Club assemblate (seconda parte)

predone bergamasco

Apprendista Scalatore
3 Maggio 2012
2.543
76
22
Mozzo
Bici
bianchi oltrexr2 team lotto e tante bdc epoca
ciao a tutti
mi è venuta la pazza idea di raggiarmi una coppia di ruote con cerchi in legno ghisallo 32 fori
sono dubbioso sui mozzi, vorrei usare raggi classici inox da 2mm
cosa mi consigliate? ho addocchiato i novatec cosa ne pensate?
grazie mille
 

 

CiccioneInBici

Gregario
13 Gennaio 2016
627
260
Bici
Wilier Cento1 SR
No per cortesia non farti venire l'ansia a causa mia.
:-P Si scherza. Per il resto, auguri.

Raggi Sapim CX-Ray o se riesco a trovarli da qualche assemblatori della zona degli Alpina Hyperlite.
Perché non Pillar?

Dimenticavo la lunghezza dei raggi, ho provato tutti i tool ...
Mah, il calcolo è roba di pura trigonometria, perché dovrebbe porre problemi? Piuttosto, mi aspetto invece qualche possibile inesattezza nei dati di flangia, tipo tolleranze impreviste negli alloggiamenti di testa. Il CAD aiuta nulla se le misure dichiarate, a cui devi attenerti per il disegno, soffrono tolleranze di qualche genere.
Comunque, facci sapere e, please sempre, fornire i link dei prodotti citati.

E ovviamente l'appello è rivolto anche ad altri maghi dell'assemblaggio.
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: Rone69

Rone69

Velocista
16 Settembre 2013
4.976
799
Faenza (Ra)
Bici
Fasterway Classic, Fondriest R20
:-P Si scherza. Per il resto, auguri.

Perché non Pillar?

Mah, il calcolo è roba di pura trigonometria, perché dovrebbe porre problemi? Piuttosto, mi aspetto invece qualche possibile inesattezza nei dati di flangia, tipo tolleranze impreviste negli alloggiamenti di testa. Il CAD aiuta nulla se le misure dichiarate, a cui devi attenerti per il disegno, soffrono tolleranze di qualche genere.
Comunque, facci sapere e, please sempre, fornire i link dei prodotti citati.

E ovviamente l'appello è rivolto anche ad altri maghi dell'assemblaggio.
I Pillar non li conosco, c'è un modello comparabile ai CxRay o agli Hyperlite?
Per quello che riguarda i dati reperibili sulle dimensini delle flange, concordo con te che spesso non sono esatti, per quello come prima cosa voglio avere i mozzi in mano e prendere giù i dati, magarli disegnare imozzi al cad, la trigonometri non mi è rimasta molto impressa nel neurone..
 

CiccioneInBici

Gregario
13 Gennaio 2016
627
260
Bici
Wilier Cento1 SR
I Pillar non li conosco, c'è un modello comparabile ai CxRay o agli Hyperlite?...
Davo per scontato che ci fosse uno straightpull Pillar (azienda Taiwan di tradizione raggista), ma sbagliavo. Sopratutto c'è un piccolo mistero: il sito ufficiale non fa alcuna menzione di raggi straightpull, mentre Aliex è piena di store che te li vendono...
 

Rone69

Velocista
16 Settembre 2013
4.976
799
Faenza (Ra)
Bici
Fasterway Classic, Fondriest R20
Davo per scontato che ci fosse uno straightpull Pillar (azienda Taiwan di tradizione raggista), ma sbagliavo. Sopratutto c'è un piccolo mistero: il sito ufficiale non fa alcuna menzione di raggi straightpull, mentre Aliex è piena di store che te li vendono...
In effetti ora che mi ci fai pensare un amico ha preso i mozzi Yniper Nitro 1:1 straigtpull e raggi Pillar, gli deve ancora arrivare tutto però..
 

sheik yerbouti

Maglia Rosa
8 Dicembre 2013
9.603
2.675
Bici
disc
Davo per scontato che ci fosse uno straightpull Pillar (azienda Taiwan di tradizione raggista), ma sbagliavo. Sopratutto c'è un piccolo mistero: il sito ufficiale non fa alcuna menzione di raggi straightpull, mentre Aliex è piena di store che te li vendono...
pillar straigh pull,
 
