Chiudi
Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questa finestra acconsenti all'utilizzo dei cookies e approvi la nostra informativa sulla privacy.

News Il monocorona arriva tra i Pro

Discussione in 'Magazine' iniziata da BDC-MAG.COM, 25 Settembre 2017.

  1. BDC-MAG.COM

    BDC-MAG.COM Apprendista Scalatore

    Registrato:
    18 Febbraio 2014
    Messaggi:
    1.898
    Mi Piace Ricevuti:
    152
    3T, marchio italiano di proprietà di Gerard Vroomen (ex-Cervélo) e René Wiertz, fornirà le proprie bici alla squadra Pro-Continental Aqua Blue Sport per la prossima stagione. La novità interessante è che la 3T ha una gamma limitata ad un solo modello per la strada, ovvero proprio il modello Strada, che presenta una caratteristica particolare: è […]

    Continua la lettura e commenta
     
  2. bach7

    bach7 Apprendista Scalatore

    Registrato:
    10 Gennaio 2011
    Messaggi:
    2.239
    Mi Piace Ricevuti:
    165
    una prima vittoria intanto è arrivata...
     
  3. Shadowplay

    Shadowplay Apprendista Passista

    Registrato:
    12 Giugno 2017
    Messaggi:
    1.042
    Mi Piace Ricevuti:
    197
    Se usano una corona da 46 hanno rapporti min./max equivalenti a un 39/27 e 53/10,4.
    Se invece usano una 44 si ha 39/28,4 e 53/11.
    Problemi con i salti non dovrebbero averne, loro :mrgreen:
     
  4. pietro1973

    pietro1973 :angrymod:
    BDC Staff

    Registrato:
    13 Aprile 2011
    Messaggi:
    5.616
    Mi Piace Ricevuti:
    226
    davvero, qua tutti a criticare questa scelta (io x primo) ed alla fine Hansen vince. Rimane cmq una bdc utilizzabile solo in determinati contesti altimetrici.
     
    A trabocco piace questo elemento.
  5. bach7

    bach7 Apprendista Scalatore

    Registrato:
    10 Gennaio 2011
    Messaggi:
    2.239
    Mi Piace Ricevuti:
    165
    non ne sono così sicuro...

    confronto monocorona.JPG

    qui un semplice confronto tra due configurazioni: monocorona (12v) e 53-39 con pacco 12-28...

    siamo proprio così sicuri che ci siano tutti questi salti?
     
  6. Docste

    Docste Apprendista Passista

    Registrato:
    6 Giugno 2013
    Messaggi:
    1.063
    Mi Piace Ricevuti:
    74
    L'idea non mi dispiace...ma temo non possa andar bene per le mie esigenze e capacità. Nei lunghi giri alpini con molto dislivello ho bisogno del 34/32 (almeno per le salite più impegnative) altrimenti a casa non ci torno
    Ma per i pro o per chi ha tanta gamba potrebbe essere una soluzione interessante

    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk
     
  7. mmass

    mmass Pedivella

    Registrato:
    19 Aprile 2004
    Messaggi:
    404
    Mi Piace Ricevuti:
    6
  8. Ser pecora

    Ser pecora Diretur
    BDC Staff

    Registrato:
    16 Aprile 2004
    Messaggi:
    13.131
    Mi Piace Ricevuti:
    761
    ...perché gli è caduta la catena...cosa che non succede mai con la doppia...
    Io direi che i risultati scarsi della Aqua Blue derivano da qualcosa d'altro che non il fare da cavie...per non perdere lo sponsor principale tanto vale puntare il dito da un'altra parte...
     
    A bach7 e faberfortunae piace questo messaggio.
  9. bach7

    bach7 Apprendista Scalatore

    Registrato:
    10 Gennaio 2011
    Messaggi:
    2.239
    Mi Piace Ricevuti:
    165
    a quanto pare il problema è stata una caduta di catena...
    la cosa può capitare ma è circa un anno che a me non capita... in mtb però (una ginestra attorcigliata alla guarnitura)... su bdc mai successo.

    infatti sembra che il problema sia stato causato dal cambio posteriore, o più semplicemente dal fatto che i meccanici hanno lasciato la catena lunga...

    infatti si sostiene che le bici del team necessitino di un set up specifico per ogni tappa che affrontano.

    set up che prevede la eventuale sostituzione di corona e cassetta (con conseguente sistemazione della catena per avere la corretta lunghezza che deve garantire il corretto tiro del cambio).

    è probabile che il problema sia stato "banalmente" una dimenticanza del meccanico che ha lasciato una catena troppo lunga...

    oggettivamente una caduta catena può capitare a tutti, che si usa la doppia, la tripla o il mono.

