Mai pensato di mollare la bdc e passare alla mtb?

PIANO74

Gregario
4 Luglio 2010
694
102
Bici
Cipo Nk1k
Ciao,

Volevo sapere se sono sbagliato io oppure è un pensiero condiviso da altri...ultimamente, visti i pericoli che corriamo sulle strade ed i gravi incidenti che succedono, mi sta entrando in testa la paura della strada e sto valutando di passare alla mtb. A voi è successo? Accetto consigli. Grazie
 
  • Like
Reactions: stambe

 

matteof93

Passista
15 Settembre 2009
3.766
264
26
bagnolo piemonte
Bici
Canyon Roadlite, Rockrider 5.3 Big29
La cosa migliore è fare entrambe, se si può. Se uno se lo può permettere economicamente e in termini di spazio a casa (perchè immagino che chi abita in città non abbia un garage enorme dove tenere le bici) allora affiancare la mtb alla bdc è cosa buona e giusta, serve molto sotto tutti gli aspetti: variare attività, variare tipologia di sforzo ed allenamento, divertirsi di più, trovare nuovi stimoli ecc ecc.

Ovviamente, in base a dove vivi, bisogna capire se ti serve davvero una mtb o se può bastare una gravel. Per esempio se abiti in mezzo alla Pianura Padana probabilmente una gravel è più che sufficiente, se abiti in una zona dove ci sono invece percorsi con fondi già più impegnativi allora meglio la mtb.

Attenzione che poi in mtb, se uno abbandona la strada perchè ha paura di eventuali incidenti, subentra un problema che invece su strada sostanzialmente non esiste: e se ti fai male quando sei da solo in mezzo al nulla? Io ad esempio faccio sia mtb che bdc da una vita e mi è capitato un paio di volte di farmi male per davvero quando ero in mezzo al niente. Per fortuna non ho mai riportato fratture o emorragie quindi sono sempre riuscito a rientrare a casa o a raggiungere una zona dove poi il telefono prendeva in modo da chiedere aiuto. Questo aspetto, per una persona diciamo "ansiosa" (non è il termine giusto ma è per rendere l'idea), diventa comunque un aspetto importante. Io per esempio più volte ho valutato l'acquisto di sistemi satellitari con tracciamento automatico in modo da essere rintracciabile siccome mi muovo spesso in zone alpine senza copertura telefonica...il problema è il costo proibitivo.

L'altro problema della mtb può essere il rischio di fare incontri non piacevoli nel bosco. Ovviamente dipende molto dalle zone, ed in ogni caso la probabilità di incrociare animali pericolosi è bassa. Però in mtb mi è capitato diverse volte di dover affrontare cani da pastore decisamente incazzati, per fortuna invece non ho mai incrociato cinghiali o lupi (che comunque ci sono dove abito io)....quindi uno deve anche avere un po' il coraggio, in un certo senso, di avventurarsi in posti nel fitto del bosco dove magari se va bene passa una persona alla settimana. Questo ultimo punto è chiaramente relativo a zone scarsamente popolate. Se uno invece si limita a strade sterrate, strade di campagna e poi prende la mtb per qualche giro estivo in zone super turistiche delle Alpi allora il problema non si pone.
 
Ultima modifica:

cbr70

Apprendista Scalatore
6 Giugno 2018
1.860
1.674
genova
Bici
Specy
Nel mio caso dipende solo dal gruppo di amici/conoscenti che frequento. L uno vale l altro. Forse con una minima preferenza per l mtb
 

PIANO74

Gregario
4 Luglio 2010
694
102
Bici
Cipo Nk1k
Abito zona Treviso e spesso esco solo...cerco sempre strade poco frequentate ma il rapporto tra ciclisti e automobilisti dalle mie parti è sempre più difficile...
 
