Restauro conservativo Olmo Gentleman - WIP

20 Maggio 2021
32
6
34
Varese
Bici
None
Ciao a tutti,
ho acquistato una vecchia Olmo Gentleman. Dalle ricerche effettuate dovrebbe essere del 1978/1979.
Monta cambio campagnolo nuovo gran sport, guarnitura-serie sterzo-movimento centrale ofmega, freni weinmann, ruote fiamme, mozzi campagnolo, ruota libera regina extra 5v e manubrio/pipa 3ttt.
So che non é una bici particolarmente preziosa o rara ma quando sono andato a vederla sono rimasto subito colpito dal suo colore (allego qualche foto).
Vorrei cimentarmi per la prima volta in un restauro conservativo.
Ho aperto questa nuova discussione per tenere una sorta di "diario" dei vari progressi e per chiedere di volta in volta aiuto/consigli ai più esperti quando non saprò come procedere.
La bici è rimasta ferma per oltre 20 anni, anche se ci sono dei punti di ruggine non mi sembra messa malissimo..ovviamente sarà necessaria tanta pazienza e un bel po' di olio di gomito ma il bello è proprio quello.
A presto

IMG_20210528_185805.jpg IMG_20210528_185800.jpg IMG_20210528_185813.jpg IMG_20210528_185832.jpg IMG_20210528_185834.jpg IMG-20210522-WA0039.jpg IMG-20210522-WA0037.jpg IMG-20210522-WA0035.jpg
 
20 Maggio 2021
32
6
34
Varese
Bici
None
RIMOZIONE COMPONENTI
Primo aggiornamento e primi problemi riscontrati.
Dopo aver annaffiato con litri di WD40 super sbloccate tutte le viti ed i bulloni e lasciato agire per una notte ho iniziato a rimuovere tutto i componenti dal telaio.
Freni, ruote, cavi, manubrio e ruota libera non mi hanno creato molti problemi.
Ora la note dolenti:
- tappi che coprono i bulloni delle pedivelle. Uno si é svitato senza problemi, l altro invece era completamente bloccato. Come inmmaginerete alla fin fine il foro per la la brugola si è spanato.
Non ho potuto far altro che fare dei micro fori su tutta la circonferenza e poi con un punzone picchiare e svitare poco alla volta. Il tappo purtroppo è da buttare, dovrò cercare un nuovo set.
- bulloni delle pedivelle. Anche in questo caso uno dei due si è svitato senza problemi. L altro a furia di riprovare si è spezzato. Sono riuscito a rimuovere ugualmente le pedivelle ed il movimento centrale. Ora devo trovare un modo per rimuovere la parte del bullone ancora inserita nel movimento centrale. Ho provato anche a fare un piccolo intaglio con il dremel per cercare di svitare con il cacciavite ma non si schioda di un millimetro. Avete qualche idea/consiglio?

IMG_20210601_205827.jpg IMG_20210601_205831.jpg IMG_20210603_181152.jpg IMG_20210603_182903.jpg
 

Gienky

Pignone
5 Luglio 2011
145
86
Lugano
Bici
Pinarello e Wittson
RIMOZIONE COMPONENTI
Primo aggiornamento e primi problemi riscontrati.
Dopo aver annaffiato con litri di WD40 super sbloccate tutte le viti ed i bulloni e lasciato agire per una notte ho iniziato a rimuovere tutto i componenti dal telaio.
Freni, ruote, cavi, manubrio e ruota libera non mi hanno creato molti problemi.
Ora la note dolenti:
- tappi che coprono i bulloni delle pedivelle. Uno si é svitato senza problemi, l altro invece era completamente bloccato. Come inmmaginerete alla fin fine il foro per la la brugola si è spanato.
Non ho potuto far altro che fare dei micro fori su tutta la circonferenza e poi con un punzone picchiare e svitare poco alla volta. Il tappo purtroppo è da buttare, dovrò cercare un nuovo set.
- bulloni delle pedivelle. Anche in questo caso uno dei due si è svitato senza problemi. L altro a furia di riprovare si è spezzato. Sono riuscito a rimuovere ugualmente le pedivelle ed il movimento centrale. Ora devo trovare un modo per rimuovere la parte del bullone ancora inserita nel movimento centrale. Ho provato anche a fare un piccolo intaglio con il dremel per cercare di svitare con il cacciavite ma non si schioda di un millimetro. Avete qualche idea/consiglio?

