Gare Van der Poel corona il suo sogno al Fiandre

 

bonny92

Passista
16 Luglio 2017
3.888
2.708
28
Franciacorta, oddio un pò più in giù!
Bici
Canyon ultimate cf sl disc 8.0 & Cannondale F29 team
Sono d'accordo. In quella uscita e in un'altra abbastanza recente, si è espresso con tutta la "carica" dei suoi vent'anni. Ci sta, ma se qualche adulto lo indirizza un pò, per il futuro potrà tornargli utile. Sembra già molto maturo come corridore, ma nelle PR deve migliorare. Non è un ventenne sconosciuto qualsiasi e non può comportarsi come se lo fosse.
Quella della volata in cui si è fatto molto male al volto quel corridore (di cui non ricordo il nome) se non erro
 

Petgold969

Passista
29 Dicembre 2010
4.576
1.643
Foligno
Bici
Caad 12 + MTB full 29"
Però guarda che chi guidava le moto (tutte e due, ma specie la seconda) si era addormentato. Lo dico da motociclista praticante, con esperienza pluridecennale. Malissimo ha fatto il cambio ruote a rallentare così, ma il giudice di gara si è subito adeguato senza nemmeno guardare lo specchietto, sembrava a spasso; chi sta in sella ad una moto, in un evento del genere, con una funzione importante, deve avere gli occhi anche dietro. E saperla guidare bene, detta moto

Si ma non credo che questa gente non sappia guidare la moto dai. Oltretutto anche guardando dietro, ammesso che non l'abbia fatto, cosa avrebbe cambiato, davanti aveva un'altra moto e di lato il fosso. Secondo me vista la dinamica non mi sento di incolparli più di tanto. o-o
 
23 Ottobre 2015
4.238
1.666
Varese
Bici
Cube, Specialized
Però guarda che chi guidava le moto (tutte e due, ma specie la seconda) si era addormentato. Lo dico da motociclista praticante, con esperienza pluridecennale. Malissimo ha fatto il cambio ruote a rallentare così, ma il giudice di gara si è subito adeguato senza nemmeno guardare lo specchietto, sembrava a spasso; chi sta in sella ad una moto, in un evento del genere, con una funzione importante, deve avere gli occhi anche dietro. E saperla guidare bene, detta moto
In base a cosa dici che non sa guidare?
Andava piano al limite della strada, più di così cosa doveva fare?
I corridori che seguono le moto da distante le sorpassano sempre (quasi...) senza urtarle, anche se rimangono in mezzo alla strada, si vede spesso in tutte le riprese delle gare.
Questa volta qualcuno era distratto e l’ha urtata.
Alla guida della moto poteva esserci il miglior pilota del mondo e sarebbe finita allo stesso modo.
 
  • Mi piace
Reactions: clunker

amarone

Pedivella
14 Aprile 2009
387
62
Valpolicella, dopo 9 anni a Madrid
Bici
corsAcciajo96(rullo), MeridaCx 5Cicloturismo/Gravel, Orbea OrcaSRAMforce
In base a cosa dici che non sa guidare?
All'esperienza di guida moto, da vecchio endurista. Il povero Eddie era impacciato persino a scendere. Francamente imbarazzante. Poi, ovviamente, è un'affermazione che vale come quella dei commentatori in tv che guardano le gare.
Andava piano
troppo
al limite della strada,
no, c'era un piccolo spazio a dx, se hai la moto a manubrio alto, guidala come si deve.
più di così cosa doveva fare?
Guardare gli specchietti, fondamentale in una situazione simile
I corridori che seguono le moto da distante le sorpassano sempre (quasi...) senza urtarle, anche se rimangono in mezzo alla strada, si vede spesso in tutte le riprese delle gare.
Questa volta qualcuno era distratto e l’ha urtata.
Certo, anche Julian ci ha messo del suo
Alla guida della moto poteva esserci il miglior pilota del mondo e sarebbe finita allo stesso modo.
Periodo ipotetico della irrealtà, che vale in quanto tale

Poi: liberissimo di non essere d'accordo.:cool:
Io la chiudo qui:-)xxxx
Lamps!o-o
 

Paolore

Apprendista Velocista
13 Luglio 2012
1.736
1.560
54
albinea
Bici
Nevi titanio
In base a cosa dici che non sa guidare?
Andava piano al limite della strada, più di così cosa doveva fare?
I corridori che seguono le moto da distante le sorpassano sempre (quasi...) senza urtarle, anche se rimangono in mezzo alla strada, si vede spesso in tutte le riprese delle gare.
Questa volta qualcuno era distratto e l’ha urtata.
Alla guida della moto poteva esserci il miglior pilota del mondo e sarebbe finita allo stesso modo.
Secondo me non è questione di saper guidare o meno. Il motociclista si è fatto trovare nel posto sbagliato nel momento sbagliato e aggiungo alla velocità sbagliata. Con così tanta esperienza inoltre non doveva stare così vicino dietro ad un altra moto. In caso di emergenza non avrebbe avuto spazio di fuga. E infatti.....per il povero alaphilippe distrazione o meno quando davanti a te scartano così improvvisamente, a 50 km/h non hai tempo per fare nulla. Anche vdp senza essere distratto ha rischiato......nel 2017 la cazzata di fermarsi sul bordo strada la fece il motociclista della stradale e a farne le spese fu g. thomas e si ritirò....Cmq.... è andata cosi.
 