  • Like
Reactions: Bengi

123lorka

Apprendista Cronoman
8 Ottobre 2007
3.021
757
Croazia
Bici
Specialized, Tribam
Io ho preso la gravel anche per questo. Dalle mie parti d'estate sulle strade e un disastro. 30 anni fa ho iniziato con la MTB, fatta per 4 anni circa, per poi passare alla bdc. Ora come ore non ritornerei alla MTB. La gravel per me e stata la panacea di tutti i mali. Va detto che uso ancora la bdc, pero la gravel e veramente una figata. Parti e in base a come stai e al tempo che ce decidi che giro fare: solo asfalto, solo ghiaia e stradine di campagna, oppure sia uno che l'altro. La gravel ti da una marea di possibilita che la bdc non offre. Certo, quando dopo tot uscite in gravel sali su una bdc ti sembra di volare sull'asfalto.
 
  • Like
Reactions: Alberto Baraldi

samuelgol

Schützen
24 Settembre 2007
31.324
4.222
Eppan an der Weinstrasse.
Bici
Cannondale Caad 12. Nome: Andrea
Abito zona Treviso e spesso esco solo...cerco sempre strade poco frequentate ma il rapporto tra ciclisti e automobilisti dalle mie parti è sempre più difficile...
Il tuo pensiero susseguente a paura del traffico è stato già più volte espresso da altri, dunque non è nulla di anomalo. Il suggerimento è di fartene prestare una o affittarla e vedere se è una cosa che può far per te. La tua zona è comunque molto ciclistica e in breve troverai anche compagni con cui non andare necessariamente solo. Io alterno entrambe le discipline a seconda di meteo e voglia.
 

j-axl

Apprendista Scalatore
29 Maggio 2013
2.527
759
Bici
ce l'ho
Io abito in una zona collinare stupenda per la MTB ed il fuoristrada in genere.
Nel mio paese c'è una squadra ciclistica che fa praticamente solo MTB ed organizzano le più belle manifestazioni fuoristradistiche della zona.
Io ho fatto Enduro(a motore) ed MTB per un pò, ma non mi prende proprio.
I rischi ci sono, come ci sono in MTB, ma dipende cosa piace fare al singolo.
Io preferisco la strada.
Non mi manca la bici perchè ho una MTB in garage, non mi manca la compagnia, ma la userò 1 volta all'anno perchè non mi piace proprio.
 

Big_63

Apprendista Cronoman
28 Maggio 2009
3.038
152
Bergamo
per anni ho alternato in modo equilibrato bdc e mtb, da 3 anni a questa parte dedico la maggior parte delle ore alla mtb ... troppo traffico sulle strade della bergamasca con la bdc.
 

Mancio82

Cronoman
8 Maggio 2013
737
86
Voghera (PV)
Bici
BMC Team Machine SLR01
Io le ho entrambe, e secondo me se uno può permetterselo come budget e spazio, è la scelta migliore, visto che con BDC + MTB da Cross Country praticamente si ricopre tutto lo scibile del ciclismo, dalla pianura, al mare ai passi alpini alle zone collinari.

Ovviamente come già detto sopra, il massimo da una MTB lo si ottiene in zone collinari e/o montagnose; non serve abitare sulle Alpi, basta una bella zona collinare e una MTB front da XC e il divertimento (e allenamento) sono assicurati; c'è anche da dire che se si prende un bel mezzo, è molto efficace anche su asfalto e tratti pianeggianti.
Comunque se per raggiungere le prime salite occorre fare ore di auto, forse è meglio la Gravel.

L'allenamento in MTB è completo, visto che si mantiene l'endurance, si fa forza e il cuore lavora maggiormente; inoltre la maggiore tecnicità aiuta a sviluppare e mantenere una buona coordinazione nei movimenti, cosa che la BDC sviluppa sicuramente meno.
 
  • Like
Reactions: Brunik

keeshux

Pignone
11 Novembre 2015
150
71
Santander
davidederosa.com
Bici
Cletta
Penso sia un constante bilancio della voglia di andare su strada, e la paura/stress che da questo consegue. Se non altro posso dirti che, da quando vivo all'estero, tornare a pedalare in Italia mi suscita ogni volta un profondo disagio, che infatti riesco a tollerare solo temporaneamente. Devo fare training autogeno ogni volta che affronto un'uscita, giuro! Negli ultimi tempi guardo più indietro per vedere se qualcuno fa manovre azzardate che avanti per vedere dove sto andando, specie per affrontare queste strade da quarto mondo che sembra Baghdad post bombardamenti. È angosciante e mi pure affatica da morire.

