Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
15.315
2.902
94
dove capita
Il giovane italiano di 20 anni Samuele Battistella ha approfittato del declassamento dell’olandese Nils Eekhoff per salire sul gradino più alto del podio nella corsa in linea  U23 ai mondiali nello Yorkshire.



Samuele Battistella ha atteso più di un’ora prima di poter assaporare la vittoria dopo che inizialmente era passato in seconda posizione sulla linea del traguardo dietro Eekhoff. I commissari hanno in quel lasso di tempo rivisto i video della gara riscontrando che l’olandese era rientrato sul gruppo di testa grazie alla scia della vettura della sua nazionale dopo essere caduto a 100km dall’arrivo. Incredulità e lacrime per lui dopo la decisione dei commissari.

Full video of the #eekhoffgate episodeUCI had a 124 kilometers to take...
Continue reading...
 

 

Paolore

Pedivella
13 Luglio 2012
363
232
53
albinea
Bici
Nevi titanio
Caspita... Ho visto la gara e poi sono uscito.... Bella sorpresa. Battistella è stato protagonista nella fuga a 5 invitando nei cambi e scattando spesso negli strappi. Complimenti a lui ma umanamente mi dispiace per l olandese.... Era caduto e ha fatto di tutto per rientrare. Il regolamento non perdona.
Paolo
 

jan80

Maglia Amarillo
3 Marzo 2008
8.716
864
bassano del grappa
Bici
Colnago
caspita l’olandese s’e’ fatto un bel po di dietro macchina, squalifica sacrosanta
non credo ci si possa neanche lamentare( che sia a 125km dal traguardo) non centra nulla.......certe cose non si possono fare........come era stato giusto per Nibali la squalifica dalla Vuelta e' giusta questa squalifica( che comunque e' di tanto piu' grave di quella di Moscon ai Moniali di Bergen).
Quindi piuttosto che lamentarsi olandese dovrebbe vergognarsi!!!
 

pietro1973

:angrymod:
Membro dello Staff
13 Aprile 2011
7.306
1.559
Granducato di Toscana
Bici
tutte rigorosamente nere
non credo ci si possa neanche lamentare( che sia a 125km dal traguardo) non centra nulla.......certe cose non si possono fare........come era stato giusto per Nibali la squalifica dalla Vuelta e' giusta questa squalifica( che comunque e' di tanto piu' grave di quella di Moscon ai Moniali di Bergen).
Quindi piuttosto che lamentarsi olandese dovrebbe vergognarsi!!!
Dopo quello che hanno fatto hanno ben poco da lamentarsi e recriminare più figura di merda di questa è difficile
 

alearc66

Apprendista Velocista
9 Aprile 2013
1.771
122
Ponte S. Pietro
Bici
colnago master xlight bianchi boron xl
Io non sono daccordo,per me non è per niente giusta la squalifica,lui non si è attaccato, vero che si è fatto un po' di km in scia, ma in caso di caduta o incidente meccanico ci sta'.
Quindi se ad un mondiale o al Tour, un corridore finisce in una caduta, la sua ammiraglia gli da la bici dopo 2 minuti,(quindi riparte fuori dalle scie delle ammiraglie) questo si dovrebbe ritirare? Perche' è impossibile che un corridore da solo riesca a recuperare su un gruppo lanciato..
 

jan80

Maglia Amarillo
3 Marzo 2008
8.716
864
bassano del grappa
Bici
Colnago
Io non sono daccordo,per me non è per niente giusta la squalifica,lui non si è attaccato, vero che si è fatto un po' di km in scia, ma in caso di caduta o incidente meccanico ci sta'.
Quindi se ad un mondiale o al Tour, un corridore finisce in una caduta, la sua ammiraglia gli da la bici dopo 2 minuti,(quindi riparte fuori dalle scie delle ammiraglie) questo si dovrebbe ritirare? Perche' è impossibile che un corridore da solo riesca a recuperare su un gruppo lanciato..
siamo in un mondiale .......in piu' ha vinto.......in piu' non sarebbe mai rientrato senza aiuto o comunque non avrebbe piu' avuto le gambe per vincere se provava a rientrare con le sue gambe.
Per il resto era il piu' forte( almeno sulla volata) ma il regolamento dice che non puoi metterti in scia di macchine,attaccarti alle macchine e neache guarda un po' salire in macchina e scendere per fare solo ultimi km in bici.....
Ieri ha fatto 2 o 3 km in scia.......non 6 o 7 secondi attaccato alla borraccia dell'ammiraglia.......non si puo' dare un campionato del mondo con un gesto cosi......veramente da squalifica senza se e senza ma.
 

alearc66

Apprendista Velocista
9 Aprile 2013
1.771
122
Ponte S. Pietro
Bici
colnago master xlight bianchi boron xl
Quindi,ripeto, in caso di incidente meccanico o caduta, anche a 100 chilometri dall'arrivo, se la corsa è gia' lanciata, chi resta fuori dalla teoria delle ammiraglie fa prima a ritirarsi subito, perche' nessun umano avrebbe la possibilita' di recuperare 30" o piu' su un gruppo che spinge.
 

Simone.01

Passista
2 Luglio 2014
4.742
123
Milano
Bici
Trek Emonda SL6
Alearc66 anche essendo d'accordo va cambiato il regolamento non si può non squlificare se palesemente lo si ha infranto.

Miguel Angel Lopez se non avesse forato mille volte magari avrebbe vinto il giro quest'anno ;)
 

Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
15.315
2.902
94
dove capita
Io non sono daccordo,per me non è per niente giusta la squalifica,lui non si è attaccato, vero che si è fatto un po' di km in scia, ma in caso di caduta o incidente meccanico ci sta'.
Quindi se ad un mondiale o al Tour, un corridore finisce in una caduta, la sua ammiraglia gli da la bici dopo 2 minuti,(quindi riparte fuori dalle scie delle ammiraglie) questo si dovrebbe ritirare? Perche' è impossibile che un corridore da solo riesca a recuperare su un gruppo lanciato..
Praticamente tutti i Pro che si sono espressi sull'accaduto sono di questo parere. Alcuni infatti chiedono che venga cambiato il regolamento. "Se quello che ha fatto Eekhoff è da squalifica siamo tutti da squalifica" ha scritto Larry Warbasse (AG2R).

Se la regola c'è ad ogni modo è giusto che venga applicata, anche se poi c'è anche la pratica e la possibilità di interpretare il regolamento. Al momento mi sembra che la regola venga applicata se uno viene filmato in video...il che è un po' ipocrita.
Personalmente credo che si dovrebbe dare la possibilità di rientrare dietro la propria auto sino alla coda della carovana di auto (non portarlo davanti a queste però) entro un tot di km dal traguardo.
Obiettivamente riportare sotto uno ai -100km non lo vedo come un falsare la corsa.
Se no, appunto tanto vale che uno se fora si ritiri, ma a quel punto tanto vale togliere anche l'assistenza medica e meccanica.
 

jan80

Maglia Amarillo
3 Marzo 2008
8.716
864
bassano del grappa
Bici
Colnago
allora perche' Moscon e' stato squalificato 2 anni fa'??non ha mica fatto 3 km attaccato alla macchina.......se c'e' il regolamento va rispettato,altrimenti mettiamo che ci si puo' agganciare alle macchine anche in volata.......
Posso capire un piccolo aiuto ma in questo caso era un dietro motori,in questa maniera avrebbe recuperato anche 5 minuti in pochi km,non puo' esistere......quando si chiude un occhio e' soprattutto in casi che non pesano( gruppo che sta andando a spasso) corridore non di classifica che si stacca comunque poco dopo,ma in casi come Nibali alla Vuelta,Moscon 2 anni fa' oppure appunto Eekhoff venerdi,non si puo' chiudere nessun occhio perche',se Nibali vinceva la Vuelta che si diceva?Moscon il Mondiale?Eekhoff il mondiale
 

