Ciclismo e Running

never give up!

Ammiraglia
9 Gennaio 2010
23.768
13.823
Piacenza
Bici
krypton xroad - GALLIUM
Boh...
la domanda era questa
Il mio problema è che nelle uscite infrasettimanali un'ora di bici a ritmi lenti, considerato il traffico, i semafori e quant'altro, mi sembra di non fare molto mentre un'ora di corsa lenta, quanto meno nella mia testa, mi fa pensare che mi allena molto di più.
con questo scopo
Il mio obiettivo ultimo è sempre quello di migliorare la resistenza in bici e non di avere chissà che tempi sulla corsa.
non è stato chiesto se i due sport possono convivere...

se l'idea è migliorare in bici ci si allena in bici (a meno che l'alternativa sia il divano)...oltrettutto confrontanto due situazioni di "lenti", neanche allenamenti specifici...
il fatto è che, IMHO, non ha senso strutturare un allenamemento con dei lenti ma corti, a meno che non siano di recupero...meglio fare un ora "a tutta" con degli specifici...
per i lenti, che devono essere almeno un po' lunghi, c'è tempo nel we...
 
  • Mi piace
Reactions: Maikol90 and stambe

Spanner

Apprendista Scalatore
13 Agosto 2020
2.102
1.124
Qui
Bici
mia
Lo sport se uno lavora 40 o più ore a settimana deve essere sempre un piacere IMHO
Concordo pienamente con quanto hai detto, per me lo sport è un piacere (campo facendo altro) e fonte di svago. Poi certo mi piace anche migliorarmi (e di aree di miglioramento ne ho molte), non devo eccellere o vincere chissà quale gara solo aumentare la mia scarsa resistenza per poter fare confortevolmente un lungo o un uscita con tanto dislivello.
 

Spanner

Apprendista Scalatore
13 Agosto 2020
2.102
1.124
Qui
Bici
mia
Boh...
la domanda era questa

con questo scopo

non è stato chiesto se i due sport possono convivere...

se l'idea è migliorare in bici ci si allena in bici (a meno che l'alternativa sia il divano)...oltrettutto confrontanto due situazioni di "lenti", neanche allenamenti specifici...
il fatto è che, IMHO, non ha senso strutturare un allenamemento con dei lenti ma corti, a meno che non siano di recupero...meglio fare un ora "a tutta" con degli specifici...
per i lenti, che devono essere almeno un po' lunghi, c'è tempo nel we...
Grazie anche della tua opinione. Allora se l'alternativa è il divano, concordo pienamente che meglio andare a correre.
Come dici, meglio ancora andare in bici, 1 ora "a tutta".
Premesso che tra rotatorie, semafori, buche e traffico in generale è praticamente impossibile fare ripetute con criterio, ma potrei cercare di andare a tutta, riducendo il "gas" in prossimità dei vari "ostacoli".
Un tipo di allenamento infrasettimanale di 1 ora a tutta ripetuto due volte (tipo martedi e giovedi) in quale area mi permette di migliorare?
 

never give up!

Ammiraglia
9 Gennaio 2010
23.768
13.823
Piacenza
Bici
krypton xroad - GALLIUM
Grazie anche della tua opinione. Allora se l'alternativa è il divano, concordo pienamente che meglio andare a correre.
Come dici, meglio ancora andare in bici, 1 ora "a tutta".
Premesso che tra rotatorie, semafori, buche e traffico in generale è praticamente impossibile fare ripetute con criterio, ma potrei cercare di andare a tutta, riducendo il "gas" in prossimità dei vari "ostacoli".
Un tipo di allenamento infrasettimanale di 1 ora a tutta ripetuto due volte (tipo martedi e giovedi) in quale area mi permette di migliorare?
OT
non necessariamente bisogna fare ripetute "con criterio"...un bel fartlek che segua l'andamento della strada potrebbe già essere una buona base di partenza...
ripartenze dai semafori...accelerazioni fuori dalla rotonda...cavalcavia a tutta...ecc...

p.s. "a tutta" inteso come intensità, non è che bisogna farlo tutto tutto full gas...


allenamenti di questo genere migliorano, se le fasi ON sono intense, la vo2max ...questo consente di "alzare" anche le zone inferiori, quindi, di fatto, anche la resistenza...che poi dovrai "coltivare" con i lunghi...
fine OT
 

