L' Emozione di tornare a pedalare

bomberos

Apprendista Scalatore
27 Settembre 2010
1.912
278
Appennino Tosco-Romagnolo
Bici
Specialized sworks sl5...Benotto vintage...Bonadei vintage
Buon Natale a tutti!!!ma permettetemi di farli in particolar modo a me stesso!!
Oggi ,giorno di Natale,sono tornato a pedalare in sella alla mia bici dopo 68 giorni dall'incidente che mi era occorso durante una gara
L'incidente di per se non era sembrato nulla di grave erano solo,almeno dicevano cosi,delle abrasioni..un po' di riposo detersione con Betadine e tra 10 giorni torni nuovo come prima...il problema e' che a nessuno,ne l''ambulanza che mi ha soccorso subito dopo la caduta ne' il pronto soccorso dove mi sono recato il giorno successivo,mi abbiano fatto un lastra rx per scoprire eventuali fratture(premetto che sono stato urtato da un altro ciclista e sono finito a terra in discesa a circa 60km orari)
Bene dopo 5 giorni ho cominciato ad accusare un dolore al costato posteriore sx mio reco di nuovo in PS mi fanno un rx e mi trovano una costola,la IV dorsale fratturata che ha toccato il polmone e creato un "addensamento polmonare" come lo hanno definito
Antibiotico cortisone e riposo
Dopo 3 giorni di notte mi sveglio in preda a dolori lancinanti mi faccio accompagnare al PS dove giungo in condizioni pietose con dolore diffuso su tutta la schiena...diagnosi:dolori lombari una flebo e via
Non guarisco e allora mi prendo la briga di fare da solo TAC RMN per scoprire le cause di cio'
Vado dallo pneumologo e niente..il decorso va bene continua cosi(non vi dico cosa si comincia a pensare dopo 40 giorni di terapia e nessun risultato)
3 settimane fa accuso un dolore fortissimo questa volta davanti nello sterno,cambio PS mi reco ad Arezzo appena mi presento al front office e come mi vedono mi mettono in una barella e cominciano a farmi tutte le analisi e mi sottopongono ad una nuova TAC con liquido di contrasto..aspetto il responso sdraiato in barella arriva il Primario dell'emergenza-urgenza e mi dice che mi ricoverano subito perche' ho un (referto del ps)"Embolia polmonare bilaterale in recente trauma toracico complicato da frattura costale"
Capite una cosa??? i miei dolori altro non erano che emboli,trombi,infarti chiamateli come volete che mi partivano!!!!
la fortuna ha voluto che si fermassero nei polmoni perche',parole del medico,hai un cuore ben allenato e che ha impedito danni peggiori!!
il tutto poteva essere evitato con terapia anticoagulante nell'immediatezza della caduta
Risultato....terapia con anticoagulanti per 3 mesi
Cmq oggi sono troppo contento di essere tornato ad uscire e riprovare la bellezza di un giro in bici!!
Scusate se mi sono dilungato ma avevo bisogno di scrivere queste righe dopo 2 mesi da incubo che non auguro a nessuno di passare
La bici mi ha salvato la vita!
Buon Natale a tutti!!!

,
 
Ultima modifica:

 

bradipus

Moderator
Membro dello Staff
23 Luglio 2009
18.876
3.037
Bugliano
Bici
qualunquemente
caspita che odissea hai passato... meno male che è finità!
ti auguro un nuovo anno denso di pedalate e soddisfazioni, in modo da riprenderti con gli interessi ciò che il 2019 ti ha tolto! o-o
 

bomberos

Apprendista Scalatore
27 Settembre 2010
1.912
278
Appennino Tosco-Romagnolo
Bici
Specialized sworks sl5...Benotto vintage...Bonadei vintage
La sanita' italiana: una lotteria! :-(
Buone pedalate, dai che il peggio e' passato!
Mi permetto di dire che la sanita' la fanno i medici! al PS di Arezzo ho trovato una professionalita' ed una cortesia unica! cosa che invece non ho trovato nei 2 medici che ho consultato a pagamento....non voglio infierire su nessuno ma forse ai PS di piccole realta' dove sono stato in prima istanza forse farebbe bene una turnazione in PS dove ci sono vere emergenze cosi da capire subito la gravita' delle varie situazioni..nel mio caso sarebbe bastata un rx e una analisi specifica per capire cosa avevo
 

