Chiudi
Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questa finestra acconsenti all'utilizzo dei cookies e approvi la nostra informativa sulla privacy.

Visita ad Alchemist

Discussione in 'Visite' iniziata da Ser pecora, 26 Dicembre 2013.

  1. flavio-resana

    flavio-resana Maglia Rosa

    Registrato:
    16 Ottobre 2009
    Messaggi:
    9.923
    Mi Piace Ricevuti:
    330
    anche io la pensavo come te, infatti correvo con le DT SWISS RC38T DB, super ruote.

    Poi...ho visto dal mio negoziante queste Alchemist, mi hanno incuriosito, mi ha fatto bene delle mie e delle Alchemist ed ho deciso: torno al copertoncino, per COMODITA' in caso di foratura (in 3 minuti riparto).

    Sai cosa ti dico?
    I freni a disco mi consentono copertoncino full carbon
    tra tubolari e copertoncini scorrevolezza? uguale...
    Costo nettamente inferiore in caso di foratura (camera 5 euro)
    sono ruote forse migliori di molte full carbon tubolare provate.o-o
     
  2. mag

    mag Maglia Rosa

    Registrato:
    19 Agosto 2012
    Messaggi:
    9.991
    Mi Piace Ricevuti:
    453
    Sul discorso scorrevolezza cop-tubo non credo ci sia nulla di nuovo in quanto dici, la ricerca va soprattutto verso cop, molte prove dimostrano che i migliori cop sono migliori dei migliori tubi relativamente alla resistenza sull'asfalto.

    Tuttavia rimane il problema strutturale di una ruota full carbon, con una spalla soggetta a spinta laterale, con il riscaldamento, delle pressioni massime sopportabili, ... per quanto me la possano raccontare una ruota full carbon cop non sarà mai "migliore" (in senso lato) della stessa versione tubolare. Voglio dire, se questi stessi signori avessero fatto la versione tubolare della stessa ruota (magari esiste, non li conosco) la ruota sarebbe stata migliore.

    di certo il discorso "freno a disco" (che comprendo solo ora) cambia un po le carte in tavola ... ma solo in parte.

    Tralascio i discorsi cop vs tubo in generale (costi ... come dici tu, perché sarebbero ot rispetto alla marca e al discorso specifico full carbon cop)
     
  3. flavio-resana

    flavio-resana Maglia Rosa

    Registrato:
    16 Ottobre 2009
    Messaggi:
    9.923
    Mi Piace Ricevuti:
    330

    esclusivamente perché ho i freni a disco, non mi sognerei mai di usare una full carbon copertoncino (specie con i percorsi che vado a fare durante le ferie...o che facevo, in particolare sul lago di Garda!!)
    la versione tubolare c'è, ma cosa molto particolare di questo marchio è che fanno solo ruote per freni a disco, niente ruote per caliper.

    Io ho visto come vengono costruite le ruote, certamente la speciale struttura creata intorno ai nipples garantisce una rigidità ed una "gestione" (passami il termine grezzo) della torsione e inclinazione dei raggi, ottimale.

    In effetti quando vado a frenare con queste ruote non noto alcun "movimento" della ruota, cosa che invece con tante altre ruote accadeva (eccezion fatta per le R23 e R24), e quando sono in discesa noto davvero una consistenza sotto la bici che mi è nuova, anche sopra i 50 orari rimane la bici molto più controllabile (purtroppo non così per il telaio che è rigido rigido e impegnativo da guidare al limite in discesa!!):-x:-x

    Per il resto copertoncino che ha ormai superato il tubo e che grazie al freno a disco mi ha fatto tornare alla mia idea iniziale di: "corro in bici, per piacere, non voglio rogne".
    Ricorderò sempre quando mi sono dovuti venire a prendere 3 volte in 2 settimane perché coi tubolari foravo, non c'era verso che il pit stop funzionasse; dal foro al taglio.

    Coi tubeless mi è capitata una volta di non tornare a casa con la bici perché non avevo con me la camera, il taglio era ampio ed il lattice non ha tappato...ho comprato una camera ma non riuscivo più a far tallonare la gomma, si era come "storta" col taglio che si era formato...
    ci provò pure un benzinaio ma niente da fare.