    è anche vero che sul mono una caduta catena impone di fermarsi, quando spesso con la doppia si riesce smanettando a rimettere tutto a posto senza fermarsi (ma spesso si sposta il deragliatore...)

    quindi ci sta che una caduta catena al momento meno opportuno possa creare "danni", ma non credo che il team avrebbe potuto aspirare a chissà quali risultati...
     
  10. jacknipper

    jacknipper Passista

    Registrato:
    9 Febbraio 2013
    Messaggi:
    4.466
    Mi Piace Ricevuti:
    234
    come era prevedibile il monocorona obbliga a frequenti cambi di cassetta\corona\catena
    si era detto, quindi, che per un amatore potesse essere un problema: soldi, monta\smonta ecc
    ora si scopre, prevedibile anche questo, che il "sistema" introduce inevitabili variabili che possono creare errori e, conseguenti, problemi
    il tutto senza i benefici portati sulle mtb
     
  11. bach7

    bach7 Apprendista Scalatore

    Registrato:
    10 Gennaio 2011
    Messaggi:
    2.239
    Mi Piace Ricevuti:
    165
    che i benefici siano minori rispetto a quelli portati in mtb concordo pienamente.

    sram in quel caso ha avuto una straordinaria intuizione.

    inoltre la mtb è da sempre terreno per esperimenti (dai materiali alle geometrie, dalle ruote ai freni, per non parlare delle sospensioni...).

    diciamo che non ci sono stati problemi di accettazione in tal senso.

    cosa ben diversa rispetto al mondo della bdc dove si discute per anni per 2 mm in più o in meno sui copertoni...

    risulta effettivamente non semplice poi quantificare se e come vengano garantiti dei vantaggi col monocorona in bdc.
     
  12. tombazosana

    tombazosana Apprendista Velocista

    Registrato:
    31 Dicembre 2010
    Messaggi:
    1.443
    Mi Piace Ricevuti:
    134
    I vantaggi reali sono che pesa meno e se si fa solo pianura, il resto (per me) sono solo complicazioni e inefficienze
     
  13. Ser pecora

    Ser pecora Diretur
    BDC Staff

    Registrato:
    16 Aprile 2004
    Messaggi:
    13.131
    Mi Piace Ricevuti:
    761
    Secondo me è proprio in pianura che si vedono i limiti.
     
    A jbar piace questo elemento.
  14. bach7

    bach7 Apprendista Scalatore

    Registrato:
    10 Gennaio 2011
    Messaggi:
    2.239
    Mi Piace Ricevuti:
    165
    per il peso dipende...

    una corona con denti tipo sram (anticaduta) pesa qualche grammo in più.

    anche la cassetta pesa un po'...

    alla fine non si risparmia tanto, anzi con le soluzioni attuali si sale di peso...

    personalmente ho provato in passato e tutt'ora utilizzo il monocorona su bdc.

    vantaggi percepiti sicuramente il non dover pensare al deragliatore.

    sulla "prima" bici monto l'etap (che in fatto di deragliata non è il migliore ma rispetto ad un cambio meccanico è meglio) e in un modo o nell'altro la fase di deragliata risulta sempre "delicata". nulla di che, è da sempre che si deraglia, ma è decisamente più "tranquillo" cambiare rapporto dietro...

    poi non si hanno "problemi" di incroci...

    insomma quando l'ossigeno è poco e la lucidità viene meno, un pensiero in meno è un gran vantaggio.

    per quel che riguarda i rapporti (spaziatura e estensione) la cosa è molto personale.

    trovare la soluzione ideale non è semplice (io uso corona da 48 e pacco 11-36) visto che si tratta comunque di una soluzione nata per la mtb, adattata per il cx e azzardata su una bdc...

    i salti per me non sono un problema. l'unico frangente da me riscontrato in cui può verificarsi qualche intoppo è sulle salite lunghe quando ti ritrovi qualcuno davanti che fa il ritmo (e che va forte)... c'è il 50% di possibilità di trovarsi col rapporto o troppo duro o troppo agile...

    io ho imparato a gestirmi cambiando rapporto a intervalli regolari... ma se sei a tutta (o anche stanco) questa lucidità può venir meno...

    invece con frequenti cambi di ritmo il monocorona è azzeccatissimo: i salti maggiormente spaziati permettono di cambiare meno e pedalare di più... è tutto più rapido.

    insomma il monocorona non è sicuramente per tutti, ma sono convinto che con soluzioni studiate appositamente per l'uso su bdc può diventare una concreta possibilità.

    un gruppo con una corona da 44 e pacco 10-32 12v avrebbe salti gestibili e un'estensione della cassetta pari ad una soluzione standard con 53-12 e 38-28 con pesi del gruppo completo prossimi al kilo e mezzo...
     
