Visita a Rose Versand

gattonero

Princeps Mechanicorum
2 Agosto 2004
8.997
172
45
London, Nxxxx
velospace.org
Bici
Cinelli Supercorsa,MysticRats,HotRats,SoftMachine,Proxima ¦Scapin Blato¦Condor W.S.¦Brompton¦Peugeot
io c'andrei al volo a fare il meccanico da Rose, anche domani.
É lavoro "da catena", devi sfornare quel tot di bici al giorno, e le devi fare come vogliono LORO, non come pensi che vada meglio per te. C'é una bella differenza :asd2:
Si chiama "mantenere la qualità produttiva", ed ogni costruttore valuta come e quanto spendere nell'assemblaggio.

Puó essere una sgradita sorpresa.


:offtopic:
a me servirebbe un assistente a Londra, quello che ho fra poco gli faccio far le valigie...
 

 

Dade156

Apprendista Scalatore
26 Giugno 2011
2.173
35
Bici
Canyon Aeroad CF; Bottecchiona Top Sprinter
É lavoro "da catena", devi sfornare quel tot di bici al giorno, e le devi fare come vogliono LORO, non come pensi che vada meglio per te. C'é una bella differenza :asd2:
Si chiama "mantenere la qualità produttiva", ed ogni costruttore valuta come e quanto spendere nell'assemblaggio.

Puó essere una sgradita sorpresa.


:offtopic:
a me servirebbe un assistente a Londra, quello che ho fra poco gli faccio far le valigie...
Ma credo sia così un po' dappertutto..
 

mescal

Bioesorcista
7 Settembre 2008
18.942
629
44
Garage - Officina
Bici
quelle che non usa Peggio
É lavoro "da catena", devi sfornare quel tot di bici al giorno, e le devi fare come vogliono LORO, non come pensi che vada meglio per te. C'é una bella differenza :asd2:
Si chiama "mantenere la qualità produttiva", ed ogni costruttore valuta come e quanto spendere nell'assemblaggio.

Puó essere una sgradita sorpresa.
non fare così, solo perchè montano principalmente shimano e sram non puoi avertela a male, sono teutonici, sono precisi dentro :face4:
 

Dade156

Apprendista Scalatore
26 Giugno 2011
2.173
35
Bici
Canyon Aeroad CF; Bottecchiona Top Sprinter
E' così soprattutto dove ci sono quelli che stanno antipatici.
In che senso?
Cioè dico, per mantenere costi accettabili dev'essere per forza una catena di montaggio, e tutte le grandi aziende lavorano in questo modo comprese le nostre italiane..
Mi sbaglio?
 

Rose Italia

Apprendista Passista
23 Dicembre 2009
1.154
165
Lago di Como
www.rosebikes.it
Bici
ROSE
In che senso?
Cioè dico, per mantenere costi accettabili dev'essere per forza una catena di montaggio, e tutte le grandi aziende lavorano in questo modo comprese le nostre italiane..
Mi sbaglio?
se intendi come catena di montaggio: avvitare una precisa vite o mettere copertoni tutto il giorno o altro ancora di ripetitivo... ti devo smentire.
ogni meccanico parte da zero. ha il suo telaio, tutti i componenti e se la monta.
seguendo le specifiche di montaggio ovviamente. assemblare una bici è di sicuro un arte ma un arte con delle precise regole.

per far si che il lavoro sia sempre stimolante, in Rose non c'è un vera postazione di lavoro fissa. a giro, si cambiano le mansioni. (sempre rimanendo in reparto ovviamente.

ciao
Sergio
 

Rose Italia

Apprendista Passista
23 Dicembre 2009
1.154
165
Lago di Como
www.rosebikes.it
Bici
ROSE
É lavoro "da catena", devi sfornare quel tot di bici al giorno, e le devi fare come vogliono LORO, non come pensi che vada meglio per te. C'é una bella differenza :asd2:
Si chiama "mantenere la qualità produttiva", ed ogni costruttore valuta come e quanto spendere nell'assemblaggio.

Puó essere una sgradita sorpresa.


:offtopic:
a me servirebbe un assistente a Londra, quello che ho fra poco gli faccio far le valigie...
Rose risparmia su un altro fattore ( o meglio contiene il prezzo in altri modi, ad esempio la vendita diretta ;)

ciao
Sergio
 

Dade156

Apprendista Scalatore
26 Giugno 2011
2.173
35
Bici
Canyon Aeroad CF; Bottecchiona Top Sprinter
se intendi come catena di montaggio: avvitare una precisa vite o mettere copertoni tutto il giorno o altro ancora di ripetitivo... ti devo smentire.
ogni meccanico parte da zero. ha il suo telaio, tutti i componenti e se la monta.
seguendo le specifiche di montaggio ovviamente. assemblare una bici è di sicuro un arte ma un arte con delle precise regole.

per far si che il lavoro sia sempre stimolante, in Rose non c'è un vera postazione di lavoro fissa. a giro, si cambiano le mansioni. (sempre rimanendo in reparto ovviamente.

ciao
Sergio
Non intendevo propriamente questo, ma pensavo comunque a diversi passaggi (e quindi settori) per il montaggio di una bici, non ad un solo meccanico che la assemblasse completamente.
 

Rose Italia

Apprendista Passista
23 Dicembre 2009
1.154
165
Lago di Como
www.rosebikes.it
Bici
ROSE
Non intendevo propriamente questo, ma pensavo comunque a diversi passaggi (e quindi settori) per il montaggio di una bici, non ad un solo meccanico che la assemblasse completamente.
ogni meccanico è personalmente responsabile di una bici completa alla volta. a fine montaggio ci deve mettere la firma - segno di responsabilità e di orgoglio del suo lavoro fatto a regola d'arte. da qui parte il controllo qualità. con la bici si riceve un attestato di conformità dal controllo qualità (i timbri che si vedono in una foto del report servono a questo).

ciao
Sergio
 

gattonero

Princeps Mechanicorum
2 Agosto 2004
8.997
172
45
London, Nxxxx
velospace.org
Bici
Cinelli Supercorsa,MysticRats,HotRats,SoftMachine,Proxima ¦Scapin Blato¦Condor W.S.¦Brompton¦Peugeot
Rose risparmia su un altro fattore ( o meglio contiene il prezzo in altri modi, ad esempio la vendita diretta ;)

ciao
Sergio
Infatti ho detto che ogni costruttore valuta come e quanto spendere nell'assemblaggio ;)

Buona cosa che non fate la "catena".
Piú veloce sí, ma decisamente alienante e non forma di certo un meccanico
 

gattonero

Princeps Mechanicorum
2 Agosto 2004
8.997
172
45
London, Nxxxx
velospace.org
Bici
Cinelli Supercorsa,MysticRats,HotRats,SoftMachine,Proxima ¦Scapin Blato¦Condor W.S.¦Brompton¦Peugeot
non fare così, solo perchè montano principalmente shimano e sram non puoi avertela a male, sono teutonici, sono precisi dentro :face4:
Non ho mica detto che mi stanno antipatici.
Ho solo fatto chiaro come stanno le cose, ci sono diversi modi e diversi target di produzione.

Il fatto é che a produrre su larga scala, molte cose vanno standardizzate (una su tutte, il cablaggio) per mantenere un certo numero di bici assemblate.
Che non significa siano "fatte male", anzi possono benissimo essere fatte meglio di tante altre.
Il rovescio della medaglia, é l'impossibilità di offrire combinazioni personalizzate (es.: forcella tagliata corta e relativo attacco senza spessori sotto; o il contrario)
 

gattonero

Princeps Mechanicorum
2 Agosto 2004
8.997
172
45
London, Nxxxx
velospace.org
Bici
Cinelli Supercorsa,MysticRats,HotRats,SoftMachine,Proxima ¦Scapin Blato¦Condor W.S.¦Brompton¦Peugeot
Ah, buono.
Pochi lo fanno.

