Ma a Cuneo non c'è nessuno? BOIA FAUS!! (parte 2)

pepe

Velocista
31 Luglio 2006
5.234
513
Beinasco (To)
Bici
Specy Tarmac SL6+Wilier Le Roi+Cube Acid Black
4 ore di salita.....?!?! Dai guarda che ricordi male!! Io in 4 ore 15 salgo, scendo e ci metto pure Coca e panino al bar!!! Partendo da Piasco.
Sono circa 2 ore e 30 o 3 di salita a seconda del livello, non scherziamo. 4 ore di salita significa salire ai 13 km/h di media da Piasco!!!!!!!!!!!!!! :))):
Penso di averci messo così.
2h30 complimenti ..... Piasco - agnello 2300 metri di dislivello..... fa praticamente 1000 di vam su 50 km
 
Ultima modifica:

 

MBerge

Velocista
10 Luglio 2013
5.183
479
25
Cuneo
Bici
Corsa: Caad12 Ultegra; Fondriest MAX Carb - mtb: Giant Terrago
Penso di averci messo così.
Ti ricordi male, ne sono certissimo o-o
E se ci ragioni su lo sai anche tu!

P.S: guardato ora strava... fatto il 15 giugno da Rossana, quindi non ho il tempo da Piasco. Comunque da Brossasco alla cima 2h45 per 48 km con pausa acqua comoda a Casteldelfino e andatura davvero minima fino a Chianale (con anche una pausa) per aspettare un compagno che si staccava. Battiti medi 138 con una FC max di 195, fino a Chianale... così per rendere l’idea che si andava a spasso.
Sei un granfondista, ho sbirciato su Strava e sei uno che pedala bene per i nostri livelli amatoriali... è impossibile che ti dia un’ora e un quarto o più... impossibile ;-)
 
Ultima modifica:

MrSpock

Velocista
18 Settembre 2008
4.886
599
Bici
NCC-1701
Penso di averci messo così.
2h30 complimenti ..... Piasco - agnello 2300 metri di dislivello..... fa praticamente 1000 di vam su 50 km
Da Salite.ch sono 51,36 km x 2178m.

Da Piasco l’ho fatto una volta sola e ci ho messo, stando a Strava, 2h54’ da Sampeyre e circa 1h da Piasco a Sampeyre (se ho fatto bene i conti della somma dei segmenti).

Ma io sono un ciaparatt.

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

MrSpock

Velocista
18 Settembre 2008
4.886
599
Bici
NCC-1701
Ps , il sestriere dal lato di Pinerolo, inizia da Pinerolo. Il sestriere da Susa ,hai ragione , non saprei da dove farlo iniziare .
Ps il teleccio è allucinante ......
Eppure da Susa sale di più che da Pinerolo...

Il Teleccio è mistico, soprattutto se lo fai seguire dal Nivolet. Io l’ho fatto (credo tre anni fa) ed è stato un devasto.

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

pepe

Velocista
31 Luglio 2006
5.234
513
Beinasco (To)
Bici
Specy Tarmac SL6+Wilier Le Roi+Cube Acid Black
Da Salite.ch sono 51,36 km x 2178m.

Da Piasco l’ho fatto una volta sola e ci ho messo, stando a Strava, 2h54’ da Sampeyre e circa 1h da Piasco a Sampeyre (se ho fatto bene i conti della somma dei segmenti).

Ma io sono un ciaparatt.

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
boh, a me risulta piasco 458 metri, (ad arrivare in cima 2774 fa più che 2178..... )e non devo di certo insegnare a te a fare i conti
:==
 

pepe

Velocista
31 Luglio 2006
5.234
513
Beinasco (To)
Bici
Specy Tarmac SL6+Wilier Le Roi+Cube Acid Black
Eppure da Susa sale di più che da Pinerolo...

Il Teleccio è mistico, soprattutto se lo fai seguire dal Nivolet. Io l’ho fatto (credo tre anni fa) ed è stato un devasto.

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Si, idem. Anche perché a fare prima il Teleccio, non ti godi il nivolet. A distanza di breve, l’ho rifatto, facendo Alpette, Teleccio, Alpe Cialma. Decisamente meno faticoso.
 