Vedi l'allegato 287580 Vedi l'allegato 287581 Vedi l'allegato 287582 Vedi l'allegato 287584
Ti serve un estrattore, tipo questo:

 
20 Maggio 2021
32
6
34
Varese
Bici
None
20 Maggio 2021
32
6
34
Varese
Bici
None
PULIZIA TELAIO
oggi mi sono dedicato alla pulizia del telaio. Armato di WD40 e lana di roccia 0000 ho ripulito per bene tutto il telaio. Che ve ne pare?
Come potete vedere dalle foto ci sono dei punti di ruggine o comunque dei punti dove é saltata la vernice.
sui punti scoperti o arrugginiti volevo applicare l antiruggine owatrol. Questo prodotto una volta asciutto lascia una superficie fin troppo lucida, per ovviare a ciò dopo 24 ore ho letto che si potrebbe asportare il prodotto non ancora asciutto per evitare l effetto lucido. A vostro avviso è corretta la cosa o posso limitarmi ad applicare il polish su tutto il telaio?

Per quanto riguarda le cromature della forcella, dato che erano molto rovinate ho passato prima la mola (spazzola metallica) e poi rifinito con lana di roccia 0000. La superficie risulta ancora un po' rovinata e bucherellata. Dubito possa esser ripristinata. La mia intenzione era passarci della pasta tipo polish. Non so se posso migliorare ulteriormente quelle cromature.

IMG_20210605_160201.jpg IMG_20210605_160152.jpg IMG_20210605_160146.jpg IMG_20210605_160141.jpg IMG_20210605_155651.jpg IMG_20210605_155647.jpg IMG_20210605_155623.jpg IMG_20210605_121028.jpg IMG_20210605_121011.jpg
 
Ultima modifica:

gio.max

Novellino
12 Marzo 2013
10
6
Piacenza
Bici
tutta roba in acciaio ignorante
A quanto pare le Olmo Gentleman, benché di scarso valore, le trovo spesso in vendita online sui mercatini ultimamente.
Bici sicuramente non al pari di marchi più da collezionare, tipo Colnago e simili, ma ovviamente si portano via ad un altro prezzo.
La mia era sulla via per essere venduta a peso, salvata in extremis e rimessa praticamente a nuovo, in previsione di usarla per l'Eroica ad ottobre.
Telaio e cromature ripuliti con WD40, polish, paglietta e panno.
Ogni graffio l'ho lasciato in bella vista, il risultato finale è di tipo "relic" e attira l'attenzione a chi la guarda.
La uso spesso per girare, benché la posizione dei freni sia molto scomoda rispetto ad una moderna, specie se non hai le mani grandi per andare a prendere le leve... :-( infatti vorrei provare a cambiargli posizione più verso il basso per vedere se riesco a trovare una soluzione migliore (a tal proposito si accettano consigli).
 

Allegati

  • 20200605_191807.jpg
    20200605_191807.jpg
    596,5 KB · Visite: 61

molo70

Apprendista Passista
15 Giugno 2014
968
130
Parma
Bici
Vitus 992 - Olmo Link - Cinelli Proxima - Alan super record - Colnago Altain - Giant Cadex CFR1

molo70

Apprendista Passista
15 Giugno 2014
968
130
Parma
Bici
Vitus 992 - Olmo Link - Cinelli Proxima - Alan super record - Colnago Altain - Giant Cadex CFR1
A quanto pare le Olmo Gentleman, benché di scarso valore, le trovo spesso in vendita online sui mercatini ultimamente.
Bici sicuramente non al pari di marchi più da collezionare, tipo Colnago e simili, ma ovviamente si portano via ad un altro prezzo.
La mia era sulla via per essere venduta a peso, salvata in extremis e rimessa praticamente a nuovo, in previsione di usarla per l'Eroica ad ottobre.
Telaio e cromature ripuliti con WD40, polish, paglietta e panno.
Ogni graffio l'ho lasciato in bella vista, il risultato finale è di tipo "relic" e attira l'attenzione a chi la guarda.
La uso spesso per girare, benché la posizione dei freni sia molto scomoda rispetto ad una moderna, specie se non hai le mani grandi per andare a prendere le leve... :-( infatti vorrei provare a cambiargli posizione più verso il basso per vedere se riesco a trovare una soluzione migliore (a tal proposito si accettano consigli).