  • Like
Reactions: Rone69

CiccioneInBici

Gregario
13 Gennaio 2016
627
260
Bici
Wilier Cento1 SR
pillar straigh pull
Devo ammettere di essere rimasto vittima del mio background, usandolo male: le figure che Pillar Spokes usa per descrivere i prodotti (in effetti con uso minimale delle parole) non rappresentano una vista laterale e una vista da destra di un J-bend (con uso di notazione americana) ma sempre una vista di lato di un J-bend e, a destra, una vista frontale di uno straithgpull.
https://www.pillarspoke.com/aero
Dico Pillar, per tornare all'argomento, perché è economico rispetto ai nostrani, comprabile dovunque su Aliex e di qualità ben documentata.
 

CiccioneInBici

Gregario
13 Gennaio 2016
627
260
Bici
Wilier Cento1 SR
Mi spieghereste il significato dei due grafici? Non mi è mica chiaro ....

Vedi l'allegato 188764
Non sono sicuro che debba esserlo, se non hai studiato Scienza dei Materiali. I grafici rappresentano prove di risposta dei materiali sotto effetto di un carico.
Cominciamo dal secondo che è un grafico classico, classicissimo in Scienza dei Materiali, e si chiama "curva di resistenza a rottura". Quello "vero" è un tantino differente, perché prescinde dalle dimensioni del provino e usa altre unità di misura, questi invece fanno vedere che se sottoponi a trazione crescente un raggio, il suo allungamento è differente a seconda del prodotto (cioè è più o meno rigido) fino a che non si osserva una curva, classica nel suo genere: cioè, più dai carico e meno il materiale risponde a resistenza, situazione che descrive snervamento (con cedimento permanente e decadimento meccanico) fino a rottura del raggio. Si plachi ogni ansia, visto che si parla di rottura, poiché i raggi lavorano (tutti) nel primissimo tratto della curva, detto "intervallo elastico", nel quale il raggio si comporta proprio come un elastico, si allunga e si accorcia senza perdere nulla della sua capacità di resistenza. I raggi si rompono per altri motivi, ma questa è un'altra storia.
Invece, il primo grafico non è proprio chiaro cosa possa essere, anche perché descrive una curva di risposta non lineare, in nessun intervallo, ad un carico crescente. E non ho trovato "refrerences" sul sito. Tuttavia ho il sospetto, molto fondato, che descriva il comportamento del raggio montato in situ, cioè in condizioni sperimentali molto vicine alle sue modalità di lavoro. Probabile interpretazione dettata dal fatto che i carichi riportati (a parità di allungamento) sono molto più bassi del secondo grafico, visto che alla resistenza del raggio concorre la curva (per J bend) o la testa del raggio (per straightpull). Nelle prove a rottura invece i provini vengono di solito pinzati alle estremità.
Non so spiegare meglio.
 
  • Like
Reactions: Rone69 and mcodda

mcodda

Apprendista Scalatore
17 Luglio 2015
1.933
362
Chiavari (GE)
Bici
TREK Emonda SLR
Non sono sicuro che debba esserlo, se non hai studiato Scienza dei Materiali. I grafici rappresentano prove di risposta dei materiali sotto effetto di un carico.
Cominciamo dal secondo che è un grafico classico, classicissimo in Scienza dei Materiali, e si chiama "curva di resistenza a rottura". Quello "vero" è un tantino differente, perché prescinde dalle dimensioni del provino e usa altre unità di misura, questi invece fanno vedere che se sottoponi a trazione crescente un raggio, il suo allungamento è differente a seconda del prodotto (cioè è più o meno rigido) fino a che non si osserva una curva, classica nel suo genere: cioè, più dai carico e meno il materiale risponde a resistenza, situazione che descrive snervamento (con cedimento permanente e decadimento meccanico) fino a rottura del raggio. Si plachi ogni ansia, visto che si parla di rottura, poiché i raggi lavorano (tutti) nel primissimo tratto della curva, detto "intervallo elastico", nel quale il raggio si comporta proprio come un elastico, si allunga e si accorcia senza perdere nulla della sua capacità di resistenza. I raggi si rompono per altri motivi, ma questa è un'altra storia.
Invece, il primo grafico non è proprio chiaro cosa possa essere, anche perché descrive una curva di risposta non lineare, in nessun intervallo, ad un carico crescente. E non ho trovato "refrerences" sul sito. Tuttavia ho il sospetto, molto fondato, che descriva il comportamento del raggio montato in situ, cioè in condizioni sperimentali molto vicine alle sue modalità di lavoro. Probabile interpretazione dettata dal fatto che i carichi riportati (a parità di allungamento) sono molto più bassi del secondo grafico, visto che alla resistenza del raggio concorre la curva (per J bend) o la testa del raggio (per straightpull). Nelle prove a rottura invece i provini vengono di solito pinzati alle estremità.
Non so spiegare meglio.
Se la prima curva si riferisse all'attrezzo che misura la tensione dei raggi?
 

