News L'UCI non annullerà le corse per il virus

BDC-MAG.COM

Apprendista Scalatore
18 Febbraio 2014
2.626
524
L'UCI non annullerà alcuna corsa in seguito all'epidemia di coronavirus. L'eventuale annullamento sarà deciso dalle autorità sanitarie competenti. "La decisione a questo stadio è di non procedere all'annullamento di alcuna prova. Ogni decisione eventuale di annullamento sarà presa dalle autorità sanitarie dei territori interessati sulla base dell'evoluzione della situazione locale...
Leggi tutto...
 

Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
17.614
7.622
96
dove capita

Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
17.614
7.622
96
dove capita
Anche Astana non correrà per i prossimi 15gg.

Il che fa presumere che anche altre squadre seguiranno. Quindi alla fine Rcs può anche mantenerle...tanto avranno 8 partenti (Lotto-Soudal ha detto che correrà).
 

samuelgol

Flughafenwächter
24 Settembre 2007
40.782
15.299
Bozen
Bici
Canyon Ultimate SLX. Nome: Andrea
Immagino che se la gara viene annullata sarà "giustificato" e non ci saranno sanzioni.D'altronde le squadre non stanno a casa per capriccio.
Credo che la domanda vertesse più sul " se la gara non viene annullata e loro non ci vanno, che succede?".
Ovvio che se viene annullata e non si fa, come fai a sanzionare qualcuno che non partecipa a una gara che non si fa?
Io credo che faranno fronte comune e che se anche non le annulleranno, loro non parteciperanno (almeno per un po') e quindi l'Uci non potrà sanzionare tutti e non sanzionerà nessuno.
p.s. il fronte comune potrebbe essere rotto da chi alla tal gara potesse avere concrete possibilità di vittoria.
 
  • Mi piace
Reactions: Tapinaz

Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
17.614
7.622
96
dove capita
Credo che la domanda vertesse più sul " se la gara non viene annullata e loro non ci vanno, che succede?".

Se non ci va nessuno la gara viene annullata per forza, e le ragioni per cui non ci vanno non sono campate per aria. Quindi il resto vien da se.
Comunque al momento preoccuparsi dei pennarelli dell'UCI fa abbastanza ridere. Mi pare evidente che l'UCI conti zero in questa situazione.
Tra l'altro da regolamento mi pare che la sanzione per non presentarsi ad una corsa siano 20.000Chf di multa....
 

Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
17.614
7.622
96
dove capita
Che senso abbia poi annullare la GF e non le corse pro non si sa. Tra l'altro non ci sarà nemmeno la Groupama, visto che i suoi corridori per queste corse sono bloccati negli Emirati. Ora anche la Ineos ha comunicato che non correrà. La Alpecin-Fenix ha richiamato i corridori in Spagna dove fanno base.
Che annullino ste corse e fine. Cosi almeno quelli della Decenunick tornano a casa pure loro invece che aspettare all'autogrill di Bardonecchia ;pirlùn^
 
  • Mi piace
  • Haha
Reactions: Brest and Maverik89

lupin IV

Scalatore
21 Settembre 2008
7.284
2.429
Basilicata del sud
Bici
Rose X-Lite Six, Canyon Ultimate CF10
Penso che per fare le gare ci sia bisogno di permessi. Se le varie componenti di governo, regioni o i prefetti non danno le autorizzazioni la vedo dura a correre....
 

samuelgol

Flughafenwächter
24 Settembre 2007
40.782
15.299
Bozen
Bici
Canyon Ultimate SLX. Nome: Andrea
Se non ci va nessuno la gara viene annullata per forza,.....
Chiaro, ma se il provvedimento di annullamento viene dal Prefetto di Siena (cito solo la 1 in ordine di tempo) per ragioni di salute è un conto, se invece viene da Vegni che prende atto che le squadre non ci vengono è un altro. Credo che Tapinaz intendesse cosa succedeva alle squadre in questo secondo caso. Se poi sono 20.000 franchi svizzeri il problema non si pone nemmeno, alle squadre WT credo faccia un baffo una sanzione del genere specie a fronte delle motivazioni che possono avere.
 

gibo2007

Apprendista Velocista
30 Agosto 2015
1.724
684
Bici
Canyon
Che senso abbia poi annullare la GF e non le corse pro non si sa. Tra l'altro non ci sarà nemmeno la Groupama, visto che i suoi corridori per queste corse sono bloccati negli Emirati. Ora anche la Ineos ha comunicato che non correrà. La Alpecin-Fenix ha richiamato i corridori in Spagna dove fanno base.
Che annullino ste corse e fine. Cosi almeno quelli della Decenunick tornano a casa pure loro invece che aspettare all'autogrill di Bardonecchia ;pirlùn^
Concordo si sta sfiorando il ridicolo.