Come si fa con le bici dei bambini, specie G1 e G2; infili il filo del freno nella leva e prima di infilarlo nella guaina metti un comunissimo bulloncino che farà spessore sulla battuta
Il risultato è che la leva è più vicina al manubrio, pur mantenendo tutte le regolazioni del freno (potrebbe tintinnare quando freni perché il bulloncino balla sul filo, se dà noia metti un paio di OR a misura di cavo che tengono il bullone in posizione)
 
20 Maggio 2021
32
6
34
Varese
Bici
None
Ciao a tutti, è un po' che non vi aggiorno con il WIP. Purtroppo in questo ultimo periodo sono stato preso e non sono riuscito a lavorar molto sulla Olmo.
Negli ultimi due giorni mi sono rimesso a lavoro e ho pulito guarnitura, serie sterzo, manubrio e pipa. Vi allego qualche foto.
Ho anche rimontato il movimento centrale, secondo voi è corretto o è montato al contrario? La scritta omega l ho messa rivolta verso la ruota posteriore, in teoria dovrebbe esser giusto ma mi lascia un pochino perplesso la poca "luce" tra la corona più piccola e il telaio
Grazie a presto
IMG_20210818_104007.jpg IMG_20210818_104031.jpg IMG_20210818_104036.jpg IMG_20210818_111450.jpg IMG_20210818_111507.jpg IMG_20210818_111512.jpg IMG_20210818_111541.jpg IMG_20210818_111700.jpg
 

molo70

Apprendista Passista
15 Giugno 2014
968
130
Parma
Bici
Vitus 992 - Olmo Link - Cinelli Proxima - Alan super record - Colnago Altain - Giant Cadex CFR1
Ciao a tutti, è un po' che non vi aggiorno con il WIP. Purtroppo in questo ultimo periodo sono stato preso e non sono riuscito a lavorar molto sulla Olmo.
Negli ultimi due giorni mi sono rimesso a lavoro e ho pulito guarnitura, serie sterzo, manubrio e pipa. Vi allego qualche foto.
Ho anche rimontato il movimento centrale, secondo voi è corretto o è montato al contrario? La scritta omega l ho messa rivolta verso la ruota posteriore, in teoria dovrebbe esser giusto ma mi lascia un pochino perplesso la poca "luce" tra la corona più piccola e il telaio
Grazie a presto
Vedi l'allegato 298497 Vedi l'allegato 298498 Vedi l'allegato 298499 Vedi l'allegato 298500 Vedi l'allegato 298501 Vedi l'allegato 298502 Vedi l'allegato 298503 Vedi l'allegato 298504

Quando lo hai smontato hai controllato che non fosse asimmetrico?

Andrebbe rismontato e controllato
 
20 Maggio 2021
32
6
34
Varese
Bici
None
Quando lo hai smontato hai controllato che non fosse asimmetrico?

Andrebbe rismontato e controllato
Ciao Molo, no purtroppo quando ho smontato stupidamente non ho fatto caso a com era montato.
Oggi lo rismonto, provo ad invertire e vediamo come va.
Guardando le foto del primo post non mi sembra ci siano molte differenze però.
Edit. Ho misurato I perni e in effetti hanno lunghezze diverse. La parte più lunga deve andare lato corona o viceversa?
 
Ultima modifica:

molo70

Apprendista Passista
15 Giugno 2014
968
130
Parma
Bici
Vitus 992 - Olmo Link - Cinelli Proxima - Alan super record - Colnago Altain - Giant Cadex CFR1
Ciao Molo, no purtroppo quando ho smontato stupidamente non ho fatto caso a com era montato.
Oggi lo rismonto, provo ad invertire e vediamo come va.
Guardando le foto del primo post non mi sembra ci siano molte differenze però.
Edit. Ho misurato I perni e in effetti hanno lunghezze diverse. La parte più lunga deve andare lato corona o viceversa?