Davvero mi passa qualunque voglia di andare su strada e mi violento solo per non perdere l'abitudine. Questo implica che ho sempre meno piacere ad andare in bici qui e spesso ne farei a meno. Insomma, empatizzo con la tua preoccupazione.

Poi personalmente la MTB non mi piace proprio per niente, quindi l'alternativa almeno nel mio caso non credo che esisterebbe. Avendo l'opzione di andare via, ho preferito piuttosto trasferirmi su "altre strade".
 
  • Like
Reactions: PIANO74

golias

Maglia Amarillo
28 Marzo 2018
8.434
3.966
.
Bici
mia
A me piace l'aria.. il vento contro (non nel vero senso del vento perchè quello lo odio con tutto me stesso.. specialmente al rientro magari di lunghe tratte piane) le strade per come sono disegnate nel ben mezzo della natura (a qualcuno bisognerebbe dare un Nobel per questo.. vedi la Cisa, ma ce ne sono tante altre ben disegnate e congegnate a secondo del territorio che attaversano -di solito sono strade vecchie.. sarà un caso ?-) le belle giornate assolate e tiepide e certi borghi o frazioni di paesi sperduti dove quando vi giungi sembra che il tempo si sia fermato, non c'è traffico la gente che incontri è cordiale e non traspare forma di stress o quant'altro.. insomma mi piace muovermi tra belle strade e bei luoghi anche se a volte si ripetono.

Al contrario non mi piace infangarmi e o bagnarmi o magari scivolare sull'erba o foglie secche/bagnate.. in pratica non sono fatto per la Mtb.. anche se ultimamente sto attrezzando una bdc con freni a disco e la "vecchia" la trasformerò gravel anche perchè l'estate prossima mi sposterò come luogo di dimora e avrò a disposizione zone collinari dove tratturi e sentieri sono un luogo comune ;-)
 
Ultima modifica:
  • Like
Reactions: bomberos and KOHAN

THE CLIMBER72

Passista
27 Aprile 2009
4.317
710
Sul vulcano della maremma!!!!
Bici
Attualmente Ktm Revelator Alto Disc!
Io nacqui Mtbiker diventai stradista e al momento sono un ghiaiaiolo........però il primo amore non si scorda mai sono "cignale" dentro :cool: :mrgreen:,infatti domani mattina mi sà che tocca portarmi in zavorra un po' di sano fango!!!comunque capisco il tuo punto di vista e anche io ho avuto molti dubbi se mollare l'asfalto(quando all'epoca un caro amico scomparve proprio vittima di un maledetto ubriaco!!!!)......comunque è un mondo "ganzo"quello della mtb,non te ne pentirai o-o
 

pantanina.64

Apprendista Velocista
29 Aprile 2014
1.636
865
55
vicino alla montagna
Bici
spezzotto
A me piace la bdc e non ho mai pensato di passare alla MTB. Conosco più ciclisti che si sono infortunati in MTB, rispetto a quelli che si sono infortunati in bdc. Spesso gli stessi sentieri vengono percorsi sia da ciclisti in MTB che da podisti. Ultimamente la moda della MTB ha conquistato molte persone e i sentieri sono "affollati", anche da coloro che non hanno padronanza del mezzo. Io continuo a divertirmi in bdc, cercando strade poco trafficate. Quelli che escono in MTB devono quasi sempre caricare la bici in auto per portarsi vicino ai sentieri quindi anche coloro che hanno una bdc possono fare altrettanto perchè di strade poco trafficate ce ne sono
 
