News Canyon presenta la nuova Speedmax CFR TT Disc

Alberto Baraldi

Apprendista Passista
16 Settembre 2014
1.124
906
Modena
Bici
Argon 18 Gallium
Per quanto mi riguarda, forse la più bella TT di sempre.
I dischi, oltre ad essere soluzione naturale, si adattano benissimo a questa tipologia di bici. Inoltre, le parti "piene" e massicce come le ruote richiamano la guarnitura AXS piena, e anche il disco volante Ceramic Speed, che di solito non posso vedere, qui pare proprio al suo posto.
 

martin_galante

Apprendista Passista
24 Ottobre 2017
1.037
819
Russia, eh già
Bici
Merida
Per quanto mi riguarda, forse la più bella TT di sempre.
I dischi, oltre ad essere soluzione naturale, si adattano benissimo a questa tipologia di bici. Inoltre, le parti "piene" e massicce come le ruote richiamano la guarnitura AXS piena, e anche il disco volante Ceramic Speed, che di solito non posso vedere, qui pare proprio al suo posto.
La speedmax (in particolare in versione tri) e' l'unica bici Canyon che mi piaccia davvero. Pero' bisogna ammettere che 9999Euro**, senza neanche spiegare per cosa stia il doppio asterisco (almeno in questo comunicato), e' davvero, davvero fastidioso.
 
  • Mi piace
Reactions: King Richard

Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
17.465
7.202
95
dove capita
La speedmax (in particolare in versione tri) e' l'unica bici Canyon che mi piaccia davvero. Pero' bisogna ammettere che 9999Euro**, senza neanche spiegare per cosa stia il doppio asterisco (almeno in questo comunicato), e' davvero, davvero fastidioso.

Ho cercato e si vede solo in trasparenza nel pdf: prezzo valido in EU
 
  • Mi piace
Reactions: King Richard

core59

Apprendista Velocista
19 Aprile 2007
1.511
125
Bellissimo! "risparmia 2,7 Watt rispetto al modello precedente, nonostante il passaggio ai freni a disco"
Ben 2,7 Watt!!!! A km? Ogni 10 km? Ai 40 all'ora? Ai 50 all'ora?
Nonostante i freni a disco! Su una bici da crono, dove frenare è il peggio della vita????
 
  • Mi piace
Reactions: King Richard

Alberto Baraldi

Apprendista Passista
16 Settembre 2014
1.124
906
Modena
Bici
Argon 18 Gallium
Bellissimo! "risparmia 2,7 Watt rispetto al modello precedente, nonostante il passaggio ai freni a disco"
Ben 2,7 Watt!!!! A km? Ogni 10 km? Ai 40 all'ora? Ai 50 all'ora?
Nonostante i freni a disco! Su una bici da crono, dove frenare è il peggio della vita????
Volendo interpretare la lingua "comunicatese", si può supporre che a parità di condizioni (immagino condizioni di drag sfavorevoli, diciamo a 60 km/h) ci sia quel guadagno istantaneo. Nonostante i freni a disco perché un freno a pattino carenato aveva certamente meno drag dell'insieme di disco rotante + questa pinza di forma standard appoggiata lì in qualche modo, con tanto di tubo freno che rovina il flusso in uno dei punti più delicati.
 

matthewbene

Gregario
10 Dicembre 2020
587
453
Soiano al lago
Bici
bianchi specialissima
Bellissimo! "risparmia 2,7 Watt rispetto al modello precedente, nonostante il passaggio ai freni a disco"
Ben 2,7 Watt!!!! A km? Ogni 10 km? Ai 40 all'ora? Ai 50 all'ora?
Nonostante i freni a disco! Su una bici da crono, dove frenare è il peggio della vita????
ormai devono mantenersi coerenti e allinearsi alla concorrenza su tutta la linea. poi magari gli costa anche di meno per accordi commerciali con sram/shimano che non progettarsi i freni integrati in casa. ovviamente il nuovo modello con freno a pattino avrebbe avuto qualche margine in più di miglioramento aerodinamico, per me già che abbiano mantenuto lo stesso drag con disco e ruota raggiata così di conseguenza è già un buon risultato. per quanto reputi inutile del tutto questa soluzione frenante su bici del genere, anzi a vederle le tt col disco mi fanno un pò ridere, considerato le 4 pelate in croce al freno che verranno date in una tt.
 

