FCI/EPS : gestione del ciclismo amatoriale

Iceluke

Apprendista Passista
20 Agosto 2010
991
19
Imperia
Bici
Trek Madone 6.9 SSL
Apro questo post per discutere sulle riunioni e decisioni della consulta





Oggetto: convocazione Consiglio Consulta Nazionale Ciclismo - Roma , 21 luglio 2014

Il Consiglio della Consulta Nazionale Ciclismo è convocato a Roma per lunedì 21/07/2014 presso la Sede
Nazionale ENDAS, Via Merulana, 48 con inizio alle ore 11.30 con termine lavori previsto per le ore 17.00
per discutere e deliberare in merito al seguente
Ordine del Giorno
1) Comunicazioni della Presidenza e Segreteria/Coordinamento;
2)Criticità, disamina operativa e applicazioni Norme Attuative 2014;
3)Organi di Giustizia e R.T. unificati;
4) Consulte territoriali;
5) Campionati Consulta 2014 e programmi 2015;
6) Categorie 2015;
7) Varie ed eventuali.
Si prega di assicurare la propria partecipazione e si porgono i saluti più Cordiali

F.to la Segreteria/Coordinamento d'ordine della Presidenza CNC
 

 

mpic

Apprendista Scalatore
2 Settembre 2011
2.385
6
Gavirate (Va)
Bici
.
Apro questo post per discutere sulle riunioni e decisioni della consulta





Oggetto: convocazione Consiglio Consulta Nazionale Ciclismo - Roma , 21 luglio 2014

Il Consiglio della Consulta Nazionale Ciclismo è convocato a Roma per lunedì 21/07/2014 presso la Sede
Nazionale ENDAS, Via Merulana, 48 con inizio alle ore 11.30 con termine lavori previsto per le ore 17.00
per discutere e deliberare in merito al seguente
Ordine del Giorno
1) Comunicazioni della Presidenza e Segreteria/Coordinamento;
2)Criticità, disamina operativa e applicazioni Norme Attuative 2014;
3)Organi di Giustizia e R.T. unificati;
4) Consulte territoriali;
5) Campionati Consulta 2014 e programmi 2015;
6) Categorie 2015;
7) Varie ed eventuali.
Si prega di assicurare la propria partecipazione e si porgono i saluti più Cordiali

F.to la Segreteria/Coordinamento d'ordine della Presidenza CNC
Mi auguro che non rinascano vecchi problemi e beghe varie.
Per noi ciclisti amatori sara' interessante il punto 6: auspico che venga messa in campo per il 2015 un' uniformita' di categorie tra tutti gli enti. Ci si trova per esempio ad essere in una fascia d'eta' in Acsi, in un'altra in FCI e addirittura in un'altra ancora nel CSI.
 

micky

Moderatoro
4 Gennaio 2006
8.989
130
Ferrara
twitter.com
Bici
Graziella Deluxe
Già l'inverno scorso erano tutti d'accordo su usare le stesse categorie ma poi non hanno fatto niente.
Se ne parlano già adesso c'è da sperare per il 2015.
 

mag

Maglia Rosa
19 Agosto 2012
9.994
476
Lontano da voi
Bici
solo 2
ma perché sarebbe così importante avere le stesse categorie?
io lo vedo come fatto assolutamente trascurabile, non riesco proprio a percepire il problema
 

micky

Moderatoro
4 Gennaio 2006
8.989
130
Ferrara
twitter.com
Bici
Graziella Deluxe
Perchè in molti territori ci sono vari enti + federazione, ed ho sentito vari amatori lamentarsi del fatto che non sanno mai in che categoria sono (che a me pare una cavolata..).

Comunque a parte questo, ci sarebbero molti vantaggi; a molti farà sorridere ma pensando anche solo al discorso 2° serie che è sentito da una grande parte di ciclisti porterebbe un beneficio avendo delle liste uniche per punteggio con classifiche provinciali/regionali.
 