ValeXX

Apprendista Cronoman
15 Luglio 2009
2.819
1.585
Non ci sono scorciatoie. La bici la alleni in bici, la corsa con la corsa.
Quelli che dicono che migliorano in bici correndo a piedi è perché in bici sono molto al di sotto del proprio potenziale.
Che poi correre sia meglio che stare sul divano non c’è dubbio. Ma da lì a pensare che se fai 1 ora di corsa 3 volte a settimana poi migliori la tenuta sulle 5 ore della domenica in bici addio...
Concordo, si corre per il piacere di farlo e perchè è una fantastica attività aerobica, ma volenti o nolenti, in bici qualcosa si perde (ammesso che importi ai livelli bassi, a me no, corro perchè mi piace e non ci rinuncio).
Per andare forte in bici bisogna pedalare. D'accordissimo.
Detto ciò, la mattina alle 5.30/6 uscire in bici non ne ho voglia, proprio perchè non mi piace, preferisco un'ora di corsa, che a quel punto NON è un'ora di bici, ma è meglio che niente... :-)xxxx
 

ValeXX

Apprendista Cronoman
15 Luglio 2009
2.819
1.585
Mi posso pure sottovalutare ma i tempi questa mattina erano quelli. È vero che non volevo spingere perché tecnicamente dovevo recuperare l’uscita di domenica.
alla fine mi avete convinto, lascio perdere la corsa e cerco di allungarmi di mezz’ora in bici in modo da fare qualcosa di più
Non c'è da convincere, se vuoi migliorare in bici vai in bici, idem la corsa, in certi periodi dell'anno per lo più pedalo e vado nettamente meglio, ma di corsa perdo decisamente, altri periodi principalmente corro, idem...
Però mi permetto di farti notare che dopo 30/40/50/60 ore di lavoro a settimana a seconda dei casi, FAI QUEL CHE TI PIACE NO?
Vuoi correre? Corri! Vuoi pedalare? Pedala!
Cerca solo di essere realista, ben sapendo quindi che se fai entrambi fai un pò peggio entrambi in termini prestativi, ma, perchè no?
Un consiglio te lo do, basandomi sulla mia esperienza N=1 e cioè, se vuoi fare entrambi concentra la qualità solo su uno, io le ripetute le faccio in bici e corro solo per piacere, lento (5.30/km per me) oppure fartlek random per divertimento. In bici sono più preciso, volessi fare una garetta di corsa farei l'inverso.
Un anno ho voluto fare qualità con entrambe ed ho fatto un casino... :-)xxxx
 

Paolore

Apprendista Scalatore
13 Luglio 2012
1.966
1.863
55
albinea
Bici
Nevi titanio
Secondo me bisogna valutare le esigenze personali. Chi vuole fare gare o andare forte in bici DEVE andare in bici facendo tutti i sacrifici necessari con allenamenti mirati e relativi spostamenti per svolgerli nel migliore dei modi. Nel caso specifico mi pare di aver capito che @Spanner abbia problemi di orario limitato e "gestione" del percorso abitando in un centro cittadino. A questo punto si torna al discorso iniziale. Se il suo scopo è migliorare la bici DEVE andare in bici affrontando come consigliato allenamenti nel traffico, con semafori e rotonde varie. Io, visto lo stress che comporterebbe, non lo farei mai....ma è una mia opinione. Se invece mira ad una buona forma fisica, divertendosi senza stress, secondo me la cosa migliore è di fare un ora di corsa fatta bene per 2 volte la settimana, con variazioni di ritmo, medi o qualsiasi cosa che serve per migliorare capacità anaerobiche e aerobiche. Questo si riesce a fare correndo a piedi anche nel parco vicino a casa avendo solo 1 ora a disposizione. Poi la domenica il lungo in bdc.
Ho sentito utenti che hanno manifestato problemi in bici nei giorni successivi alle corse a piedi. Questo succede all inizio per scarsa abitudine. Con l adattamento muscolare si superano questi problemi, ma ci vuole tempo.
 
  • Mi piace
Reactions: albumciclismo

giostitch

Pedivella
10 Giugno 2020
321
257
30
Brescia
Bici
Giant TCR Team
Poi bisogna valutare anche il lungo periodo. Se uno per un mese non può fare una cosa il problema è molto relativo. Se invece deve concigliare le cose sul lungo periodo magari si può pensare di strutturare l'allenamento con quel che si può fare e trarne il meglio.

Detto questo io martedi parto per l'alta badia. Mi sparerò 400km con circa 9000D+ in una settimana tralasciando completamente la corsa. Ho voglia di cambiare e godermi le giornate in sella senza guardare il power meter. Altrimenti che vacanza sarebbe.
 
