Chiudi
Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questa finestra acconsenti all'utilizzo dei cookies e approvi la nostra informativa sulla privacy.

Nastro biadesivo tubolari

Discussione in 'Effetto Mariposa' iniziata da zipangulu, 25 Ottobre 2013.

  1. bat

    bat Novellino

    Registrato:
    13 Gennaio 2010
    Messaggi:
    41
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    Ciao a tutti,

    volevo chiedervi se è normale con il nastro Tufo che dopo qualche uscita esca della colla del bi-adesivo da sotto il tubolare. Succede solo alla ruota posteriore credo per via della maggiore pressione di gonfiaggio e del maggior peso.

    Come fare a pulirlo? Non vorrei usare un solvente che penetrando sotto al tubolare pregiudicasse la tenuta del nastro.

    Di solito uso il Carogna di Mariposa ma il Tufo mi è stato dato con le ruote.


    Grazie Bat
     
  2. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    472
    Mi Piace Ricevuti:
    53
    Anche se generalmente non parliamo della concorrenza... che però conosciamo molto bene... ti posso dire che a volte succede.
    Il collante utilizzato da Tufo è un gomma-resina, che in alcune condizioni può migrare e spostarsi quindi verso l'esterno.
    E' anche sensibile alla temperatura. In condizioni di grande calore il collante può migrare verso l'esterno del nastro e formare addirittura goccioline molto viscose.
    Se non ti disturba troppo, ti consiglierei di lasciare l'eccesso di colla dov'è. Il dubbio che ti è venuto sul rischio di rimuoverlo con un solvente e compromettere però l'adesione è fondato.
    Buone pedalate! o-o
     
  3. bat

    bat Novellino

    Registrato:
    13 Gennaio 2010
    Messaggi:
    41
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    Ciao e grazie per la risposta!

    Credo che la concorrenza sia un aspetto positivo. Conoscere ed esprimere un parere onesto con fondamento tecnologico sui concorrenti è molto importante e contribuisce a dare spessore alla professionalità di un'azienda.

    A presto,
    Bat
     
  4. sagatme

    sagatme Apprendista Passista

    Registrato:
    13 Giugno 2010
    Messaggi:
    1.058
    Mi Piace Ricevuti:
    37
    Fatto oggi il primo incollaggio della mia vita :) Veramente semplice, con il mastice non ci avrei davvero mai provato.

    Ho già usato il nastro carogna sui tubolari strada, ma montato dal meccanico.
    Speriamo che con il "fai da te" sia stato bravo anche io.
    Considerando che sia cerchi, che nastro e tubolari sono più larghi, dovrebbe avere ancora più potere di incollaggio, a parità di pressione, o sbaglio?

    Unico appunto, mentre toglievo il nastro arancione, questo si è tagliato diagonalmente x lunghezza ed una parte del nastro è rimasto sotto. Per fortuna tirando l'altro lembo sembra che sia uscito tutto, perlomeno le parti tagliate messe a confronto ricombaciavano.

    Credevo che fosse un vecchio problema di gioventù del prodotto (almeno a memoria ricordo di averlo letto qui), può accadere ancora?
    Quali accortezze dovrei prendere per evitare che mi risucceda?
    Visto che devo incollare anche il tubolare sull'altra ruota.

    Inviato dal mio MotoG3 utilizzando Tapatalk
     
  5. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    472
    Mi Piace Ricevuti:
    53
    Ciao,
    dalla descrizione penso tu abbia fatto un buon lavoro.
    Riguardo al liner/pellicola arancione, ti posso dire che è stato sistemato in produzione, le volte in cui si rompe perché è stato tagliato male sono ormai molto poche (può capitare, ma riceviamo pochissime segnalazioni e verificando il liner è raramente irregolare nel profilo).
    Quello che a volte succede è che il liner si può "segnare" montando il tubolare, mi spiego meglio.
    Come sicuramente sai, molti meccanici consigliano di montare il tubolare sul cerchio prima di procedere all'incollaggio, lasciandolo gonfio a 8-10 bar almeno un giorno. In questo modo le tensioni interne al tubolare dovute allo stoccaggio (magari piegato) si rilassano e soprattutto risulta poi molto più agevole da montare quando si procede all'incollaggio vero e proprio.
    Incollando con il mastice la cosa è di grande importanza per permettere all'ultima sezione di tubolare di 'salire' sul cerchio senza sporcarsi, con il biadesivo non è fondamentale... ma abbiamo scoperto che molte volte un tubolare faticoso da montare e spinto su a forza nell'ultimo tratto può piegare il liner, segnandolo e creando così un potenziale innesco di rottura quando si va a "spellicolare".
    Prova a fare questo ulteriore passaggio, poi fammi sapere se il liner si rompe ancora oppure no.
    A presto e buone pedalate! o-o
     