Iceluke

Apprendista Passista
20 Agosto 2010
991
19
Imperia
Bici
Trek Madone 6.9 SSL
Comunicato CNC n° 7/2014 del 21 luglio 2014
Il giorno 21 luglio 2014 il consiglio di Consulta Nazionale Ciclismo riunita a Roma presso la sede Nazionale
ENDAS, presieduto dal vice presidente vicario Paolo Pavoni a causa improvvisa indisponibilità del
Presidente Davide Ceccaroni, presenti i sigg.: Menegatti (UISP - su delega di Ceccaroni), Martino (CSI),
Borgna (ACSI), Zoggia (ASC), Buratto (US ACLI), Rossi (ENDAS), D'Aprile (CSEN), Vignati (ASI) Saccoccio
(CSAIn), con la presenza di Santilli quale responsabile di commissione, con l'assenza giustificata di
Milardi (Libertas), Laghi (AICS), Saurini (OPES), Standoli (MSP), ha trattato gli argomenti posti all'Ordine
del Giorno:
1) Comunicazioni della Presidenza e Segreteria/Coordinamento;
2)Criticità, disamina operativa e applicazioni Norme Attuative 2014;
3)Organi di Giustizia e R.T. unificati;
4) Consulte territoriali;
5) Campionati Consulta 2014 e programmi 2015;
6) Categorie 2015;
7) Varie ed eventuali.
Ha esaminato le criticità sull’applicazione della normativa etica: sono emersi molti casi di tesserati come
cicloamatori che hanno sottoscritto autocertificazioni non veritiere e/o presidente di ASD che gli hanno
rilasciato il tesseramento senza ottemperare all’acquisizione della predetta autocertificazione. E’
imprescindibile che in questi casi tutti gli Organismi componenti la CNC intervengano tempestivamente
con la sospensione della validità del tesseramento perché ottenuto senza i requisiti etici previsti. A tal fine
si evidenzia che dagli approfondimenti è altresì emerso che la diffusa pratica del tesseramento multiplo
tende a favorire l’elusione della norma etica, prassi che la CNC revocherà con la regolamentazione
dell’attività 2015.
In particolare il Consiglio di CNC all’unanimità ha deliberato quanto segue:
1. Nomina di una commissione coordinata dalla Segreteria, composta dai sigg.: Ceccaroni, Santilli,
Borgna, Pavoni, Martino atta allo studio e alla stesura di un Vademecum Tecnico e di Giustizia
unificato per tutti gli organismi di CNC ad integrazione delle direttive preesistenti nei singoli
organismi. Documento da approntare entro il 15 settembre p.v. e quindi sottoporre al vaglio e
approvazione del Consiglio di CNC. Parimenti, tutti gli organismi di CNC concorrono alla stesura
del documento con proprie note e proposte.

2. Esaminati i verbali e le regolamentazione delle costituite Consulte Territoriali di Marche,
Lombardia e Piemonte, delibera positivamente sulla loro applicazione, ribadisce che anche in
presenza di regolamentazioni di consulta a carattere territoriali, le regolamentazioni nazionali
sono imprescindibili, dando mandato al Segretario/ Coordinatore di vigilare sulla sua corretta
applicazione. Inoltre prende atto della formalizzazione di altre costituende consulte territoriali. 3. Ha stabilito la data del 15 ottobre 2014 quale termine ultimo per la richiesta dei campionati
nazionali di consulta e Arti & Mestieri 2015. Inoltre dispone in modo tassativo che
contestualmente ai campionati nazionali di consulta, nessun organismo di CNC può autorizzare lo
svolgimento di manifestazione di interesse continentale/ nazionale/regionale per la medesima
specialità nelle regioni confinanti con il luogo della manifestazione;
4. Dispone la delibera n°8/2014 (allegata) relativa alle fogge delle maglie campioni consulta e
campioni degli EPS di CNC;
5. Delibera che per l’anno 2015 l'uniformità dell'età delle categorie e fasce amatoriali , da
attuari in modi univoco per tutti gli organismi di CNC. Al riguardo, per tramite la
Segreteria/Coordinamento, si avvia un approfondimento tra gli organismi di CNC al fine di
definirne nella prossima riunione i parametri comuni a tutti.
 

