Chi c'è di Bergamo? (parte terza)

fulvosam

Apprendista Passista
3 Settembre 2016
801
519
Brignano
Bici
Canyon Endurace
MVV portata a termine. Che dire, è stata dura, gli strappi sul finale mi stavano uccidendo.
Fine giornata sono stati 144km e 1600m d+. Percorsi ad una media di 18.2km/h per i quali devo ringraziare i 2 compari a cui ho ciucciato la scia tutto il giorno.

@Maikol90 se ti serve ancora https://www.komoot.it/tour/343239760 (traccia ufficiale) altrimenti ti giro il gpx
 
  • Mi piace
Reactions: lucas. and Maikol90

figure4

Pignone
28 Giugno 2008
177
68
Bergamo
Bici
Cannondale
MVV portata a termine. Che dire, è stata dura, gli strappi sul finale mi stavano uccidendo.
Fine giornata sono stati 144km e 1600m d+. Percorsi ad una media di 18.2km/h per i quali devo ringraziare i 2 compari a cui ho ciucciato la scia tutto il giorno.

@Maikol90 se ti serve ancora https://www.komoot.it/tour/343239760 (traccia ufficiale) altrimenti ti giro il gpx
ti ringrazio anche io per la traccia, la affronterò probabilmente quando si passerà in zona gialla, a me da casa sarebbero risultati 180km,decisamente troppi
 

Maikol90

Apprendista Velocista
5 Maggio 2018
1.529
1.747
Bergamo
Bici
Bdc
MVV portata a termine. Che dire, è stata dura, gli strappi sul finale mi stavano uccidendo.
Fine giornata sono stati 144km e 1600m d+. Percorsi ad una media di 18.2km/h per i quali devo ringraziare i 2 compari a cui ho ciucciato la scia tutto il giorno.

@Maikol90 se ti serve ancora https://www.komoot.it/tour/343239760 (traccia ufficiale) altrimenti ti giro il gpx
Perfetto questa me la apre....
Grazie mille
 

lucas.

Velocista
17 Aprile 2008
5.890
407
Isola bergamasca (BG)
Bici
Coppi mythical
Dunque, per il resto posso dire che l'ho portata a termine pure io oggi. Purtroppo però me ne sono successe di cotte e di crude anche se nulla di sconvolgente, però ho preso pioggia, perso tempo sotto un portone, ed infine terminato ore 19:30 :pork: :mrgreen: . Domani o dopo il report perché adesso vado a dormire.
 

lucas.

Velocista
17 Aprile 2008
5.890
407
Isola bergamasca (BG)
Bici
Coppi mythical
MVV portata a termine. Che dire, è stata dura, gli strappi sul finale mi stavano uccidendo.
Fine giornata sono stati 144km e 1600m d+. Percorsi ad una media di 18.2km/h per i quali devo ringraziare i 2 compari a cui ho ciucciato la scia tutto il giorno.

@Maikol90 se ti serve ancora https://www.komoot.it/tour/343239760 (traccia ufficiale) altrimenti ti giro il gpx
Per forza , il Pirotta ha messo come ultime 5 salite Toscaansmuur, Bertinicentralmuur, Hemelmur, Tresskastelmuur e koncheleisgodmuur. Ovvero a memoria come stellette, 4 5 5 3 5 . Ahahah :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: . Rido perché l'ultima l'ho fatta a piedi, tresskastel ha messo la scalinata , mannaggia, e bertini a piedi perché slittavo.
 
  • Mi piace
Reactions: stradino basco

lucas.

Velocista
17 Aprile 2008
5.890
407
Isola bergamasca (BG)
Bici
Coppi mythical
Report MVV 2021 #RideSolo del 18/04/2021

Eccoci qui con un altro bel report di questa bellissima manifestazione. Saltata a piè pari nel 2020 per rinuncia dell'organizzatore ( ben prima del covid) , viene ripresentata nel 2021 da percorrere in "autonomia" dal 20 marzo al 16 maggio ( inizialmente prolungato dall' 11 aprile al 25 ed adesso fino al 16 maggio per sfruttare l'imminente zona gialla) .
Detto questo, è domenica mattina e mi sveglio tardi e sono lungo nel sistemare me e la bici ( userò la gravel). Parto tardissimo, alle 10:15 ed arrivo 10:50 ad Inzago. Li però mi accorgo di dover riconfigurare tutto l'etrex 35 perchè nell'aggiornamento ha cancellato le impostazioni. Così perdo altri 40 minuti tra le bestemmie sommesse visto che c'è gente :mrgreen:. Parto definitivamente ore 11:30 molto incazzato per le perdite tempo.
Inoltre la forma è pessima ultimamente (postumi del covid fatto senza saperlo? chissà) e quindi trotterello abbastanza piano fino a Vaprio.