    Invece col copertoncino smonto la camera, rimonto la camera, gonfio e riparto...molto semplice e 5 euro di ricambio (se no addirittura sistemo le camere una volta a casa).

    Per il resto Alchemist mi ha dato subito l'impressione di una azienda volta al cliente, ad una nicchia di clienti: esigenti e molto precisi alle necessità; chi corre in MTB non paragona queste ruote in quanto le reputa molto superiori alla media.
    Per le bici da corsa mi limito a vedere volta per volta se le sensazioni rimangono immutate verso il "mi trovo meglio", ma ONESTAMENTE rispetto alle DT SWISS che avevo vi sarà solo una diversa sensazione su strada dovuta alla diversa conformazione della ruota, ma soprattutto in virtù di masse periferiche differenti e una concezione di ruota più "racing".o-o
     
  4. flavio-resana

    flavio-resana Maglia Rosa

    Registrato:
    16 Ottobre 2009
    Messaggi:
    9.923
    Mi Piace Ricevuti:
    330
    torno su argomento Alchemist.

    Dopo un po' di km aggiorno la situazione.

    Ruote ancora perfettamente centrate nonostante strade sterrate fatte in tutta tranquillità; confermo la bontà dell'abbinamento cerchi e copertoncini (assolutamente alcuna differenza percepibile con i migliori tubolari); solo sulla bilancia ci rimetto circa 250 gr di peso rispetto a soluzioni più leggere, ma per l'inverno bene così.

    Frenate sempre molto sicure, rigidità che sembra essere davvero elevatissima, purtroppo di contro tutte queste performance inficiano un po' il buon lavoro del reggi sella, ed infatti il COMFORT non è dei migliori :mrgreen: molto da attribuire al telaio (che ne dicano in Focus, è solamente orientato alle pure prestazioni) e forse anche da un set di ruote che privilegiano la mera prestazione.

    Però guidare questa Focus Izalco in discesa con le ruote ALchemist è una vera goduria, ci si sente davvero sicuri e le curve vengono pennellate; la forcella così esile (probabilmente) lascia si filtrare alcune vibrazioni, ma ci fa percepire bene l'aderenza che ha la gomma anteriore; un gran lavoro lo fanno pure i freni a disco idraulici che permettono di avere una chiara situazione immediata di quanto si può pinzare ancora prima che la aderenza vada in crisi.

    Credo che il lavoro fatto da Alchemist in questi anni con esperienza nelle MTB abbia portato ad uno studio avanzato i comportamenti su una ruota da 29" che è pressoché analoga ad una ruota da bici ed in effetti rispetto ad altre ruote testate ammetto che siamo su livelli molto alti, specie se confrontate in frenata (potenza non ne esprimo talmente tanta da mettere in crisi, probabilmente, una ruota :mrgreen::mrgreen::mrgreen::mrgreen:).

    ripeto: la goduria è sentire rispondere sempre in maniera sincera una ruota in ogni occasione.o-o
     
  5. dagos

    dagos via col vento

    Registrato:
    19 Maggio 2013
    Messaggi:
    9.647
    Mi Piace Ricevuti:
    448
    E perchè mai ??
    con le tecnologie attuali di assemblaggio e finitura del carbonio e l'allargamento progressivo del canale cerchio e di conseguenza il drastico abbassamento della pressione all'interno dello stesso... quali problemi potrebbe dare una full carbon copertoncino magari pure tubeless ??
     
  6. flavio-resana

    flavio-resana Maglia Rosa

    Registrato:
    16 Ottobre 2009
    Messaggi:
    9.923
    Mi Piace Ricevuti:
    330
    allora, io ho le Alchemist Zirconium 32 mm copertoncino, sono venuto a sapere che sono tubeless compatibili, basta nastrarle e mettere la valvola per tubeless; ma sono per disco, per cui freno sul disco e non sulla parete del cerchio, cosa che non è di poco conto.

