TRIATHLON, alleniamoci insieme (parte 3)

Discussione in 'Triathlon' iniziata da samuelgol, 28 Gennaio 2016.

  1. Stefanoss

    Stefanoss Novellino

    Registrato:
    23 Ottobre 2017
    Messaggi:
    40
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    qundi per adesso limito solo un poco la corsa al si che la bandelletta non si infiammi troppo e vado di bici con cautela. Oggi spero in un 60/70km
     
  2. NormaJean

    NormaJean Cronoman

    Registrato:
    25 Gennaio 2013
    Messaggi:
    793
    Mi Piace Ricevuti:
    4
    Non sono un tecnico, premetto, ma per esperienza personale quando mi concentravo sulla corsa pensando di farne il mio punto di forza in un 70.3 finivo per fare prestazioni davvero mediocri nell'ultima frazione pur avendo tempi discreti nelle prove "a secco".
    Con una programmazione più curata soprattutto in bici, ho migliorato il passo della frazione run sensibilmente (20'' al km) e mi sono divertito di più.
     
  3. Darius

    Darius Passista

    Registrato:
    18 Ottobre 2005
    Messaggi:
    3.781
    Mi Piace Ricevuti:
    107
    Ti riferisci non tanto alla prestazione assoluta ma alla corretta gestione delle energie per affrontare al meglio la frazione run, giusto?
     
  4. NormaJean

    NormaJean Cronoman

    Registrato:
    25 Gennaio 2013
    Messaggi:
    793
    Mi Piace Ricevuti:
    4
    In generale si, considerando che da questo anche la prestazione assoluta ne ha beneficiato. Sia come bici e soprattutto come corsa.
    Nuoto no, rimango davvero scarso :cry:
     
  5. gipsy

    gipsy Apprendista Cronoman

    Registrato:
    6 Agosto 2004
    Messaggi:
    3.031
    Mi Piace Ricevuti:
    65
    la prima cosa è la corretta preparazione della frazione bici, se non sei allenato hai voglia a gestire... ; poi come fai notare, è necessario dosare correttamente le energie, sia come andatura che come alimentazione durante la frazione. le stesse considerazioni valgono per la frazione podistica, chiaramente. nel nuoto, dal punto di vista nutrizionale c'è ben poco da fare; la cosa migliore è concentrarsi sulla corretta "navigazione" e sulla giusta andatura
     
    A enricob, Darius e ninconanco piace questo elemento.
  6. ninconanco

    ninconanco Apprendista Velocista

    Registrato:
    4 Settembre 2012
    Messaggi:
    1.421
    Mi Piace Ricevuti:
    51
    Più leggo @gipsy e più sottoscrivo ogni sua parola.
    Guido sei un grande
     
  7. Darius

    Darius Passista

    Registrato:
    18 Ottobre 2005
    Messaggi:
    3.781
    Mi Piace Ricevuti:
    107
    @gipsy, concordo su tutto, lo trovo un approccio molto razionale.

    Aggiungo solo che per la parte bici, almeno nei lunghi, il fattore gestione è fortemente condizionato dall'esperienza, e andrebbe allenato quanto la parte fisica.
     
    A enricob piace questo elemento.
  8. Triarm

    Triarm Pignone

    Registrato:
    26 Settembre 2016
    Messaggi:
    123
    Mi Piace Ricevuti:
    6
    Ciao ninco verrai a s. Croce camerina a fine aprile ci sarà un mezzo

    Sent from my [device_name] using BDC-Forum mobile app
     
  9. daniele ultra

    daniele ultra Cronoman

    Registrato:
    6 Gennaio 2009
    Messaggi:
    713
    Mi Piace Ricevuti:
    36
    Essere molto sbilanciati in una disciplina, e avere carenze , portera sempre a una prestazione incerta.
     
  10. gipsy

    gipsy Apprendista Cronoman

    Registrato:
    6 Agosto 2004
    Messaggi:
    3.031
    Mi Piace Ricevuti:
    65
    o-o
     
  11. ninconanco

    ninconanco Apprendista Velocista

    Registrato:
    4 Settembre 2012
    Messaggi:
    1.421
    Mi Piace Ricevuti:
    51

    No, sto facendo "economia" per Zurigo. L'anno scorso l'ho saputo dopo aver fatto iscrizione al Trapaniman.
    Conto di farla il prossimo anno, anche perché la Sicilia è l'unica regione dove gareggerò.
     
  12. Stefanoss

    Stefanoss Novellino

    Registrato:
    23 Ottobre 2017
    Messaggi:
    40
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    grazie dei consigli sono d accordo con voi che la frazione bici migliora automaticamente la corsa. infatti sto puntando molto sulla bici e vedo i risultati es ( oggi un 70km che mesi fa mi sfiniva é stato abbastanza leggero)
    quindi concordo con voi che una gestione della bici ed una forza superiore sulla bici nella frazione corsa sei in grado di rendere di piu.
    Appena tornato dall ortopedico che mi dice che protrebbe essere stato un affaticamento che solo va semplicemente smaltito o addirittura il problema della mia supinazione che vuole il plantare nella scarpa run potrebbe prevedere la stessa operazione nella scarpa bici.

    Chiedo ci sono delle persone supinatori che usano il plantare nelle scarpe corse che lo adottano anche nelle scarpe bici?
    Se il problema persiste far costruire una correzione anche per le scarpe bici.
    Poi ho pensato di usare gli stessi e prendere un numero in piu delle scarpe bici visto che nelle mie non entrano.

    grazie sono in attesa ( problema bandelletta per supinatori con uso plantare nel mondo bici )
     
  13. Darius

    Darius Passista

    Registrato:
    18 Ottobre 2005
    Messaggi:
    3.781
    Mi Piace Ricevuti:
    107
    La dinamica di appoggio tra corsa e bici è diversa, e un appoggio non corretto non è detto che si risolva così facilmente trasferendo le solette da corsa nelle scarpe da bici.