1) Vavarmuur (*)
una stellina per uno dei muri più facili del MVV, reinserito dopo tre anni. Vado abbastanza piano lo stesso.
Poi discesa verso il ponte di canonica e solito trasferimento verso Brembate e stavolta il Pirotta inserisce il tratto di sterrato verso il cimitero di Crespi, molto bello.
Dopo crespi si prende il

2) Capriatmuur (***),
solito classico muro di capriate dove salgo abbastanza piano ancora, perchè sono parecchio ingolfato.
Poi passo tra i ragazzi delle comunioni sul sagrato della chiesa e mi tuffo in picchiata nuovamente su Crespi , stavolta imboccando la passerella verso Concesa dirigendomi verso il muro 3.

3) Harspeldbochtmuur (***)
Anche qui salgo tranquillo per non bruciare le gambe troppo presto visto che siamo al km 24 e ne restano 89 tosti da fare.
Sceso all'alzaia si percorre un tratto di trasferimento abbastanza lungo fino a Paderno:

4) Padernmuur (*****)
Fatto anche questo serenamente e con la paura di mettere piede a terra a causa della rapportatura inadeguata al mio stato di forma. Pur sempre 5 stelle però.
Qui vengo raggiunto da 4 ragazzi che mi passano facile e che mi rendo conto stanno facendo anche loro la mvv.
Mi fermo per sosta fisiologica sotto un bel sole per cui tolgo guanti e scaldacollo leggero: inizia a far caldo ed il cielo è nuvoloso, saremo sui 12/13 gradi.
Si prosegue facile verso Imbersago ed i 4 scatenati mi hanno seminato. Arrivo al traghetto e:

5) Oudeverbootmuur (***)
Muro in autobloccanti/pavè che ha sempre una certa insidiosità, infatti è 3 stelle.
In cima riprendo i ragazzi femi a farsi le foto davanti ad un bel campo di colza/ravizzone in fiore. Io però tiro dritto verso il muro 6 che parte dalla salita della Madonna del bosco e poi a metà devia a sinistra che potrei rinominare in

6) Cadutmuur (**)
Salita inedita e non facile ma troppo corta per meritarsi 3 stelle. Qui mi ripassano i 4 ragazzi.
Poi si entra in Merate senza un metro di pianura e dietro il lago di Sartirana affronto il

7) Berkberg (***)
Anche qui riprendo la valutazione del 2019 del Pirotta ma io lo considero muro da 2 stellette. Salgo sempre regolare e si sbuca a Calco dove rispetto alle edizioni precedenti si affronta un tratto nuovissimo. Mi dirigo quindi verso la zona di Montevecchia passando da Beolco e Spiazzo. Ci sono vari strappi e mai pianura.
Un muro in particolare mi ha impressionato, credo sia il

8) Curonmuur (****)
vero e proprio muro in asfalto in mezzo al bosco , molto duro. Qui vengo a mia volta nuovamente risorpassato dagli altri 4 con in quali ingaggio anche un bel tira e molla.
In questa zona però ecco il colpo di scena. I nuvoloni neri a Nord si compattano ed in breve diventa tutto grigio. Nel tratto precedente qualche goccia inoffensiva ma nel tratto successivo , ovvero quello che porta al Lissolo, inizia maledettamente a piovere con la temperatura che scende quasi di colpo.

9) Lissolmuur (****)
Questa è il classico Lissolo che si fa anche alla coppa Agostoni. Gli do 4 stelle perchè è il punto di altitudine massima della MVV 2021 e perchè resta pur sempre abbastanza duro. Risupero i ragazzi che non so perchè si sono fermati a -500 dalla vetta. Io invece rilancio, un pò perchè sto meglio, un pò perchè voglio staccare i giovincelli ed un pò perchè in cuor mio sono convinto di poter evitare la pioggia e, dirigendomi verso Sud, sfangarla.
Svolta a sinistra per imboccare il classico sterrato che collega Lissolo a Montevecchia. In questo punto inizia a piovere sempre più forte. Sono le 14:30 circa e sono al km 60 circa. -53 all'arrivo ma ancora parecchi muri.

