Il consumo calorico in bici

 

TheLordofBike

via col vento
4 Ottobre 2007
877
330
Gentilmente sapresti dirmi in un allenamento solitario (ci si deve tagliare l'aria da soli dal primo all'ultimo km, niente gruppo e niente scie) in pianura quanti watt/kg si devono erogare per sostenere una velocità di 30 - 32 - 35 km/h

Grazie
Tutti le uscite fatte dall'8 giugno (compreso) ad oggi sono stati fatti in solitaria con Assioma Duo....tra cui diverse uscite in pianura (8, 10, 11, 13, 14, 24, 25, oggi 28 giugno):

https://www.strava.com/athletes/10272227

Le attività svolte in vacanza (dal 16 al 23 giugno :-)xxxx) non sono state registrate con misuratore di potenza.

Come potrai vedere la risposta è estremamente variabile in quanto fortemente condizionata da fattori esterni (vento, passaggio di autovetture ecc)....e, allo stesso tempo, da fattori personali (tipo di bici, posizione in bici, altezza e peso).
 

TheLordofBike

via col vento
4 Ottobre 2007
877
330
Sarebbe interessante capire come il corpo decide di prendere grasso o massa muscolare... è in base allo sforzo e quindi alla FC?

Es: nell'ultima uscita ho sviluppato 345watt * 3,5h = 4347kal
Tra colazione e cibo usato ho introdotto circa 1400 kal

Le restanti 2900 kal da dove sono state prese dal grasso o dal muscolo?
FC media 154
Stimato da strava....totalmente fuori dal contesto reale (può essere in positivo e/o in negativo). Aggiungerei che in base alla Vam calcolata in salita qualcosa non torna. In uscite simili (in realtà più semplici..... https://www.strava.com/activities/2435508625), con misuratore di potenza, per terminare con circa 234w PN (3.6w/kg) in salita sono stato "costretto" a salire praticamente costantemente su valori di 290/300w (circa 4.5w/kg) con VAM calcolate da strava pressoche doppie rispetto a quanto registrato nella tua uscita.

Prendendo per buone le Vam (come valore di riferimento analogo su Strava) va da se io salendo a 290w registro circa 1100VAM con 4.46w/kg, nel tuo caso che registri circa 650vam dovresti essere salito a circa 2.9w/kg ovvero circa 290w (praticamente sei salito alla stessa potenza mia ma pesando il quasi il doppio del sottoscritto).

Certo, sono tutti ragionamenti moolto fini a sè stessi....basanti, nel tuo caso, su dati totalmente ipotetici e privi di fondamento oggettivo (non hai un misuratore reale purtroppo).

Ad ogni modo tanta roba la tua uscita e complimenti per averla portata a termine brillantemente nonostante il tuo peso o-o
 

cucuriello

Pignone
3 Settembre 2010
162
6
Bici
Specialized Tarmac
grazie per avermi postato i vostri allenamenti
Domanda: per visualizzare dettagli quali watt o w/kg devo essere registrato su strava? Non li vedo!

Grazie
 

TheLordofBike

via col vento
4 Ottobre 2007
877
330
grazie per avermi postato i vostri allenamenti
Domanda: per visualizzare dettagli quali watt o w/kg devo essere registrato su strava? Non li vedo!

Grazie
Valori di watt, FC, velocità, cadenza li visualizzi entrando nell'uscita e andando su "Analisi". Il valore w/kg non è visibile su Strava, se non per l'utente che li ha registrati.
E' probabile che per visualizzare l'analisi dell'uscita tu debba essere quantomeno inscritto.
 

cucuriello

Pignone
3 Settembre 2010
162
6
Bici
Specialized Tarmac
ok, mi sono registrato e mi sono autenticato. Ora si vedono tanti dettagli oscurati al visitatore non autenticato.
Grazie.
 

cucuriello

Pignone
3 Settembre 2010
162
6
Bici
Specialized Tarmac
i percorsi, che a loro volta sono divisi in segments (in italiano direi tratti), devono essere creati dagli utenti, giusto?
Pensavo venisse tutto automaticamente tracciato via gps.

