Chiudi
Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questa finestra acconsenti all'utilizzo dei cookies e approvi la nostra informativa sulla privacy.

FCI/EPS : gestione del ciclismo amatoriale

Discussione in 'Gare amatoriali in circuito' iniziata da Iceluke, 9 Luglio 2014.

  1. danny

    danny Apprendista Scalatore

    Registrato:
    27 Maggio 2004
    Messaggi:
    2.559
    Mi Piace Ricevuti:
    35
  2. Iceluke

    Iceluke Apprendista Passista

    Registrato:
    20 Agosto 2010
    Messaggi:
    985
    Mi Piace Ricevuti:
    16
  3. Iceluke

    Iceluke Apprendista Passista

    Registrato:
    20 Agosto 2010
    Messaggi:
    985
    Mi Piace Ricevuti:
    16
    http://amatoriale.federciclismo.it/...e-sanzi/a313d4c1-c6a1-4399-98cd-cbd987a047bd/

    FCI ed ENTI: si parte con il Database Unico dei Tesserati e delle Sanzioni
    Riunione a Roma che ha dato il via all'elenco unico che permetterà di tenere sotto controllo la corretta applicazione della Norma Etica, l’aggiornamento delle sanzioni in essere e le eventuali violazioni al divieto del doppio tesseramento.

    Si è tenuta ieri a Roma una riunione tra Federazione Ciclistica Italiana, nella persona di Gianantonio Crisafulli, Consigliere delegato ai rapporti con gli Enti, Renzo Pizzolato, Presidente della Commissione Amatoriale, Paolo Pavoni, vice Segretario generale della FCI, Cristina Ercolani, Segretario di settore, Francesca Buffini, funzionario federale, e gli Enti di promozione sportiva ACSI, UISP, CSAIN, CSI, Libertas, US Acli, AICS, CSEN e ENDAS.

    All’ordine del giorno dell’incontro c’era una verifica e un confronto sulle convenzioni in essere e sulla Bike Card. Valutata positivamente, sempre in fase di verifica, anche la ripresa di periodici incontri tra FCI ed Enti. In questo clima di generale collaborazione si è poi stabilito di dare in esecuzione, in breve tempo, al Database Unico dei Tesserati e delle Sanzioni. Il database, che sarà gestito dal punto di vista informatico dalla Federazione Ciclistica, permetterà alla FCi ed tutti gli Enti convenzionati coinvolti nell’organizzazione di attività, di tenere sotto controllo la corretta applicazione della Norma Etica, l’aggiornamento delle sanzioni in essere e le eventuali violazioni al divieto del doppio tesseramento.

    Inoltre si è concordato di realizzare un incontro, il prossimo 26 giugno, per l’insediamento di un gruppo di lavoro che avrà il compito di dare avvio all’integrazione delle procedure della Giustizia Sportiva.

    Soddisfatto, per gli esiti dell’incontro, il Consigliere Federale Gianantonio Crisafulli: “Abbiamo raggiunto uno degli obiettivi prioritari posti all’inizio del mandato, ovvero quello di realizzare un database unico degli amatori e di poter quindi aver una gestione comune delle sanzioni con una più equa ripartizione delle stesse.”
     
  4. tombazosana

    tombazosana Apprendista Velocista

    Registrato:
    31 Dicembre 2010
    Messaggi:
    1.529
    Mi Piace Ricevuti:
    169
    Per me sono marziani...

    si parte piano...e dopo si rallenta!
     
  5. GlB

    GlB Apprendista Passista

    Registrato:
    16 Febbraio 2009
    Messaggi:
    1.171
    Mi Piace Ricevuti:
    26
    so che se ne è già discusso profusamente ma vorrei qualche conforto: il regolamento UISP al'articolo 30 delle norme generali riporta la seguente frase
    upload_2018-9-15_22-13-46.png
    è mai possibile che invece in tutte le corse ci sono 4 o 5 corridori non in possesso di tale codice etico e i giudici ne sono perfettamente a conoscenza ?
    avete degli indirizzi a cui scrivere per almeno lamentarsi di questa situazione?
     
  6. frejus82

    frejus82 Maglia Rosa

    Registrato:
    24 Novembre 2008
    Messaggi:
    9.689
    Mi Piace Ricevuti:
    412
    gli indirizzi li trovi sul sito fci.
    nelle piccole gare interessa avere più iscritti possibili, dell'etica non gliene strafrega una mazza a nessuno, al di la delle dichiarazioni di facciata.
    io quest'anno ho fatto 10 gare mi han chiesto la tessera 2 volte. fossi stato uno squalificato o non etico mi iscrivevo con nome altrui o facevo qualsiasi cosa e non se ne accorgevano. l'importante era versare la pecunia.
    mi stupisce che qualcuno se ne stupisca.
    e francamente a me che i non etici partecipino non me ne può fregar di meno. stiamo giocando a fare i ciclisti, uno o 2 davanti in pi o in meno non cambia nulla, difficilmente mi informo sul nome del vincitore. e detto qui tra noi da contribuente auspicherei che le risorse del ministero della salute venissero spese meglio che non a correre dietro agli amatori.
     
  7. GlB

    GlB Apprendista Passista

    Registrato:
    16 Febbraio 2009
    Messaggi:
    1.171
    Mi Piace Ricevuti:
    26
    Ok allora la volta prossima mi presento con una bici col motore intanto le regole nessuno le rispetta. E mi vengano a dire qualche cosa. O magari mi attacco ad un'auto o butto per terra il mio avversario. Se ci sono delle regole vanno fatte rispettare altrimenti è anarchia.
     
  8. frejus82

    frejus82 Maglia Rosa

    Registrato:
    24 Novembre 2008
    Messaggi:
    9.689
    Mi Piace Ricevuti:
    412
    non preoccuparti che la prima volta la faresti franca, poi qualcuno si insospettirebbe e qualche avversario a cui hai rubato il prosciutto ti manderebbe dei controlli. ma, ripeto, solo perchè hai pestato i piedi e "rubato" il prosciutto. agli organizzatori non gliene potrebbe fregar di meno, l'importante è che hai versato.

    la cosa assurda è trattare gli amatori come fossero pro, tutte le altre cose assurde sono la conseguenza. non a caso all'estero è tutto molto più easy: partecipi con il certificato di buona salute (spesso), poche griglie, controlli manco a parlarne, strade aperte. fanno gli amatori...loro.
     

Condividi questa Pagina