10) Chestnutmuur (***)
E' la salita dentro lo sterrato di montevecchia, sembra facile ma non lo è.
A Montevecchia paese, in discesa, ormai diluvia, ho gli occhiali appannati e non ci vedo più e non posso fare altro che fermarmi sotto un portone ad... aspettare che smetta. Passano i minuti e verso le 15:20 i 4 ragazzi sfrecciano sotto il diluvio e mi salutano. Io non li seguo ed aspetto ancora controllando il radar cml e la cartina realtime. In pochi minuti temperatura in picchiata fino a +7/+8. Inizio a sentire freddo perchè dopotutto sono umido sulle spalle ed inoltre mi si stanno ghiacciando le mani a stare fermo e non bastano i guanti da mezza stagione. Cerco di saltellare per scaldarmi ma ho sempre più freddo ed inizio anche a barbellare :mrgreen:. Il radar non da buone notizie, sono le 16 e non smette. Medito di ritirarmi. Dopo tutto, il giorno dopo devo alzarmi alle 4:40 e non è il caso di insistere e prendere freddo in quella che si sta trasformando in una fresca giornata invernale. E poi rischio di arrivare col buio. Non ho nemmeno le luci! Poi però dopo le 16:15 la pioggia cala e dal radar forse sembra stia smettendo. 16:30 e gocciola ancora leggero. Riparto non ancora convinto di cosa farò da li ai prossimi km. Arrivare a Paderno ed imboccare mestamente la via di casa ? Insistere verso l'arrivo? Nel dubbio proseguo seguendo la traccia. Scendo in Valfredda ( qui batto i denti e tremo come una foglia) fino a via Bagaggera, zona già battuta anni fa. Qui ricomincia per altro a piovere abbastanza forte ma è il canto del cigno della pioggia. Fino alla Cicognola piove ma poi smette abbastanza rapidamente e, scaldandomi in salita a Calco, raggiungo il cimitero di Sartirana e

11) Hogerkalkberg (**)
Ultimo strappo della salita di calco alta per poi buttarsi in picchiata a Calco paese ed affrontare il temibile e temuto

12) Limitberg (*****)
Per fortuna lo conosco bene, avendolo fatto nel 2019, e non mi faccio sorprendere , così scendo subito dalla bici per spingere :mrgreen:. Nel 2019 mi salvai col rapportino ma qui non ce l'ho e soccombo :prega:.
Mi ributto in discesa nuovamente verso Calco , Sartirana, Calco Alta

13) Hogerkalkberg (**)
Rifaccio questo strappo perchè l'anello lo prevede ma in fondo alla discesa svolto a dx per raggiungere via Giovanni XXIII ed affrontare un altro terribile muro:


SEGUE
 

lucas.

Velocista
17 Aprile 2008
5.890
407
Isola bergamasca (BG)
Bici
Coppi mythical
14) Gruganmuur (*****)
Mi pianto e scendo dalla bici nei primi 5 metri perchè sbaglio il rapporto. Poi però risalgo in sella e, non saprei come, riesco a percorrerlo tutto senza scendere dalla bici, come invece accadde nel 2018 e 2019. Arrivo persino pimpante in cima per poi raggiungere la madonna del bosco e rispettiva picchiata verso il traghetto di Imbersago. Siamo al km 80 e qui mi fermo a riempire la borraccia e mangiare 2 crostatine. Troppo poco per affrontare i successivi ultimi 5 muri che però sono anche i più duri.
Trasferimento da Imbersago a Paderno tra le pozzanghere poi:

15) Toscaansmuur (****)
Lo faccio piano penalizzato dai rapporti duri e dal fatto che sto calando.
La cosa positiva è che la strada si sta asciugando e sta uscendo addirittura il sole oltre che rasserenandosi il cielo. Anche la Temperatura sembra essere salita di 1 o 2 gradi.
Sull'incrocio del ponte di Paderno prendo la sofferta decisione di terminare la prova, rinfrancato dal meteo tornato favorevole e dal rialzo della temperatura. Discesa dal Padernmuur a freni pinzati per non rischiare di slittare ma tuttavia passo indenne e poi cerco di recuperare tempo accelerando nel trasferimento verso il