  • Mi piace
Reactions: amarone

bicilook

Maglia Rosa
15 Giugno 2008
9.607
3.738
Genova
Bici
Colnago C60
Però guarda che chi guidava le moto (tutte e due, ma specie la seconda) si era addormentato. Lo dico da motociclista praticante, con esperienza pluridecennale. Malissimo ha fatto il cambio ruote a rallentare così, ma il giudice di gara si è subito adeguato senza nemmeno guardare lo specchietto, sembrava a spasso; chi sta in sella ad una moto, in un evento del genere, con una funzione importante, deve avere gli occhi anche dietro. E saperla guidare bene, detta moto
Oooh finalmente...quelle razzo di moto li non ci dovevano stare....punto e basta.
 
  • Mi piace
Reactions: golias

Maiella

Biker Maiellensis
28 Gennaio 2015
196
77
38
Abruzzo
Bici
Focus Izalco Max
La dinamica della caduta di Alaphilippe é particolare. A caldo può sembrare colpa della moto e, anche per una tendenziosa presa di parte a favore dei corridori, ci si scaglia subito contro. In realtà in quel frangente il motociclista ha una responsabilità molto limitata. A me é parso leggermente distratto Alaphilippe, e ho avuto l'impressione che stesse toccando il gps (lo stava facendo ripetutamente da un po' di km). Anche lo scarto improvviso di MVP non lo ha aiutato di certo. In definitiva é stato Alaphilippe ad andare a scontrarsi con la moto. Qualche giorno prima anche al Giro é accaduto che una moto ha tamponato e buttato giù Viviani (e mi pare Consonni), ma li le colpe sono tutte del motociclista.
 

cbr70

Apprendista Cronoman
6 Giugno 2018
3.694
3.846
genova
Bici
Specy
Molti tifosi vorrebbero che il "ragazzino" sbarbatello Evenepoel , addirittura tacesse.
Invece a mio avviso le sue esternazioni sono la nuda e cruda misura del malumore che queste moto ( troppe) ma sopratutto di chi le guida provocano nei corridori.
Cosa che ho notato nel mio piccolo anche nelle gf per emulazione
Deficienti ( non tutti ovviamente) con scuteroni con scritto staff che si attaccano al clacson e che devono passare ad ogni costo a velocità potenzialmente pericolose
 
Ultima modifica:

samuelgol

Bürgermeister von Buchwald
24 Settembre 2007
37.235
11.003
Eppan an der Weinstrasse.
Bici
Canyon Ultimate SLX. Nome: Andrea
Molti tifosi vorrebbero che il "ragazzino" sbarbatello Evenepoel , addirittura tacesse.
Invece a mio avviso le sue esternazioni sono la nuda e cruda misura del malumore che queste moto ( troppe) ma sopratutto di chi le guida provocano nei corridori.
Quelle esternazioni, in quella maniera, sono la nuda e cruda misura della maleducazione sempre più dilagante dei giovani che non hanno capito la portata di quello che pubblicamente si scrive.
.............
Cosa che ho notato nel mio piccolo anche nelle gf per emulazione
Deficienti ( non tutti ovviamente) con scuteroni con scritto staff che si attaccano al clacson e che devono passare ad ogni costo
Quando suonano il clacson, danno fastidio anche a me, ma invece che chiamati deficienti (ora capisco perchè giustifichi il linguaggio di Evenepoel), riflettendo, andrebbero ringraziati, perchè sono le staffette e non stanno là per riprendere degli ebeti che si sentono prò occupando, anche quando non potrebbero, tutta la sede stradale, o a farsi una passeggiata, o a festeggiare la vittoria dei mondiali di calcio. Stanno lì per presidiare incroci (si fermano a uno e poi passato il gruppo ne raggiungono un altro ecc), evitano che delle macchine si rendano pericolose e nella sostanza proteggono chi poi li chiama pure deficienti.
 
Ultima modifica:

maxtor70

Apprendista Passista
27 Agosto 2010
1.045
275
in zona
Bici
Specialized Tarmac SL6 "Pro"
Quei DUE (con Remco) ci garantiranno spettacolo per diversi anni e, ahinoi, in Italia non abbiamo nessun giovane di prospettiva all'altezza, spero di sbagliarmi eh...
 