Airone del Chianti

Uisp Italian Champion
9 Dicembre 2004
19.889
2.089
Barberino Val d'Elsa (FI)
Bici
Scott Addict R2
Per me squalifica sacrosanta. Se hai un incidente rientri con le tue gambe e gli aiuti dei gregari, altrimenti resti staccato. Le regole se ci sono vanno fatte rispettare, per tutti. E gli effetti di questa decisione si sono già visti domenica nella gara elite. Gilbert non è rientrato dopo la caduta, Ulissi non è rientrato dopo il cambio bici, proprio perché la corsa era lanciata e non potevano rientrare in scia alle ammiraglie. Sono episodi di corsa e fanno parte del gioco.
 

Airone del Chianti

Uisp Italian Champion
9 Dicembre 2004
19.889
2.089
Barberino Val d'Elsa (FI)
Bici
Scott Addict R2
Tra gli episodi si citano spesso Moscon ai mondiali 2017 e Nibali alla Vuelta 2015, in cui è scattata la squalifica. Ineccepibile.
Ma ci sono due episodi, spesso dimenticati o (volutamente) ignorati, che sono ancora più clamorosi proprio perché non terminati in squalifica:

- lo stesso Nibali, caduto due volte nel penultimo giro, che rientra in scia all'ammiraglia italiana trainato per almeno 3km. Al suono della campana aveva 1' ed era già lanciato in scia, 2km dopo prima della salita di Fiesole era già in gruppo, fresco come una rosa. Infatti poi scattò. Ovviamente nel frattempo la telecamera aveva staccato.
- Cavendish al Giro 2012 nella tappa di Porto Sant'Elpidio (durissima con vari muri) era staccatissimo e oramai destinato al fuori tempo massimo. Poi la regia RAI staccò e magicamente il buon velocista britannico recuperò addirittura sui primi nei km finali e rientrò nel tempo massimo. Qualche giorno dopo vinse una tappa.

Quello che conta è quello che fanno le telecamere e la regia, altro che valori sportivi.
 

samuelgol

Schützen
24 Settembre 2007
30.555
3.705
Eppan an der Weinstrasse.
Bici
Cannondale Caad 12. Nome: Andrea
Squalifica sacrosanta. Si è attaccato ed è stato pure in scia per un sacco. Lo sport è fatto anche di accadimenti negativi. Ti viene il cagotto la mattina della gara, rompi la macchina o la moto (o la bici) ecc.ecc. Succede. A volte colpa tua che magari hai mangiato male, preso freddo, sottoposto il mezzo meccanico a stress....a volte sfiga. Amen. Avrai altra occasione. Che tutti i prò lo facciano (probabilmente è vero) non vuol dire che sia regolare.....tutti i prò si dopavano a epo negli anni 90 e se avessi chiesto loro cosa ne pensavano ti rispondevano, come in effetti molti fanno fatto, che lo facevano tutti ed era la norma. Non per questo comportamenti generalizzati sbagliati si autorizzano. Giusta la guadualità della pena, per 10 secondi, il vantaggio è così relativo che basta una multa...ma se l'aiuto esterno consente un rientro altrimenti impossibile, la squalifica ci sta tutta. E pazienza se sei squalificato perché ti hanno visto. Anche i ladri vengono arrestati solo se li becchi, mica possono invocare l'impunità di tutti i loro colleghi che sono riusciti a farla franca. Al più è giusto incrementare le misure perché i provvedimenti siano presi sempre e non lasciati al caso magari del cellulare di uno spettatore (non è questo il caso).
 
Ultima modifica:

Scaldamozzi ogni tanto

Apprendista Cronoman
23 Ottobre 2015
3.098
865
Varese
Bici
Cube, Specialized
Per me squalifica sacrosanta. Se hai un incidente rientri con le tue gambe e gli aiuti dei gregari, altrimenti resti staccato. Le regole se ci sono vanno fatte rispettare, per tutti. E gli effetti di questa decisione si sono già visti domenica nella gara elite. Gilbert non è rientrato dopo la caduta, Ulissi non è rientrato dopo il cambio bici, proprio perché la corsa era lanciata e non potevano rientrare in scia alle ammiraglie. Sono episodi di corsa e fanno parte del gioco.
Esatto, giustissimo squalificarlo.
Altrimenti, se da un lato uno può recriminare che per una foratura viene tagliato fuori dalla gara, dall’altro può fare apposta a simulare un guasto o approfittare di una noia meccanica e farsi una decina di minuti dietro motore mentre gli altri si affaticano a menare da soli, per poi batterli in volata.