16 Bertinicentraalmuur (*****)
Qui mi scivola la ruota davanti e scendo facendolo a piedi: stanchezza o perdita di equilibrio sui grandi ciottoli ?
Nel tratto successivo verso la Centrale Esterle scopro che qui lo sterrato è ancora quasi polveroso e quindi non ha piovuto o comunque fatto pochissima roba. Che rabbia! Fossi partito 1 ora e mezza prima l'avrei sfangata.
Comunque si prosegue per arrivare all'

17) Hemelmuur ( *****)
ove stringo i denti per non mettere piede a terra ma consumo tantissima energia. Sempre durissimo. Arrivo in vetta e faccio tutto il tratto della riviera senza mangiare la barrettona enervit, sbagliando di grosso.
Infatti al

18) Tresscastelmuur (**)
sento le gambe dure. Inoltre ho le traveggole e non so perchè vedo che la traccia mi obbliga a fare le scalette per arrivare nel centro di Trezzo. Perdo 5 minuti buoni per questa deviazione, poi proseguo sempre per Concesa facendo un'altra scaletta in discesa verso il fiume. A casa poi scoprirò che secondo la traccia bisognava fare solo l'Harspeldbochtmuur in discesa per tornare sull'alzaia. Verificherò anche questo.
A Concesa si fa il

19) Koncesheiligdommur (****)
4 stellette per l'ultimo muro di giornata che faccio rigorosamente spingendo la bici a mano, i rapporti non mi permettono di salire pedalando.
Discesa dal Concesmuur e poi cerco di accelerare negli ultimi 10 km da Concesa ad Inzago. Quest'anno niente Grupelmuur e quindi è tutta piatta fino a Groppello ma qui sento svanire le forze. Non mangio nulla ed arranco fino ad Inzago dove anche il Garmin esaurisce la batteria.
Arrivo quindi con 113 km e 1140 dsl+, 5h49' pedalate alla media di 19.3 kmh e tempo totale di 8h06' . Compreso dei trasferimenti da e verso casa siamo a 144 km totali odierni.
Ovviamente ad Inzago prima di ripartire mi sbrano la barrettona Enervit (quelle dure e piatte con proteine). Infatti riparto ancora in crisi per 7/8 km ma verso Trezzo e Capriate, a 5 km da casa , riacquisto, ormai troppo tardi ed inutilmente:mrgreen: , forza ed energia per fare l'ultima volata verso la via di casa alle 20:21 al tramonto.:))):
Che dire ? Numeri alla mano è la MVV più dura di sempre. Sono stato sull'orlo del ritiro, a causa di pioggia, freddo ed ora tarda, dal km 60 al km 83 al Ponte di Paderno e persino a Trezzo pensavo di tornare a casa tagliando gli ultimi 13 km. Invece ho tenuto duro e, complice l'assenza di forature, posso dire che sia stata "una splendida giornata" ma anche una Domenica Bestiale .:mrgreen:
La prossima volta però si parte entro le 08:30 in modo da evitare piogge pomeridiane :mrgreen:
 

fulvosam

Apprendista Passista
3 Settembre 2016
801
519
Brignano
Bici
Canyon Endurace
@lucas. sei partito troppo tardi!!!! Noi siamo partiti da casa alle 7.30, per arrivare ad inzago penso ci avremo messo circa 45 minuti. La pioggia l'abbiamo praticamente schivata, solo qualche spruzzata ogni tanto. Che rapporti monti sulla gravel?
Il muro che mi ha fatto fare più fatica penso sia stato il gruganmuur, quello nel bosco ciottolato
 

lucas.

