Tech Corner I vari tipi di pedale per le bici da corsa

zippx53

Novellino
8 Giugno 2011
89
12
San Donà di Piave
Bici
merida,ridley, scott, parkpre, dedacciai
io da piu' di 20 anni anni uso i Look ma sto pensando di ritornare a shimano.....nonostante ho sempre utilizzato tacchette nere i Look hanno sempre lasco......soprattutto in discesa in piega......quando il piede fa' forza verso esterno( non credo capiti solo a me spero)
Stesso mio problema che usavo le tacchette nere con i Look, visto chw voglio zero lasco sull appoggio tacchetta/pedale. Appena si consumavano (praticamente subito) il piede non era più perfettamente bloccato sul pedale ma prendeva un po di lasco che personalmente mi dava fastidio.
Sono passato a Speed play ma per chi piace pedalare con zero lasco, li sconsiglio fortemente.
Infatti dopo 2 sole settimane li ho venuti e preso i Shimano Dura-ace con tacchette Rosse (quello cn zero angolazione). Sono fantastici, zero lasco anche cn tacchetta usata tanto, zero cigoli, zero laschi del pedale e sensazione di robustezza incredibile. Addio Look!
 

Fitzcarraldo

Apprendista Scalatore
13 Novembre 2008
2.534
1
1.065
Bici
klein, lynskey, sunn

fabiopon

Scalatore
19 Novembre 2009
6.206
2.832
57
Genova
Bici
Specialized Roubaix SL2 + Olmo Zeffiro VCT + Rockraider 5.1
Stesso mio problema che usavo le tacchette nere con i Look, visto chw voglio zero lasco sull appoggio tacchetta/pedale. Appena si consumavano (praticamente subito) il piede non era più perfettamente bloccato sul pedale ma prendeva un po di lasco che personalmente mi dava fastidio.
Sono passato a Speed play ma per chi piace pedalare con zero lasco, li sconsiglio fortemente.
Infatti dopo 2 sole settimane li ho venuti e preso i Shimano Dura-ace con tacchette Rosse (quello cn zero angolazione). Sono fantastici, zero lasco anche cn tacchetta usata tanto, zero cigoli, zero laschi del pedale e sensazione di robustezza incredibile. Addio Look!
Secondo voi c'è molta differenza tra i pedali Dura-Ace e gli Ultegra r8000 entrambi con placchette rosse (zero movimento)?

Inviato seduto in bagno BDC-Forum mobile app
 

Frescobaldo

Cronoman
30 Gennaio 2010
726
89
Genova
Bici
Colnago CLX
Provato Time ed abbandonati dopo che su due paia ho avuto problemi di rottura del pedale (non sono un colosso, 75Kg, e non spingo più del normale...).
Passato/tornato a Look Keo Blade: ottimi ma spesso, dovuto magari alle tacchette, si sentono cigolii durante la pedalata...
Prossimamente magari proverò Shimano (che ho già sulla MTB, ma il contesto è troppo differente...).
Io ho rotto la lama in carbonio, perché ho dovuto sganciare in emergenza e ho tirato su il piede di scatto e non correttamente, per fortuna si riesce a pedalare discretamente (con attenzione) anche senza la lama per tornare a casa.
Per il resto ho trovato i Time ottimi per la facilità di aggancio e sgancio e la libertà del piede (ottimo per me che ho problemini alle ginocchia e anche). Però mi sembra che col tempo (diciamo 9-1000 km) siano meno efficaci nel trattenere correttamente il piede, che diventa leggermente meno fisso. Dopo la rottura il ciclista mi ha detto che non è possibile ripararli, li ho ricomprati sempre Time.
 

Gzaf

Apprendista Passista
25 Giugno 2010
824
50
Romagnolo migrante, attualmente a Barcellona
Bici
Wilier Izoard XP 105 R7 (2012)
Avevo cancellato in quanto avevo cercato un po' di video su yt e parzialmente risposto alle mie domande.. quindi mi sconsigliate i pedali flat? Metto in conto di cadere le prime volte con i pedali a sgancio rapido?

Come ti hanno detto altri il vantaggio dei pedaling automatici (= con agganci) è il fatto che la gamba tira anche in fase di risalita facendo lavorare anche il polpaccio. Con i flat spinge soltanto lavorando con il quadricipite. In pratica i pedali automatici ti aiutano ad avere una cosiddetta pedalata rotonda. In realtà è tecnicamente possibile conseguirla anche con i flat (vedi in mountain bike chi li usa) ed è molto più istruttivo, ma anche più faticoso. In bici da corsa il 99.9% delle persone usa gli automatici. Il loro unico problema è che si deve imparare a sganciare, non è un movimento naturale e va allenato, altrimenti il rischio tipico è quello di arrivare al semaforo e non riuscire a togliere il piede. Il mio consiglio è di provare in un parcheggio vuoto più e più volte finché non prendi dimestichezza con il movimento (si sgancia ruotando il piede in fuori). All’inizio poi ricordati di sganciare per tempo prima di fermarti, col tempo imparerai il movimento e ti verrà istintivo come guidare. Ti consiglio di iniziare con tacchette con ampio gioco laterale (tipo look rosse) oppure se preferisci con pedali shimano Spd tipo mountain bike. Per molti un’eresia su strada ma hanno due grandi vantaggi: permettono di regolare la tensione delle molle per facilitare lo sgancio, e le scarpette permettono una camminata agevole anche con le tacchette. Io li uso per fare cicloturismo, cosa che ovviamente con le scarpette da bici da corsa non potrei fare. Metti comunque in conto un paio di cadute qualunque sistema usi, ci siamo passati tutti. Se no puoi anche usare i flat, non c’è nulla di male. Il trucco per imparare la pedalata rotonda, indipendentemente dal tipo di pedale è provare a pedalare tenendo gli alluci tirati verso l’alto. Prova e sentirai come tirano i polpacci in quella posizione.
 