SCALATORE

Maglia Iridata
4 Luglio 2006
14.272
82
Cadorago (CO)
Bici
Specialized Tarmac sl5
Comunicato CNC n° 7/2014 del 21 luglio 2014
Il giorno 21 luglio 2014 il consiglio di Consulta Nazionale Ciclismo riunita a Roma presso la sede Nazionale
ENDAS, presieduto dal vice presidente vicario Paolo Pavoni a causa improvvisa indisponibilità del
Presidente Davide Ceccaroni, presenti i sigg.: Menegatti (UISP - su delega di Ceccaroni), Martino (CSI),
Borgna (ACSI), Zoggia (ASC), Buratto (US ACLI), Rossi (ENDAS), D'Aprile (CSEN), Vignati (ASI) Saccoccio
(CSAIn), con la presenza di Santilli quale responsabile di commissione, con l'assenza giustificata di
Milardi (Libertas), Laghi (AICS), Saurini (OPES), Standoli (MSP), ha trattato gli argomenti posti all'Ordine
del Giorno:
1) Comunicazioni della Presidenza e Segreteria/Coordinamento;
2)Criticità, disamina operativa e applicazioni Norme Attuative 2014;
3)Organi di Giustizia e R.T. unificati;
4) Consulte territoriali;
5) Campionati Consulta 2014 e programmi 2015;
6) Categorie 2015;
7) Varie ed eventuali.
Ha esaminato le criticità sull’applicazione della normativa etica: sono emersi molti casi di tesserati come
cicloamatori che hanno sottoscritto autocertificazioni non veritiere e/o presidente di ASD che gli hanno
rilasciato il tesseramento senza ottemperare all’acquisizione della predetta autocertificazione. E’
imprescindibile che in questi casi tutti gli Organismi componenti la CNC intervengano tempestivamente
con la sospensione della validità del tesseramento perché ottenuto senza i requisiti etici previsti. A tal fine
si evidenzia che dagli approfondimenti è altresì emerso che la diffusa pratica del tesseramento multiplo
tende a favorire l’elusione della norma etica, prassi che la CNC revocherà con la regolamentazione
dell’attività 2015.
In particolare il Consiglio di CNC all’unanimità ha deliberato quanto segue:
1. Nomina di una commissione coordinata dalla Segreteria, composta dai sigg.: Ceccaroni, Santilli,
Borgna, Pavoni, Martino atta allo studio e alla stesura di un Vademecum Tecnico e di Giustizia
unificato per tutti gli organismi di CNC ad integrazione delle direttive preesistenti nei singoli
organismi. Documento da approntare entro il 15 settembre p.v. e quindi sottoporre al vaglio e
approvazione del Consiglio di CNC. Parimenti, tutti gli organismi di CNC concorrono alla stesura
del documento con proprie note e proposte.

2. Esaminati i verbali e le regolamentazione delle costituite Consulte Territoriali di Marche,
Lombardia e Piemonte, delibera positivamente sulla loro applicazione, ribadisce che anche in
presenza di regolamentazioni di consulta a carattere territoriali, le regolamentazioni nazionali
sono imprescindibili, dando mandato al Segretario/ Coordinatore di vigilare sulla sua corretta
applicazione. Inoltre prende atto della formalizzazione di altre costituende consulte territoriali. 3. Ha stabilito la data del 15 ottobre 2014 quale termine ultimo per la richiesta dei campionati
nazionali di consulta e Arti & Mestieri 2015. Inoltre dispone in modo tassativo che
contestualmente ai campionati nazionali di consulta, nessun organismo di CNC può autorizzare lo
svolgimento di manifestazione di interesse continentale/ nazionale/regionale per la medesima
specialità nelle regioni confinanti con il luogo della manifestazione;
4. Dispone la delibera n°8/2014 (allegata) relativa alle fogge delle maglie campioni consulta e
campioni degli EPS di CNC;
5. Red">Delibera che per l’anno 2015 l'uniformità dell'età delle categorie e fasce amatoriali , da
attuari in modi univoco per tutti gli organismi di CNC
. Al riguardo, per tramite la
Segreteria/Coordinamento, si avvia un approfondimento tra gli organismi di CNC al fine di
definirne nella prossima riunione i parametri comuni a tutti.
o-o
 

somaro

Apprendista Velocista
In un documento ufficiale, mi fa sorridere lo strafalcione: red">yunior anzichè junior (="più giovane"), visto che la radice dei due termini è la stessa sarebbe come dire Yuventus anzichè Juventus (che oltre al nome della squadra di calcio significa "gioventù").
Giacchè ci sono, non per fare l'accademico della crusca ma perchè non è bello leggere sgrammaticature di tutti i tipi, anche se si tratta di neologismi o latinismi:
Dal Latino:
junior (singolare) - juniores (plurale)
senior (singolare) - seniores (plurale)
Dall'inglese:
gentleman (sing.) - gentlemen (plurale)
woman (sing.) - women (plurale)