Immagino che lavoriate in parte con modelli "stock" ed in parte con "stock configurato dal cliente". In tal caso, create una scheda personalizzata e diversa dalle altre.
Non dico noi, ma anche in Brompton fanno cosí, é l'unico modo per non diventare pazzi e far pasticci :)
 

Rose Italia

Apprendista Passista
23 Dicembre 2009
1.154
165
Lago di Como
www.rosebikes.it
Bici
ROSE
Ah, buono.
Pochi lo fanno.

Immagino che lavoriate in parte con modelli "stock" ed in parte con "stock configurato dal cliente". In tal caso, create una scheda personalizzata e diversa dalle altre.
Non dico noi, ma anche in Brompton fanno cosí, é l'unico modo per non diventare pazzi e far pasticci :)
nessun modello a magazzino, nemmeno le bici da trekking. ogni bici è assemblata, controllata e spedita direttamente al cliente. al meccanico arriva l'ordine. parte col suo carrello e fa la "spesa" di tutti i componenti che servono.
se proponi la completa configurazione della bici non puoi avere magazzino di bici pre-assemblate. non sarebbe ammissibile fare dei smonta/rimonta perchè su una preassemblata c'è un componente non desiderato dall'acquirente.

ciao
Sergio
 

Fabiolora

Apprendista Scalatore
3 Settembre 2009
2.010
182
Napoli
Bici
Troppe per un cu..o solo
Le bici di solito me le monto io, tranne quelle da corsa dove è più conveniente l'acquisto della bici completa; la mia Elessar/Vetta, pur montando componenti di gamma inferiore rispetto alla Rose, mi è costata quasi uguale. Ma è normale quando acquisti i singoli componenti da privato.

Per buona misura però, sia con la Rose carbon pro che con la Xeon crs, prima di mettermi in sella le ho smontate e riassemblate per controllare non ci fosse qualche "dimenticanza".
Perfette tutte e due, con ammirevole cura nei dettagli di assemblaggio. Piccole cose, ma è raro trovare su un prodotto industriale che si siano preoccupati di mettere un velo di grasso sulle viti dei portaborraccia o di allineare la scritta dei copertoncini alle valvole o di portare perfettamente in linea la scritta sul tappo della serie sterzo.
A molti potranno sembrare stupidaggini, a me no, apprezzo molto la cura dei dettagli.
Manca invece, come ho spesso detto, una scelta completa su alcuni componenti. Quando ho configurato la mia, per esempio, non erano previste tutte le scale pignoni Sram Force, non c'erano cioè tutte quelle che prevede Sram. Non so se era una mancanza del momento o è rimasta, mai più controllato (meglio non giocare troppo col configuratore, ti invoglia...).
Con tutte e due le bici ho trovato la trasmissione non perfettamente registrata. Stesso "difetto" che fa pure a me, che quando assemblo sul cavalletto è tutto perfetto, poi appena la metto in strada mi spunta il rumorino (statisticamente, quasi sempre sui pignoni centrali) con una lieve incertezza di cambiata.
Se il motivo sia lo stesso non lo so, ma alla fine richiede 15 secondi per agire sul registro e risolvi. In ogni caso non sembro essere l'unico possessore di Rose ad averlo notato.
Spropositamente lunghe le guaine sulla Carbon pro (ma non avevo specificato alcuna richiesta in tal senso) e brutto pure l'intreccio, montate più corte (stavolta su mia richiesta) e con un lavoro più pulito sulla Xeon.
Insomma, se trifoli ben bene Sergio (e in questo sono maestro...) e indichi quello che vuoi, pure i dettagli minori, Rose ti accontenta.

