negozio fisico bici no brand in italia?

balu69

Novellino
31 Luglio 2011
29
2
milano
Bici
piton
Non so se esiste un negozio fisico in italia che venda telai /bici no brand cinesi,
ma sarebbe bello poter vedere dal vivo questi telai.
Se avessi i soldi lo aprirei io con tanto di assistenza post vendita e montaggio.
magari diventerebbero dei telai brand a costo basso!!!!!

avanti imprenditori fateci questo regalo:mrgreen::ola:
 

 

balu69

Novellino
31 Luglio 2011
29
2
milano
Bici
piton
il 48% su un telaio da 400Euro farebbe 600Euro poi un negozio potrebbe avere sconti per quantità e convenzioni con produttori cinesi quindi il prezzo finale risulterebbe poco superiore a quello proposto a noi su internet.
magari poi parlo per inesperienza e dico un sacco di cavolate non conosco le regole di mercato,altrimenti perchè nessuno lo apre sto bel negozio?

PS grazie per le risposte
 

gepp1

Apprendista Cronoman
2 Gennaio 2009
3.448
54
trentino
www.mtbisera.it
Bici
multitasking
il 48% su un telaio da 400Euro farebbe 600Euro poi un negozio potrebbe avere sconti per quantità e convenzioni con produttori cinesi quindi il prezzo finale risulterebbe poco superiore a quello proposto a noi su internet.
magari poi parlo per inesperienza e dico un sacco di cavolate non conosco le regole di mercato,altrimenti perchè nessuno lo apre sto bel negozio?

PS grazie per le risposte

a cui devi aggiungere

-costi di magazzino (almeno delle parti più piccole xchè al gg d'oggi se non hai un attacco manubrio disponibile subito hai perso una vendita)
-costi da coprire per la garanzia (se vendi dall'Italia devi rispettare la legge EU e le garanzie qnd si applicano costano)
-assicurazione sul prodotto finito (non si sa mai metti che un telaio si spezzi e qlcuno abbia danni fisici...se hai un assicurazione è meglio)
-costi fisici di un negozio (luce,gas,riscaldamento)
-costi di gestione di un impresa (commercialista come minimo, tasse)
e per l'ultimo ma non meno importante il RISCHIO d'IMPRESA....se i tuoi prodotti non vanno che fai?

e molto facile pensarlo ma all'atto pratico ce ne di strada da fare.
 

pietro1973

Maglia Amarillo
13 Aprile 2011
8.547
2.714
Granducato di Toscana
Bici
tutte rigorosamente nere
il 48% su un telaio da 400Euro farebbe 600Euro poi un negozio potrebbe avere sconti per quantità e convenzioni con produttori cinesi quindi il prezzo finale risulterebbe poco superiore a quello proposto a noi su internet.
magari poi parlo per inesperienza e dico un sacco di cavolate non conosco le regole di mercato,altrimenti perchè nessuno lo apre sto bel negozio?

PS grazie per le risposte

Sto bel negozio non apre xche' e' diseconomico rispetto all'e-commerce dove i costi sono pari a 0.

Il negozio ha costi fissi quali luce, acqua, tares, affitto, oneri di gestione e quant'altro, che alla fine vanno a ricadere sul ricarico di ogni singolo telaio venduto, pertanto quei 600 si trasformeranno in 900/1000 (ai quali devi sommare l'iva al 22%).
 

balu69

Novellino
31 Luglio 2011
29
2
milano
Bici
piton
mi hai smontato ma purtroppo credo che tu abbia ragione,ma come si dice la speranza è l'ultima a morire e un giorno mi sveglierò e troverò un bel negozio bici made in cina sotto casa con tutta la produzione li in bella vista e passerò i pomeriggi a lustrarmi gli occhi.
sognare non costa nulla.
 

balu69

Novellino
31 Luglio 2011
29
2
milano
Bici
piton
mi avete smontato ma credo abbiate ragione

Chissa che un giorno le cose non prendano un'altra piega e il negozio in questione aprirà propio sotto casa mia

sogna sogna......
 

Cody

Apprendista Scalatore
10 Aprile 2006
2.253
16
dove osano le aquile
Se non erro qualcuno ci ha provato mettendo il proprio marchio e vendendo i telai a 3000€.
Poi se li volevi no brand li trovavi a 400€ importandoli dalla cina
 

bradipus

Moderator
Membro dello Staff
23 Luglio 2009
22.555
1
6.391
Bugliano
Bici
qualunquemente
mi hai smontato ma purtroppo credo che tu abbia ragione,ma come si dice la speranza è l'ultima a morire e un giorno mi sveglierò e troverò un bel negozio bici made in cina sotto casa con tutta la produzione li in bella vista e passerò i pomeriggi a lustrarmi gli occhi.
sognare non costa nulla.

passerai i pomeriggi a lustrarti gli occhi, e poi ordinerai il tuo telaio e le tue ruote in Cina, perchè costerebbe meno.
ed il negozio chiuderà; anzi, visto che chi lo voleva aprire lo avrebbe previsto, non aprirà neppure.
 

pittemax

Pedivella
17 Novembre 2008
337
98
CAMOGLI-GE
Bici
venge pro / scott RC30 yellow
A Santa Margherita Ligure (genova) esiste un negozio che tratta e vende solo componenti in carbonio provenienti dalla Cina; i telai da corsa sono molto simili ai Pinarello.
Ruote full carbon 1250 grammi le vende a Euro 600 altri prezzi non ho mai chiesto.
 