Bengi

Gregario
23 Maggio 2012
572
385
Bici
tante
Mi permetto di dire che la sanita' la fanno i medici! al PS di Arezzo ho trovato una professionalita' ed una cortesia unica! cosa che invece non ho trovato nei 2 medici che ho consultato a pagamento....non voglio infierire su nessuno ma forse ai PS di piccole realta' dove sono stato in prima istanza forse farebbe bene una turnazione in PS dove ci sono vere emergenze cosi da capire subito la gravita' delle varie situazioni..nel mio caso sarebbe bastata un rx e una analisi specifica per capire cosa avevo
E' vero ogni tanto capita anche di trovare medici competenti e professionali ... ogni tanto ... (parlo, purtroppo, per esperienza personale) :-(
 

Gamba_tri

Scalatore
29 Marzo 2005
6.818
910
43
Genova
Bici
Barco Spirit-Xcr - Cannondale Synapse carbon
Mi permetto di dire che la sanita' la fanno i medici! al PS di Arezzo ho trovato una professionalita' ed una cortesia unica! cosa che invece non ho trovato nei 2 medici che ho consultato a pagamento....non voglio infierire su nessuno ma forse ai PS di piccole realta' dove sono stato in prima istanza forse farebbe bene una turnazione in PS dove ci sono vere emergenze cosi da capire subito la gravita' delle varie situazioni..nel mio caso sarebbe bastata un rx e una analisi specifica per capire cosa avevo
Di fatto i PS piccoli sono deleteri perché non affrontano abbastanza emergenze per restare aggiornati e non dispongono di sufficienti specialità. Ma se provano a chiuderli, insorge immediatamente la comunità locale guidata dalla maggioranza politica cittadina contro la Regione miope e cattiva, e vale per tutte le parti. Se non ne facciamo un problema di costi, nei piccoli centri è meglio avere un elisoccorso sempre pronto a trasportare il paziente in un grosso PS piuttosto che avere un piccolo PS. Ma la politica, per prendere voti, deve fare demagogia, non il bene dei cittadini.
 
  • Like
Reactions: golias

stambe

Velocista
9 Luglio 2014
4.974
3.098
43
Chiavenna
Bici
Kuota - Scott scale
Io vado controcorrente, vivo in una piccola comunità (Chiavenna), quando mi è capitato di andare in pronto soccorso ho trovato grande professionalità. Tra i vari episodi, quasi un anno fa mi sono presentato in PS con un polpaccio gonfio, subito sospetto trombosi e iniezioni di anticoagulanti, dopo due giorno confermato da esame "ecodoppler"... Sono ancora in terapia anticoagulante, il problema è quasi risolto, resta da scoprire la causa...
 

vindalooman

Pignone
1 Settembre 2013
242
52
Bici
scout anno 2000
Di fatto i PS piccoli sono deleteri perché non affrontano abbastanza emergenze per restare aggiornati e non dispongono di sufficienti specialità. Ma se provano a chiuderli, insorge immediatamente la comunità locale guidata dalla maggioranza politica cittadina contro la Regione miope e cattiva, e vale per tutte le parti. Se non ne facciamo un problema di costi, nei piccoli centri è meglio avere un elisoccorso sempre pronto a trasportare il paziente in un grosso PS piuttosto che avere un piccolo PS. Ma la politica, per prendere voti, deve fare demagogia, non il bene dei cittadini.
In linea generale capisco il tuo discorso e (in parte) lo condivido. Senza una massa critica difficile fare esperienza. ... lo condivido per specialità quali (per esempio) la geriatria dove ho sempre preferito portare mia mamma (finchè ha voluto viaggiare) a Milano per esporla a medici più esperti in materia (e come geriatria mi vengono in mente un sacco di discipline)...Lo condivido solo in parte però perchè

1) un presidio sul territorio secondo me è necessario, specialmente in aree isolate... vedo difficile risolvere tutto con l'elisoccorso... soprattutto in caso di aree soggette a picchi stagionali/settimanali di presenze (zone sciistiche per esempio, o i weekend dove credo che statisticamente ci siano i picchi di incidenti stradali)
2) ho trovato casi di impreparazione/superficialità anche nei PS/Guardie mediche delle grandi città, una mia amica ha rischiato la pelle perchè le han diagnosticato male quella che poi era una infezione

Tutto questo IMHO :-)

Io vado controcorrente, vivo in una piccola comunità (Chiavenna), quando mi è capitato di andare in pronto soccorso ho trovato grande professionalità.
Son cresciuto (Novate) e ho studiato (Chiavenna) da quelle parti fino a fine delle superiori e ancora le bazzico per ragioni familiari. Non posso che confermare il tuo giudizio :) Certo sono un po' di anni che non frequento il PS (per fortuna :-) ) quindi i miei ricordi non sono aggiornatissimi.