fabiopon

Scalatore
19 Novembre 2009
6.206
2.832
57
Genova
Bici
Specialized Roubaix SL2 + Olmo Zeffiro VCT + Rockraider 5.1
Come ti hanno detto altri il vantaggio dei pedaling automatici (= con agganci) è il fatto che la gamba tira anche in fase di risalita facendo lavorare anche il polpaccio. Con i flat spinge soltanto lavorando con il quadricipite. In pratica i pedali automatici ti aiutano ad avere una cosiddetta pedalata rotonda. In realtà è tecnicamente possibile conseguirla anche con i flat (vedi in mountain bike chi li usa) ed è molto più istruttivo, ma anche più faticoso. In bici da corsa il 99.9% delle persone usa gli automatici. Il loro unico problema è che si deve imparare a sganciare, non è un movimento naturale e va allenato, altrimenti il rischio tipico è quello di arrivare al semaforo e non riuscire a togliere il piede. Il mio consiglio è di provare in un parcheggio vuoto più e più volte finché non prendi dimestichezza con il movimento (si sgancia ruotando il piede in fuori). All’inizio poi ricordati di sganciare per tempo prima di fermarti, col tempo imparerai il movimento e ti verrà istintivo come guidare. Ti consiglio di iniziare con tacchette con ampio gioco laterale (tipo look rosse) oppure se preferisci con pedali shimano Spd tipo mountain bike. Per molti un’eresia su strada ma hanno due grandi vantaggi: permettono di regolare la tensione delle molle per facilitare lo sgancio, e le scarpette permettono una camminata agevole anche con le tacchette. Io li uso per fare cicloturismo, cosa che ovviamente con le scarpette da bici da corsa non potrei fare. Metti comunque in conto un paio di cadute qualunque sistema usi, ci siamo passati tutti. Se no puoi anche usare i flat, non c’è nulla di male. Il trucco per imparare la pedalata rotonda, indipendentemente dal tipo di pedale è provare a pedalare tenendo gli alluci tirati verso l’alto. Prova e sentirai come tirano i polpacci in quella posizione.
Un altro trucco è pedalare un po' con un piede solo, sarai costretto a "tirare su" con la gamba.
In realtà sembra che il vero vantaggio non sia dovuto solo al poter tirare e quindi distribuire un po' meglio lo sforzo (e minimizzare il momento morto ecc.), ma mantenere la gamba e di conseguenza la spinta sempre omogenei e in linea.
Aggiungo che in discesa soprattutto si sta belli solidali con il telaio e non si rischia , per una buca ad esempio, ti scappi il piede.

Inviato seduto in bagno BDC-Forum mobile app
 
Ultima modifica:

aetius

Pedivella
2 Novembre 2007
470
42
Ivrea
Pedali Time da ormai dieci anni, fantastici, soprattutto per chi puo' aver bisogno che li piede possa muoversi un poco nella pedalata
E sinceramente il problema dell'usura non l'ho mai avuto!
figuriamoci rotture...
 

bicilook

Maglia Gialla
15 Giugno 2008
10.358
4.865
Genova
Bici
Colnago C60
Manca un pedale che esiste da sempre...meno conosciuto perchè meno marketizzato di altri... ma davvero ottimo e leggero
https://www.keywin.com/shop.php?ln=Pedal-Set-Carbon-Titanium-Axle&LID=1342429191
 

raccone

Apprendista Velocista
9 Maggio 2007
1.573
92
Usato look per diversi anni, poi sono passato a Speedplay e non li ho piu' abbandonati, agganciano da due parti, molto piu' facile ripartire in salita perche' anche se non si riesci ad agganciare al volo si puo' dare qualche pedalata con il pedale sganciato, le tacchette si consumano molto meno e mi piacciono di piu' esteticamente.
 

Super Ciuk

Apprendista Cronoman
23 Ottobre 2012
3.001
485
Tra il ring e la realtà
Bici
a pedali
Secondo voi c'è molta differenza tra i pedali Dura-Ace e gli Ultegra r8000 entrambi con placchette rosse (zero movimento)?

Inviato seduto in bagno BDC-Forum mobile app


Io ho i pedali dura-ace dal 2013 avranno fatto più di 50.000 km, il mio peso in questi anni è passato dai 105 ai 90 kg quindi penso che essendo ancora perfetti si possa dire che sono di altissima qualità.
 

pepe

Scalatore
31 Luglio 2006
5.937
857
Beinasco (To)
Bici
Specy Tarmac SL6+Wilier Le Roi+Cube Acid Black
Volevo segnalare anche i pedali Keywin
io li uso da anni e sono davvero contento
sono molto leggeri, hanno un'ampia superficie di appoggio, l'appoggio è a una distanza minima dal perno, facilmente regolabili per avere o meno escursione, escursione direttamente del pedale e non della tacchetta sul pedale, costo contenuto e tacchette che durano una vita
Anche io felice possessore .
Aggiungo che si trovano tutti i pezzi, e poi che a me piace tantissimo come vincolano il piede. (non riuscirei più a pedalare con il piede che va a destra e sinistra)
 
  • Mi piace
Reactions: CANNONDALE10