltà tecniche nulle e terreno molto pesante. Il ct del belgio si lamenta che non è rispettato il vincolo del 90% del percorso pedalabile...si lamentano un po' troppo.

circa metà del percorso è su campo coltivato e non su prato, quindi non c'è nemmeno manto erboso. però il meteo non è pessimo domani non piove, e domenica sarà bello. Sarà sicuramente lento ma non dovrebbe essere una palude impercorribile

Queste le parole di Wuyts il noto commentatore di Sporza (in grasseto tra parentesi alcuni miei commenti):

"Il grande punto interrogativo per il campionato europeo di questo fine settimana è il percorso di gara in Italia. "Silvelle ha una tradizione nel cross. Un Superprestige è stato organizzato cinque volte negli anni '90. Il primo nel 1994 è stato vinto da nientemeno che Paul Herygers."

"Silvelle si trova in provincia di Padova, dove è tutto pianeggiante. Il campo si trova in una zona industriale, vicino alla fabbrica di Selle Italia, il noto marchio delle selle. Il percorso è tutto su prato. La trama della terra non è troppo grande
(argilloso..) e si creeranno numerose tracce sul percorso. È una tipica gara italiana, con un percorso che è stato disegnato con svolazzanti nastri gialli. Penso che se le conti ci siano almeno 100 curve. Si gira, si gira, si gira, ... "
"Lo confronterei con Ruddervoorde, che era già una buona prova generale. Un ruolo lo avrà anche il tempo, il vento e la pioggia. Inoltre, questa settimana pioverà continuamente, quindi sarà un molto bagnato."
(ma non ha consultato le previsioni, sabato e domenica non piove, non ci sarà vento, domenica sole e 13 gradi, sereno)


"Ci sono gare anche sabato, ci sono i campionati per i master. E così si arriva a 10 o 11 cross in un fine settimana. Quindi spero che ci sia un percorso doppio (non mi pare siano previsti doppi percorsi...) perché altrimenti sarà completamente un inferno. E' stabilito dal regolamento che il 90 percento del corso deve essere percorribile, speriamo che lo sia, perché se è troppo paludoso, la selezione avrà presto (cioè Van der Poel stacca tutti al primo giro e i belgi arrivano secondi e terzi). Altrimenti può diventare una gara divertente".

Quindi tra le righe: speriamo sia asciutto, il percorso è un po' del cavolo, ma se non piove forse un belga vince
Però un po' hanno ragione.
Il percorso è davvero anonimo. Persa un'occasione per promuovere meglio questo sport.
Ma da chi continua ad organizzare gare negli ippodromi non è che puoi aspettare tanto.
No, vado domenica :mrgreen:
Ah ok... Dovessi andare io sceglierei un punto lento del percorso, ammesso che ce ne siano. Quindi direi il campo. Portati un paio di "scintilli" come li chiamiamo dalle nostre parti (stivali da pesca verdi)
 
  • Like
Reactions: THE CLIMBER72

dinute

Velocista
13 Maggio 2009
5.626
811
Udine
Continuano a fioccare le critiche sul percorso da parte di stampa e ct della nazionale del Belgio (Sven vantourhout, ex compagno di squadra di Nys). Troppo fango, non si riesce a pedalare, insistono.
Ma è possibile che il Belgio si lamenti così del troppo fango, nel ciclocross, a novembre? Quasi incredibile. Negli anni ci sono state gare assurde per il fango, un europeo a Tabor, anni fa, incredibile, una gara di Coppa del Mondo nei paesi baschi al limite della praticabilità (a Stybar venne una tendinite nel ginocchio a causa di quella gara).

Boh, a me sembra tutto molto esagerato (come se stessero cercando degli alibi ancora prima di partire?)

Per l'Italia con questo pantano salgono le quotazioni di Alice Arzuffi.