VindalooMan
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: stambe

bomberos

Apprendista Scalatore
27 Settembre 2010
1.912
278
Appennino Tosco-Romagnolo
Bici
Specialized sworks sl5...Benotto vintage...Bonadei vintage
Non volevo innescare nessuna polemica lungi da me ..io sono a favore dei PS nei piccoli centri come il mio..nella maggior parte dei casi salvano vite e una sola vita salvata vale il loro costo ....questo lo poso affermare con cognizione di causa visto il lavoro che svolgo da 30 anni(sono Vigile del Fuoco)
Purtroppo vista la mia personale brutta esperienza ho solo detto che magari qualche rotazione in posto dove c'e' maggior emergenza arricchirebbe il bagaglio personale dei medici di PS...la solita cosa che capita nel mio lavoro...sei in un piccolo centro fai meno interventi di un comando di una grossa citta'..ed e' per questo che i giovani che arrivano spesso fanno rotazione,per fare esperienza
Ripeto...w la sanita' pubblica italiana(finche' ancora ce la lasceranno)
 

bicilook

Scalatore
15 Giugno 2008
7.674
1.573
Genova
Bici
Colnago C60
Buon Natale a tutti!!!ma permettetemi di farli in particolar modo a me stesso!!
Oggi ,giorno di Natale,sono tornato a pedalare in sella alla mia bici dopo 68 giorni dall'incidente che mi era occorso durante una gara
L'incidente di per se non era sembrato nulla di grave erano solo,almeno dicevano cosi,delle abrasioni..un po' di riposo detersione con Betadine e tra 10 giorni torni nuovo come prima...il problema e' che a nessuno,ne l''ambulanza che mi ha soccorso subito dopo la caduta ne' il pronto soccorso dove mi sono recato il giorno successivo,mi abbiano fatto un lastra rx per scoprire eventuali fratture(premetto che sono stato urtato da un altro ciclista e sono finito a terra in discesa a circa 60km orari)
Bene dopo 5 giorni ho cominciato ad accusare un dolore al costato posteriore sx mio reco di nuovo in PS mi fanno un rx e mi trovano una costola,la IV dorsale fratturata che ha toccato il polmone e creato un "addensamento polmonare" come lo hanno definito
Antibiotico cortisone e riposo
Dopo 3 giorni di notte mi sveglio in preda a dolori lancinanti mi faccio accompagnare al PS dove giungo in condizioni pietose con dolore diffuso su tutta la schiena...diagnosi:dolori lombari una flebo e via
Non guarisco e allora mi prendo la briga di fare da solo TAC RMN per scoprire le cause di cio'
Vado dallo pneumologo e niente..il decorso va bene continua cosi(non vi dico cosa si comincia a pensare dopo 40 giorni di terapia e nessun risultato)
3 settimane fa accuso un dolore fortissimo questa volta davanti nello sterno,cambio PS mi reco ad Arezzo appena mi presento al front office e come mi vedono mi mettono in una barella e cominciano a farmi tutte le analisi e mi sottopongono ad una nuova TAC con liquido di contrasto..aspetto il responso sdraiato in barella arriva il Primario dell'emergenza-urgenza e mi dice che mi ricoverano subito perche' ho un (referto del ps)"Embolia polmonare bilaterale in recente trauma toracico complicato da frattura costale"
Capite una cosa??? i miei dolori altro non erano che emboli,trombi,infarti chiamateli come volete che mi partivano!!!!
la fortuna ha voluto che si fermassero nei polmoni perche',parole del medico,hai un cuore ben allenato e che ha impedito danni peggiori!!
il tutto poteva essere evitato con terapia anticoagulante nell'immediatezza della caduta
Risultato....terapia con anticoagulanti per 3 mesi
Cmq oggi sono troppo contento di essere tornato ad uscire e riprovare la bellezza di un giro in bici!!
Scusate se mi sono dilungato ma avevo bisogno di scrivere queste righe dopo 2 mesi da incubo che non auguro a nessuno di passare
La bici mi ha salvato la vita!
Buon Natale a tutti!!!