Maiella

Biker Maiellensis
28 Gennaio 2015
196
77
38
Abruzzo
Bici
Focus Izalco Max
Le moto al seguito delle gare sono fondamentali e, purtroppo, questi regolatori sono pure stressati per quello che fanno e per come lo devono fare. In TV non ci si rende conto, ma la scorta tecnica in moto deve allo stesso tempo precedere il gruppo, valutare i punti critici e pericolosi, fermarsi per segnalarli ai corridori e poi risalire in moto e superare il gruppo per ripetere l'operazione più avanti. Spesso si tende a pensare che i rischi in un percorso sono già noti, ma non é cosi o forse lo é per l'ultimo km o per casi macroscopici. Nel 2017 al Giro mi cadde davanti Kelderman che, scontradosi con una moto della polizia ferma a bordo strada buttò giù una quindicina di corridori. In TV tutti a dare contro il poliziotto, ma l'agente era stato fermato perché si era all'inizio della salita per il Blockhause e si dovevano scortare al traguardo i corridori che si sarebbero staccati.
 

samuelgol

Bürgermeister von Buchwald
24 Settembre 2007
37.235
11.003
Eppan an der Weinstrasse.
Bici
Canyon Ultimate SLX. Nome: Andrea
Le moto al seguito delle gare sono fondamentali e, purtroppo, questi regolatori sono pure stressati per quello che fanno e per come lo devono fare. In TV non ci si rende conto, ma la scorta tecnica in moto deve allo stesso tempo precedere il gruppo, valutare i punti critici e pericolosi, fermarsi per segnalarli ai corridori e poi risalire in moto e superare il gruppo per ripetere l'operazione più avanti. Spesso si tende a pensare che i rischi in un percorso sono già noti, ma non é cosi o forse lo é per l'ultimo km o per casi macroscopici. Nel 2017 al Giro mi cadde davanti Kelderman che, scontradosi con una moto della polizia ferma a bordo strada buttò giù una quindicina di corridori. In TV tutti a dare contro il poliziotto, ma l'agente era stato fermato perché si era all'inizio della salita per il Blockhause e si dovevano scortare al traguardo i corridori che si sarebbero staccati.
E l'agente si era fermato a sinistra......ma anche quella volta non andò bene.
 

golias

Maglia Iridata
28 Marzo 2018
12.648
6.683
.
Bici
mia
Però guarda che chi guidava le moto (tutte e due, ma specie la seconda) si era addormentato. Lo dico da motociclista praticante, con esperienza pluridecennale. Malissimo ha fatto il cambio ruote a rallentare così, ma il giudice di gara si è subito adeguato senza nemmeno guardare lo specchietto, sembrava a spasso; chi sta in sella ad una moto, in un evento del genere, con una funzione importante, deve avere gli occhi anche dietro. E saperla guidare bene, detta moto
Esatto e il commento a caldo di Evanepoel sarà poco accorto ma veritiero e attinente al caso.. ma adesso tocca essere per forza sempre politically correct al punto che per dire una cosa ne devi dire un'altra con 20 parole quando ne bsterebbero 3 o 4 .
 

Ipercool

Ciociaro
Membro dello Staff
13 Agosto 2012
10.577
5.623
58
Atina (Fr)
Bici
Trek (alcune)
Leggo diversi giudizi piuttosto tranchant, come per la verità accade spesso.
E' colpa di quello o è colpa dell'altro, deve stare lì, deve passare di qua, deve spostarsi di lì...
Immagino che vengano espressi da gente che ha ricoperto e ricopre con assiduità ruoli di assistenza in corsa con qualche mezzo, perché se così non fosse posso garantire che guardando le gare in televisione non si ha la minima percezione di quanto in realtà sia complesso stare lì in mezzo.

Trovarsi dove non si vorrebbe o dove non sarebbe opportuno in quel momento oppure ancora interpretare erroneamente lo sviluppo degli istanti successivi della gara (sottolineo "istanti") non è affatto infrequente, nonostante tutte le attenzioni del caso.
L'esperienza ovviamente mitiga ma non risolve mai del tutto, il fatto che tali incidenti siano relativamente rari è consentito solo dal fatto che corridori e collaboratori di gara ci mettono del loro per evitarli.
Di solito quando invece accadono all'origine vi sono più concause che li determinano.

Per chi volesse questa fu la mia prima esperienza vera nella mischia, alla fine ero più sudato dei corridori.
 

sembola

Apprendista Cronoman
22 Aprile 2004
2.992
2.244
Siena
www.sembola.it
Bici
verde
Esatto e il commento a caldo di Evanepoel sarà poco accorto ma veritiero e attinente al caso.. ma adesso tocca essere per forza sempre politically correct al punto che per dire una cosa ne devi dire un'altra con 20 parole quando ne bsterebbero 3 o 4 .
Veritiero ed attinente è tutto da dimostrare. Uno dei suoi direttori sportivi, che era in gara, per esempio la pensa in modo molto diverso.

E comunque c'è modo e modo di esprimersi, anche quando si è convinti di aver ragione. Su twitter comunichi col mondo, non sei al bar con gli amici, se usi gli stessi toni del del bar ci sta di passare da maleducato. Io sono cresciuto in un'epoca in in cui il "politically correct" (che in questo caso c'entra come i cavoli a merenda) neanche lo si immaginava, ma non mi è stato certamente insegnato che essere sinceri volesse dire essere maleducati o volgari.
 
Ultima modifica: