Come assemblare un telaio da strada da zero [Parte II comandi piega e guaine ]

Discussione in 'Tech Corner' iniziata da SCR1, 14 Luglio 2011.

  1. SCR1

    SCR1 Ammiraglia

    Registrato:
    19 Maggio 2008
    Messaggi:
    18.085
    Mi Piace Ricevuti:
    428
  2. ghidovet

    ghidovet Novellino

    Registrato:
    29 Gennaio 2009
    Messaggi:
    30
    Mi Piace Ricevuti:
    0
  3. SCR1

    SCR1 Ammiraglia

    Registrato:
    19 Maggio 2008
    Messaggi:
    18.085
    Mi Piace Ricevuti:
    428
    Intanto quelle in foto non sono leve dura ace, che sono nere in carbonio mentre quelle sono chiare in alluminio, oltretutto se leggi bene parla di prototypes dunque qualcosa non quadra.
    La shimano comunque risponde picche
     
  4. Fili86RaceFace

    Fili86RaceFace Novellino

    Registrato:
    1 Agosto 2009
    Messaggi:
    98
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    che marca è il nastro per il manubrio??
     
  5. SCR1

    SCR1 Ammiraglia

    Registrato:
    19 Maggio 2008
    Messaggi:
    18.085
    Mi Piace Ricevuti:
    428
    LOOK, era della bike precedente che ho rivenduto dopo 30 km
     
  6. New

    New via col vento

    Registrato:
    16 Aprile 2004
    Messaggi:
    22.328
    Mi Piace Ricevuti:
    277
    http://techdocs.shimano.com/media/t...02/SI-8FN0A-002-ENG_v1_m56577569830651790.pdf

    oppure più chiaro:

    http://www.parktool.com/blog/repair-help/brake-levers

    Si svita la placchetta anteriore e con un piccolo cacciavitino c'è un'apposita vitina che permette di regolare il reach.
     
  7. Ubaldo

    Ubaldo Apprendista Scalatore

    Registrato:
    26 Luglio 2008
    Messaggi:
    2.568
    Mi Piace Ricevuti:
    38
    grazie dell'articolo! Con che coppia si stringe la vite delle leve dei freni? E soprattutto, come si montano? In maniera che offrano una posizione lievemente rialzata verso il ciclista o piatti, paralleli al terreno?
    Infine, le leve vanno montate parallele tra loro o ruotate lievemente verso l'esterno?
     
  8. SCR1

    SCR1 Ammiraglia

    Registrato:
    19 Maggio 2008
    Messaggi:
    18.085
    Mi Piace Ricevuti:
    428
    La vite che sorregge il cavetto da 6 / 7 Nm , mentre la vite che sorregge il freno al telaio , la coppia viene fornita dal costruttore del telaio
     
  9. Ubaldo

    Ubaldo Apprendista Scalatore

    Registrato:
    26 Luglio 2008
    Messaggi:
    2.568
    Mi Piace Ricevuti:
    38
    scusa, non mi sono spiegato bene, intendevo la vite che serra la leva del freno/comando cambio al manubrio
     
  10. SCR1

    SCR1 Ammiraglia

    Registrato:
    19 Maggio 2008
    Messaggi:
    18.085
    Mi Piace Ricevuti:
    428
    Anche quella dipende dal tipo di piega da 5 a 7 NM
     
  11. Francesco70

    Francesco70 Apprendista Cronoman

    Registrato:
    13 Luglio 2009
    Messaggi:
    2.804
    Mi Piace Ricevuti:
    70
    Se il nastro è tirato bene non si arriccia.....anch'io lo monto dall'alto in basso e non ho mai avuto problemi. Viene tutto perfetto e pulito o-o
     
  12. Ubaldo

    Ubaldo Apprendista Scalatore

    Registrato:
    26 Luglio 2008
    Messaggi:
    2.568
    Mi Piace Ricevuti:
    38
    immagino 5 sul carbonio e 7 sull'alluminio, o giù di lì...
     
  13. Francesco70

    Francesco70 Apprendista Cronoman

    Registrato:
    13 Luglio 2009
    Messaggi:
    2.804
    Mi Piace Ricevuti:
    70
    Dimenticavo......grande SCR1, sempre chiaro e preciso o-o
     
  14. SCR1

    SCR1 Ammiraglia

    Registrato:
    19 Maggio 2008
    Messaggi:
    18.085
    Mi Piace Ricevuti:
    428
    Esatto.

    Grazie!!
     
  15. Ubaldo

    Ubaldo Apprendista Scalatore

    Registrato:
    26 Luglio 2008
    Messaggi:
    2.568
    Mi Piace Ricevuti:
    38
    grazie ancora. PEr via del fraintendimento di prima, potresti rispondere a questa parte di domanda, che ti riquoto? Sempre riguardo alle leve dei comandi.

