Gare in salita e cronoscalate 2020

LIUL

Pignone
2 Gennaio 2017
232
16
Bici
bo
Concordo. Riportavo il confronto con gli u23 per far capire quali sono i valori in campo nelle garette da sagra.
Se qualcuno cerca gli amatori finti, o meglio i finti pro, li deve cercare nelle granfondo e gare più prestigiose... Di certo non si sporcano le mani per fare le cronoscalate (purtroppo dico io, ogni tanto mi piacerebbe vedere qualche confronto).

Per vincere una gara in salita potrebbero bastare 8000km annui imho, fatti bene (non a soste bar e selfie) e nel periodo giusto.
8000km sono parecchi ma alla portata già di molta gente.
Non penso sia un discorso di sporcarsi le mani. Le cronoscalate e le gare in salita si svolgono quasi sempre di sabato pomeriggio e non sarebbe il massimo per chi fa la granfondo il giorno dopo. Comunque i valori più o meno sono quelli tra i primi anzi magari un granfondista puo anche pagare su una salita secca. Poi chi fa granfondo deve concentrarsi tanto anche sulla distanza sulla discesa e sullo stare in gruppo e questo necessita di più tempo a disposizione

Anche i Pro cadono
 

 

AXA

Apprendista Velocista
11 Settembre 2015
1.214
298
Rovereto
Bici
Emonda SLR
Anche il più forte amatore è molto lontano dal competere coi professionisti.
Sul divario con gli under invece non credo siano cosi' lontani... In una cronoscalata dove non contano le doti tecniche secondo me non ci sarebbero differenze abissali
Ricordo una cronoscalata di qualche anno fa (2016) dove ha partecipato un U23. Il divario è bello marcato e non sono certo amatori scarsi => https://bit.ly/2wa6w10
 

parolin88

Pedivella
20 Novembre 2019
302
224
32
San Martino di Lupari
Bici
Kuota
Under e Prof sono di un’altro pianeta.
Molti dei più forti amatori sono ex under che non sono riusciti a passare prof.
Basti guardare i numeri dei prof alla terza settimana di un grande giro, nonostante la stanchezza salgono a ritmi allucinanti (Ciccone si è fatto due tappe consecutive da quasi 6h con NP di oltre 300w a fronte dei sui 58kg...ed era sul finale del Giro)

Il mio appunto è riferito al fatto che fare 4,9km di cui 2 di salita e 3 di falsopiano a salire in 9’ significa grossomodo tenere circa 400w per 9’.

Elettrico, uno dei più famosi e allenati amatori, ha un CP20 di 380w. L’altro giorno si è piazzato 3° facendo NP di circa 300w su poco più di 2h di gara. Partendo da fresco. Un prof vinceva comodo con ampio vantaggio.

Ora, chiaro che non sono da paragonare con under e prof, il mio appunto è che i primi sono amatori per il modo di dire. Per avere quei numeri occorre essere tanto allenati e dedicarci tanto tempo. Quasi un secondo lavoro (per qualcuno è anche il primo lavoro).
 

parolin88

Pedivella
20 Novembre 2019
302
224
32
San Martino di Lupari
Bici
Kuota
Chi fa queste garette sono amatori, fidati. Amatori che possono/vogliono allenarsi bene. Credimi che per arrivare nei primi dieci su 40/50 partenti non bisogna vivere come pro. Chi arriva davanti va "diversamente piano", ma sempre piano va. Altrimenti non farebbe l'amatore.
Non ho il wattometro e di Watt non ne capisco niente, ma posso guardare il tempo che è uguale e insindacabile per tutti.
Prendendo i tempi da Strava sui soli due km di salita si può vedere che i primi amatori sono oltre i 5 minuti, praticamente si buscano un minuto buono dagli u23.
Un minuto su 5 di salita è un abisso.
Gli u23 la fanno alla fine di una gara di parecchi km, non fanno una salita secca, quindi la differenza sarebbe ancora maggiore a pari condizioni.
Io da amatore ho un tempo di 5:15 fatto da solo. Lo scorso anno su un giro ben più articolato ed impegnativo ho segnato circa 5:30. Da under in gara si sale grossomodo in 4:30, 4:40.