,
La cosa importante è che per Natale,hai ricevuto il regalo più bello...tornare a pedalare...Per il resto, molte volte i medici migliori siamo noi stessi...e a seconda di quello che ci sentiamo addosso,farci prescrivere esami specifici,anche se il medico non li ritiene opportuni...Solo con i giusti accertamenti si riesce a vedere a fondo il problema..,A volte ci sono medici che tendono a minimizzare delle situazioni e poi ci si ritrova in condizioni davvero brutte...Meglio accertare e non avere niente,che non accertare e poi ritrovarsi in brutte situazioni.
 

samuelgol

Schützen
24 Settembre 2007
31.324
4.222
Eppan an der Weinstrasse.
Bici
Cannondale Caad 12. Nome: Andrea
Di fatto i PS piccoli sono deleteri perché non affrontano abbastanza emergenze per restare aggiornati e non dispongono di sufficienti specialità. Ma se provano a chiuderli, insorge immediatamente la comunità locale guidata dalla maggioranza politica cittadina contro la Regione miope e cattiva, e vale per tutte le parti. Se non ne facciamo un problema di costi, nei piccoli centri è meglio avere un elisoccorso sempre pronto a trasportare il paziente in un grosso PS piuttosto che avere un piccolo PS. Ma la politica, per prendere voti, deve fare demagogia, non il bene dei cittadini.
Nulla di più falso e superficiale. Sembra quasi che in un p.s. di un piccolo centro ci arrivi un malato/infortunato ogni tanto. Invece i piccoli ps, sono i migliori, quelli più efficienti e a misura di paziente, ove l'assenza del numero abnorme di persone in attesa, consente cure più accurate e attente oltre che tempi d'attesa più ristretti. Al netto delle persone in gamba che possono essere ovunque così come i cialtroni. Poi è vero che in determinati ospedali periferici dove insistono i piccoli ps, mancano a volte reparti di cura specifici (ad esempio cardiologia o ortopedia) per cui dopo un primo intervento urgente a cui sono pienamente capaci di far fronte, per cure definitive bisogna spostarsi altrove. Folle è rimuoverli così come lo è rimuovere i servizi minimi periferici (scuole, uffici postali, reparti delle FFOO), perchè ora che un elisoccorso si muove da dove è, ti viene a prendere (e non ovunque può atterrare in sicurezza quindi a dove atterra qualcuno ti ci deve portare) e ti porta dove possono curarti, puoi bellamente essere andato già al camposanto.
@bomberos buona guarigione e buon ritorno in bici.
 
  • Like
Reactions: Pancio and bomberos

golance

Apprendista Passista
18 Febbraio 2013
950
484
Bergamo
Bici
cannnnnondale
bene dai sò contento per te
per quanto riguarda i PS non penso sia sensato generalizzare, ce ne sono di ottimi piccoli e grandi e viceversa, oltretutto sono piccoli o grandi a seconda dell'affluenza, e negli stessi il cambio di personale medico per i turni o per eventuali emergenze del caso può cambiare decisamente la valutazione del servizio.
 

Gamba_tri

Scalatore
29 Marzo 2005
6.818
910
43
Genova
Bici
Barco Spirit-Xcr - Cannondale Synapse carbon
Nulla di più falso e superficiale. Sembra quasi che in un p.s. di un piccolo centro ci arrivi un malato/infortunato ogni tanto. Invece i piccoli ps, sono i migliori, quelli più efficienti e a misura di paziente, ove l'assenza del numero abnorme di persone in attesa, consente cure più accurate e attente oltre che tempi d'attesa più ristretti. Al netto delle persone in gamba che possono essere ovunque così come i cialtroni. Poi è vero che in determinati ospedali periferici dove insistono i piccoli ps, mancano a volte reparti di cura specifici (ad esempio cardiologia o ortopedia) per cui dopo un primo intervento urgente a cui sono pienamente capaci di far fronte, per cure definitive bisogna spostarsi altrove. Folle è rimuoverli così come lo è rimuovere i servizi minimi periferici (scuole, uffici postali, reparti delle FFOO), perchè ora che un elisoccorso si muove da dove è, ti viene a prendere (e non ovunque può atterrare in sicurezza quindi a dove atterra qualcuno ti ci deve portare) e ti porta dove possono curarti, puoi bellamente essere andato già al camposanto.
@bomberos buona guarigione e buon ritorno in bici.
Veramente scuole e ps sono servizi diversi. È un pensiero maturato negli anni, non certo superficiale, suffragato da esperienze sul campo in ambulanza. Come ogni cosa, il pronto soccorso va allenato, altrimenti si perdono meccanismi. La tua seconda frase è perfettamente in linea con il mio pensiero. Confondi pronto soccorso con primo soccorso, un presidio dove ti possono dare dei punti, per esempio, e al punto di incontro ti ci porta l'ambulanza, non certo il pronto soccorso. Se hai un'emergenza cardiaca e ti portano in un piccolo centro senza cardiologia e rianimazione, prima che ti trasferiscono in quello attrezzato puoi essere già al camposanto, meglio andarci direttamente.
 