Fuoco

Velocista
17 Settembre 2008
5.539
131
Bici
Ibrida home made
Se non erro qualcuno ci ha provato mettendo il proprio marchio e vendendo i telai a 3000€.
Poi se li volevi no brand li trovavi a 400€ importandoli dalla cina


Ci sono un sacco di negozi che vendono telai rimarchiati col proprio nome e non ci vuole molta fantasia a pensare che siano proprio quelli!

Anzi, direi tutti i nomi poco noti
 

Shakur82

Apprendista Scalatore
9 Novembre 2005
2.176
14
38
Bologna
Bici
CARRARO EDGE 955 ULTEGRA 6800 - MTB WHISLE
girando su internet trovai un negozio in liguria che vende telai e bici complete marchiate topmost
 
3 Marzo 2014
436
10
Brescia
www.procyclingpoint.com
Bici
Bdc/Mtb
passerai i pomeriggi a lustrarti gli occhi, e poi ordinerai il tuo telaio e le tue ruote in Cina, perchè costerebbe meno.
ed il negozio chiuderà; anzi, visto che chi lo voleva aprire lo avrebbe previsto, non aprirà neppure.

Dici il vero, anche se...uno si lustra gli occhi ma tra l'avere il telaio subito e l'averlo dopo 30gg con il dubbio dell'antidumping...e ricordiamo che se si compra da negozio in italia c'è la garanzia sul prodotto cosa che importando uno se la scorda.
Detto questo, se qualcuno vuole vedere dei telai che arrivano da Cina Taiwan può passare a trovarci o-o
 

Ebulliometroman

Pedivella
13 Ottobre 2013
337
5
Bici
corsa
Io credo che in futuro prodotti no brand dovranno diffondersi nei normali negozi di bici, ovviamente è difficile aprie un negozio con solo questo tipo di materiale e non avrebbe nemmeno senso. E' come aprire un macello che vende solo prosciutti.

Il fatto è che ha ragione Procyclingpoint, ha senso pagare qualcosa di più per evitare tutti gli sbattimenti che noi conosciamo molto bene.

Resta il dubbio antidumping, ma da quello che so, per importare con partita iva serve un importatore che si occupa del passaggio in dogana, ma non so di preciso cosa cambi.
 
3 Marzo 2014
436
10
Brescia
www.procyclingpoint.com
Bici
Bdc/Mtb
Io credo che in futuro prodotti no brand dovranno diffondersi nei normali negozi di bici, ovviamente è difficile aprie un negozio con solo questo tipo di materiale e non avrebbe nemmeno senso. E' come aprire un macello che vende solo prosciutti.

Il fatto è che ha ragione Procyclingpoint, ha senso pagare qualcosa di più per evitare tutti gli sbattimenti che noi conosciamo molto bene.

Resta il dubbio antidumping, ma da quello che so, per importare con partita iva serve un importatore che si occupa del passaggio in dogana, ma non so di preciso cosa cambi.

Non basta avere una partita iva per non pagare l'antidumping, devi essere un importatore che dimostra che principalmente i vari prodotti (telai, ruote etc etc) siano usati da reali assemblatori (io li chiamo cosi, nessuno ormai produce le bici, le si assembla) come tutti i marchi che conosciamo oppure i piccoli artigiani locali. Una volta che dimostri alla UE che hai tutti i requisiti allora puoi fare domanda e "in teoria" rientri fra quelli esenti di pagare l'antidumping.
 

Ebulliometroman

Pedivella
13 Ottobre 2013
337
5
Bici
corsa
Non basta avere una partita iva per non pagare l'antidumping, devi essere un importatore che dimostra che principalmente i vari prodotti (telai, ruote etc etc) siano usati da reali assemblatori (io li chiamo cosi, nessuno ormai produce le bici, le si assembla) come tutti i marchi che conosciamo oppure i piccoli artigiani locali. Una volta che dimostri alla UE che hai tutti i requisiti allora puoi fare domanda e "in teoria" rientri fra quelli esenti di pagare l'antidumping.


Immagino quindi che un negozio con una normale officina non basti e si debba passare dai vari marchi.
 
3 Marzo 2014
436
10
Brescia
www.procyclingpoint.com
Bici
Bdc/Mtb
Immagino quindi che un negozio con una normale officina non basti e si debba passare dai vari marchi.

In teoria un negozio che assembla le sue bici a suo marchio potrebbe importare i telai e non pagare l'antidumping.
La cosa però ha più svantaggi che vantaggi, la prima è seguire la lunga trafila burocratica per ottenere il nulla osta.
Poi c'è da considerare che per essere economicamente vantaggioso (rispetto all'acquisto da importatori/grossisti) bisogna importarne quantità importanti per ridurre l'incidenza del costo di trasporto e per accedere a dei prezzi scontati da produttori.
Quale negozio si prende in carico 100 telai di 4 modelli diversi?