A mio parere tuttavia in un'ottica di unificazione delle categorie, converrebbe utilizzare quelle FCI (che ricalcano quelle UCI, quindi sarebbero uguali anche all'estero), a costo avere sul tesserino un anonimo "Master"+numero o altra desinenza (sport, woman, etc.). Oltretutto si tratta di scaglioni di 5 anni uguali per quasi tutte le categorie, facili da ricordare anche per i giudici.

Senza contare che sarebbe ora che anche gli EPS adottassero il tesserino tipo card plastificata come la FCI, magari dotato di microchip che contiene informazioni sul tesserato (ovviamente in questo caso per ammortizzarne i costi dovrebbe essere pluriennale).
Volendo poi potrebbe diventare anche strumento di pagamento dell'iscrizione alle gare, dopotutto ciascuno di noi ha decine di tessere di questo tipo e le usa quotidianamente.

Poi le singole Società organizzatrici ai fini delle premiazioni possono accorpare le categorie in fasce.
 
Ultima modifica:

Iceluke

Apprendista Passista
20 Agosto 2010
991
19
Imperia
Bici
Trek Madone 6.9 SSL
la categorie uci ahime' le usano solo in italia corro in francia sia federazione che enti e sono tutti che hanno le categorie da 10 anni quindi 19/29 ecc.. che sono semplicemente assurde. Considera che inoltre in italia non abbiamo piu' giovani.Abbiamo una elmt con 4 gatti che diventano 1 in m1.. cosi come sono le categorie a livello amatoriale sono podi vuoti.. per mancanza di atleti e costo per gli organizzatori inutili per premi che non verranno assegnati a nessuno. Per assurdo abbiamo un sacco di m6/7/8 che avendo categorie unica sono penalizzati in questo caso apprezzo la categoria super B

A parte questo prefazione che sara' un problema delle menti scelte dalla consulta quello che risulta assurdo e' stato: facciamo categoria unica e alla prossima che ci vediamo decidiamo.. e la uisp esce che il 1 settembre 2014 comincera' a usare la categorie 2015!

ps gli eps emettono i tesserini comitato per comitato impensabile 10000 macchine stampa cosetti di plastica in tutta italia per tutti i comitati dei vari eps. Inutile poi sto cosetto di plastica che non viene usato da nessuno nemmeno dalla fci stessa che l'ha creato....
 

Iceluke

Apprendista Passista
20 Agosto 2010
991
19
Imperia
Bici
Trek Madone 6.9 SSL
le sperimentali sono in vigore dal 1 di settembre subito dopo la decisione di fare categorie uniche per tutti.. o fa parte del piano di "testare" e poi decidere in consulta o di fatto stanno testando categorie per i fatti loro. Personalmente non ho trovato ancora gare "sperimentali" e' solo un sistema strano di muoversi in comunione con gli altri
 

mpic

Apprendista Scalatore
2 Settembre 2011
2.385
6
Gavirate (Va)
Bici
.
le sperimentali sono in vigore dal 1 di settembre subito dopo la decisione di fare categorie uniche per tutti.. o fa parte del piano di "testare" e poi decidere in consulta o di fatto stanno testando categorie per i fatti loro. Personalmente non ho trovato ancora gare "sperimentali" e' solo un sistema strano di muoversi in comunione con gli altri
In ogni caso e' gia' stato diramato il calendario delle manifestazioni nazionali Acsi 2015 nel quale si leggono ancora le classiche categorie: debuttanti, junior, senior, etc