Velocista
17 Aprile 2008
5.890
407
Isola bergamasca (BG)
Bici
Coppi mythical
@lucas. sei partito troppo tardi!!!! Noi siamo partiti da casa alle 7.30, per arrivare ad inzago penso ci avremo messo circa 45 minuti. La pioggia l'abbiamo praticamente schivata, solo qualche spruzzata ogni tanto. Che rapporti monti sulla gravel?
Sì lo so e l'ho premesso ma non avevo scelta. Infatti alle 2 di notte ero ancora sveglio (insonnia) per cui ho scelto di dormire fino alle 8:30 totalizzando almeno 6 ore di sonno. Mi sarei potuto alzare alle 7, dormendo solo 4.5 ore, ma non me la sono sentita e tutto sommato è andata bene così. Il sonno notturno è troppo prezioso.
Ho visto il tuo giro postato su Strava, sì, avete impiegato 45' da casa ad Inzago. Tuttavia, siete partiti da Inzago alle 8:17 circa
contro le mie 11:30, quindi con 3h 13' di vantaggio e siete arrivati alle 16:10 contro le mie 19:29, quindi aumentando il vantaggio a 3h19'. Considerato comunque che sono restato fermo per la pioggia 1h40' . Va bene dai :mrgreen: .
Dunque, rapporti ho 42 X 11-36 . Sulla mtb ho 42-32-22 X 12-32, quindi il più corto per la gravel è (42/36)*2193 = 2.56 metri mentre per la mtb è 22/32*2070= 1.42 metri. Capisci che c'è una bella differenza. con questi rapporti ho fatto qualsiasi Asteria senza mai mettere piede a terra anche in condizioni di scarsa forma. whisp

Il muro che mi ha fatto fare più fatica penso sia stato il gruganmuur, quello nel bosco ciottolato
E' quello che mi fece penare di più nel 2018 e 2019 ( in MTB), mettendo appunto piede a terra, anche a causa di ciclisti lenti. Stavolta invece è stato forse l'unico muro "duro" dove sono salito senza il minimo problema. ;nonzo%
 

fulvosam

Apprendista Passista
3 Settembre 2016
801
519
Brignano
Bici
Canyon Endurace
Sì lo so e l'ho premesso ma non avevo scelta. Infatti alle 2 di notte ero ancora sveglio (insonnia) per cui ho scelto di dormire fino alle 8:30 totalizzando almeno 6 ore di sonno. Mi sarei potuto alzare alle 7, dormendo solo 4.5 ore, ma non me la sono sentita e tutto sommato è andata bene così. Il sonno notturno è troppo prezioso.
Ho visto il tuo giro postato su Strava, sì, avete impiegato 45' da casa ad Inzago. Tuttavia, siete partiti da Inzago alle 8:17 circa
contro le mie 11:30, quindi con 3h 13' di vantaggio e siete arrivati alle 16:10 contro le mie 19:29, quindi aumentando il vantaggio a 3h19'. Considerato comunque che sono restato fermo per la pioggia 1h40' . Va bene dai :mrgreen: .
Dunque, rapporti ho 42 X 11-36 . Sulla mtb ho 42-32-22 X 12-32, quindi il più corto per la gravel è (42/36)*2193 = 2.56 metri mentre per la mtb è 22/32*2070= 1.42 metri. Capisci che c'è una bella differenza. con questi rapporti ho fatto qualsiasi Asteria senza mai mettere piede a terra anche in condizioni di scarsa forma. whisp


E' quello che mi fece penare di più nel 2018 e 2019 ( in MTB), mettendo appunto piede a terra, anche a causa di ciclisti lenti. Stavolta invece è stato forse l'unico muro "duro" dove sono salito senza il minimo problema. ;nonzo%
ma lo sappiamo che quando dici che sei stanco, alla fine tieni sempre un bel passo :mrgreen:
Per il nostro tempo di percorrenza non riesco ad essere preciso (dovrei analizzare bene lo spezzone della corsa), strava dice 8 ore in movimento e 10 ore totali, quindi 2 ore di sosta totali. Più o meno 20-25 minuti siamo stati fermi a fare aperitivo all'arrivo di inzago , il resto distribuito lungo il percorso. Insomma, mi piace prendermi le mie pause :))):
Non hai mai pensato di montare la cassetta 11-42? Potrebbe essere un buon compromesso per una gravel.
 

lucas.

