I GT sono troppo lunghi?

silvershadow

Pignone
17 Maggio 2012
237
55
Bici
BMC SLT01, Bianchi Xr2, Cipollini RB1k TT, Trek Equinox 9.9 SSL
Siamo sempre li: puoi conoscere i battiti ed i watt degli avversari fino a quando e quanto vuoi ma quando comunichi al tuo atleta che deve scattare, comprendi bene che occorre che quest'ultimo sia in grado di farlo. Altrimenti nisba.
Alla fine, vince chi ha piu' gambe e cervello, watt o non watt.
Semplicemente il livello di preparazione è cosi' elevato e vicino al limite fisiologico degli atleti (o oltre :== ) per cui è normale che il livellamento in alto abbia ridotto le differenze e, di conseguenza, occorre molta piu' strategia rispetto ad una volta.
Che poi, francamente, io non mi annoio mai guardando "il ciclismo". Si chiama passione...
o-o
Neanche io mi annoio a dire il vero ma l'indurimento pesante aiuterebbe a fare la differenza. Hanno bici migiori, migliore condizione etc etc? Bene allora mettiamo a calendario crono da 60-70km, gare in pianura da 300km, tappe dolomitiche da 250km con 8000m di dislivello. Non ha molto senso che quando guardo il TSS dei pro il loro sforzo a fare un fiandre o una roubaix e' la meta' o ancora meno di quando io facevo la Gaul, la Sporftul o la Dolomiti. Portiamo le gare ad avere TSS da 300+ al giorno per una settimana, poi vediamo se la musica cambia.
 

 

bradipus

Moderator
Membro dello Staff
23 Luglio 2009
24.079
4
8.063
Bugliano
Bici
qualunquemente
Neanche io mi annoio a dire il vero ma l'indurimento pesante aiuterebbe a fare la differenza. Hanno bici migiori, migliore condizione etc etc? Bene allora mettiamo a calendario crono da 60-70km, gare in pianura da 300km, tappe dolomitiche da 250km con 8000m di dislivello. Non ha molto senso che quando guardo il TSS dei pro il loro sforzo a fare un fiandre o una roubaix e' la meta' o ancora meno di quando io facevo la Gaul, la Sporftul o la Dolomiti. Portiamo le gare ad avere TSS da 300+ al giorno per una settimana, poi vediamo se la musica cambia.
e magari senza sellino! alla bersagliera!
 

SoftMachine

Maglia Gialla
10 Ottobre 2010
11.456
4.709
Bici
Agente Bike
Neanche io mi annoio a dire il vero ma l'indurimento pesante aiuterebbe a fare la differenza. Hanno bici migiori, migliore condizione etc etc? Bene allora mettiamo a calendario crono da 60-70km, gare in pianura da 300km, tappe dolomitiche da 250km con 8000m di dislivello. Non ha molto senso che quando guardo il TSS dei pro il loro sforzo a fare un fiandre o una roubaix e' la meta' o ancora meno di quando io facevo la Gaul, la Sporftul o la Dolomiti. Portiamo le gare ad avere TSS da 300+ al giorno per una settimana, poi vediamo se la musica cambia.
La musica cambierebbe a livello farmacologico.
Per il resto, ancora di piu', si assisterebbe a gare regolate con il misurino, tattica estrema e attenzione spasmodica al non commettere errori.
Non è questione di bici migliori o preparazione migliore. Il fatto è che il livello generale è piu' elevato e , di conseguenza, le differenze sono minime. Ma la fisiologia umana ha un limite. E c'e' un solo modo per andare oltre. Tappe come quelle che auspichi servirebbero solo a quello scopo.
 