L'UCI non vuole prendersi l'onere di annullare la corsa.
Le squadre (una gran parte) non vogliono correre.
RCS (non Vegni a quanto pare) vuole far di tutto per correre data l'impossibilità di recuperare la corsa.
 

samuelgol

Flughafenwächter
24 Settembre 2007
40.782
15.299
Bozen
Bici
Canyon Ultimate SLX. Nome: Andrea
Che senso abbia poi annullare la GF e non le corse pro non si sa…...
Io credo che siano aspetti diversi, eventi di portata diversi, che coinvolgono un numero di persone diverse, in situazioni diverse ecc.ecc.ecc.
Non è facile dire perché una si e l'altra no e viceversa.
Credo che il principale problema sia anche che a livello locale, regionale, nazionale, internazionale, mondiale, ci siano teste diverse che pensano in maniera diversa senza alcuna coordinazione. Credo che ci vorrebbe un'unica testa (intesa anche come un insieme ristretto di teste) che coordini il tutto e prenda delle decisioni assennate e coerenti con quanto serve, altrimenti è come avere la febbre e mettersi i guanti alle mani, poi prendere una medicina, però camminare a piedi scalzi al freddo ecc.ecc. Non so se è comprensibile quel che intendo.
 

minaroby

Maglia Iridata
24 Febbraio 2007
12.070
281
ai domiciliari
Bici
con rotelle
tutto sarà a discrezione del paese in cui si organizza la gara,l'uci non sta dando alcuna soluzione perchè non ne ha,si appella ai pennarelli (ma per favore) potevano scrivere anche di non scaccolarsi o sputare per terra,non parliamo dei bisogni fisiologici.
detto questo in paesi come il nostro con l'epidemia crescente il vedere gare in tv o dal bordo strada è l'ultimo dei nostri problemi,abbiamo un intero paese FERMO ,fermo per economia e risorse,il problema non sono i supermercati ma il fatto che non si avranno più neanche i soldi per andarci al supermercato,in un paese in cui per motivi politici/economici si è tagliato all'inverosinile la sanità pubblica per risorse umane e materiali,la stessa sanità che in questo momento è al collasso e non riesce a far fronte all'emergenza,stiamo lavorando in ospedale con niente,non abbiamo il numero dei posti letto per poter far fronte all'emergenza,non ci danno manco la carta per asciugarci le mani dopo averle lavate...............lasciamo perdere va.....è come andare in guerra con archi e frecce contro un esercito con armi da fuoco,ecco noi in questo momento non abbiamo neanche archi e frecce,siamo con pietre e clave........
scusate lo sfogo.
 

Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
17.614
7.622
96
dove capita
Concordo si sta sfiorando il ridicolo.

L'UCI non vuole prendersi l'onere di annullare la corsa.
Le squadre (una gran parte) non vogliono correre.
RCS (non Vegni a quanto pare) vuole far di tutto per correre data l'impossibilità di recuperare la corsa.

-L'UCI non ha alcuna competenza sull'annullamento delle gare o meno. L'UCI è il capro espiatorio di ogni disfunzione del mondo del ciclismo. Ma serve solo a scaricare le colpe di organizzatori, squadre ed un ambiente imbelle in generale (non in questo caso, visto che addirittura la decisione dovrebbe essere presa a livello governativo).

-Le squadre cercano di tutelare i loro interessi. Per quelle WT è vitale non mancare a quelle ASO, che per loro fortuna sono (quasi tutte, tranne 2 classiche) in estate. Per ora navigano a vista come tutti, ma ovvio che sacrifichino volentieri corse "minori".

-Rcs cerca di non vedere naufragare la stagione. Allo stesso tempo credo che una soluzione possa essere trovata tutto sommato. Alla fine due classiche di un giorno le puoi spostare senza troppi intoppi nel calendario. Ad esempio metà agosto o metà settembre, in concorrenza con gare come il GP Eschborn o i GP canadesi. La Tirreno è più complicato credo, ma potrebbe essere ad esempio spostata in concomitanza con le corse svizzere (Tour de Suisse e Romandia).
Poi, come niente, anche queste corse possono saltare, ma niente ci si può fare.

Secondo una proiezione che ho letto recentemente, se l'epidemia peggiorasse o continuasse fino a giugno, potrebbe portare, nel peggiore dei casi, al fallimento del 10% delle piccole-medie imprese.
 
  • Mi piace
Reactions: minaroby

gibo2007

Apprendista Velocista
30 Agosto 2015
1.724
684
Bici
Canyon
-L'UCI non ha alcuna competenza sull'annullamento delle gare o meno. L'UCI è il capro espiatorio di ogni disfunzione del mondo del ciclismo. Ma serve solo a scaricare le colpe di organizzatori, squadre ed un ambiente imbelle in generale (non in questo caso, visto che addirittura la decisione dovrebbe essere presa a livello governativo).

-Le squadre cercano di tutelare i loro interessi. Per quelle WT è vitale non mancare a quelle ASO, che per loro fortuna sono (quasi tutte, tranne 2 classiche) in estate. Per ora navigano a vista come tutti, ma ovvio che sacrifichino volentieri corse "minori".