Volendo sparare un colpo secco i distacchi dai top scendono. In questo contesto ho affrontato l’Asolo, dove sono arrivati sulla tappa vinta da Ulissi. Considerando che le strade erano aperte e non sono arrivato lanciato non mi lamento. Certo i prof sono saliti sul finale di tappa e alla terza settimana di giro (e qui ci sta tutta la differenza del mondo). Io ho sparato quei 4’ e poi me ne sono tornato a casa tranquillo.
 

Violator

Pedivella
14 Agosto 2014
315
206
Bici
Wilier
Io da amatore ho un tempo di 5:15 fatto da solo. Lo scorso anno su un giro ben più articolato ed impegnativo ho segnato circa 5:30. Da under in gara si sale grossomodo in 4:30, 4:40.

Volendo sparare un colpo secco i distacchi dai top scendono. In questo contesto ho affrontato l’Asolo, dove sono arrivati sulla tappa vinta da Ulissi. Considerando che le strade erano aperte e non sono arrivato lanciato non mi lamento. Certo i prof sono saliti sul finale di tappa e alla terza settimana di giro (e qui ci sta tutta la differenza del mondo). Io ho sparato quei 4’ e poi me ne sono tornato a casa tranquillo.
Se fai 5 e 15 arrivi tranquillo nei primi 10 ;-)
 

parolin88

Pedivella
20 Novembre 2019
302
224
32
San Martino di Lupari
Bici
Kuota
Dovrei riprovare a farla “a tutta” ora, da fresco. Credo di avere buone possibilità di farla più veloce (nonostante sia inverno).

Non credo sia sufficiente per arrivare tra i primi 10 però.

Infatti un conto è salire da fresco e fare quel tempo e un conto è farlo dopo aver già fatto 3km in spinta. È auspicabile che io perda una ventina di secondo rispetto al mio best “recente” se arrivo ai piedi già stanco.
In pratica credo che, per quanto mi impegni, concluderei con un tempo indicativo compreso tra i 10 e gli 11min (4:30 per fare il tratto in falsopiano e 5:30 per salire)....uno o due minuti dopo i primi.
 

jan80

Maglia Rosa
3 Marzo 2008
9.718
1.354
bassano del grappa
Bici
Colnago
under 23 che hanno un motore diverso dai primi amatori non sono tanti........mentre 80% dei prof va sicuramente piu' forte di qualsiasi amatore ma la differenza la si vede soprattutto con i campioni e su salite lunghe
 
  • Like
Reactions: LIUL

Shinkansen

Moderatore Xeneize
Membro dello Staff
20 Giugno 2006
12.802
1.827
Genova
Bici
Colnago 50 Anniversary
Ho eliminato tutti i messaggi OT.
Prima di intervenire in una discussione si prega di leggere il titolo della stessa. Questa, nella fattispecie, riguarda il calendario. Di conseguenza gli argomenti attinenti sono:
  • Come raggiungere il posto
  • Che tipo di percorso è
  • Com'è l'asfalto
  • Quali categorie vi partecipano
E roba simile.

Potenze, tempi, finti/non finti amatori non hanno nulla a che vedere con il titolo della discussione.
 

Violator

Pedivella
14 Agosto 2014
315
206
Bici
Wilier
Ho eliminato tutti i messaggi OT.
Prima di intervenire in una discussione si prega di leggere il titolo della stessa. Questa, nella fattispecie, riguarda il calendario. Di conseguenza gli argomenti attinenti sono:
  • Come raggiungere il posto
  • Che tipo di percorso è
  • Com'è l'asfalto
  • Quali categorie vi partecipano
E roba simile.

Potenze, tempi, finti/non finti amatori non hanno nulla a che vedere con il titolo della discussione.
Hai pienamente ragione.
Chiedo scusa per primo, mi ero illuso che tutto si risolvesse in un paio di battute.
Vi ringrazio.


Tornando in tema, segnalo le date dei campionati italiani FCI:
31 maggio - Iglesias (Su) cronoscalata
12 luglio - crocedomini (BS) salita in linea
 

Violator

Pedivella
14 Agosto 2014
315
206
Bici
Wilier
-- CALENDARIO PROVVISORIO 2020 TRIVENETO + BRESCIA --
aggiornamento al 14-02

Aggiunte qualche date ACSI Veneto, tra cui la novità del Monte Avena (domenica 28 giugno), che ricalca il tracciato dell'ultima salita del Giro d'Italia 2019.
Inserita anche un inedita Cardano-Collepietra per la SudtirolBergCup (sabato 26 settembre).