Velocista
17 Aprile 2008
5.890
407
Isola bergamasca (BG)
Bici
Coppi mythical
:azz ma lo sappiamo che quando dici che sei stanco, alla fine tieni sempre un bel passo :mrgreen:
Per il nostro tempo di percorrenza non riesco ad essere preciso (dovrei analizzare bene lo spezzone della corsa), strava dice 8 ore in movimento e 10 ore totali, quindi 2 ore di sosta totali. Più o meno 20-25 minuti siamo stati fermi a fare aperitivo all'arrivo di inzago , il resto distribuito lungo il percorso. Insomma, mi piace prendermi le mie pause :))):
Non hai mai pensato di montare la cassetta 11-42? Potrebbe essere un buon compromesso per una gravel.
Sì, diciamo che do tutto per recuperare il terreno perso in queste manifestazioni, anche se alla lunga poi vado sempre in crisi di fame perché non mangio quasi mai abbastanza in proporzione allo sforzo. Poi tendo a paragonare il gravel alla strada , ma sono due mondi diversi e 100 km gravel sono circa 130 su strada, poi incide il dislivello etc. Mi alimento troppo poco, ed è un vizio che ho io. In questa Mvv, fossi partito prima e non avesse piovuto , avrei fatto delle soste aggiuntive. Poi ha inciso che ero solo. In altre manifestazioni in gruppo con altri mi fermavo anche io per soste etc.
Comunque quelli forti sono altri, io sono una seghina ma basta divertirsi e tornare a casa felici e contenti e sorridenti :mrgreen: .
Riguardo ai rapporti, sì penso che monterò il 42 dietro al prossimo cambio cassetta. Non risolve perché ridurrei lo sviluppo metrico minimo a 2.18 metri , però andrebbe meglio. Per eguagliare la mtb servirebbe la doppia tipo 46-32 davanti. Insomma, o mi alleno il doppio, o sul limitberg toccherà spingere ancora. Piuttosto su komoot ho visto che alcuni hanno fatto in bdc :azz
 
Ultima modifica:

fulvosam

Apprendista Passista
3 Settembre 2016
801
519
Brignano
Bici
Canyon Endurace
Sì, diciamo che do tutto per recuperare il terreno perso in queste manifestazioni, anche se alla lunga poi vado sempre in crisi di fame perché non mangio quasi mai abbastanza in proporzione allo sforzo. Poi tendo a paragonare il gravel alla strada , ma sono due mondi diversi e 100 km gravel sono circa 130 su strada, poi incide il dislivello etc. Mi alimento troppo poco, ed è un vizio che ho io. In questa Mvv, fossi partito prima e non avesse piovuto , avrei fatto delle soste aggiuntive. Poi ha inciso che ero solo. In altre manifestazioni in gruppo con altri mi fermavo anche io per soste etc.
Comunque quelli forti sono altri, io sono una seghina ma basta divertirsi e tornare a casa felici e contenti e sorridenti :mrgreen: .
Riguardo ai rapporti, sì penso che monterò il 42 dietro al prossimo cambio cassetta. Non risolve perché ridurrei lo sviluppo metrico minimo a 2.18 metri , però andrebbe meglio. Per eguagliare la mtb servirebbe la doppia tipo 46-32 davanti. Insomma, o mi alleno il doppio, o sul limitberg toccherà spingere ancora. Piuttosto su komoot ho visto che alcuni hanno fatto in bdc :azz
Non so che gruppo monti, però se ti interessa sunrace fa la cassetta 11-46. Spaziatura un po' larga ma copre bene in alto ;)
Per quello che ho visto col cavolo che uso la bdc, troppo rischioso. Se poi come domenica trovi dei pezzi bagnati...
 

lucas.

Velocista
17 Aprile 2008
5.890
407
Isola bergamasca (BG)
Bici
Coppi mythical
Non so che gruppo monti, però se ti interessa sunrace fa la cassetta 11-46. Spaziatura un po' larga ma copre bene in alto ;)
Per quello che ho visto col cavolo che uso la bdc, troppo rischioso. Se poi come domenica trovi dei pezzi bagnati...
Sram apex 11v. Tollera max il 42 dietro come daistruzioni. Poi magari cambiando il gambo si può mettere fino al 50, ma mi sembra eccessivo , vedremo.
 
  • Mi piace
Reactions: fulvosam

lucas.

Velocista
17 Aprile 2008
5.890
407
Isola bergamasca (BG)
Bici
Coppi mythical
ma invece secondo te che differenza ci può essere tra una mtb e una gravel su piano e salite pedalabili?
Poche, perchè la differenza la fanno soprattutto gli pneumatici. Prova a montare due slick da 28 o 30 sulla Mtb gonfiate a 7 e 8 e vedrai che cambierà poco rispetto ad una gravel con uguali gomme. Se non che la gravel è rigida, quindi logicamente la mtb tende a disperdere un po' sull'anteriore (intendo una front) ma credo che a livello di media oraria incida al massimo con un -5 % circa.
 
  • Mi piace
Reactions: fulvosam