samuelgol

Schützen
24 Settembre 2007
31.324
4.222
Eppan an der Weinstrasse.
Bici
Cannondale Caad 12. Nome: Andrea
......... Se hai un'emergenza cardiaca e ti portano in un piccolo centro senza cardiologia e rianimazione, prima che ti trasferiscono in quello attrezzato puoi essere già al camposanto, meglio andarci direttamente.
Se hai un'emergenza cardiaca e per andare al posto attrezzato devi affidarti all'elisoccorso, per le dinamiche logistiche che ti ho detto, al camposanto ci sei lo stesso. Invece di chiedere la chiusura dei pronto soccorso periferici (che non confondo con primo soccorso) per incapacità che personalmente ho riscontrato non essere, secondo me bisognerebbe chiedere che siano tutti efficienti per le emergenze al 100%. Efficienti dal punto di vista strutturale, non umano, perchè quello lo sono (o non lo sono) per via delle persone che ci sono, non per "l'allenamento" o meno che quello ce lo hanno eccome.
p.s. la peggiore (e più recente, poco più di un anno fa) esperienza di pronto soccorso della mia vita ce la ho avuta al pronto soccorso dell'Ospedale CTO di Roma. La migliore della mia vita al pronto soccorso dell'Ospedale di San Candido: entrato in codice verde alle 8 del mattino, alle 12 ero in camera doppia uso singola, già diagnosticato e operato.
 

Gamba_tri

Scalatore
29 Marzo 2005
6.818
910
43
Genova
Bici
Barco Spirit-Xcr - Cannondale Synapse carbon
Se hai un'emergenza cardiaca e per andare al posto attrezzato devi affidarti all'elisoccorso, per le dinamiche logistiche che ti ho detto, al camposanto ci sei lo stesso. Invece di chiedere la chiusura dei pronto soccorso periferici (che non confondo con primo soccorso) per incapacità che personalmente ho riscontrato non essere, secondo me bisognerebbe chiedere che siano tutti efficienti per le emergenze al 100%. Efficienti dal punto di vista strutturale, non umano, perchè quello lo sono (o non lo sono) per via delle persone che ci sono, non per "l'allenamento" o meno che quello ce lo hanno eccome.
p.s. la peggiore (e più recente, poco più di un anno fa) esperienza di pronto soccorso della mia vita ce la ho avuta al pronto soccorso dell'Ospedale CTO di Roma. La migliore della mia vita al pronto soccorso dell'Ospedale di San Candido: entrato in codice verde alle 8 del mattino, alle 12 ero in camera doppia uso singola, già diagnosticato e operato.
Scusa, ma mi sono fatto dieci mesi di ambulanza per il servizio civile. Ho visto gente peregrinare per ospedali di Genova perché non esiste un pronto soccorso con tutte le specialità, io stesso ne ho girati due per una TIA perché il primo non era attrezzato. La "diagnosi" spesso viene fatta da un milite volontario al telefono con il 118. Per l'elosoccorso basta un campo da calcio che tutti i paesi hanno, meglio che ti raggiunga un'ambulanza attrezzata con medico a bordo che ti stabilizzi e ti trasferisca all'elicottero che un volontario pieno di buona volontà ma non medico che ti porta ad un pronto soccorso che è solo un'infermeria. Un conto sono i presidi sul campo di riabilitazione, piccoli interventi di primo soccorso, altri sono quelli di alta specializzazione, di cui il primo soccorso traumatico fa parte. Ho visto gente organizzare fiaccolate per tenere aperto un pronto soccorso per poi chiedere di non essere portato allo stesso quando li caricavamo in ambulanza "perché di là sono più bravi". Poi i pronto soccorso sono intasati da finte emergenze per fare la tac senza attesa, o in periodi di banale influenza e di sicuro funzionano male. E sul San Candido e Roma, non penso che la differenza maggiore sia la dimensione, quanto di organizzazione in generale. E in tutto questo ti dico che ho vissuto fino a poco fa in un piccolo centro senza PS, il problema erano i medici di base che finivano di lavorare alle 17, non la mancanza di PS.
 