  • Mi piace
Reactions: alespg and bradipus

Maiella

Biker Maiellensis
28 Gennaio 2015
250
131
39
Abruzzo
Bici
Focus Izalco Max
Secondo me se aumentassero il chilometraggio e il dislivello, in maniera inversamente proporzionale calerebbero le velocità medie. Come ho già scritto i Km e i giorni di corsa dei GT sono tutto sommato gradevoli. Bisognerebbe puntare a delle tappe disegnate con maggiore fantasia. Anche la formula del Giro che schematizza la gara nelle 3 settimane sempre allo stesso modo é da rivedere. Qui, però, vanno fatti i conti con le amministrazioni che pagano per i passaggi, gli arrivi e le partenze.
 
23 Ottobre 2015
4.597
1.977
Varese
Bici
Cube, Specialized
Il calendario UCI é già pieno di gare di un giorno e giri di una settimana o poco più, i GT sono su 3 settimane, é così la formula, come la maratona é su 42,195 km, un ironman con 3 prove di una specifica lunghezza e così tante altre specialità; se se ne cambia la lunghezza, si altera la natura delle stesse, diventano un'altra cosa.
Al massimo si possono pensare modifiche alle singole tappe, magari la crono con partenze in base ai distacchi ma in ordine inverso (tipo prima parte il leader e poi gli altri fino al 10°, per dire), oppure a coppie, con distacchi senza scia, etc...
Si può cercare di bilanciare i percorsi evitando tappe insignificanti o lunghi trasferimenti.

Ma un GT é su 3 settimane, altrimenti é un'altra cosa.
 

martin_galante

Apprendista Passista
24 Ottobre 2017
889
694
Russia, eh già
Bici
Merida
Non so quanto una comunita' montana possa pagare il Giro per un arrivo (immagino che sia quel che si paga davvero, la partenza non ha neanche lontanamente la stessa esposizione), ma dubito cifre esagerate. Qualche decennio fa sicuramente le promozioni locali erano la voce principale, ma se questo deve condizionare il percorso al punto da renderlo ingestibile, potrebbero pensare ad un finanziamento unico con l'ENIT e Dipartimento per il Turismo (forse c'e' qualcosa in questo senso, vedi i video di Sagan lo scorso anno). In modo da rendere la promozione del territorio armonizzata a livello nazionale (con un po' di ottimismo diciamo).

D'altra parte mi sembra che di recente sia stato abbia finanziato un evento sportivo ben meno popolare e con un ritorno ben meno evidente del Giro, con somme indicibili.
 
23 Ottobre 2015
4.597
1.977
Varese
Bici
Cube, Specialized
Vedi l'allegato 281190
Stavo pensando che per ridurre i costi, analogamente a quanto fanno per alcune corse in linea, si potrebbe pensare di sovrapporre il giro rosa al giro normale.
Le donne potrebbero partire più avanti nella tappa ad un orario tale in modo da arrivare 1h prima degli uomini.
Se gestito bene penso che ne esca un qualcosa di molto interessante sia dal punto di vista tecnico che di visibilità.
 
  • Mi piace
Reactions: Maverik89

jan80

Maglia Iridata
3 Marzo 2008
13.093
3.457
bassano del grappa
Bici
Colnago
i GT vanno benissimo cosi,anzi unica cosa che cambierei porterei nuovamente ad una partenza di 200 corridori,che siano 160 o 200 i rischi sono piu' o meno simili,ma magari si riesce a portare 3-4 squadre in piu' che non sarebbe male per il movimento
 

kekino

Gregario
17 Maggio 2007
642
229
36
R'lyeh (Venezia)
Bici
Cannondale CAADX Tiagra 2018
  • Mi piace
Reactions: Maverik89