MrSpock

Velocista
18 Settembre 2008
4.886
599
Bici
NCC-1701
boh, a me risulta piasco 458 metri, (ad arrivare in cima 2774 fa più che 2178..... )e non devo di certo insegnare a te a fare i conti
:==
Dipende dove parte il “segmento” di salite.ch. Dal sito vedo 566m, quindi sarà probabilmente fuori Piasco. La cima comunque è 2744m.

Edit: ho guardato per curiosità sulle cartine IGM. La SP8 di Piasco va da circa 482m a 498m a seconda di dove si parte. 566m è già all’uscita di Venasca, per cui salite.ch avrebbe dovuto scrivere Venasca-Agnello. Da Piasco sono più o meno 2262m.

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 
Ultima modifica:

Sampoo87

Apprendista Scalatore
2 Aprile 2016
1.914
1.139
Bici
Il vecchio bolide e la nuova Wilier.
Ti ricordi male, ne sono certissimo o-o
E se ci ragioni su lo sai anche tu!

P.S: guardato ora strava... fatto il 15 giugno da Rossana, quindi non ho il tempo da Piasco. Comunque da Brossasco alla cima 2h45 per 48 km con pausa acqua comoda a Casteldelfino e andatura davvero minima fino a Chianale (con anche una pausa) per aspettare un compagno che si staccava. Battiti medi 138 con una FC max di 195, fino a Chianale... così per rendere l’idea che si andava a spasso.
Sei un granfondista, ho sbirciato su Strava e sei uno che pedala bene per i nostri livelli amatoriali... è impossibile che ti dia un’ora e un quarto o più... impossibile ;-)
Ci ho sempre messo più o meno anche io quattro ore da Saluzzo fino in punta all'Agnello.. Non mi sembrano tempi così campati in aria. Fai tre ore e mezza da Piasco al confine.
 

MBerge

Velocista
10 Luglio 2013
5.183
479
25
Cuneo
Bici
Corsa: Caad12 Ultegra; Fondriest MAX Carb - mtb: Giant Terrago
Ci ho sempre messo più o meno anche io quattro ore da Saluzzo fino in punta all'Agnello.. Non mi sembrano tempi così campati in aria. Fai tre ore e mezza da Piasco al confine.
Boh allora non so che dire... l’Agnello sarà la mia salita :mrgreen: e sarà anche per quello che ho una percezione di difficoltà diversa dalle vostre! Peccato non sia così su tutte quante le altre anche!!
 

Sampoo87

Apprendista Scalatore
2 Aprile 2016
1.914
1.139
Bici
Il vecchio bolide e la nuova Wilier.
Boh allora non so che dire... l’Agnello sarà la mia salita :mrgreen: e sarà anche per quello che ho una percezione di difficoltà diversa dalle vostre! Peccato non sia così su tutte quante le altre anche!!
Io che sono un ciccione ci metto un'ora a fare l'Agnello; per stare nelle due ore e mezza da Piasco dovrei arrivare a Chianale con oltre i 30 di media (47 km in 1.30 h). Non è proprio cosa :==
F2
 

matteof93

Apprendista Cronoman
15 Settembre 2009
3.697
226
26
bagnolo piemonte
Bici
Canyon Roadlite, Rockrider 5.3 Big29
Concordo che per me 3 ore da Piasco sono troppo poche. Ho un 2 ore da Casteldelfino come miglior tempo su Strava (che poi non ho mai fatto l'Agnello per guardare il tempo), da Piasco a Casteldelfino sono 36 km che a occhio dovrebbero richiedermi almeno 1 ora e mezza quindi siamo sicuramente sopra le 3 ore e 30 minuti per me.

E badate bene che questo forum qui è popolato da gente in media piuttosto invasata e molto, molto allenata rispetto alla media dei ciclisti che si trovano per strada. Me ne sono accorto quando sono andato a vedere il Giro a Montoso, nonostante salissi piano non mi ha superato quasi nessuno (un paio di persone) e ho visto una marea di gente salire a piedi con la bici al fianco....quindi penso che per il cicloamatore medio a fare l'Agnello da Piasco servano tra le 3 ore e mezza e le 4 ore.
 