Normalmente la parte più lunga (intendo dal bordo alla pista delle sfere) va dalla parte delle corone proprio per evitare il problema da te riscontrato

Verifica però che la parte corta che monterai a sx consenta alla pedivella di ruotare correttamente senza interferenze
 
20 Maggio 2021
32
6
34
Varese
Bici
None
Normalmente la parte più lunga (intendo dal bordo alla pista delle sfere) va dalla parte delle corone proprio per evitare il problema da te riscontrato

Verifica però che la parte corta che monterai a sx consenta alla pedivella di ruotare correttamente senza interferenze
Ciao Molo, ho invertito il perno. Ora la corona più piccola ha maggior luce quindi mi viene da pensare che sia questo il verso corretto di installazione. La pedivella sinistra non ha nessuna interferenza con il telaio. Grazie mille per la dritta!
 
20 Maggio 2021
32
6
34
Varese
Bici
None
A quanto pare le Olmo Gentleman, benché di scarso valore, le trovo spesso in vendita online sui mercatini ultimamente.
Bici sicuramente non al pari di marchi più da collezionare, tipo Colnago e simili, ma ovviamente si portano via ad un altro prezzo.
La mia era sulla via per essere venduta a peso, salvata in extremis e rimessa praticamente a nuovo, in previsione di usarla per l'Eroica ad ottobre.
Telaio e cromature ripuliti con WD40, polish, paglietta e panno.
Ogni graffio l'ho lasciato in bella vista, il risultato finale è di tipo "relic" e attira l'attenzione a chi la guarda.
La uso spesso per girare, benché la posizione dei freni sia molto scomoda rispetto ad una moderna, specie se non hai le mani grandi per andare a prendere le leve... :-( infatti vorrei provare a cambiargli posizione più verso il basso per vedere se riesco a trovare una soluzione migliore (a tal proposito si accettano consigli).
Ciao gio.max, scusa mi ero perso il tuo messaggio. Complimenti, davvero un bel risultato. Mi piace molto la tua bici. Stavo confrontando la tua con la mia. Pensavo fossero identiche ma le decal non coincidono.
 
24 Febbraio 2019
4.512
2
2.880
Italia
Bici
Nessuna
Il restauro conservativo non significa non ci spendo un'euro e la tengo così, sperando che l'ossidazione si arresti e non spendo per i componenti rovinati.

Significa recuperare il recuperabile e procedere al "restauro" senza però cambiare il suo aspetto, proprio e caratteristico.

Se il telaio ha bisogno di essere verniciato come in questo caso, nel restauro conservativo, lo devi riverniciare.
I componenti rovinati, sostituirli con quelli identici.

Altrimenti che restauro conservativo è?

Gli hai dato semplicemente una pulita.
 
20 Maggio 2021
32
6
34
Varese
Bici
None
Il restauro conservativo non significa non ci spendo un'euro e la tengo così, sperando che l'ossidazione si arresti e non spendo per i componenti rovinati.

Significa recuperare il recuperabile e procedere al "restauro" senza però cambiare il suo aspetto, proprio e caratteristico.

Se il telaio ha bisogno di essere verniciato come in questo caso, nel restauro conservativo, lo devi riverniciare.
I componenti rovinati, sostituirli con quelli identici.

Altrimenti che restauro conservativo è?

Gli hai dato semplicemente una pulita.
Ciao number of the beast, ti riferisci al restauro che sto portando avanti io o quello fatto da gio.max?
 

gio.max

Novellino
12 Marzo 2013
10
6
Piacenza
Bici
tutta roba in acciaio ignorante
Visto il valore reale della bicicletta una volta terminata non credo che farò riverniciare il telaio, non ne vale la pena dal punto di vista economico.
Ho fatto rifare le ruote per avere camere e copertoni (ora da 28) al posto del tubolari tenendo buoni solo i mozzi, ho fatto cambiare i pignoni per passare da 5 a 6 velocità, da 24 a 28 denti, il tutto per essere più agile possibile ai 135km di ottobre che mi aspettano.
Plastiche, gommini, guaine freni (shimano al teflon) e nastro manubrio (morbido dato che mal sopporto le vibrazioni) cambiati sul nuovo dato che tutto si sbriciolava solo a guardarlo.
Per me è un mezzo pratico che ho volutamente tirato a lucido e lasciato segnato dal tempo, come per le vecchie chitarre "relic" o in stile "rat road" americano, il top sarebbe stato coprire la vernice del telaio con del trasparente per evitare di pulire in continuazione ed evitare eventuale ossidazione.
Lo definirei "conservativo, ma con una marcia in più" :-)xxxx
Non essendo un telaio di pregio ho preferito scegliere questa strada, sicuramente non l'avrei mai fatto se mi fosse capitato tra le mani una Colnago o Cinelli, ma in questo caso ho scelto una mia personalissima interpretazione di quello che volevo
 