  6. sagatme

    sagatme Apprendista Passista

    Registrato:
    13 Giugno 2010
    Messaggi:
    1.058
    Mi Piace Ricevuti:
    37
    Lo avevo già fatto, 72h a 10 bar, come consigliato dal bugiardino della Continental.
    Vabbè sarà stato un caso, alla fine il nastro è uscito comunque.
    Stasera proverò con l'altro.

    Ah, volevo chiedere se è fondamentale la pulizia con alcool sul tubolare (come da istruzioni), nel mio caso i Continental Sprinter Gatorskin, hanno una fettuccia in tessuto... Mi sembra strano passarci...
    Grazie, ciao.

    Inviato dal mio MotoG3 utilizzando Tapatalk
     
  7. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    472
    Mi Piace Ricevuti:
    53
    Acc, avevi già fatto tutto da manuale... è possibile allora che fosse un problema del liner, spiacente.

    Per la pulizia della fettuccia del tubolare: se hai a disposizione alcool isopropilico (non il normale alcool etilico denaturato di colore rosa, che lascia un residuo secco non ideale per gli adesivi) oppure 'avio'/benzina bianca, meglio dare una rapida passata con uno straccio su fettuccia del tubolare e cerchio (e poi ripassare con straccio pulito ed asciutto), per evitare che ci siano tracce di lubrificante e fare si che l'adesione possa avvenire nel modo migliore.
     
  8. sagatme

    sagatme Apprendista Passista

    Registrato:
    13 Giugno 2010
    Messaggi:
    1.058
    Mi Piace Ricevuti:
    37

    Azz... Ignorantemente ho usato sul cerchio proprio usato quel tipo di alcool rosa... Dopodiché ho passato per bene con un panno asciutto.
    Questo può pregiudicare in qualche modo il potere di incollaggio?

    In mancanza di quei prodotti è possibile utilizzare spray o salvietta imbevuta, di quelle x pulire i freni a disco?

    Inviato dal mio MotoG3 utilizzando Tapatalk
     
  9. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    472
    Mi Piace Ricevuti:
    53
    Se hai passato uno straccio asciutto e pulito hai sicuramente rimosso il residuo secco, non avrai problemi.

    Il problema nasce quando si esagera con l'alcool rosa e poi "si lascia asciugare" andando poi ad incollare direttamente (e anche in quei casi, il Carogna generalmente riesce a far presa per applicazioni stradali... invece per il ciclocross viste le basse pressioni tutti i passaggi devono essere eseguiti in modo corretto o-o).
     
  10. rob-surf

    rob-surf Novellino

    Registrato:
    7 Ottobre 2015
    Messaggi:
    31
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Ciao a tutti,
    Sono alla mia prima esperienza con cerchi in carbonio (bora one 50) e tubolari (veloflex carbon). Ho usato il carogna seguendo alla lettera le istruzioni.... tutto molto semplice in effetti. L'unico dubbio che ho non avendo mai avuto tubolari è che a 48 ore dalla posa, se spingo con i pollici sul fianco del tubolare riesco a muoverlo un po' e la colla sembra essere ancora appiccicosa, non secca. ho l'impressione che se forzassi riuscirei a staccarlo (ma forse è normale altrimenti non potrei staccarlo in caso di foratura). Scusate se la domanda è stupida ma non ho proprio idea di come dovrebbe presentarsi il tubulaire una volta incollato col nastro.
    Grazie mille
    R
     