CiccioneInBici

Gregario
13 Gennaio 2016
627
260
Bici
Wilier Cento1 SR
Se la prima curva si riferisse all'attrezzo che misura la tensione dei raggi?
Potrebbe, ma sarebbe strano, perché allora dovrebbe essere costante la risposta, giustamente non lineare, ma costante cambiando raggio. Invece cambia da raggio a raggio: cioè la curva descrive una proprietà del raggio, non una proprietà dello strumento.
Però ci sta la tua ipotesi, visto che parla di "valore misurato", ma in questo caso mi sarei aspettato un'ordinata differente (adimensionale, come quello che sta sulla scala dello strumento).
Poi, altro piccolo mistero: la curva 1415 nel primo grafico è in mezzo, nel secondo è giustamente in alto.
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: Rone69

CiccioneInBici

Gregario
13 Gennaio 2016
627
260
Bici
Wilier Cento1 SR
Mi sa che mi butto su questi, Powerway r51. Un 140 USD, circa, su Aliex.
Progetto recentissimo, straightpull 20/24 (2:1).
r51.PNG
Raggi neri, se trovo 2 rossi di valvola ce li metto.
Adesso pensiamo al cerchio.
Commenti, esperienze?
 

Rone69

Velocista
16 Settembre 2013
4.976
799
Faenza (Ra)
Bici
Fasterway Classic, Fondriest R20
Mi sa che mi butto su questi, Powerway r51. Un 140 USD, circa, su Aliex.
Progetto recentissimo, straightpull 20/24 (2:1).
Vedi l'allegato 188852
Raggi neri, se trovo 2 rossi di valvola ce li metto.
Adesso pensiamo al cerchio.
Commenti, esperienze?
Li ho sulle Ican, bella geometria della raggiatura, comodi se si deve sostituire un raggio (a parte uno degli incrociati lato DS che per forza necessita di smontare anche il raggio abbinato, consiglio di spendere 15/20 euro incuscinetti SKF o Ezo, quelli di serie sono Enduro basi, abbastanza scrausi, mozzo da 15mm. la ruota libera è rumorosella.
Qualche possore di Ican con questi mozzi ha riscontrato problemi di precisione nella.costruzione dei componenti, alcuni hanno risolto inserendo nel.mozzo uno o più rasamenti di precisione.
I miei cerchi hanno ERD di 560 e i raggi sono 264 all'ateriore, 260 e 262 al posteriore.
 
Ultima modifica:

Takus

Novellino
11 Febbraio 2017
94
46
Bici
Bianchi
Scusate ma dovendo assemblare una coppia di ruote per bici da strada, vorrei un consiglio sulla componentistica.
I targhet sarebbero:
1100/1300 max gr di peso
Cerchio da 30 massimo di altezza in carbonio o alluminio.
Per copertoncino da 25.
Budget di 800/1200 euro.
Caratteristiche: reattività e rigidità laterale.
Io peso 64 kg, pratico salite di tutte le pendenze brevi e lunghe tipo passi alpini.
Grazie per le risposte
 
Ultima modifica:

CiccioneInBici

Gregario
13 Gennaio 2016
627
260
Bici
Wilier Cento1 SR
Mozzi Bitex che non siano i soliti, magari un 303, dove si possono comprare? Li usa Farsport e mi sembrano fatti assai bene.
5a7288fe7f6be.png
 

Rone69

Velocista
16 Settembre 2013
4.976
799
Faenza (Ra)
Bici
Fasterway Classic, Fondriest R20
Da qualche tempo sto contattando diverse aziende cinesi che trattano cerchi in carbonio, alcune più rinomate altre meno conosciute, ogni tanto mi capita di imparare qualcosa di nuovo o di interessante, ieri il contatto di una di queste ditte, una delle più conosciute, mi informa che bene o male i cerchi in carbonio hanno una vita prossima ai 3/4 anni, dopodichè il decadimento delle resine è pressochè inevitabile con conseguente compromissione delle caratteristiche meccaniche del cerchio stesso, il discorso varrebbe un po per tutti i prodotti in carbonio.


