Chiudi
Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questa finestra acconsenti all'utilizzo dei cookies e approvi la nostra informativa sulla privacy.

News Rémy Di Gregorio positivo al dEPO

Discussione in 'Magazine' iniziata da Ser pecora, 12 Aprile 2018.

  1. gibo2007

    gibo2007 Pedivella

    Registrato:
    30 Agosto 2015
    Messaggi:
    382
    Mi Piace Ricevuti:
    27
    Agli utopisti quello che li frega è il passaggio dal mondo delle idee al mondo reale (e del denaro)
     
  2. Shinkansen

    Shinkansen Moderatore Xeneize
    BDC Staff

    Registrato:
    20 Giugno 2006
    Messaggi:
    11.771
    Mi Piace Ricevuti:
    663
    Quando diventerò pro' mi porrò il problema, finché rimango amatore continuerò con pane e acqua.
     
    A gibo2007 piace questo elemento.
  3. gibo2007

    gibo2007 Pedivella

    Registrato:
    30 Agosto 2015
    Messaggi:
    382
    Mi Piace Ricevuti:
    27
    Trovo più scandaloso un amatore che si dopa, e di casi ne abbiamo a volontà.
    In quel caso l'etica personale dovrebbe aiutare di più.
     
    A debito piace questo elemento.
  4. gasht

    gasht Velocista

    Registrato:
    6 Febbraio 2005
    Messaggi:
    5.069
    Mi Piace Ricevuti:
    267
    Beh e' quello che succede ora...
     
  5. gasht

    gasht Velocista

    Registrato:
    6 Febbraio 2005
    Messaggi:
    5.069
    Mi Piace Ricevuti:
    267
    A mio avviso esistono dei meccanismi sanzionatori alternativi a quelli attuali. Non dico migliori ma si puo' provare.
     
  6. mlongoni

    mlongoni Pignone

    Registrato:
    4 Novembre 2007
    Messaggi:
    118
    Mi Piace Ricevuti:
    12
    So bene che il doping è una truffa. E' un gioco sporco. Infatti è giusto che si fissino delle regole per vietare l'uso di sostanze che fanno magari andare più forte, ma poi ti distruggono il fegato. Ed è giusto che chi viene beccato venga sanzionato. Il pregiudizio di cui scrivevo sta nella pretesa di distinguere in modo manicheo il bianco dal nero, il drogato da quello pulito. La realtà molto raramente è bianca o nera, di solito si presenta in varie tonalità di grigio. L'esempio che facevo di Coca cola, tachipirina eccetera, voleva mostrare che l'uso di sostanze non naturali (che a volte si chiamano doping) è qualcosa di inseparabile dalla natura umana. Il doping nello sport c'è sempre stato e sempre ci sarà, non facciamoci illusioni. Almeno finchè una vittoria darà più soddisfazioni di una sconfitta, l'uomo cercherà sempre tutti gli aiuti possibili per arrivare primo. Ed è anche bello che metta a dura prova la sua intelligenza e il suo coraggio per raggiungere i suoi obiettivi. Che si sforzi di andare oltre le colonne d'Ercole di ciò che è già conosciuto, alla ricerca di qualcosa di più. Il moralista è quello che nasconde i suoi talenti sottoterra. Io preferisco chi osa, chi rischia, chi investe, chi cerca.
    D'altra parte, una volta accertato che certe sostanze sono nocive, è giusto che vengano vietate e chi le usa venga sanzionato.
     
  7. Shinkansen

    Shinkansen Moderatore Xeneize
    BDC Staff

    Registrato:
    20 Giugno 2006
    Messaggi:
    11.771
    Mi Piace Ricevuti:
    663
    Nel doping è bianco o nero. Non ci sono scappatoie. O una sostanza è proibita o non lo è. Se è proibita è doping, se non lo è un'altra cosa: integrazione o coadiuvante e non vale nemmeno la pena discuterne.
     