Fabio
 

alemim

Apprendista Velocista
20 Giugno 2012
1.428
63
Bolzano
Bici
Rewel
Le bici di solito me le monto io, tranne quelle da corsa dove è più conveniente l'acquisto della bici completa; la mia Elessar/Vetta, pur montando componenti di gamma inferiore rispetto alla Rose, mi è costata quasi uguale. Ma è normale quando acquisti i singoli componenti da privato.

Per buona misura però, sia con la Rose carbon pro che con la Xeon crs, prima di mettermi in sella le ho smontate e riassemblate per controllare non ci fosse qualche "dimenticanza".
Perfette tutte e due, con ammirevole cura nei dettagli di assemblaggio. Piccole cose, ma è raro trovare su un prodotto industriale che si siano preoccupati di mettere un velo di grasso sulle viti dei portaborraccia o di allineare la scritta dei copertoncini alle valvole o di portare perfettamente in linea la scritta sul tappo della serie sterzo.
A molti potranno sembrare stupidaggini, a me no, apprezzo molto la cura dei dettagli.
Manca invece, come ho spesso detto, una scelta completa su alcuni componenti. Quando ho configurato la mia, per esempio, non erano previste tutte le scale pignoni Sram Force, non c'erano cioè tutte quelle che prevede Sram. Non so se era una mancanza del momento o è rimasta, mai più controllato (meglio non giocare troppo col configuratore, ti invoglia...).
Con tutte e due le bici ho trovato la trasmissione non perfettamente registrata. Stesso "difetto" che fa pure a me, che quando assemblo sul cavalletto è tutto perfetto, poi appena la metto in strada mi spunta il rumorino (statisticamente, quasi sempre sui pignoni centrali) con una lieve incertezza di cambiata.
Se il motivo sia lo stesso non lo so, ma alla fine richiede 15 secondi per agire sul registro e risolvi. In ogni caso non sembro essere l'unico possessore di Rose ad averlo notato.
Spropositamente lunghe le guaine sulla Carbon pro (ma non avevo specificato alcuna richiesta in tal senso) e brutto pure l'intreccio, montate più corte (stavolta su mia richiesta) e con un lavoro più pulito sulla Xeon.
Insomma, se trifoli ben bene Sergio (e in questo sono maestro...) e indichi quello che vuoi, pure i dettagli minori, Rose ti accontenta.

Fabio
Ottima "recensione" di un utente esperto...

Quale migliore referenza...

o-o
 

yuko

Apprendista Velocista
25 Luglio 2005
1.595
49
42
Palermo
Bici
Rose Xeon CRS
Confermo, da acquirente, che le bici in Rose vengono realizzata su precisa richiesta del cliente e sono personalizzabili in ogni loro parte, taglio della forcella compresa. Quanto ai costi credo che influiscano diversi fattori. In primo luogo, data la grandezza, il numero di pezzi acquistati per ogni ordine dai fornitori (maggior numero di pezzi - minor prezzo) in secondo luogo la vendita diretta, per cui si salta il passaggio della distribuzione, e infine ci sono tutte le considerazioni di carattere politico/economico. L'IVA in Germania è al 19%, le banche erogano prestiti ad un tasso d'interesse più basso che in Italia, la tassazione è minore che in Italia, l'inflazione, in questi dieci anni di moneta unica, è cresciuta sempre ad un ritmo inferiore (cosa che rappresenta, per le nostre imprese , un ulteriore gap di circa il 10%). Infine, se non ricordo male dal 2005, la Germania ha introdotto delle serie riforme del mercato del lavoro (anche dure - basti pensare che la cassa integrazione dura massimo 6 mesi) che hanno portato in basso il costo del lavoro e l'hanno resa più competitiva nei confronti dei "partner" (diciamo così) europei. Con questo stato di cose non è difficile capire come un'impresa tedesca possa essere molto più competitiva di una italiana. Ora mi fermo qua per non scivolare in considerazioni politiche di altro genere. Comunque Rose è una potenza!