samuelgol

Schützen
24 Settembre 2007
31.324
4.222
Eppan an der Weinstrasse.
Bici
Cannondale Caad 12. Nome: Andrea
Scusa, ma mi sono fatto dieci mesi di ambulanza per il servizio civile. Ho visto gente peregrinare per ospedali di Genova perché non esiste un pronto soccorso con tutte le specialità, io stesso ne ho girati due per una TIA perché il primo non era attrezzato. .........
Questa è la stessa cosa che ho detto io, ma la mancanza di specialità non c'entra nulla con le persone e con la loro mancanza di "allenamento". Per questo ti ho detto che invece di combattere per i mega PS stile ER medici in prima linea, bisogna combattere perchè ogni ps sia attrezzato per tutto. Se a Roma è così e a quanto dici a Genova è così tra un pò toccherà andare da Bolzano a Palermo (o più facilmente viceversa) per un problema specifico.
....... La "diagnosi" spesso viene fatta da un milite volontario al telefono con il 118. .....
E questo cosa c'entra con PS centralizzati e periferici? Anche in quelli centralizzati si passa o si dovrebbe per il 118 a cui risponde il medesimo volontario non sufficientemente preparato. Ma noi si parlava di medici, non del call center che è peggio di quello della Tim.
....... Per l'elosoccorso basta un campo da calcio che tutti i paesi hanno, meglio che ti raggiunga un'ambulanza attrezzata con medico a bordo che ti stabilizzi e ti trasferisca all'elicottero che un volontario pieno di buona volontà ma non medico che ti porta ad un pronto soccorso che è solo un'infermeria. Un conto sono i presidi sul campo di riabilitazione, piccoli interventi di primo soccorso, altri sono quelli di alta specializzazione, di cui il primo soccorso traumatico fa parte......
Questo ove è successo, è successo proprio per il ragionare centralizzando, che è avvenuto per risparmiare soldi (da buttare ignobilmente in altra maniera, perchè in Italia i soldi ci sarebbero), non per rendere più efficiente un servizio periferico centralizzandolo. Che poi mi chiedo quanti elicotteri contemporaneamente metteresti in azione, essendo che se uno è in giro per una frattura e ne servono altri 3/4 (4 persone contemporaneamente possono aver bisogno di cure urgenti?) ci vorrebbe una flotta elicotteri degna della Luftwaffe.
...... Ho visto gente organizzare fiaccolate per tenere aperto un pronto soccorso per poi chiedere di non essere portato allo stesso quando li caricavamo in ambulanza "perché di là sono più bravi"....
E questo che significa? Mi par ovvio e giusto che la gente difenda a prescindere i sempre più carenti e morenti servizi del proprio territorio.....che poi ci siano leggende metropolitane o meno su dove siano "più bravi" questo è vero, però avviene dove c'è scelta di ps, non dove ce ne è uno solo e magari vogliono togliere anche quello.
...... Poi i pronto soccorso sono intasati da finte emergenze per fare la tac senza attesa, o in periodi di banale influenza e di sicuro funzionano male. E sul San Candido e Roma, non penso che la differenza maggiore sia la dimensione, quanto di organizzazione in generale. ....
E anche qui vieni a me, ossia che nei piccoli c'entri c'è meno marasma e più attenzione al paziente (tendenzialmente, perchè poi come abbia detto dipende dalle persone che trovi). Più chiudi i periferici e più intasi quelli centrali.
.......E in tutto questo ti dico che ho vissuto fino a poco fa in un piccolo centro senza PS, il problema erano i medici di base che finivano di lavorare alle 17, non la mancanza di PS.
Anche questo poco c'entra però con la presunta incapacità o minor preparazione del personale dei piccoli ps. Io ti contesto essenzialmente questa affermazione che generalizza e la soluzione di farne di centralizzati, non altro. Per quella che è la mia esperienza personale e quella delle persone che mi circondano, i piccoli ps hanno (o possono avere) personale ugualmente preparato, spesso meno stressato dalla moltitudine e dunque più attento e contemporaneamente meglio organizzato generalmente. Dove abito io in questo momento, ad esempio, hanno miglior nomea Merano e Bressanone, più piccoli di Bolzano. E parliamo di posti già eccellenti strutturalmente e organizzativamente.
 