-Rcs cerca di non vedere naufragare la stagione. Allo stesso tempo credo che una soluzione possa essere trovata tutto sommato. Alla fine due classiche di un giorno le puoi spostare senza troppi intoppi nel calendario. Ad esempio metà agosto o metà settembre, in concorrenza con gare come il GP Eschborn o i GP canadesi. La Tirreno è più complicato credo, ma potrebbe essere ad esempio spostata in concomitanza con le corse svizzere (Tour de Suisse e Romandia).
Poi, come niente, anche queste corse possono saltare, ma niente ci si può fare.

Secondo una proiezione che ho letto recentemente, se l'epidemia peggiorasse o continuasse fino a giugno, potrebbe portare, nel peggiore dei casi, al fallimento del 10% delle piccole-medie imprese.

- Vero che l'UCI fa spesso da capro espiatorio, vero anche che visto che ha competenza su poche cose e su quelle su cui ha competenza spesso agisce male o in modo poco trasparente me ne chiedo l'utilità.
- Le squadre secondo me fanno anche bene, visto come si sta muovendo l'opinione pubblica dei vari Paesi nei nostri confronti in questo momento.
- RCS sbaglia se si ostina a voler fare la strade bianche. Non sono gli unici danneggiati da questa situazione e devono prenderne atto (Vegni che io non stimo l'ha capito bene, i suoi superiori penso di no).

Penso che quella proiezione sia più che sensata. Soprattutto se già le imprese stanno in piedi in condizioni ottimali per miracolo.
 

lumaca_ligure

Pedivella
13 Maggio 2016
490
306
29
Albenga
Bici
Olmo Impact
Raga!! Aiuto!! Non ci sto più capendo una mazza!! La GF di Alassio è stata annullata. Ne è stato dato comunicato (non eccessivamente chiaro ma amen) sulla pagina FB. La GF di Sanremo è stata annullata. Non ne è ancora stato dato comunicato ma un decreto è un decreto. La Milano Sanremo dei pro la fanno o no?
 

Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
17.614
7.622
96
dove capita
- Vero che l'UCI fa spesso da capro espiatorio, vero anche che visto che ha competenza su poche cose e su quelle su cui ha competenza spesso agisce male o in modo poco trasparente me ne chiedo l'utilità.
- Le squadre secondo me fanno anche bene, visto come si sta muovendo l'opinione pubblica dei vari Paesi nei nostri confronti in questo momento.
- RCS sbaglia se si ostina a voler fare la strade bianche. Non sono gli unici danneggiati da questa situazione e devono prenderne atto (Vegni che io non stimo l'ha capito bene, i suoi superiori penso di no).

Penso che quella proiezione sia più che sensata. Soprattutto se già le imprese stanno in piedi in condizioni ottimali per miracolo.

-La competenza dell'UCI è quella di arbitro. Del far rispettare il regolamento (sottoscritto da tutti). In questo caso non può certo decidere se annullare una corsa per un'epidemia...non ha né le competenze né l'autorità. Idem per il caso del Tour UAE. Cosa doveva fare? Imporsi sul ministero della salute degli Emirati?! Eppure, come cani di pavlov, tutti a dare addosso all'UCI "che non fa niente". Ma chiedersi cosa faccia l'associazione corridori ogni tanto? Qual'è l'utilità di quella?

-Quella dell'opinione pubblica che ce l'ha con gli italiani mi pare una strana percezione tutta italiana. Sono da due settimane in Francia e Svizzera e nessuno ce l'ha con gli italiani. Non sono tutti scemi. Mica "è colpa" di qualcuno se c'è un'epidemia...nei libri di storia danno la colpa a qualcuno per la spagnola o la peste?
Peraltro il problema delle gare annullate o meno si sposterà rapidamente a Francia a Belgio in meno di due settimane.
 

gibo2007

Apprendista Velocista
30 Agosto 2015
1.724
684
Bici
Canyon
-La competenza dell'UCI è quella di arbitro. Del far rispettare il regolamento (sottoscritto da tutti). In questo caso non può certo decidere se annullare una corsa per un'epidemia...non ha né le competenze né l'autorità. Idem per il caso del Tour UAE. Cosa doveva fare? Imporsi sul ministero della salute degli Emirati?! Eppure, come cani di pavlov, tutti a dare addosso all'UCI "che non fa niente". Ma chiedersi cosa faccia l'associazione corridori ogni tanto? Qual'è l'utilità di quella?

-Quella dell'opinione pubblica che ce l'ha con gli italiani mi pare una strana percezione tutta italiana. Sono da due settimane in Francia e Svizzera e nessuno ce l'ha con gli italiani. Non sono tutti scemi. Mica "è colpa" di qualcuno se c'è un'epidemia...nei libri di storia danno la colpa a qualcuno per la spagnola o la peste?
Peraltro il problema delle gare annullate o meno si sposterà rapidamente a Francia a Belgio in meno di due settimane.
- Il regolamento andrà integrato in caso di eventi di particolare gravità a mio modo di vedere.
- Mi sono espresso male tirando in ballo l'opinione pubblica, intendevo dire che è consigliato da alcuni Paesi di non recarsi in Italia .