• 7 giugno CAMPIONATO ITALIANO STRADA JUNIOR E SENIOR
org. Asd Bicistore Cycling Team SV
• 7 giugno CAMPIONATO ITALIANO STRADA VETERANI
org. Asd Newciclismo.com VA
• 7 giugno CAMPIONATO ITALIANO STRADA GENTLEMEN
org. Asd Fornasari Auto AL
• 7 giugno CAMPIONATO ITALIANO STRADA SUPER E WOMEN
org. Asd Simoncini Sauro AN (Macerata)
• 27/28 giugno CAMPIONATO ITALIANO STRADA DEBUTTANTI E 2ª SERIE
org. Asd UC Grantorto PD
 

Iceluke

Apprendista Passista
20 Agosto 2010
991
19
Imperia
Bici
Trek Madone 6.9 SSL
Quello fa poco testo.. Pensa che a novembre hanno votato le categorie l anno scorso... A gennaio i comitati ancora non avevano ricevuto notifica. Diciamo che fino a riunione consulta a norma tutto e tutti dovrebbero rimanere congelati. La uisp ha mandato comunicazione di prendere nota delle nuove categorie. Mi è arrivata mail se no con il piffero che notavo queste nuove categorie. Infatti sono rimasto sorpreso e l ho postato. Comunque di solito la consulta si riunisce la.seconda di ottobre. Sul sito nessuna traccia di convocazione...
 

micky

Moderatoro
4 Gennaio 2006
8.989
130
Ferrara
twitter.com
Bici
Graziella Deluxe
A mio parere tuttavia in un'ottica di unificazione delle categorie, converrebbe utilizzare quelle FCI (che ricalcano quelle UCI, quindi sarebbero uguali anche all'estero), a costo avere sul tesserino un anonimo "Master"+numero o altra desinenza (sport, woman, etc.). Oltretutto si tratta di scaglioni di 5 anni uguali per quasi tutte le categorie, facili da ricordare anche per i giudici.

Senza contare che sarebbe ora che anche gli EPS adottassero il tesserino tipo card plastificata come la FCI, magari dotato di microchip che contiene informazioni sul tesserato (ovviamente in questo caso per ammortizzarne i costi dovrebbe essere pluriennale).
Volendo poi potrebbe diventare anche strumento di pagamento dell'iscrizione alle gare, dopotutto ciascuno di noi ha decine di tessere di questo tipo e le usa quotidianamente.

Poi le singole Società organizzatrici ai fini delle premiazioni possono accorpare le categorie in fasce.
Le categorie uguali per tutti sarebbero appunto quelle UCI.

L'idea del tesserino con chip sarebbe figata unica che velocizzerebbe le iscrizioni ed eviterebbe eventuali problemi di trascrizione (succedono ancora) ed iscrizioni di persone non gradite ("...e ma non sapevo non potesse partire"), anche se porterebbe un costo iniziale sull'attrezzatura dei vari comitati.
 

Iceluke

Apprendista Passista
20 Agosto 2010
991
19
Imperia
Bici
Trek Madone 6.9 SSL
il problema delle categorie fci e' un problema principalmente anagrafico.

correndo la domenica i numeri dei partenti sono abbastanza avvilenti infatti quasi tutti gli enti hanno fatto categoria unica 19/32.. per mancanza di atleti. I giovani non vanno piu' in bici i motivi sono molteplici e non sto qui a fare tutta una trafila sul ciclismo giovanile. Le categorie fci sarebbero per l'appunto quelle uci, ma nessuno a parte la federazione italiana le usa, basta guardare la roc che e' sotto federazione francese usa categorie "lunghissime" e totalmente custom. In Italia solitamente la fci fa gare a fasce per evitare podi vuoti dovuti alle molte categorie "vuote"(non parliamo poi dei premi per i podi delle categorie che non ci sono... che devi comunque comprare...). Metti poi che i nostri "pensionati" si divertono in super A e super B.. con master 6/7/8 tutti insieme.. dopo 56 anni non correrebbe piu' nessuno.. e visto l'eta' media del ciclista amatore.. significa gare con molti partenti in meno

discorso tesserini.
senza andare in tesserini da star trek basterebbe il codice a barra obbligatorio. Se sei "schedato" nel software per un iscrizione basta quello. Infatti con fci e acsi si puo' procedere facilmente all'iscrizione in tempo zero. Purtroppo non tutti gli enti hanno questa semplice barretta di inchiostro.. quello sarebbe una cosa furba a costo zero