La cosa utile è cercare tratti e percorsi dove opero io e scovare ciclisti.
 

cucuriello

Pignone
3 Settembre 2010
162
6
Bici
Specialized Tarmac
Tutti le uscite fatte dall'8 giugno (compreso) ad oggi sono stati fatti in solitaria con Assioma Duo....tra cui diverse uscite in pianura (8, 10, 11, 13, 14, 24, 25, oggi 28 giugno):

https://www.strava.com/athletes/10272227

Le attività svolte in vacanza (dal 16 al 23 giugno :-)xxxx) non sono state registrate con misuratore di potenza.

Come potrai vedere la risposta è estremamente variabile in quanto fortemente condizionata da fattori esterni (vento, passaggio di autovetture ecc)....e, allo stesso tempo, da fattori personali (tipo di bici, posizione in bici, altezza e peso).
Sto analizzando la tua attività. Grazie ancora per la risposta.

Domanda: posso sapere il tuo peso?
Se io effettuo allenamenti similare al tuo, come velocità media in un percorso pianeggiante, è sufficiente fare una proporzione basata sui pesi corporei per ottenere il mio consumo calorico, sia orario che complessivo?

Mi spiego meglio.
https://www.strava.com/activities/2477235960
Supposto di tenere la tua velocità media, tu hai consumato 1003 calorie (o kcal) in 78 minuti, ipotizzando che le statistiche siano attendibili.
Vale a dire un consumo medio orario pari a 771,5 kcal/h
Se tengo la tua velocità in un percorso pianeggiante ed eseguo una semplice proporzione basata sui nostri pesi corporei, ottengo il mio consumo calorico orario e di conseguenza il mio consumo calorico totale? E' corretto?
 

Cere_

Gregario
16 Agosto 2018
642
388
30
Brescia
Bici
RC520
Dipende da troppi fattori, i percorsi non sono uguali, il vento, posizione aerodinamica, bici, ecc.
 

TheLordofBike

via col vento
4 Ottobre 2007
877
330
Sto analizzando la tua attività. Grazie ancora per la risposta.

Domanda: posso sapere il tuo peso?
Se io effettuo allenamenti similare al tuo, come velocità media in un percorso pianeggiante, è sufficiente fare una proporzione basata sui pesi corporei per ottenere il mio consumo calorico, sia orario che complessivo?

Mi spiego meglio.
https://www.strava.com/activities/2477235960
Supposto di tenere la tua velocità media, tu hai consumato 1003 calorie (o kcal) in 78 minuti, ipotizzando che le statistiche siano attendibili.
Vale a dire un consumo medio orario pari a 771,5 kcal/h
Se tengo la tua velocità in un percorso pianeggiante ed eseguo una semplice proporzione basata sui nostri pesi corporei, ottengo il mio consumo calorico orario e di conseguenza il mio consumo calorico totale? E' corretto?
Io peso 65kg circa. Come ti è già stato fatto notare la risposta è “dipende”.
Fattori quali Altezza, corporatura, tipo di bici (con relative eventuali dispersioni), posizione in bici, condizioni meteorologiche e di traffico....possono incidere sulla potenza reale.
Indicativamente, se tieni gli stessi watt per lo stesso tempo avrai lo stesso dispendio energetico e quindi calorico. Il problema è replicare gli stessi watt medi senza avere un misuratore di potenza.
F2
 

cucuriello

Pignone
3 Settembre 2010
162
6
Bici
Specialized Tarmac
Dipende da troppi fattori, i percorsi non sono uguali, il vento, posizione aerodinamica, bici, ecc.
Ho capito. Se la finalità è avere un'idea del dispendio calorico, possiamo trascurare questi aspetti.
E' chiaro che un'andatura di 33 km/h con vento sfavorevole comporta un dispendio superiore rispetto a 33 km/h con vento neutrale. Ma questo non capiterà sempre.
Le bici sono diverse, ma abbiamo entrambi delle bici da corsa di moderna generazione.
Le tue considerazioni sono tutte giuste, ma personalmente non sono interessato ad approfondire dettagli difficilmente monitorabili e gestibili.
 

Cere_

Gregario
16 Agosto 2018
642
388
30
Brescia
Bici
RC520
A mio parere, se vuoi avere una stima spannometrica, si può incominciare a fare una prova su una salita regolare e di almeno 40 minuti, meglio un'ora. Questa salita la fai a tutta, e prima di partire pesi te più la bici. Una volta a casa metti i risultati su un calcolatore online che ti stimerà bene o male i watt in soglia (se la salita è regolare, non sbaglia di molto, a me dava 280-290W, ed effettivamente con il misuratore di potenza sono li).