  • Like
Reactions: KOHAN and Bengi

THE CLIMBER72

Passista
27 Aprile 2009
4.317
710
Sul vulcano della maremma!!!!
Bici
Attualmente Ktm Revelator Alto Disc!
A me piace la bdc e non ho mai pensato di passare alla MTB. Conosco più ciclisti che si sono infortunati in MTB, rispetto a quelli che si sono infortunati in bdc. Spesso gli stessi sentieri vengono percorsi sia da ciclisti in MTB che da podisti. Ultimamente la moda della MTB ha conquistato molte persone e i sentieri sono "affollati", anche da coloro che non hanno padronanza del mezzo. Io continuo a divertirmi in bdc, cercando strade poco trafficate. Quelli che escono in MTB devono quasi sempre caricare la bici in auto per portarsi vicino ai sentieri quindi anche coloro che hanno una bdc possono fare altrettanto perchè di strade poco trafficate ce ne sono
Io non ho di questi problemi abito a 100 metri dal bosco e sopratutto sul "vulcano della maremma" non ci sono affollamenti nei sentieri(a parte qualche branco di cignali e caprioli) :mrgreen:
 

michele vincis

Novellino
11 Novembre 2018
12
3
50
cagliari
Bici
specialized tarmac s-works
io ho sia mtb cross country e bdc , abito a cagliari la zona sia presta molto alla collina-montagna ,ti allontani 15 km dalla citta e sei in paradiso sia in mtb ho road e me piacciono molto tutte e due
 

bomberos

Apprendista Scalatore
27 Settembre 2010
1.912
278
Appennino Tosco-Romagnolo
Bici
Specialized sworks sl5...Benotto vintage...Bonadei vintage
Io sono nato stradista e la prima mtb l'ho avuta nel 1988 e nonostante ci abbia provato e riprovato (ho fatto gare,passeggiate, insmma un po' di tutto)non mi ha mai appassionato come la BDC....varie volte l'ho venduta e poi ripresa sopratutto perche' d'inverno da me fa freddo e un giretto in mtb invece di stare fermo si fa'
Ho poi la fortuna di avere delle belle strade bianche,ciclabile del tevere compresa da fare ma le faccio generalmente con la bici vintage ..adesso mi prendero' una gravel visto che piu' si adegua alle mie caratteristiche
Diciamo che la l'amore con la mtb non e' mai sbocciato,forse anche a causa dell'esasperiazione con cui viene trattata questa bici ...l'hanno fatta diventare tutto fuorche' una bici...non si possono vedere cassette con il 50,forcelle da moto e diavolerie simili, e' sempre stata solo ed unicamente un ripiego ....preferisco sempre di gran lunga la BDC
De gustibus
 

razor 1

Apprendista Scalatore
15 Febbraio 2012
1.961
312
val petronio, entroterra sestrese
Bici
Cannondale S6 Evo HM
Io ho iniziato da piccolo a 13 anni con la MTB e l'ho praticata per molti anni fino al matrimonio. Dai 18 ho affiancato anche la BDC e questa ha avuto la precedenza.
I motivi sostanzialmente sono stati la mancanza di voglia di continuare a farmi male (istinto di sopravvivenza) a seguito di brutte cadute di cui una in un dirupo scosceso dove oltre alla rottura della clavicola ho avuto anche alcuni secondi di blackout battendo la testa (spaccato il casco). Fortunatamente ero in gara e mi hanno visto cadere nel vuoto, mandando subito i soccorsi.
Ancora oggi mi viene qualche malinconia e ritorno sui vecchi sentieri o strade, mi piace quella sensazione, ma poi mi ritorna in mente che oltre al maggior rischio cadute (abito in Liguria, non esistono i sentieri larghi e ben battuti tipo Toscana), abbiamo una situazione strade veramente deprimente: ogni pioggia porta via sentieri che nessuno manutiene più, se le strade asfaltate fanno pena, gli sterrati sono messi molto peggio. Quasi nessuno compra le front da noi, ormai si va in maggioranza con l'enduro. Per allenarsi non è il massimo.
Il rischio automobilisti non lo elimini lo stesso, comunque devi arrivarci al bosco. Passerai nelle stesse strade di paese, città e provinciali/comunali che attualmente fai con la BDC.
Devi mettere in conto anche il rischio animali, cosa non da poco. Gli incontri con cinghiali e caprioli sono all'ordine del giorno, ma quelli te ne freghi, però ora abbiamo anche i lupi ... e dopo averli visti da vicino per ben due volte da solo in mezzo al nulla più totale dove la prima casa era a km e km di distanza, 2 domande te le fai ...
Tieni presente che il fuoristrada implica anche il sapersi togliere dagli impicci da solo per tutto, sia per rottura meccanica (cosa molto più frequente che su strada) che per problemi in seguito a cadute (cosa tutt'altro che infrequente).
Questo se pratichi fuoristrada in un terreno ostico e scorbutico come il mio. Se vai per stradoni larghi e ben battuti dove puoi andarci anche con la gravel il discorso è diverso.
Senza poi aprire il capitolo pulizia del mezzo, abbigliamento (fango che lascia il segno anche dopo 2 lavaggi consecutivi), sostituzione frequente di pezzi rotti/usurati).
Con tutto il tempo dedicato alla pulizia ci faccio molti più km su BDC ... pensa anche a questo.
 