  8. Gabrireghe

    Gabrireghe Novellino

    Registrato:
    19 Dicembre 2011
    Messaggi:
    20
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    ma se viene appurato che ha vinto la gara in maniera non lecita lo sponsor poi che fa? continua a pagare o ritira l'investimento?
    per me la seconda
     
  9. peggio

    peggio Mod da quasi kom
    BDC Staff

    Registrato:
    20 Aprile 2006
    Messaggi:
    15.881
    Mi Piace Ricevuti:
    257
    Ci sono altre discussioni per parlare del doping nel calcio.
    Alhoa
     
  10. samuelgol

    samuelgol Rain Man
    BDC Staff

    Registrato:
    24 Settembre 2007
    Messaggi:
    28.136
    Mi Piace Ricevuti:
    1.595
    Certo che danneggia un altro artigiano. Se non paghi le imposte hai più soldi per l'acquisto di macchinari, di merci, per assumere e pagare dipendenti ecc.ecc. E' concorrenza sleale anche questa.
    Riguardo a chi dice che l'uomo si è sempre aiutato in ogni cosa che faceva. Se l'aiuto non coinvolge altri nè danneggia se stesso (coinvolgendo a quel punto altri vista la sanità più o meno pubblica quasi ovunque) che ci sia. Nello sport coinvolge anche altri, concorrenti e scommettitori, sponsor inclusi che sono di fatto scommettitori che associano il proprio prodotto a un atleta che scommettono vincente, quindi si deve cercare di porgli un freno. Come? Non lo so. La squalifica a vita colpisce solo l'anello debole della catena, colpire tutta la catena non è facile e forse nemmeno possibile, troppi interessi ci sono in ballo a tutti i livelli.
     
  11. gasht

    gasht Velocista

    Registrato:
    6 Febbraio 2005
    Messaggi:
    5.069
    Mi Piace Ricevuti:
    267
    la mistica dell'artigiano che paga tutto contro il cattivonesempre artigiano evasore che non paga. bah. di solito ti fanno fattura se serve a loro o se è roba più grossa (ditte non individuali, piccole società) o per avere fatturato per i fidi in banca. fine della mistica buonista. oppure in alcune zone d'italia sono più fortunati (molto fortunati o molto a sbafo) e ti fanno sempre la fattura perché gli torna indietro dalla regione sotto forma di incentivo (fatturato grande= grande incentivo) o qualche altra genialata

    inizi a lavorare e sai dopo 4 frazioni di secondo che funziona così.


    la stessa cosa nel ciclismo.

    tenti di mettere dei paletti evitando di uccidere il bambino assieme al gettare l'acqua sporca. questo si può fare col caveat di rimanere realisti.

    inutile che l'atleta sia quello che tira la carretta e lo sponsor o il tecnico non paghi mai una cippa. l'incentivo a farsi il nome sky vincente con froome e wiggo eppoi non pagare dazio quando escono i casini...dai, su.

    nel ciclismo stanno tutti dicendo che è cambiata.
    ok ma le seconde file cadono nella trappola del doping (doping non tue evasi o farlocchi) mentre chi vince...boh.

    io guardo la vuelta e vedo un corridore risorgere e vincere la sua ultima tappa. vince trionfa e addio. buono. ma assurdo. e questo è successo nel 2017.
    poi c'è gente che vince facendo azioni a 50 km dall'arrivo. ma puoi parlare male di cancellara 2010 o di andy 2009 ma quelli attuali sono fenomeni perché non si radono e scherzano. e punto.
    bah.
     