Ultima modifica:

lupin IV

Velocista
21 Settembre 2008
5.073
636
48
Basilicata del sud
Bici
Rose X-Lite, Canyon Ultimate CF10
Buon Natale a tutti!!!ma permettetemi di farli in particolar modo a me stesso!!
Oggi ,giorno di Natale,sono tornato a pedalare in sella alla mia bici dopo 68 giorni dall'incidente che mi era occorso durante una gara
L'incidente di per se non era sembrato nulla di grave erano solo,almeno dicevano cosi,delle abrasioni..un po' di riposo detersione con Betadine e tra 10 giorni torni nuovo come prima...il problema e' che a nessuno,ne l''ambulanza che mi ha soccorso subito dopo la caduta ne' il pronto soccorso dove mi sono recato il giorno successivo,mi abbiano fatto un lastra rx per scoprire eventuali fratture(premetto che sono stato urtato da un altro ciclista e sono finito a terra in discesa a circa 60km orari)
Bene dopo 5 giorni ho cominciato ad accusare un dolore al costato posteriore sx mio reco di nuovo in PS mi fanno un rx e mi trovano una costola,la IV dorsale fratturata che ha toccato il polmone e creato un "addensamento polmonare" come lo hanno definito
Antibiotico cortisone e riposo
Dopo 3 giorni di notte mi sveglio in preda a dolori lancinanti mi faccio accompagnare al PS dove giungo in condizioni pietose con dolore diffuso su tutta la schiena...diagnosi:dolori lombari una flebo e via
Non guarisco e allora mi prendo la briga di fare da solo TAC RMN per scoprire le cause di cio'
Vado dallo pneumologo e niente..il decorso va bene continua cosi(non vi dico cosa si comincia a pensare dopo 40 giorni di terapia e nessun risultato)
3 settimane fa accuso un dolore fortissimo questa volta davanti nello sterno,cambio PS mi reco ad Arezzo appena mi presento al front office e come mi vedono mi mettono in una barella e cominciano a farmi tutte le analisi e mi sottopongono ad una nuova TAC con liquido di contrasto..aspetto il responso sdraiato in barella arriva il Primario dell'emergenza-urgenza e mi dice che mi ricoverano subito perche' ho un (referto del ps)"Embolia polmonare bilaterale in recente trauma toracico complicato da frattura costale"
Capite una cosa??? i miei dolori altro non erano che emboli,trombi,infarti chiamateli come volete che mi partivano!!!!
la fortuna ha voluto che si fermassero nei polmoni perche',parole del medico,hai un cuore ben allenato e che ha impedito danni peggiori!!
il tutto poteva essere evitato con terapia anticoagulante nell'immediatezza della caduta
Risultato....terapia con anticoagulanti per 3 mesi
Cmq oggi sono troppo contento di essere tornato ad uscire e riprovare la bellezza di un giro in bici!!
Scusate se mi sono dilungato ma avevo bisogno di scrivere queste righe dopo 2 mesi da incubo che non auguro a nessuno di passare
La bici mi ha salvato la vita!
Buon Natale a tutti!!!