    Non farei prove a caso, valuterei prima la posizione in bici, perchè escludendo asimmetrie corporee che comunque vanno valutate (es. gamba più lunga dell'altra), i parametri che tipicamente provocano problemi alle ginocchia sono due: altezza sella e posizione delle tacchette, per queste ultime bastano pochi millimetri per provocare problemi.

    E' acclarato che nella corsa una delle cause della bandeletta è l'eccessiva supinazione, potrebbe essere anche nella bici, quindi ti consiglierei una visita biomeccanica.
     
  14. Stefanoss

    Stefanoss Novellino

    Registrato:
    23 Ottobre 2017
    Messaggi:
    40
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Si stavo pensando anche io ad una visita biomeccanica anche se oggi il mio ortopedico mi ha consigliato di farmi costruire una correzione da inserire nella scarpa. Non saprei quale posso essere la soluzione migliore

    che dilemma
     
  15. Darius

    Darius Passista

    Registrato:
    18 Ottobre 2005
    Messaggi:
    3.781
    Mi Piace Ricevuti:
    107
    Non credo che un ortopedico standard abbia l'esperienza adatta per determinare il corretto posizionamento sui pedali, a meno che non sia anche biomeccanico e possa adattare il tuo piede ai pedali.
     
  16. Stefanoss

    Stefanoss Novellino

    Registrato:
    23 Ottobre 2017
    Messaggi:
    40
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    capito il mio plantare é molto particolare fatto proprio per me ora non saprei cosa i supinatori facciano per il loro problema in bici. puo anche darsi non debba fare niente ed é solo un affaticamento?
    aChi dice la posizione delle tacchette o magari mettere un supporto sotto.
    ho fatto delle ricerche non ce troppa chiarezza sull argomento infatti anche aperto una conversazuione nel forum nella pagina biomeccanica
     
  17. daniele ultra

    daniele ultra Cronoman

    Registrato:
    6 Gennaio 2009
    Messaggi:
    713
    Mi Piace Ricevuti:
    36
    Direi che e meglio se vai da un biomeccanico competente.
     
  18. enricob

    enricob Apprendista Scalatore
    [Zwift] Team BDC

    Registrato:
    13 Ottobre 2008
    Messaggi:
    1.828
    Mi Piace Ricevuti:
    40
    Presente! Il grosso problema che ho nella corsa è una forte supinazione del piede sinistro e lo scorso anno caricando ho avuto un po’ di infiammazione al ginocchio (bandelletta ilt)

    IMG_1550.jpg




    Sent from my iPad using BDC-Forum mobile app
     
  19. Darius

    Darius Passista

    Registrato:
    18 Ottobre 2005
    Messaggi:
    3.781
    Mi Piace Ricevuti:
    107
    Non sottovaluterei la questione, la mia esperienza (ma non solo la mia se leggi sul web), che ho iniziato a correre da poco, è che i dolori da sovra affaticamento (o sovraccarico) sono normali all'inizio e passano dopo un po' di riposo, poi man mano che l'allenamento e l'adattamento delle articolazioni si consolida spariscono definitivamente, quelli provocati da postura e appoggio invece si ripresentano puntualmente appena si riprende e tendono a peggiorare nel tempo.

    I dolori della bandeletta non sono provocati da sovraccarico ma da difetti anatomici, es. eccessiva pronazione,o supinazione, o ancora da sbilanciamento dell'equilibrio muscolare, es. quadricipite che tira troppo oppure tensore della fascia lata debole etc.

    ... questo vale per la corsa.

    Nel ciclismo invece, e nella maggioranza dei casi, dipende da un cattivo assetto sul mezzo tipo altezza sella sbagliata e tacchette messe male, ovvero messe senza considerare l'anatomia del ciclista (pronatore, supinatore, dismetria degli arti etc.), e i metodi correttivi sono diversi, si parte dall'orientamento della tacchetta diverso dallo standard all'inserzione di spessori tra essa e il pedale per finire al plantare.

    Detto ciò puoi facilmente comprendere che la visita ortopedica va bene come primo approccio perchè serve a determinare il problema anatomico, ma poi è necessario un professionista che risolva la questione dell'adattamento del tuo corpo al mezzo, e questo è il biomeccanico, sono due mestieri diversi.

    Tieni conto infine che la bici è un mezzo rigido e il tuo corpo è invece adattivo, quindi tende a compensare gli squilibri assumendo posture scorrette per adattarsi alla bici, poi arrivano i dolori... e il lavoro del biomeccanico serve ad evitare che si inneschi questo pericoloso fenomeno.

    Sono stato lungo ma spero esaustivo.
     
    #5559 Darius, 29 Marzo 2018
    Ultima modifica: 29 Marzo 2018
  20. ninconanco

    ninconanco Apprendista Velocista

    Registrato:
    4 Settembre 2012
    Messaggi:
    1.421
    Mi Piace Ricevuti:
    51
    Virus intestinale in corso. Saltato tutto il programma. Voglio curarmi bene e se tutto va ok si riprende lunedì o martedì, senza fretta.
    Mi avranno fatto un rito wudu Kienle e Frodeno. Credo che niente podio a Zurigo
     

Condividi questa Pagina