Una volta che hai i watt in soglia, e i battiti medi di quel test in salita, si imposta tutto su Strava (o simili), cosi hai le varie zone di allenamento, sia cardiache che di potenza.
Da li puoi stimare un po meglio il dispendio calorico.

Mettiamo che ti esce, sparo a caso, 280w in quel test. Con quei watt di FTP hai la Z3 dai 215w ai 250w circa. Impostando le zone cardio basandoti sul test di prima ti dirà un range cardiaco in cui sei in z3 cardiaca. Con tutta questa pappardella, se in futuro esci e ti fai, che so, 2 ore in z3 cardiaca, puoi approssimare un consumo calorico di (215x3.6x2) o (250x3.6x2).

Non mi viene in mente nessun altro modo.

Scritto alla veloce, scusa l'impostazione spartana del testo, ho sveglia alle 5:40 domattina, devo andare a nanna.
 

cucuriello

Pignone
3 Settembre 2010
162
6
Bici
Specialized Tarmac
Domandone di fisica:

ipotesi
abbiamo due ciclisti, A e B, i quali praticano allenamenti similari in pianura alla stessa andatura media, diciamo circa 34 km/h.
Un'equazione come questa è da considerarsi una buona approssimazione?

COa / (Pa + PEa) = COb / (Pb + PEb)

dove
CO: consumo calorico orario
P: peso
PE: peso esterno (bici, casco, scarpe, etc...)
a: riferito al ciclista A
b: riferito al ciclista B

la stessa equazione si potrebbe semplificare ulteriormente in
COa / (Pa + 10kg) = COb / (Pb + 10kg)
ponendo i pesi esterni aggiuntivi complessivamente pari a 10kg

conoscendo i pesi dei due ciclisti e il consumo calorico orario di uno dei due, ricavo il consumo calorico dell'altro
ovviamente è una stima, un'approssimazione che non tiene conto degli agenti esterni... o meglio che li pone tutti sempre alla stessa condizione

Al netto dell'approssimazione , vorrei sapere se è matematicamente corretta?
Grazie
 

cucuriello

Pignone
3 Settembre 2010
162
6
Bici
Specialized Tarmac
A mio parere, se vuoi avere una stima spannometrica, si può incominciare a fare una prova su una salita regolare e di almeno 40 minuti, meglio un'ora. [...]
Evito le salite, mi alleno solo in pianura. Sono completamente negato per le salite, sono devastanti per uno della mia struttura fisica (vedi sotto)
Non uso strumenti sofisticati come app e nemmeno strava.
Allora la mia idea era confrontarmi con chi ha dei dati di allenamenti similari, e sfruttare le equazioni della fisica.
Domani, controlla il mio problema di fisica e la mia equazione. Fammi sapere se è corretto.

I miei allenamenti sono un circuito pressoché rettangolare di 55,3 km. Sono 187cm per 89kg (forse adesso 88kg).
Adesso eseguo l'allenamento alla media di 32 km/h, sono fuori allenamento, ma dovrei riuscire a fare 12-14 allenamenti a luglio e la media dovrebbe salire fino a 34 km/h... fino all'anno scorso ci riuscivo.
 

TheLordofBike

via col vento
4 Ottobre 2007
877
330
Il consumo calorico dipende dalla potenza. A parità di posizionamento in bici, di tipologia di bici (la mia ha 10 anni ormai), è lecito pensare che a parità di velocità e condizioni esterne tu debba esprimere una potenza maggiore per mantenere quella velocità. Questo perché pesi quasi 25kg in più di me e per ovvi motivi il tuo impatto con l'aria sarà superiore al mio.
Ad ogni modo puoi inserire i valori su questo sito:
http://bikecalculator.com/

Ti restituirà un valore approssimativo della potenza impiegata (+/- 10/15watt). Di conseguenza puoi calcolarti il consumo calorico.
 