dave_and_roll

Apprendista Scalatore
9 Settembre 2009
2.099
903
Nowhere
Bici
Giant TCR Advanced Pro Disc 2017...finalmente
ormai devono mantenersi coerenti e allinearsi alla concorrenza su tutta la linea. poi magari gli costa anche di meno per accordi commerciali con sram/shimano che non progettarsi i freni integrati in casa. ovviamente il nuovo modello con freno a pattino avrebbe avuto qualche margine in più di miglioramento aerodinamico, per me già che abbiano mantenuto lo stesso drag con disco e ruota raggiata così di conseguenza è già un buon risultato. per quanto reputi inutile del tutto questa soluzione frenante su bici del genere, anzi a vederle le tt col disco mi fanno un pò ridere, considerato le 4 pelate in croce al freno che verranno date in una tt.
Beh fai conto che la usano anche in un Ironman...in 180km su alcuni percorsi ne dai anche più di 4.
Poi c'è l'allenamento, se fai del lavoro specifico in salita, in discesa poi è un dramma.
Personalmente ho la bici TT coi freni a pattino solo perché quella coi dischi era fuori budget (ho preferito investire sul di2 rispetto ai dischi), altrimenti nn avrei avuto dubbi.
Chiaro che in una gara da TT in condizioni normali nn fanno nessuna differenza.
 
  • Mi piace
Reactions: King Richard

Darius

Velocista
18 Ottobre 2005
5.825
790
Bici
Colnago V1-r
Beh fai conto che la usano anche in un Ironman...in 180km su alcuni percorsi ne dai anche più di 4.
Poi c'è l'allenamento, se fai del lavoro specifico in salita, in discesa poi è un dramma.
Personalmente ho la bici TT coi freni a pattino solo perché quella coi dischi era fuori budget (ho preferito investire sul di2 rispetto ai dischi), altrimenti nn avrei avuto dubbi.
Chiaro che in una gara da TT in condizioni normali nn fanno nessuna differenza.

E' proprio in un IM che i dischi non apportano quei vantaggi che sono il loro punto di forza (modulabilità, resistenza al fading, minore affaticamento delle mani etc.), un percorso Ironman nella media non ha dislivelli elevati, anzi spesso è un piattone, non ci sono discese alla Stelvio, la distanza obbligatoria tra concorrenti (12 m) rende le frenate prevedibili e non stressanti, anche sul bagnato, insomma su una TT rimanere ai rim non costituisce uno svantaggio... anzi.

Che poi i costruttori spingano per uniformare i sistemi su tutte le bici è ovvio e li capisco dal punto di vista commerciale, ma da qui a decantare i vantaggi del disco su questa categoria ce ne passa.
 
  • Mi piace
Reactions: King Richard

dave_and_roll

Apprendista Scalatore
9 Settembre 2009
2.099
903
Nowhere
Bici
Giant TCR Advanced Pro Disc 2017...finalmente
E' proprio in un IM che i dischi non apportano quei vantaggi che sono il loro punto di forza (modulabilità, resistenza al fading, minore affaticamento delle mani etc.), un percorso Ironman nella media non ha dislivelli elevati, anzi spesso è un piattone, non ci sono discese alla Stelvio, la distanza obbligatoria tra concorrenti (12 m) rende le frenate prevedibili e non stressanti, anche sul bagnato, insomma su una TT rimanere ai rim non costituisce uno svantaggio... anzi.

Che poi i costruttori spingano per uniformare i sistemi su tutte le bici è ovvio e li capisco dal punto di vista commerciale, ma da qui a decantare i vantaggi del disco su questa categoria ce ne passa.
Io non decanto niente...ho detto solo che ad avere avuto i soldi non avrei esitato un secondo a prendere i dischi perché con la TT nn ci faccio solo gare, ma anche allenamenti e giri di piacere.
Che poi gli IM siano tutti piatti mi giunge nuova (magari cernia o klag...).
Poi io nn guardo i prof, quelli fanno un altro mestiere a prescindere dalla bici, ma all'utente medio.
Certo se poi sei uno che la TT la usa solo in gare TT piatte o in allenamenti su drittoni piatti, il lavoro in salita lo fai con la bdc, concordo con te che i dischi siano inutili. Così come prende quota il monocorona (per me inutile ancora su strada).
Però ammetto di essere di parte...reputo l'introduzione del disco su strada una delle innovazioni più significative degli ultimi 20-30 anni.
 

Darius

Velocista
18 Ottobre 2005
5.825
790
Bici
Colnago V1-r
Io non decanto niente...ho detto solo che ad avere avuto i soldi non avrei esitato un secondo a prendere i dischi perché con la TT nn ci faccio solo gare, ma anche allenamenti e giri di piacere.
Che poi gli IM siano tutti piatti mi giunge nuova (magari cernia o klag...).
Poi io nn guardo i prof, quelli fanno un altro mestiere a prescindere dalla bici, ma all'utente medio.
Certo se poi sei uno che la TT la usa solo in gare TT piatte o in allenamenti su drittoni piatti, il lavoro in salita lo fai con la bdc, concordo con te che i dischi siano inutili. Così come prende quota il monocorona (per me inutile ancora su strada).
Però ammetto di essere di parte...reputo l'introduzione del disco su strada una delle innovazioni più significative degli ultimi 20-30 anni.
Forse mi sono espresso male, il termine decantare era rivolto ai costruttori non a te o-o, poi non ho detto che tutti gli IM sono piatti, ho parlato di media, in ogni caso è una tipologia di percorsi che non ha altimetrie da ciclismo, per questo ho citato lo Stelvio come esempio estremo.