Come solito ricordo che è ancora quasi tutto provvisorio, da considerare eventuali miei errori di trascrizione, ma nel complesso non credo che ci saranno grandi cambiamenti.

MESE
GIORNO
GARA
LOCALITA'
TIPO
MARZO​
21​
sabato​
LA ROSINA​
MAROSTICA – VI​
crono​
APRILE​
18​
sabato​
MENDOLA​
APPIANO – BZ​
linea​
APRILE​
25​
sabato​
MAROLA​
MAROLA – VI​
crono​
MAGGIO​
1​
venerdì​
VALPALOT​
PISOGNE – BS​
crono​
MAGGIO​
9​
sabato​
PALADE​
LANA – BZ​
linea​
MAGGIO​
10​
domenica​
NEVEGAL​
BELLUNO – BL​
duathlon​
MAGGIO​
16​
sabato​
COSTA VIOLINA​
ROVERETO – TN​
crono​
GIUGNO​
2​
martedì​
PIAZZE​
ARTOGNE – BS​
linea​
GIUGNO​
2​
martedì​
LAGO DI TOVEL​
TUENNO – TN​
linea​
GIUGNO​
13​
sabato​
STELVIO​
PRATO – BZ​
linea​
GIUGNO​
20​
sabato​
UGO BIKE DAY 1​
RIVA D.G. – TN​
linea​
GIUGNO​
21​
domenica​
UGO BIKE DAY 2​
RIVA D.G. – TN​
linea​
GIUGNO​
24​
mercoledì​
DOSS DEL BUE​
VATTARO – TN​
crono​
GIUGNO​
28​
domenica​
MONTE AVENA​
PEDAVENA – BL​
linea​
LUGLIO​
2​
giovedì​
FONTANAFREDDA​
FONTANAFREDDA – PD​
crono​
LUGLIO​
5​
domenica​
MALGA TOF​
ROVERETO – TN​
linea​
LUGLIO​
12​
domenica​
GIOVO​
VIPITENO – BZ​
linea​
LUGLIO​
12​
domenica​
CROCEDOMINI​
BERZO INFERIORE – BS​
linea​
LUGLIO​
12​
domenica​
STELVIO-MAPEI​
BORMIO – SO​
linea​
LUGLIO​
18​
sabato​
FORCA DI PANI​
VOLTOIS – UD​
crono​
LUGLIO​
19​
domenica​
PASSO COE​
MEZZOMONTE – TN​
linea​
LUGLIO​
25​
sabato​
BONDONE​
TRENTO – TN​
linea​
LUGLIO​
26​
domenica​
GAVIA​
PONTE DI LEGNO – BS​
linea​
AGOSTO​
1​
sabato​
VALMOREL​
LIMANA – BL​
linea​
AGOSTO​
2​
domenica​
SAN LUCA​
MAROSTICA – VI​
crono​
AGOSTO​
9​
domenica​
FABREZZA​
BERZO – BS​
linea​
AGOSTO​
16​
domenica​
QUANTIN​
PONTE NELLE ALPI – BL​
crono​
AGOSTO​
16​
domenica​
COLMO​
EDOLO – BS​
linea​
AGOSTO​
22​
sabato​
PENNES​
SARENTINO – BZ​
linea​
AGOSTO​
29​
sabato​
DOSS TRENT​
TRENTO – TN​
crono​
SETTEMBRE​
13​
domenica​
LUSIANA​
COLCERESA – VI​
linea​
SETTEMBRE​
20​
domenica​
PAMPEAGO​
TESERO – TN​
crono​
SETTEMBRE​
20​
domenica​
ALPE MOLA​
EDOLO – BS​
crono​
SETTEMBRE​
26​
sabato​
COLLEPIETRA​
CARDANO – BZ​
linea​
SETTEMBRE​
26​
sabato​
SANTA CATERINA​
VALDAGNO – VI​
linea​
OTTOBRE​
17​
sabato​
MEZZOMONTE​
POLCENIGO – PN​
crono​
OTTOBRE​
18​
domenica​
SANT'URBANO​
MONTECCHIO – VI​
crono​