  • Mi piace
Reactions: ValeXX and Spanner

ValeXX

Apprendista Cronoman
15 Luglio 2009
2.819
1.585
Secondo me bisogna valutare le esigenze personali. Chi vuole fare gare o andare forte in bici DEVE andare in bici facendo tutti i sacrifici necessari con allenamenti mirati e relativi spostamenti per svolgerli nel migliore dei modi. Nel caso specifico mi pare di aver capito che @Spanner abbia problemi di orario limitato e "gestione" del percorso abitando in un centro cittadino. A questo punto si torna al discorso iniziale. Se il suo scopo è migliorare la bici DEVE andare in bici affrontando come consigliato allenamenti nel traffico, con semafori e rotonde varie. Io, visto lo stress che comporterebbe, non lo farei mai....ma è una mia opinione. Se invece mira ad una buona forma fisica, divertendosi senza stress, secondo me la cosa migliore è di fare un ora di corsa fatta bene per 2 volte la settimana, con variazioni di ritmo, medi o qualsiasi cosa che serve per migliorare capacità anaerobiche e aerobiche. Questo si riesce a fare correndo a piedi anche nel parco vicino a casa avendo solo 1 ora a disposizione. Poi la domenica il lungo in bdc.
Ho sentito utenti che hanno manifestato problemi in bici nei giorni successivi alle corse a piedi. Questo succede all inizio per scarsa abitudine. Con l adattamento muscolare si superano questi problemi, ma ci vuole tempo.
Concordo, ma poi possono esserci più varianti della cosa, non ti piace il traffico cittadino ed hai solo un'ora?
Benissimo, imposti una preparazione sui rulli invernale come si deve, correndo magari giusto una volta a settimana in scarico per mantenere un minimo il gesto, poi nella bella stagione quando i rulli perdono di significato, si sostituiscono con la corsa in settimana e si mantiene il lungo nel weekend in bici, le prestazioni (watt e brillantezza in bici) andranno un pò a calare, ma ti mantieni a livelli decenti tutta l'estate gironzolando tranquillamente per le alpi, eventualmente anche con qualche bella GF se vuoi, certo, il tuo amico che si allena sempre in bici andrà di più a parità di motore... Siamo sempre lì, bisogna capire se caratterialmente si è più predisposti per fare una cosa bene in modo molto competitivo o tante male in modo meno competitivo.
Se devo scegliere se fare 100 su 1000 facendo solo bici in una GF, oppure 400/1000 divertendomi anche con altri sport per
me tutta la vita la seconda, ma è molto personale/caratteriale. ;-)
 
  • Mi piace
Reactions: Paolore

Spanner

Apprendista Scalatore
13 Agosto 2020
2.102
1.124
Qui
Bici
mia
Grazie a tutti per i vostri contributi, sono contento che in questo forum si riescano a trovare molte opinioni di persone disponibili a spiegarle.

Alla fine preferendo la bici alla corsa, per quando come sport il secondo non mi dispiaccia, penso di continuare a dedicare il mio (scarso) tempo libero alla bici e, quando per ragioni particolari non posso proprio uscire in bici, piuttosto che stare fermo sul divano, uscirò a correre.
Corsa lenta, doloretti muscolari per muscoli non abituari e tutto quanto ne consegue, ma alla fine sempre meglio che stare fermo.

Qualche settimana fa, sono stato fermo tutta la settimana per motivi lavorativi, e per pigrizia manco sono uscito a correre, la domenica invece di andare meglio vista la settimana di riposo, le gambe non giravano proprio e finire i 130 km che mi ero prefissato è stato uno strazio, ero lentissimo...
 

EZIO61

Pedivella
16 Ottobre 2018
357
362
60
Villafranca d'Asti
Bici
Orbea
E' assolutamente possibile fare "lavori" produttivi in bici anche solo in un'ora. Generalmente sono lavori indoor ove 1) Sei gia' nel "libero" appena sali in sella 2) Non hai turbative 3) Te la giochi con un manettino senza aver bisogno che la strada accompagni. Rulli o Spin bike. Personalmente , per motivi di lavoro , non posso uscire durante la settimana tranne che il lunedi' sera . E nonostante cio' al momento ho 12.000 km pedalati di cui almeno 9000 indoor e nei circuiti del fine settimana non ho problemi a competere. Diverso sarebbe volessi andare ad " attaccarmi" ad una GF (in modo competitivo). Li il discorso cambia. A piedi , dal 1° gennaio ho corso la "bellezza" di 150 km poche uscite e tutte distanti da eventuali gare in bici. La corsa fa molto bene all'apparato cardio circolatorio ed alla respirazione ma imbastardisce la gamba. Quando praticavo seriamente il duathlon in bici andavo certamente piu' "piano" di adesso che ho 12 /13 anni di piu' , ed alla mia eta' contano !
 

giostitch

Pedivella
10 Giugno 2020
321
257
30
Brescia
Bici
Giant TCR Team
Primi 3 giorni di training camp in badia cominciati molto bene (come sensazioni) quest anno avevo ben 150km nelle gambe fatti tutti al piano.

in 3 giorni qua 200km e 5200D+, avevo proprio bisogno di staccare dalla corsa e godermi un po la “fatica” di un altro sport.
 