,
Io sono caduto l'11 agosto (a causa di una buca) e torno a pedalare tra una settimana, aspetto che vada via dalle balle il 2019, solo per un fatto scaramantico, l'ok dal medico l'ho avuto una ventina di giorni fa, ma vuoi il lavoro, vuoi la scaramanzia ho preferito aspettare un altro pochino.......
La mi asfiga è stata cadere nella settimana del ferragosto, sono stato portato in ambulanza al PS e li mi hanno diagnosticato la frattura scomposta e frammentata della clavicola dx, dovevo tornare il giorno dopo perchè non c'era l'ortopedico. Ho preferito andare al PS vicino casa (lì ero a due ore di macchina) e da lì inzia l'odissea......mi hanno prima messo un tutore di due tg più grande, poi uno strettissimo per recuperare in attesa di un eventuale intervento, dopo 15 gg mi dicono che devono intervenire perchè non va a posto ma che devo aspettare perchè la sala operatoria non è disponibile (mi consigliano vivamente di andare a farmi operare in un altro ospedale - siamo al 20 agosto più o meno -). Dopo una settimana mi chiamano per fissare la data dell'intervento ma la sera prima mi richiamano e rimandano nuovamente........
Nel frattempo mi sono rivolto ad un medico ortopedico privatamente (siamo a fine agosto) il quale mi conferma tutto e mi sconsiglia a quel punto di farmi operare perchè ormai la frattura si stava calcificando, "l'intervento andava fatto 15 gg fa" parole testuali e mi dice che in ogni caso la cosa andrà a posto anche senza intervento (più per fortuna nella sfortuna secondo me, la frattura non ha interessato tendini e muscoli). Tutore fino a metà settembre e poi fisioterapia, tantissimi problemi al lavoro (ho un negozio) e solo rullo fino ad ora.
Confesso che ho un po' di timore a tornare su strada.......
 
  • Like
Reactions: stambe

mlv

Passista
29 Settembre 2013
3.749
273
Monza e Brianza
Bici
Specialized Venge SWorks - Colnago CT2 HP titanio
Buon Natale a tutti!!!ma permettetemi di farli in particolar modo a me stesso!!
Oggi ,giorno di Natale,sono tornato a pedalare in sella alla mia bici dopo 68 giorni dall'incidente che mi era occorso durante una gara
L'incidente di per se non era sembrato nulla di grave erano solo,almeno dicevano cosi,delle abrasioni..un po' di riposo detersione con Betadine e tra 10 giorni torni nuovo come prima...il problema e' che a nessuno,ne l''ambulanza che mi ha soccorso subito dopo la caduta ne' il pronto soccorso dove mi sono recato il giorno successivo,mi abbiano fatto un lastra rx per scoprire eventuali fratture(premetto che sono stato urtato da un altro ciclista e sono finito a terra in discesa a circa 60km orari)
Bene dopo 5 giorni ho cominciato ad accusare un dolore al costato posteriore sx mio reco di nuovo in PS mi fanno un rx e mi trovano una costola,la IV dorsale fratturata che ha toccato il polmone e creato un "addensamento polmonare" come lo hanno definito
Antibiotico cortisone e riposo
Dopo 3 giorni di notte mi sveglio in preda a dolori lancinanti mi faccio accompagnare al PS dove giungo in condizioni pietose con dolore diffuso su tutta la schiena...diagnosi:dolori lombari una flebo e via
Non guarisco e allora mi prendo la briga di fare da solo TAC RMN per scoprire le cause di cio'
Vado dallo pneumologo e niente..il decorso va bene continua cosi(non vi dico cosa si comincia a pensare dopo 40 giorni di terapia e nessun risultato)
3 settimane fa accuso un dolore fortissimo questa volta davanti nello sterno,cambio PS mi reco ad Arezzo appena mi presento al front office e come mi vedono mi mettono in una barella e cominciano a farmi tutte le analisi e mi sottopongono ad una nuova TAC con liquido di contrasto..aspetto il responso sdraiato in barella arriva il Primario dell'emergenza-urgenza e mi dice che mi ricoverano subito perche' ho un (referto del ps)"Embolia polmonare bilaterale in recente trauma toracico complicato da frattura costale"
Capite una cosa??? i miei dolori altro non erano che emboli,trombi,infarti chiamateli come volete che mi partivano!!!!
la fortuna ha voluto che si fermassero nei polmoni perche',parole del medico,hai un cuore ben allenato e che ha impedito danni peggiori!!
il tutto poteva essere evitato con terapia anticoagulante nell'immediatezza della caduta
Risultato....terapia con anticoagulanti per 3 mesi
Cmq oggi sono troppo contento di essere tornato ad uscire e riprovare la bellezza di un giro in bici!!
Scusate se mi sono dilungato ma avevo bisogno di scrivere queste righe dopo 2 mesi da incubo che non auguro a nessuno di passare
La bici mi ha salvato la vita!
Buon Natale a tutti!!!

,
Ti auguro un 2020 ricco di pedalate. Il tuo entusiasmo per esser ritornato in sella è bellissimo. o-o
 
  • Like
Reactions: bomberos