Corvo Torvo

Gregario
11 Aprile 2016
689
352
Novara
Bici
Specialized Roubaix
Sono d'accordo sull'indurire ulteriormente le tappe, dal divano sarebbero più interessanti. Però andrò controcorrente: senza radioline la bizona di Martinelli con cui ha vinto un giro in Saeco e uno in Astana sarebbe stata impossibile, e sono due delle azioni più belle che ricordi degli ultimi 15 anni assieme al Finestre di Froome, programmato al centimetro anche quello... Più che dare la "colpa" alle radioline io la darei al fatto che la preparazione ha raggiunto livelli di eccellenza tale per cui è difficile fare la differenza di minuti sul giorno secco a meno di cotte improvvise (e anch'esse sempre più rare per lo stesso motivo).
Con 1000 km in quattro giorni sulle gambe invece vorrei vedere i distacchi che un ulteriore tappa dolomitica sopra i 200km potrebbe causare
Io sapevo che la Bizona fosse invenzione di Oronzo Canà. Martinelli al più avrà copiato bella cumpa
 

martin_galante

Apprendista Passista
24 Ottobre 2017
889
694
Russia, eh già
Bici
Merida
Vedi l'allegato 281190
Grazie per l'articolo. Assumendo che 'fino a 200000' voglia dire che solo 3-4 tappe si avvicinano a quella cifra, stiamo parlando di quanto in totale dalle sponsorizzazioni locali? 3-4 milioni che includono gli spot proloco in tv. Solo il secondo slot di finanziamento della coppa di golf e' stato finanziato con 100...
 

samuelgol

Flughafenwächter
24 Settembre 2007
38.525
12.740
Bozen
Bici
Canyon Ultimate SLX. Nome: Andrea
Io credo che i GT vadano quasi bene come sono ora. 20 tappe ok. Niente cronosquadre ok. Tappe non eccessivamente lunghe (più allunghi più cala la velocità e la battaglia). Radioline ok, ma si possono pure togliere.
Tornerei a mettere cronometro prevalentemente piatte al più ondulate e moderatamente lunghe (circa 30/35 km) perchè chi vince un GT deve essere completo, non solo scalatore. E farei tracciare i percorsi a qualcuno competente non solo in ragioneria (= soldi). Un Cassani in Italia. Questo da appassionato. Ragionevolmente, farle tracciare da un ragioniere possibilmente non del tutto a digiuno di ciclismo, è l'unica via percorribile nel ciclismo moderno.
p.s. @Ser pecora ok Kittel e Cipollini, ma perchè anche un Coppi farebbe fatica a vincere un GT oggi? (ovviamente con la preparazione e i mezzi moderni, non col tubolare a tracolla e tutto quello che ne seguiva). Non era un corridore completo?
 
  • Mi piace
Reactions: Terna85

Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
17.023
6.170
95
dove capita
perchè anche un Coppi farebbe fatica a vincere un GT oggi? (ovviamente con la preparazione e i mezzi moderni, non col tubolare a tracolla e tutto quello che ne seguiva). Non era un corridore completo?
Si, ma dove spazzava via tutti era a crono. Il record dell'ora a testimonianza.
Bartali pagava pesantemente da lui in quella circostanza.
 

Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
17.023
6.170
95
dove capita
Bartali di Coppi. Perchè se a crono paghi e in salita vai uguale o quasi (vedasi ad esempio (Froome e Quintana)..............

Era un'epoca diversa, non c'era la specializzazione di oggi. Bartali era più scalatore, anche se poi ha vinto 4 Sanremo...
Coppi era più completo, ha vinto anche una Roubaix (2 volte 2°).
 

samuelgol

Flughafenwächter
24 Settembre 2007
38.525
12.740
Bozen
Bici
Canyon Ultimate SLX. Nome: Andrea
Era un'epoca diversa, non c'era la specializzazione di oggi. Bartali era più scalatore, anche se poi ha vinto 4 Sanremo...
Coppi era più completo, ha vinto anche una Roubaix (2 volte 2°).
Per questo mi ha stupito la definizione che avrebbe difficoltà a vincere un GT....alla fine i ciclisti completi, quasi sempre e salvo circostanze strane, sono quelli che li vincono anche oggi, vedasi Roglic e Pogacar e dopo Froome e Contador. Anche Nibali, pur un gradino sotto, in salita andava e a crono non naufragava. Per citare i più vincenti dell'ultima decade nei GT.