  • Mi piace
Reactions: WalterinoBS

martin_galante

Apprendista Passista
24 Ottobre 2017
1.123
899
Russia, eh già
Bici
Merida
Non so se sia la discussione giusta. Mi chiedevo se ci siano delle tabelle di conversione media tra prestazione in bici e corsa. Per dire, se pesi x, sei alto y, tieni z watt per t minuti, ci si aspetta che tu corra negli stessi minuti tot km.
 

Il Trattore

Paracarro
14 Luglio 2017
7.502
14.142
Bici
con due ruote
Non so se sia la discussione giusta. Mi chiedevo se ci siano delle tabelle di conversione media tra prestazione in bici e corsa. Per dire, se pesi x, sei alto y, tieni z watt per t minuti, ci si aspetta che tu corra negli stessi minuti tot km.
No, perché dimentichi il transfer motorio tra i due sport. Ovvero che il rendimento meccanico non è lo stesso, per la stessa persona. Ovviamente il VO2max ha la prima influenza (se uno in bici non la muove, è improbabile aspettarsi che faccia 10 km a 2’55” a piedi, e viceversa), ma non si può saperlo a prescindere.
 

martin_galante

Apprendista Passista
24 Ottobre 2017
1.123
899
Russia, eh già
Bici
Merida
No, perché dimentichi il transfer motorio tra i due sport. Ovvero che il rendimento meccanico non è lo stesso, per la stessa persona. Ovviamente il VO2max ha la prima influenza (se uno in bici non la muove, è improbabile aspettarsi che faccia 10 km a 2’55” a piedi, e viceversa), ma non si può saperlo a prescindere.
Grazie per la risposta, ma proprio per questo vorrei vedere una tabella _media_ come dicevo. Per capire se corro meglio di come pedalo o viceversa. 2'55/km li vedo duri pure se la bici la muovi.
 

Il Trattore

Paracarro
14 Luglio 2017
7.502
14.142
Bici
con due ruote
Grazie per la risposta, ma proprio per questo vorrei vedere una tabella _media_ come dicevo. Per capire se corro meglio di come pedalo o viceversa. 2'55/km li vedo duri pure se la bici la muovi.
Boh, io ho corso parecchi anni prima di passare al ciclismo. Tra i due penso di essere più portato per il ciclismo ma di poco (essenzialmente perché a piedi ho collezionato una serie di infortuni). Per quel che può valere, quando correvo e basta, dopo tre anni, prima di smettere ero arrivato a correre la mezza maratona tra 3’45” e 3’50”. Ora, sempre dopo tre anni di ciclismo “strutturato” (nel senso che mi alleno e non pedalo alla cacchio di cane) sono a 4.6-4.7W/kg di FTP. Come dicevo, supponi nel mio caso un “valore relativo” identico tra corsa e bici (o leggerissimamente a favore della bici) e prova a fare due conti nel tuo caso.
 

giostitch

Pedivella
10 Giugno 2020
321
257
30
Brescia
Bici
Giant TCR Team
La mia prossima gara obiettivo è una mezza sotto l 1:22 (prima e ultima gara che farò al piano mi sa) , a watt/kg vado indietro con 3.40
 

martin_galante

Apprendista Passista
24 Ottobre 2017
1.123
899
Russia, eh già
Bici
Merida
Boh, io ho corso parecchi anni prima di passare al ciclismo. Tra i due penso di essere più portato per il ciclismo ma di poco (essenzialmente perché a piedi ho collezionato una serie di infortuni). Per quel che può valere, quando correvo e basta, dopo tre anni, prima di smettere ero arrivato a correre la mezza maratona tra 3’45” e 3’50”. Ora, sempre dopo tre anni di ciclismo “strutturato” (nel senso che mi alleno e non pedalo alla cacchio di cane) sono a 4.6-4.7W/kg di FTP. Come dicevo, supponi nel mio caso un “valore relativo” identico tra corsa e bici (o leggerissimamente a favore della bici) e prova a fare due conti nel tuo caso.
Uhm... messa cosi' sono negato in entrambi :)
Diciamo che rapportando allo stesso tempo (la mezza la facevi in circa 1h20), contiamo 4.6W/kg e 3'45 come risultati per te.

Al momento 4.6w/kg li tengo forse un 10 minuti se mi sento bene. Mentre correre a 3'45 su strada penso di riuscire a farlo piu' a lungo -di certo non 21km (21.0975 neanche per sogno quindi). Escludendo la gioventu, l'unico sport in cui mi sia allenato con minimo criterio e' il body building. Quest'anno ho avuto problemi di salute a causa di un forte trauma cranico che mi ha lasciato varii strascichi, ed ultimamente sto riprendendo a muovermi un po' piu' regolarmente. Era da un po' che non correvo regolarmente, e sono stato sorpreso di riuscire a correre intorno ai 4/km senza troppo penare. Invece su zwift se guardo i watt mi deprimo. Diciamo che confido in un inverno ad alta intensita'.