PIANO74

Gregario
4 Luglio 2010
694
102
Bici
Cipo Nk1k
Io ho iniziato da piccolo a 13 anni con la MTB e l'ho praticata per molti anni fino al matrimonio. Dai 18 ho affiancato anche la BDC e questa ha avuto la precedenza.
I motivi sostanzialmente sono stati la mancanza di voglia di continuare a farmi male (istinto di sopravvivenza) a seguito di brutte cadute di cui una in un dirupo scosceso dove oltre alla rottura della clavicola ho avuto anche alcuni secondi di blackout battendo la testa (spaccato il casco). Fortunatamente ero in gara e mi hanno visto cadere nel vuoto, mandando subito i soccorsi.
Ancora oggi mi viene qualche malinconia e ritorno sui vecchi sentieri o strade, mi piace quella sensazione, ma poi mi ritorna in mente che oltre al maggior rischio cadute (abito in Liguria, non esistono i sentieri larghi e ben battuti tipo Toscana), abbiamo una situazione strade veramente deprimente: ogni pioggia porta via sentieri che nessuno manutiene più, se le strade asfaltate fanno pena, gli sterrati sono messi molto peggio. Quasi nessuno compra le front da noi, ormai si va in maggioranza con l'enduro. Per allenarsi non è il massimo.
Il rischio automobilisti non lo elimini lo stesso, comunque devi arrivarci al bosco. Passerai nelle stesse strade di paese, città e provinciali/comunali che attualmente fai con la BDC.
Devi mettere in conto anche il rischio animali, cosa non da poco. Gli incontri con cinghiali e caprioli sono all'ordine del giorno, ma quelli te ne freghi, però ora abbiamo anche i lupi ... e dopo averli visti da vicino per ben due volte da solo in mezzo al nulla più totale dove la prima casa era a km e km di distanza, 2 domande te le fai ...
Tieni presente che il fuoristrada implica anche il sapersi togliere dagli impicci da solo per tutto, sia per rottura meccanica (cosa molto più frequente che su strada) che per problemi in seguito a cadute (cosa tutt'altro che infrequente).
Questo se pratichi fuoristrada in un terreno ostico e scorbutico come il mio. Se vai per stradoni larghi e ben battuti dove puoi andarci anche con la gravel il discorso è diverso.
Senza poi aprire il capitolo pulizia del mezzo, abbigliamento (fango che lascia il segno anche dopo 2 lavaggi consecutivi), sostituzione frequente di pezzi rotti/usurati).
Con tutto il tempo dedicato alla pulizia ci faccio molti più km su BDC ... pensa anche a questo.
Effettivamente non ho valutato tanti aspetti che hai evidenziato. Grazie per i vs interventi
 

arwen

Passista
23 Settembre 2013
4.326
2.677
Lodi/Pavia
Bici
troppe
Di mollare la bici da corsa non mi è ancora balenato nella testa, però ho notato nel corso degli anni, avendo sia bdc che mtb che gravel, che alla fine sempre più spesso le mie uscite sono proprio in gravel, altri ritmi ed altre strade, meno macchine e pericoli a cui prestare attenzione.