     
  16. SCR1

    SCR1 Ammiraglia

    Registrato:
    19 Maggio 2008
    Messaggi:
    18.085
    Mi Piace Ricevuti:
    428
    I comandi si montano in maniera che facciano il piano con la piega , per stare più comodi con le mani poggiate sulla stessa.

    Tanto per capire:

    [​IMG]
     
  17. Ubaldo

    Ubaldo Apprendista Scalatore

    Registrato:
    26 Luglio 2008
    Messaggi:
    2.568
    Mi Piace Ricevuti:
    38
  18. gattonero

    gattonero Princeps Mechanicorum

    Registrato:
    2 Agosto 2004
    Messaggi:
    8.999
    Mi Piace Ricevuti:
    142
    Anzitutto complimenti a SCR1, un bel lavoro.

    Peró sconsiglio vivamente di lasciare le guaine "a sfiorarsi", in linea di massima (e per telai medi) meglio se si sovrappongono per un paio di cm in modo da poter variare altezza/lunghezza dell'attacco se necessario (tra l'altro diminuisce un poco la frizione sui lati del tubo sterzo).

    Ai capi dei cavi un velo di grasso va sempre bene per prevenire ossidazioni, cosí come nei capiguaina.

    Per la nastratura, il sistema indicato va bene solo per la vecchie bici con i comandi cambio sul tubo traversone ed i cavi freno che escono in alto dalle leve. Ma sulle leve moderne con cavi cambio e freno interni, é una gran scocciatura.
    Il motivo é semplice: se dovete cambiare una guaina dovete disfare tutto il nastro :rosik:
    Tra l'altro il nastro non tiene bene.

    Il modo migliore é iniziare dal basso.
    Il nastro parte dalla parte bassa della estremità e verso l'esterno. In pratica, da seduti sulla bici
    -la parte Sx del manubrio ha il nastro che comincia in basso, arrotolandosi in senso orario
    -la parte Dx del manubrio ha il nastro che comincia in basso, arrotolandosi in senso anti-orario

    Una volta arrivati al comando si fa la "figura ad 8" intorno, o se non siete pratici, il pezzetto di nastro extra é ammesso (va avvolto sotto il nastro ed in senso opposto, in pratica fa una X dietro -verso di voi da seduti quindi- il comando)
    Il nastro si finisce a metà della conificazione vicino all'attacco. Vi accorgerete che se avete avvolto nel modo che ho indicato, il nastro finisce CONTRO di voi da seduti in bici. Questo é importante perché quando afferrate il manubrio andrete a STRINGERE il nastro (essendo avvolto contro di voi)!
    La parte finale va tagliata con angolo molto acuto (da larghezza intera ad una punta di un paio di mm, una diagonale lunga circa 8cm), NESSUNA COLLA, per carità!!! Bastano due giri di nastro da elettricista per fermare il tutto solidamente.
    E finite il nastro nella parte che guarda verso il terreno, non la parte che guarda verso la vostra faccia o mani (sudore e presa fanno sciogliere un poco la colla, fastidiosa)

    Hope this helps ;)
     
    A overlord44 e Emanuele piace questo messaggio.
  19. SCR1

    SCR1 Ammiraglia

    Registrato:
    19 Maggio 2008
    Messaggi:
    18.085
    Mi Piace Ricevuti:
    428
    Ti ringrazio.

    Il nastro è perfetto e tiene benissimo 5000 km esattamente uguale al primo giorno, però non ho detto che sia la regola , ma una mia prova per evitare la diagonaltà della piega, perchè arrivare su una fsa in diagonale partendo dal basso diventa davvero difficile.

    Ricorda che non sempre tutti sanno fare certe cose e dire che non funzionano rimane riduttivo , fino a prova contraria.
    Conta molto a tal proposito anche la qualità del nastro
     
    #59 SCR1, 11 Novembre 2011
    Ultima modifica: 11 Novembre 2011
  20. Francesco70

    Francesco70 Apprendista Cronoman

    Registrato:
    13 Luglio 2009
    Messaggi:
    2.804
    Mi Piace Ricevuti:
    70
    Sono daccordo con SCR1!
    Anch'io adesso lo monto al contrario e finora, dopo quasi 4000 km, non ho avuto nessun tipo di problema. In questo modo esteticamente vien fuori un lavoro davvero pulito. Quel nastro adesivo isolante non lo sopporto proprio.
    Effettivamente però, come dice Gattonero, il problema sorge se devi cambiare le guaine, ma prima che succeda chissa quanti nastri avrò cambiato nel frattempo. o-o
     

Condividi questa Pagina