  • Like
Reactions: Tapinaz

philthyphil

Apprendista Passista
22 Settembre 2015
912
322
Bici
bianchi intenso ultegra
COa / (Pa + PEa) = COb / (Pb + PEb)

dove
CO: consumo calorico orario
P: peso
PE: peso esterno (bici, casco, scarpe, etc...)
a: riferito al ciclista A
b: riferito al ciclista B

Al netto dell'approssimazione , vorrei sapere se è matematicamente corretta?
No, per la pianura non è corretta. in pianura quello che fa cambiare il consumo calorico di un ciclista di 60kg e uno di 90kg è la resistenza aerodinamica (che dipende dalla costituzione quindi molto approssimativamente dal peso) ma non è lineare
 

Cere_

Gregario
16 Agosto 2018
642
388
30
Brescia
Bici
RC520
La formula non va bene, è veramente troppo generica per la pianura, veramente troppe variabili, ci metti un'attimo a fare + - 150-200 Kcal/h rispetto ai valori veri. In salita qualche stima si può fare, ma in pianura siamo al di la della precisione spannometrica.
 

cucuriello

Pignone
3 Settembre 2010
162
6
Bici
Specialized Tarmac
Grazie delle risposte

due considerazioni
1. effettivamente quella formula approssimativa che ho scritto può essere applicata solo ad un tratto omogeneo di salita, perché considera il peso dei ciclisti, ossia il vero ostacolo legato alla gravità che interviene appunto in salita e viene annullato nei tratti pianeggianti
2. l'idea che nei percorsi pianeggianti il consumo sia direttamente proporzionale al peso del ciclista (ovviamente a parità di condizioni, principalmente la velocità media) mi fate capire che è una semplificazione errata - ora indago meglio !

Nel frattempo, qualcuno sa dirmi oppure linkarmi una pagina web dove si trova come varia la potenza e/o il consumo calorico in base al peso del ciclista per la pianura? Mi piacerebbe vedere la formula, perché ci sono tanti "calculators", che dati gli input restituiscono valori che ci interessano, ma la formula non è menzionata.

Grazie nuovamente
 

Scaldamozzi ogni tanto

Apprendista Cronoman
23 Ottobre 2015
2.964
780
Varese
Bici
Cube, Specialized
Domandone di fisica:

ipotesi
abbiamo due ciclisti, A e B, i quali praticano allenamenti similari in pianura alla stessa andatura media, diciamo circa 34 km/h.
Un'equazione come questa è da considerarsi una buona approssimazione?

COa / (Pa + PEa) = COb / (Pb + PEb)

dove
CO: consumo calorico orario
P: peso
PE: peso esterno (bici, casco, scarpe, etc...)
a: riferito al ciclista A
b: riferito al ciclista B

la stessa equazione si potrebbe semplificare ulteriormente in
COa / (Pa + 10kg) = COb / (Pb + 10kg)
ponendo i pesi esterni aggiuntivi complessivamente pari a 10kg

conoscendo i pesi dei due ciclisti e il consumo calorico orario di uno dei due, ricavo il consumo calorico dell'altro
ovviamente è una stima, un'approssimazione che non tiene conto degli agenti esterni... o meglio che li pone tutti sempre alla stessa condizione

Al netto dell'approssimazione , vorrei sapere se è matematicamente corretta?
Grazie
No, è concettualmente sbagliata.
In pianura il peso non influisce.

La potenza richiesta durante una qualsiasi pedalata (trascurando gli attriti meccanici della trasmissione o considerandoli costanti) è la somma di due componenti, semplificando:
1) la potenza richiesta per avanzare vincendo le forze aerodinamiche
2) la potenza richiesta per sollevare il peso proprio e della bici lungo una salita

In pianura 2) è nullo, tutta la potenza serve solo per vincere la resistenza aerodinamica.

A voler vedere il peso potrebbe entrare in modo indiretto, in quanto un ciclista più pesante potrebbe avere una sezione frontale più grande, quindi maggior resistenza, ma non è detto, poiché basta che pedali in posizione bassa e quello più leggero in posizione rialzata, che tutto si ribalta.
 

cbr70

Apprendista Velocista
6 Giugno 2018
1.416
1.368
genova
Bici
Specy
la mia impressione e' comunque che il pianura il peso influisca sull'inerzia avendo comunque la pedalata un andamento sinusoidale e non costante.
ovvero a me leggero sembra a parita' di velocita' di fare piu' fatica a mantenerla. magari e' solo un impressione , come dicevo
 
F3