  15. Tall

    Tall Pignone

    Registrato:
    4 Febbraio 2018
    Messaggi:
    264
    Mi Piace Ricevuti:
    124
    Devono far girare l'economia anche loro, prima telai in acciaio, poi alluminio, poi carbonio, poi freni a disco, 8-9-10-11-12 pignoni, tre corone, due corone, monocorona...l'importante è che si trasmetta l'idea che ciò che si possiede periodicamente diventa obsoleto e sia necessario cambiarlo.
     
    A ernia, valter65 e painkiller92 piace questo elemento.
  16. bach7

    bach7 Apprendista Scalatore

    Registrato:
    10 Gennaio 2011
    Messaggi:
    2.239
    Mi Piace Ricevuti:
    165
    detto da uno che usa sram da un bel po', indipendentemente da discorsi di marketing, credo che sram cerchi la via del monocorona semplicemente perchè nonostante gli sforzi profusi, shimano resta il riferimento per quel che riguarda la fase di deragliata...
    quindi cerca di superare il problema eliminandolo (letteralmente).

    è una battuta, ovvio, ma sinceramente non credo che sia solo questione di marketing...

    negli ultimi anni qualcosa si è mosso lentamente, ma qualche beneficio si è oggettivamente avuto.

    i gruppi funzionano meglio, le ruote sono diventate più comode, i telai sono scesi di peso pur garantendo confort e rigidezza.

    certo si fanno le stesse cose di prima, ma si fanno oggettivamente meglio
     
  17. faberfortunae

    faberfortunae Passista

    Registrato:
    30 Settembre 2011
    Messaggi:
    4.359
    Mi Piace Ricevuti:
    531

    concordo.
    il reale vantaggio è l'eliminazione del rischio deragliata, che seppur ridimensionato - e di tanto - dall'elettroattuato, mantiene sempre una certa criticità, specie nei gruppi meccanici tradizionali.
    La catena non cade più perchè non si deraglia e non si rischia l'infortunio che in gara ti può far perdere il treno buono od il gruppo ideale.
    Per il cicloturista/cicloviaggiatore il vantaggio (scarso) è essenzialmente minor manutenzione a fronte del sacrificio di alcuni rapporti.
    Personalmente la ritengo una soluzione intelligente, anche se non so che spazio potrà trovare nel mondo pro dove si privilegia, numeri alla mano, l'elettroattuato.
    Il monocorona elettroattuato, infine, mi sembra più uno sfizio (comprensibilissimo) che altro..
     
  18. rosso73

    rosso73 Apprendista Velocista

    Registrato:
    30 Ottobre 2012
    Messaggi:
    1.427
    Mi Piace Ricevuti:
    84
    Ciao io dopo anni di monocorona sulla mia full me lo sono fatto anche sulla mia "bdc diversa":dire_tur, prima montavo una corona da 44D abbinata ad una cassetta 11v 11/40...ma per il mio allenamento e le mie gambe soprattutto nelle salite ripide era troppo duro‼️problema risolto montando una 40D ora molto meglio e in salite sopra le 2 cifre come % di inclinazione non uso mai il pignone da 40D che uso per emergenza ;pirlùn^detto questo per me soluzione ideale ma sistema molto personale soprattutto sulle bdc:shock:
     
  19. leonisa

    leonisa Apprendista Scalatore

    Registrato:
    27 Febbraio 2013
    Messaggi:
    2.571
    Mi Piace Ricevuti:
    80
    Non so, su discese pedalabili, con un 50/11 sui 55/60 kmh non riesco più a pedalare, frullo, con un 40/11 smetti molto prima.
    Per me già la compact 50-34 con pacco 11-28 è limitativa.

    Sent from my PLK-L01 using BDC-Forum mobile app
     
    A Docste piace questo elemento.
  20. Ipercool

    Ipercool Scalatore

    Registrato:
    13 Agosto 2012
    Messaggi:
    7.483
    Mi Piace Ricevuti:
    724
    Ribadisco che ritengo sia una limitazione veramente eccessiva in cambio di nulla.
    In oltre 75.000km con i Di2 su BDC, CX ed MTB mi si è incatricchiata la catena in deragliata 1 (una) volta.

    48-11 -> 4,36 -> circa 8,7m (come il 52-12) oltre 60 non si riesce ad andare.
    52-11 -> 4,72 -> circa 9,5m

    48-36 -> 1,33 -> circa 2,7m (come il 34-25) ma sul ripido lungo come cazzo fate?
    34-30 -> 1,13 -> circa 2,3m

    Tale quadretto senza contare che si usano le orribili cassette con padella integrata e che sono tutto un buco con qualche dente intorno.

    Non giudico chi le usa, anzi chi si trova bene fa bene ad usarle, ma decisamente non fa per me (ed anche per altri che però non lo sanno o fanno finta).
    Saluti. o-o
     
    A GiaMatteoImpera piace questo elemento.

Condividi questa Pagina