Ogni riferimento ad un francese in quel di Sanremo è casuale
 

jan80

Maglia Amarillo
3 Marzo 2008
8.716
864
bassano del grappa
Bici
Colnago
Tra gli episodi si citano spesso Moscon ai mondiali 2017 e Nibali alla Vuelta 2015, in cui è scattata la squalifica. Ineccepibile.
Ma ci sono due episodi, spesso dimenticati o (volutamente) ignorati, che sono ancora più clamorosi proprio perché non terminati in squalifica:

- lo stesso Nibali, caduto due volte nel penultimo giro, che rientra in scia all'ammiraglia italiana trainato per almeno 3km. Al suono della campana aveva 1' ed era già lanciato in scia, 2km dopo prima della salita di Fiesole era già in gruppo, fresco come una rosa. Infatti poi scattò. Ovviamente nel frattempo la telecamera aveva staccato.
- Cavendish al Giro 2012 nella tappa di Porto Sant'Elpidio (durissima con vari muri) era staccatissimo e oramai destinato al fuori tempo massimo. Poi la regia RAI staccò e magicamente il buon velocista britannico recuperò addirittura sui primi nei km finali e rientrò nel tempo massimo. Qualche giorno dopo vinse una tappa.

Quello che conta è quello che fanno le telecamere e la regia, altro che valori sportivi.
infatti in quei 2 casi non si ha la prova televisiva o video.......purtroppo non puoi squalificare senza prove anche se c'e' l'evidenza!!
 

Airone del Chianti

Uisp Italian Champion
9 Dicembre 2004
19.889
2.089
Barberino Val d'Elsa (FI)
Bici
Scott Addict R2
infatti in quei 2 casi non si ha la prova televisiva o video.......purtroppo non puoi squalificare senza prove anche se c'e' l'evidenza!!
Se ne deduce che con queste regole è la regia televisiva, più che la giuria, a decidere.
Però a Firenze 2013 tutti videro perché sul traguardo le tribune erano piene. E tutti applaudirono il gesto. Lo sportivissimo pubblico del ciclismo... :mrgreen:
 
9 Ottobre 2013
4.588
2.162
38
modena, ma col cuore, ed originario, di Reggio Emi
Bici
(advanced pro nox, argon 18 gallium), ora Cervèlo S3
Tra gli episodi si citano spesso Moscon ai mondiali 2017 e Nibali alla Vuelta 2015, in cui è scattata la squalifica. Ineccepibile.
Ma ci sono due episodi, spesso dimenticati o (volutamente) ignorati, che sono ancora più clamorosi proprio perché non terminati in squalifica:

- lo stesso Nibali, caduto due volte nel penultimo giro, che rientra in scia all'ammiraglia italiana trainato per almeno 3km. Al suono della campana aveva 1' ed era già lanciato in scia, 2km dopo prima della salita di Fiesole era già in gruppo, fresco come una rosa. Infatti poi scattò. Ovviamente nel frattempo la telecamera aveva staccato.
- Cavendish al Giro 2012 nella tappa di Porto Sant'Elpidio (durissima con vari muri) era staccatissimo e oramai destinato al fuori tempo massimo. Poi la regia RAI staccò e magicamente il buon velocista britannico recuperò addirittura sui primi nei km finali e rientrò nel tempo massimo. Qualche giorno dopo vinse una tappa.

Quello che conta è quello che fanno le telecamere e la regia, altro che valori sportivi.

se poi vedo chi detiene il 3° tempo sulla Cipressa........anche lì.....miracoli che accadono