Ultima modifica:
20 Maggio 2021
32
6
34
Varese
Bici
None
Visto il valore reale della bicicletta una volta terminata, non credo che farò riverniciare il telaio, non ne vale la pena dal punto di vista economico.
Ho fatto rifare le ruote per avere camere e copertoni (ora da 28) al posto del tubolari tenendo buoni solo i mozzi, ho fatto cambiare i pignoni per passare da 5 a 6 velocità, da 24 a 28 denti, il tutto per essere più agile possibile ai 135km di ottobre che mi aspettano.
Plastiche, gommini, guaine freni (shimano al teflon) e nastro manubrio (morbido dato che mal sopporto le vibrazioni) cambiati sul nuovo dato che tutto si sbriciolava solo a guardarlo.
Per me è un mezzo pratico che ho volutamente tirato a lucido e lasciato segnato dal tempo, come per le vecchie chitarre "relic" o in stile "rat road" americano, il top sarebbe stato coprire la vernice del telaio con del trasparente per evitare di pulire in continuazione ed evitare eventuale ossidazione.
Lo definirei "conservativo, ma con un amarcia in più" :-)xxxx
Non essendo un telaio di pregio ho preferito scegliere questa strada, sicuramente non l'avrei mai fatto se mi fosse capitato tra le mani una Colnago o Cinelli, ma in questo caso ho scelto una mia personalissima interpretazione di quello che volevo
Io avevo dei punti di ruggine, dopo averla rimossa ho applicato in quei punti l owatrol (olio antiruggine penetrante). Con questo trattamento dovresti riuscire a bloccare l avanzare della ruggine ed inoltre lascia una patina protettiva.
 
  • Mi piace
Reactions: gio.max

gio.max

Novellino
12 Marzo 2013
10
6
Piacenza
Bici
tutta roba in acciaio ignorante
Ottimo! Grazie per la dritta, vedrò di sistemarli con quel prodotto! Di punti ruggine ne ho davvero pochi e piccolissimi, il resto sono solo speli non profondi.
Per la mia avevo seguito (più o meno) quanto scritto qui:
...poi ci ho messo del mio, ovvio non pretendo di aver ragione sul risultato finale, ma volevo un mezzo pratico che non mi lasciasse a piedi.

PS: giusto l'altro giorno l'ho aggiornata con una sella Brooks B17 trovata a buon prezzo usata, fin troppo nuova e lucida per questo stile, ma mamma mia quanto è comoda!!!
 
20 Maggio 2021
32
6
34
Varese
Bici
None
Ottimo! Grazie per la dritta, vedrò di sistemarli con quel prodotto! Di punti ruggine ne ho davvero pochi e piccolissimi, il resto sono solo speli non profondi.
Per la mia avevo seguito (più o meno) quanto scritto qui:
...poi ci ho messo del mio, ovvio non pretendo di aver ragione sul risultato finale, ma volevo un mezzo pratico che non mi lasciasse a piedi.

PS: giusto l'altro giorno l'ho aggiornata con una sella Brooks B17 trovata a buon prezzo usata, fin troppo nuova e lucida per questo stile, ma mamma mia quanto è comoda!!!
Anche io ho seguito lo stesso sito.
Probabilmente verniciando in toto il telaio avrei risparmiato molto più tempo e avrei avuto meno sbattimenti ma per come la vedo io (opinione del tutto personale) così facendo é come se andassi a cancellare la storia e i segni del tempo di quella bicicletta.
Nel tuo caso forse l unica cosa che non avrei fatto é quello di modificare i cerchi originali. Avrei piuttosto preso un altro set di cerchi per camera d aria da usare tutti i giorni e il set originale l avrei conservato.
La mia intenzione é quella di lasciarla il più originale possibile, revisionare tutto ciò che é possibile salvare e cambiare i pezzi usurati/rotti (vedi ad esempio i tappi della guarnitura, costati solo quelli 40 euro.. la metà di quanto ho pagato la bici). Ovviamente guaine, cavi, tubolari e nastro manubrio li metterò nuovi.