" ... Mean that the rims are very solid, it's possible to ride the rims for 3-5 years ..."
" ... 3-5 years is rim's normal working life, you can call it as rim life too. ..."


Questa cosa mi lascia un poco perplesso, sapevo che il "carbonio e le resine" non sono materiali eterni, ma pensavo che potessero essere un po più longevi.
Partendo dal presupposto che l'affermazione era rivolta in generale a tutti i prodotti in carbonio, nello specifico stavamo discutendo del loro top di gamma, a questo punto vi chiedo se la vostra esperienza conferma o meno questa affermazione e sopratutto se è applicabile anche ai prodotti "occidentali" ben più costosi di quelli cinesi.
 

CiccioneInBici

Gregario
13 Gennaio 2016
627
260
Bici
Wilier Cento1 SR
bitex 303...
su aliex non ci sono, fattene vendere una coppia da farsport,
Tanto per la cronaca circa i famigerati cinesi, Farsport m'ha quotato il mozzo 70 $ in meno della Bitex stessa. D'accordo, gli compro il cerchio, ma mi manda pure raggi Sapim X-Ray e nipple a prezzi Aliexpress! Pubblicherò presto il finale, ma è interessante capire intanto che vado a pagare il materiale (spedizione "custom free", assemblo io) a circa il 70-75% del prezzo del set di ruote complete Farsport.
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: Rone69

CiccioneInBici

Gregario
13 Gennaio 2016
627
260
Bici
Wilier Cento1 SR
Quesito preliminare, intanto, per i principi dell'assemblaggio casalingo, tipo @Rone69 o @golias:
a) col cerchio in carbonio si può ingrassare la gola del raggio o i grassi alla lunga sono sconsigliati sul carbonio (non so, modificano le resine)? O magari il carbonio è auto-lubrificante?
b) in linea di principio, direi che sui raggi straightpull la strizzata finale va data lo stesso (in fondo è così che si assesta la struttura cristallina del metallo e si ancorano le dislocazioni residue). Dunque, va data lo stesso?
c) C'è altro che non so sulle (mie) novità, cioè straightpull e cerchi carbonio?
Grazie.
 
  • Like
Reactions: Rone69

leandro_loi

Pedivella
20 Luglio 2019
344
165
49
milano
Bici
mia
Da qualche tempo sto contattando diverse aziende cinesi che trattano cerchi in carbonio, alcune più rinomate altre meno conosciute, ogni tanto mi capita di imparare qualcosa di nuovo o di interessante, ieri il contatto di una di queste ditte, una delle più conosciute, mi informa che bene o male i cerchi in carbonio hanno una vita prossima ai 3/4 anni, dopodichè il decadimento delle resine è pressochè inevitabile con conseguente compromissione delle caratteristiche meccaniche del cerchio stesso, il discorso varrebbe un po per tutti i prodotti in carbonio.


" ... Mean that the rims are very solid, it's possible to ride the rims for 3-5 years ..."
" ... 3-5 years is rim's normal working life, you can call it as rim life too. ..."



Questa cosa mi lascia un poco perplesso, sapevo che il "carbonio e le resine" non sono materiali eterni, ma pensavo che potessero essere un po più longevi.
Partendo dal presupposto che l'affermazione era rivolta in generale a tutti i prodotti in carbonio, nello specifico stavamo discutendo del loro top di gamma, a questo punto vi chiedo se la vostra esperienza conferma o meno questa affermazione e sopratutto se è applicabile anche ai prodotti "occidentali" ben più costosi di quelli cinesi.
Forse i loro, non mi risulta di aver mai letto di cerchi con la data di scadenza.