    Cmq mi fa piacere poter montare la 25 mm e pure tubeless, sarà da marzo il mio cavallo di battaglia; inoltre per attenuare la esuberanza del telaio e delle ruote, appunto, dovrò studiare una curva manubrio estremamente confortevole...:-x
     
  7. flavio-resana

    flavio-resana Maglia Rosa

    Registrato:
    16 Ottobre 2009
    Messaggi:
    9.923
    Mi Piace Ricevuti:
    330
    Alchemist numero 1 anche dal punto di vista della assistenza tecnica e commerciale.

    Sempre disponibili e precisi nelle risposte.o-oo-oo-oo-o
     
  8. ValeXX

    ValeXX Apprendista Velocista

    Registrato:
    15 Luglio 2009
    Messaggi:
    1.647
    Mi Piace Ricevuti:
    142
    Sono d'accordo, non demonizzo il copertoncino, che personalmente uso e che trovo imbattibile sotto certi punti di vista (pur con i suoi difetti per carità...), ma secondo me il copertoncino ha senso su ruote in alluminio, anche TOP vedi RZero ad esempio ma alluminio.
    Su una ruota in carbonio secondo me andrebbe usato solo e soltanto il tubo altrimenti mi complico inutilmente la vita peggiorando secondo me prestazione e sicurezza.
    La scelta che tu non comprendi viene fatta solo ed esclusivamente per estetica (del profilo alto in carbonio) e praticità (molti sono spaventati dai contro del tubolare)

    Io posseggo due ruote attualmente, una vecchia in alu non leggerissima che uso per rulli e strade sporche ed una di livello alto (RZERO) che uso per tutto il resto entrambe per copertoncino.
    Ho scelto la RZERO per una questione pratica (ruote robuste, prestanti, che puoi usare praticamente in tutte le condizioni) ma avevo anche visto e trovato una alto profilo in carbonio usata che avrei preso al costo delle zero (nuove) ma non l'ho presa primo perchè le sfrutterei poco, e secondo perchè erano per copertoncino ed IMHO il copertoncino su full carbon alto profilo personalmente lo concepisco solo per casi estremamente particolari (crono piatte) perchè lo vedo come un controsenso.

    Però è un mercato che vende parecchio perchè almeno dalle mie parti i ciclisti vogliono limpatto estetico delle alto profilo ma non vogliono affrontare i contro del tubo... Quindi i produttoi fanno bene ad investire su questo tipo di ruote perchè il mercato da loro ragione... ;)

    Il tutto IMHO ovviamente...
     
  9. flavio-resana

    flavio-resana Maglia Rosa

    Registrato:
    16 Ottobre 2009
    Messaggi:
    9.923
    Mi Piace Ricevuti:
    330
    Su alchemist (che le fa anche per tubolare) mi sono lasciato andare nuovamente al copertoncino perché sono ruote che possono tranquillamente montare i "tubeless" per cui quando sarà ora giro di nastro, valvola e via di tubeless.

    Provate queste ruote non tornerete ad altre, davvero!!o-o
     
  10. polleria.da.Osvaldo

    Registrato:
    15 Luglio 2015
    Messaggi:
    1
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Sto aspettando l’arrivo della mia nuova bici con freni a disco e mi sono fatto convincere a montare delle ruote alchemist profilo 40 che mi sono state raccomandate tantissimo dal mio negozio di fiducia. Ammetto di non averle mai sentite prima, sono molto belle e molto leggere ma vanno realmente così bene come mi è stato detto? Qualcuno di voi le usa già?


    Sent from my iPhone using BDC-Forum mobile app
     
  11. texano999

    texano999 Apprendista Velocista

    Registrato:
    27 Novembre 2009
    Messaggi:
    1.523
    Mi Piace Ricevuti:
    57
  12. pietro1973

    pietro1973 :angrymod:
    BDC Staff

    Registrato:
    13 Aprile 2011
    Messaggi:
    6.044
    Mi Piace Ricevuti:
    568
    ho unito le discussioni dai un occhio al post iniziale.
     
  13. flavio-resana

    flavio-resana Maglia Rosa

    Registrato:
    16 Ottobre 2009
    Messaggi:
    9.923
    Mi Piace Ricevuti:
    330
    utilizzate nel 2017 e poi mi è arrivata in regalo la Specialissima.
    Le Alchemist credo siano le uniche ruote che monterei su una bici disc.
     

Condividi questa Pagina