MBerge

Velocista
10 Luglio 2013
5.183
479
25
Cuneo
Bici
Corsa: Caad12 Ultegra; Fondriest MAX Carb - mtb: Giant Terrago
Non so... a me sembra esagerato conoscendovi. Io mi reputo un normalissimo amatore, ed ho sempre fatto l’Agnello partendo da piasco andata e ritorno in 4h15-4h30 circa. E non mi sono mai mai mai tirato il collo fino a Chianale. Fatto tre volte, la prima col Violinista, la seconda in solitaria, e quest’anno in un gruppettino con 3 amici.
Anche a vedere i tempi del segmento Brossasco-Colle siamo diversi qui del forum con tempi allineati sotto le 3 ore.
Comunque via... poco importa l’importante è farle ste salite, possibilmente divertendosi. Quanto ci si mette è irrilevante o-o
 

MrSpock

Velocista
18 Settembre 2008
4.886
599
Bici
NCC-1701
scusa..... pesa tanto il numero della lunghezza.... il finestre da qualunque parte lo guardi sono 19,2 km. l'agnello volendo sono quasi 60. certo , non sale......... sono solo 1200 metri di dislivello.....
Come ti ho scritto, se salite come il Moncenisio e l'Agnello hanno un fattore di ponderazione elevato per quello che riguarda la lunghezza, il Finestre ha un fattore di ponderazione elevato per lo sterrato.
Comunque se per curiosità interessa il modo in cui salite.ch calcola la difficoltà è spiegato sul sito qui:

http://www.salite.ch/struttura/indice_diff.asp

Ricordo che l'avevo già letto anni fa e ricordo che già allora alcune assunzioni mi avevano lasciato fortemente perplesso perchè non strettamente correlate al lavoro (grandezza fisica) effettivamente effettuato dalle gambe sulle pedivelle. Per intenderci, dire che "...ho ipotizzato che la fatica aumenta in maniera quadratica rispetto alla pendenza...", anche se per detta dell'autore è una assunzione empirica ragionevole, è sicuramente una castroneria... Non c'è poi alcuna reale correzione basata direttamente sulla lunghezza, sul tipo di fondo stradale (parla di un coefficiente generale che però non si capisce se viene applicato realmente e a quali salite) o sulla quota. Anche il fatto che la maggior parte delle salite sia registrata con medie sul Km sicuramente limita di molto la capacità di fare calcoli accurati perchè le pendenze massime vengono troppo sottovalutate e la variabilità di una salita risulta quasi completamente azzerata. Il campionamento dovrebbe essere minimo almeno 10 volte più frequente (ogni 100m).

Avessi a disposizione il loro database potrei sicuramente trovare sistemi di calcolo più sensati e attinenti alla realtà. Ma per essere sensati non possono essere "assoluti" e validi per tutti. Secondo me per la valutazione sono necessari anche alcuni parametri di ingresso relativi all'atleta, tipo il peso, il rapporto potenza/peso (se disponibile) e il rapporto minimo (per pesare correttamente le pendenze max).

Che poi facendo la somma Km x Km alla fine a lui venga fuori un numero che appare ragionevole non ho dubbi, perchè la lunghezza è forse uno dei fattori che più influenza il giudizio quando le pendenze medie e max non sono esagerate.
 
  • Like
Reactions: salomone

MBerge

Velocista
10 Luglio 2013
5.183
479
25
Cuneo
Bici
Corsa: Caad12 Ultegra; Fondriest MAX Carb - mtb: Giant Terrago
@Sampoo87 ho letto su altra discussione per caso che hai una Gabba3. Io ho una Gore (https://www.wigglesport.it/maglia-gore-wear-c5-windstopperr-1/) che nella stagione fredda uso tantissimo. Utile con pioggia fine ma anche in giornate asciutte ma freddine. Giocando con i manicotti e accessori vari la uso dai 5 ai 15 gradi. Cos'ha di buono è che non ti inzuppi di sudore sotto.

Ora vorrei una maglia simile da usare più o meno nelle stesse condizioni. La Gabba ora in saldo la si trova a buoni prezzi, ma mi chiedo se sia una maglia solo da pioggia o se sia utilizzabile anche solo in caso di freddo senza farci il bagno dentro. Tu che dici?
Scrivo qui così se altri ce l'hanno possono dire la loro...
 

matteof93

Apprendista Cronoman
15 Settembre 2009
3.697
226
26
bagnolo piemonte
Bici
Canyon Roadlite, Rockrider 5.3 Big29
@Sampoo87 ho letto su altra discussione per caso che hai una Gabba3. Io ho una Gore (https://www.wigglesport.it/maglia-gore-wear-c5-windstopperr-1/) che nella stagione fredda uso tantissimo. Utile con pioggia fine ma anche in giornate asciutte ma freddine. Giocando con i manicotti e accessori vari la uso dai 5 ai 15 gradi. Cos'ha di buono è che non ti inzuppi di sudore sotto.

Ora vorrei una maglia simile da usare più o meno nelle stesse condizioni. La Gabba ora in saldo la si trova a buoni prezzi, ma mi chiedo se sia una maglia solo da pioggia o se sia utilizzabile anche solo in caso di freddo senza farci il bagno dentro. Tu che dici?
Scrivo qui così se altri ce l'hanno possono dire la loro...
Cioè tu con temperature di 5 gradi puoi usare solo quella maglietta li senza una maglia maniche lunghe sopra?
 

Sampoo87

Apprendista Scalatore
2 Aprile 2016
1.914
1.139
Bici
Il vecchio bolide e la nuova Wilier.
@Sampoo87 ho letto su altra discussione per caso che hai una Gabba3. Io ho una Gore (https://www.wigglesport.it/maglia-gore-wear-c5-windstopperr-1/) che nella stagione fredda uso tantissimo. Utile con pioggia fine ma anche in giornate asciutte ma freddine. Giocando con i manicotti e accessori vari la uso dai 5 ai 15 gradi. Cos'ha di buono è che non ti inzuppi di sudore sotto.

Ora vorrei una maglia simile da usare più o meno nelle stesse condizioni. La Gabba ora in saldo la si trova a buoni prezzi, ma mi chiedo se sia una maglia solo da pioggia o se sia utilizzabile anche solo in caso di freddo senza farci il bagno dentro. Tu che dici?
Scrivo qui così se altri ce l'hanno possono dire la loro...
Io ne ho due o tre e in inverno uso praticamente solo quelle (anche perché pedalo più tra novembre e marzo che nel resto dell'anno ultimamente), ma patisco poco il freddo. La uso anche quando non piove, a seconda della temperatura con manicotti e con intimo corto o lungo più o meno pesante.
 

MBerge

Velocista
10 Luglio 2013
5.183
479
25
Cuneo
Bici
Corsa: Caad12 Ultegra; Fondriest MAX Carb - mtb: Giant Terrago
Cioè tu con temperature di 5 gradi puoi usare solo quella maglietta li senza una maglia maniche lunghe sopra?
Eheh, sono caloroso via :mrgreen:
Sinceramente mi trovo meglio con quella ed i manicotti pesanti rispetto ad una maglia maniche lunghe. Poi per le giornate davvero fredde fredde ho una Castelli Alpha Jacket che però uso rigorosamente solo con una termica sotto e niente altro.
Per le gambe rigorosamente salopette estiva corta con gambali... poi solo questo inverno ho comprato un po’ per caso una salopette Sportful Fiandre felpata dentro ed in effetti è più confortevole in certe giornate.
Comunque ormai ho capito che per non avere freddo d’inverno devo fare due sole cose:
1) tenere ben coperte orecchie e collo, e nelle giornate più fredde mani e piedi (ma capita spesso di pedalare senza guanti ed i copriscarpe li uso solo se piove);
2) cercare di sudare meno possibile, quindi spesso tendo a partire leggero e sfruttare il calore corporeo poi che non partire troppo vestito poi sudare e sentire comunque freddo. In tal senso la maglia della Gore che ho è il top per me.

Io ne ho due o tre e in inverno uso praticamente solo quelle (anche perché pedalo più tra novembre e marzo che nel resto dell'anno ultimamente), ma patisco poco il freddo. La uso anche quando non piove, a seconda della temperatura con manicotti e con intimo corto o lungo più o meno pesante.
Quindi deduco che la traspirabilità sia ottima... perché leggevo che i problemi della prima Gabba specialmente erano quelli legati alla trascurabilità. Il che rendeva il capo ottimo per la protezione dalla pioggia ma poco pratico in tutti gli altri casi....
 

Violinbici

Apprendista Velocista
4 Luglio 2012
1.624
166
Torino
Bici
Eremo XCR steel
Concordo che per me 3 ore da Piasco sono troppo poche. Ho un 2 ore da Casteldelfino come miglior tempo su Strava (che poi non ho mai fatto l'Agnello per guardare il tempo), da Piasco a Casteldelfino sono 36 km che a occhio dovrebbero richiedermi almeno 1 ora e mezza quindi siamo sicuramente sopra le 3 ore e 30 minuti per me.