  11. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    472
    Mi Piace Ricevuti:
    53
    Ciao, mh, no, l'adesione dovrebbe essere molto salda.
    Può capitare raramente che l'adesione avvenga con tempistiche più lunghe, a seconda della fettuccia del tubolare (materiale, finitura). Quello che sicuramente risolve il problema è lasciare il tubolare gonfiato (non serve mantenerlo alla pressione massima, bastano 7-8 bar). Il collante è attivato dalla pressione, vedrai che farà presa nel giro di qualche giorno. In ogni caso fammi poi sapere! o-o
     
  12. rob-surf

    rob-surf Novellino

    Registrato:
    7 Ottobre 2015
    Messaggi:
    31
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Ciao, grazie per la risposta..
    I tubolari li ho montati martedi scorso, ad oggi l'adesione non sembra cambiata molto. Riesco ancora forzando con entrambi I pollici ad alzare il lato del tubo diciamo un mezzo centimetro. Se forzassi e ci lavorassi un po avanti e indietro sono sicuro che riuscirei a staccarlo. Ma magari e' normale altrimenti come farei a toglierlo in caso di foratura? oggi ho fatto la prima uscita con le ruote nuove e I tubolari. Discesa con 500 mt di dislivello. tutto e' rimasto al suo posto ma un po di apprensione ce l'avevo.
    Grazie
     
  13. rob-surf

    rob-surf Novellino

    Registrato:
    7 Ottobre 2015
    Messaggi:
    31
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    Provo ad allegare una foto...
     

    Files Allegati:

  14. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    472
    Mi Piace Ricevuti:
    53
    Ah, ok... si, deve essere possibile comunque rimuoverlo!
    Se ho capito bene la tua descrizione, penso sia tutto normale.
    Buone pedalate! o-o
     
  15. rob-surf

    rob-surf Novellino

    Registrato:
    7 Ottobre 2015
    Messaggi:
    31
    Mi Piace Ricevuti:
    0
    ok, grazie mille per la risposta...
     
  16. giowhite

    giowhite Pedivella

    Registrato:
    19 Ottobre 2009
    Messaggi:
    398
    Mi Piace Ricevuti:
    4
    Buona sera
    In nastro carogna va bene anche sui cerchi in alluminio?
     
  17. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    472
    Mi Piace Ricevuti:
    53
    Si: funziona ugualmente bene su alluminio e carbonio.
    Cordiali saluti!
     
  18. giowhite

    giowhite Pedivella

    Registrato:
    19 Ottobre 2009
    Messaggi:
    398
    Mi Piace Ricevuti:
    4
  19. marko

    marko Maglia Gialla

    Registrato:
    22 Novembre 2005
    Messaggi:
    11.985
    Mi Piace Ricevuti:
    527
    Domanda
    Se smonto il tubolare forato per strada un po di colla rimane sul cerchio per far presa sul tubolare di scorta?
    Se ho dentro poi il cafelattex che non ha riparato inutile a questo punto utilizzare la bomboletta?


    Sent from my ALE-L21 using BDC-Forum mobile app
     
  20. effettomariposa

    effettomariposa Marchio ufficiale
    Marchio Ufficiale

    Registrato:
    28 Dicembre 2009
    Messaggi:
    472
    Mi Piace Ricevuti:
    53
    Se il tubolare era incollato con il nastro Carogna, di colla sul cerchio non ne rimane niente o quasi.
    Chiaramente un po' di mastice secco (su cerchio e/o tubolare) un po' aiuta per l'adesione... ma non fa miracoli: in ogni caso utilizzare un tubolare non incollato è una misura d'emergenza, che va bene per tornare a casa con molta cautela
    Si, se il Caffélatex contenuto come preventivo non è stato sufficiente per riparare il foro (e vedi il liquido fuoriuscire rapidamente senza riuscire a chiudere, e la pressione va a zero), questo è al di sopra del potere riparante anche dell'Espresso, quindi inutile utilizzarlo.
    Può capitare a volte che la riparazione del Caffélatex avvenga, ma che a quel punto la pressione sia diventata troppo bassa per pedalare: in quel caso specifico l'utilizzo dell'Espresso non è inutile, perché gonfia e ripristina il sigillante all'interno.
    Discorso diverso se tu avessi il catalizzatore ZOT! Nano, che offre un'ulteriore possibilità di riparazione anche con fori più grandi (in accoppiata con Caffélatex o Espresso).
     

Condividi questa Pagina