In genere uso la TT (rim) su percorsi veloci e con poco dislivello perchè è lì che esprime il suo massimo potenziale, per uscite dove la salita è predominante, con dislivelli e pendenze significative uso la bdc.

Concordo infine che il disco abbia introdotto un valore aggiunto reale sulle bdc, anche se per me i loro punti di forza diventano effettivi in certe condizioni e personalmente non ne sento il bisogno, poi come sempre è una scelta soggettiva e che non discuto, l'importante è pedalare e... frenare il meno possibile ;-)
 
  • Mi piace
Reactions: dave_and_roll

matthewbene

Gregario
10 Dicembre 2020
587
453
Soiano al lago
Bici
bianchi specialissima
Beh fai conto che la usano anche in un Ironman...in 180km su alcuni percorsi ne dai anche più di 4.
Poi c'è l'allenamento, se fai del lavoro specifico in salita, in discesa poi è un dramma.
Personalmente ho la bici TT coi freni a pattino solo perché quella coi dischi era fuori budget (ho preferito investire sul di2 rispetto ai dischi), altrimenti nn avrei avuto dubbi.
Chiaro che in una gara da TT in condizioni normali nn fanno nessuna differenza.
quella dedicata al triathlon è la speedmax normale, questa denominata tt non è quella specifica da crono? a vederle differiscono non poco come aspetto. ad ogni modo mi pare una bici troppo specifica per usarla per fare allenamenti in salita, chi la acqusta poi per fare salita userà sicuramente un'altra bici. più che un plus mi sembra un minus il disco su una crono, il rapporto tra utilità e costo/aerodinamica/peso/manutenzione è del tutto sfavorevole. però ripeto comprendo la scelta puramente commerciale di uniformare la gamma
 

core59

Apprendista Velocista
19 Aprile 2007
1.511
125
Il monocorona mi era sfuggito!
Certo che se in una crono del Gigante dove si può passare su cavalcavia dell'alta velocità con il monocorona magari arrivi su che se
fai 20rpm è già un record!!!
Però vuoi mettere la soddisfazione di spendere 10.000 Euro ed avere il monocorona, i freni a disco e risparmiare ben 2,7 Watt.
Però ai 10.000 Euro bisogna aggiungere anche una lenticolare posteriore, dato che ha solo una alto profilo, quindi facciamo ca 11.000 Euro
 

dave_and_roll

Apprendista Scalatore
9 Settembre 2009
2.099
903
Nowhere
Bici
Giant TCR Advanced Pro Disc 2017...finalmente
Il monocorona mi era sfuggito!
Certo che se in una crono del Gigante dove si può passare su cavalcavia dell'alta velocità con il monocorona magari arrivi su che se
fai 20rpm è già un record!!!
Però vuoi mettere la soddisfazione di spendere 10.000 Euro ed avere il monocorona, i freni a disco e risparmiare ben 2,7 Watt.
Però ai 10.000 Euro bisogna aggiungere anche una lenticolare posteriore, dato che ha solo una alto profilo, quindi facciamo ca 11.000 Euro
beh su una bici da 10.000 euro ci metto quantomeno una lenticolare Lightweight Autobahn, non una cinesata da 1000 euro :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
ps io ho la lenticolare cinesata da 800 euro, ma non la bici da 10.000€ :cry::cry::cry::cry::cry::cry::cry::cry::cry:
 

core59

Apprendista Velocista
19 Aprile 2007
1.511
125
La LW Autobahn disc posteriore credo viaggi intorno ai 3.500 Euro.
Io mi tengo la onestissima Corima, certo che se uno può....
A proposito qualche set LW Autobahn (ant+post) si vede alle crono del Gigante.
 

Darius

Velocista
18 Ottobre 2005
5.825
790
Bici
Colnago V1-r
Chi sostiene che con le bici da TT non si freni, evidentemente considera solo l'utilizzo in gara, o in circuito chiuso.

Concordo, e poi considerando le distanze regolamentari del no draft, anche in caso di emergenza, e a meno di non essersi addormentati sulle barre, c'è tutto il tempo di vedere, frenare e/o schivare.

Poi è vero che non tutti gli impianti delle TT sono efficaci a causa di progetti sbagliati, ma se il progetto è fatto bene la frenata rim è più che sufficiente, io monto delle pinze tradizionali con ruote in carbonio e se non sto attento mi ribalto, poi le nuove piste frenanti, tipo le AC3, sono molto modulabili, anche sul bagnato.

A mio avviso in questo settore specifico la scelta dipende solo dai gusti, sulla bdc o mtb l'impatto tecnico del disco è molto più significativo.