E badate bene che questo forum qui è popolato da gente in media piuttosto invasata e molto, molto allenata rispetto alla media dei ciclisti che si trovano per strada. Me ne sono accorto quando sono andato a vedere il Giro a Montoso, nonostante salissi piano non mi ha superato quasi nessuno (un paio di persone) e ho visto una marea di gente salire a piedi con la bici al fianco....quindi penso che per il cicloamatore medio a fare l'Agnello da Piasco servano tra le 3 ore e mezza e le 4 ore.
La discriminante per me è questa: non credo di aver MAI fatto nessuna di queste salite piano solo per arrivare su!
La durezza io la calcolo non su quanta fatica costa arrivare su in qualche modo ma quanto fatico a fare il mio miglior tempo.
In questa chiave il finestre ma anche il Moncenisio diventano salite dure perché, seppur graduali, sono sforzi molto lunghi e non avere mai tregua a me affatica molto la schiena.
L'agnello per vari fattori per me è un gradino sopra,il fauniera anche. Ad esempio nivolet, che come numeri è in tutto paragonabile all'agnello, ha distribuzione delle pendenze più varia e lascia una sensazione di minore fatica.
Salite totalmente diverse invece Barbara o teleccio che non riesco a confrontare con le altre ma fanno categoria a sé (e che i numeri non descrivono del tutto)
PS: La tua sensazione sul cicloamatore medio cambierebbe molto se frequentassi gruppi di squadre o GF (che non frequento ma osservo da amici) dove ci sono centinaia di insospettabili che pedalano forte a dir poco...ovvio che il giro attira frotte di tapascioni che tirano la bici fuori giusto in quell'occasione


Sent from my Mi A2 Lite using BDC-Forum mobile app
 

pepe

Velocista
31 Luglio 2006
5.234
513
Beinasco (To)
Bici
Specy Tarmac SL6+Wilier Le Roi+Cube Acid Black
Io in inverno uso l’invernale , d’estate l’estivo e nel mezzo la castelli perfetto manica corta
 

pepe

Velocista
31 Luglio 2006
5.234
513
Beinasco (To)
Bici
Specy Tarmac SL6+Wilier Le Roi+Cube Acid Black
La discriminante per me è questa: non credo di aver MAI fatto nessuna di queste salite piano solo per arrivare su!
La durezza io la calcolo non su quanta fatica costa arrivare su in qualche modo ma quanto fatico a fare il mio miglior tempo.
In questa chiave il finestre ma anche il Moncenisio diventano salite dure perché, seppur graduali, sono sforzi molto lunghi e non avere mai tregua a me affatica molto la schiena.
L'agnello per vari fattori per me è un gradino sopra,il fauniera anche. Ad esempio nivolet, che come numeri è in tutto paragonabile all'agnello, ha distribuzione delle pendenze più varia e lascia una sensazione di minore fatica.
Salite totalmente diverse invece Barbara o teleccio che non riesco a confrontare con le altre ma fanno categoria a sé (e che i numeri non descrivono del tutto)
PS: La tua sensazione sul cicloamatore medio cambierebbe molto se frequentassi gruppi di squadre o GF (che non frequento ma osservo da amici) dove ci sono centinaia di insospettabili che pedalano forte a dir poco...ovvio che il giro attira frotte di tapascioni che tirano la bici fuori giusto in quell'occasione


Sent from my Mi A2 Lite using BDC-Forum mobile app
Mai affrontato nessuna di queste salite con l’obbiettivo di fare il tempo, le uniche sono le classiche Braida , Lys ecc. il Moncenisio non l’ho mai patito perché preso sempre alla leggera e considerato di passaggio (o alla Susa Susa , o a fare l’iseran o a fare plan du lac) quindi non saprei, per certo le salite lunghe non mi piacciono , preferisco una tipologia di percorso stile 9 colli, dove il dislivello è piu distribuito sul percorso. Il nivolet è più facile di Agnello e Fauniera , senza se, senza ma.
Ps, il Teleccio ha un tratto centrale di un km che ne falsa decisamente la pendenza media, rimane una salita HC , zoncolan e mortirolo , sono comunque un’ulteriore step più duro .
 
Ultima modifica:
F3