    #71 gasht, 15 Aprile 2018
    Ultima modifica: 15 Aprile 2018
  12. coczui

    coczui Novellino

    Registrato:
    9 Ottobre 2010
    Messaggi:
    68
    Mi Piace Ricevuti:
    3
    Certo infatti i culturisti sono puliti hahaha
    ....a no scusa quelli non fanno uno sport
     
  13. Mike77

    Mike77 Novellino

    Registrato:
    2 Ottobre 2017
    Messaggi:
    2
    Mi Piace Ricevuti:
    1
    Sottoscrivo in toto il tuo pensiero
     
    A lupin IV piace questo elemento.
  14. edoardo3

    edoardo3 Apprendista Scalatore

    Registrato:
    11 Settembre 2009
    Messaggi:
    1.800
    Mi Piace Ricevuti:
    47
    Con tutto il rispetto... dopo quello che abbiamo visto sull'antidoping in Russia... dopo quello che è riuscito a fare Lance Armstrong .. centinaia di controlli antidoping e ne ha fallito solo uno... ancora vogliamo credere che questi sono gli unici cattivi? Vogliamo ancora credere alle pecore nere? O vogliamo renderci conto che è tutto un gran carrozzone dove tutti si parano il sedere a vicenda? Personalmente non credo esista sport professionistico dove non venga usata alcuna sostanza dopante.
     
    A yuk e msmtrt1 piace questo messaggio.
  15. bicilook

    bicilook Scalatore

    Registrato:
    15 Giugno 2008
    Messaggi:
    6.480
    Mi Piace Ricevuti:
    519
    Tu stai dicendo che se una sostanza non è nociva,ma ti fa andare più forte,è lecita...confondi medicine per curarsi, con farmaci che alterano le prestazioni sportive.
    Guarda che non è così...
    E poi qualsiasi sostanza che manda il fisico umano oltre il suo limite naturale è nociva...Ci sono molte morti più o meno sospette di giovani sportivi.
    E' chiaro che se mandi fuorigiri il motore di una MotoGp,una volta fuso, la casa costruttrice te ne fornisce un'altro.
    Se mandi troppo fuorigiri il motore di un essere umano,la seconda chance non c'è.
     
    A lupin IV piace questo elemento.
  16. CLICK17

    CLICK17 Passista

    Registrato:
    21 Settembre 2008
    Messaggi:
    3.830
    Mi Piace Ricevuti:
    362
    L.A. non è l'unico cattivo , ma l'unico aiutato proprio dall'antidoping. Ha sbagliato solo a volere tornare e a non mantenere un profilo basso.
     
    A blues boy piace questo elemento.
  17. gasht

    gasht Velocista

    Registrato:
    6 Febbraio 2005
    Messaggi:
    5.069
    Mi Piace Ricevuti:
    267
    in realtà non sappiamo quanti siano stati aiutati dall'antidoping.

    nel 2007 pur negativo rasmussen fu fatto fuori per la semplice ragione che nel 2007 il tour non poteva permettersi un vincitore chiacchierato per i whereabouts. tutto lì. poi ad ottobre lo trovarno positivo per dynepo. ma ad ottobre, quindi tre mesi dopo il tour non AL tour. anche dekker e boogerd erano al dynepo ma non vennero rilevati dai radar. probabilmente per rasmussen fu usata una lente di ingrandimento ben potente.
     
    #77 gasht, 17 Aprile 2018
    Ultima modifica: 17 Aprile 2018
  18. yuk

    yuk Scalatore

    Registrato:
    1 Marzo 2007
    Messaggi:
    6.378
    Mi Piace Ricevuti:
    282
    O semplicemente (senza scomodare le onnipresenti terapie del complotto) , ha sbagliato i tempi di assunzione.
     
  19. gasht

    gasht Velocista

    Registrato:
    6 Febbraio 2005
    Messaggi:
    5.069
    Mi Piace Ricevuti:
    267
    no ad ottobre lo trovarono positivo sui test del tour di luglio. tre mesi dopo.
     
  20. yuk

    yuk Scalatore

    Registrato:
    1 Marzo 2007
    Messaggi:
    6.378
    Mi Piace Ricevuti:
    282
    Non cambia quanto scritto sopra ti trovano solo se sbagli qualcosa, cioè assumi e non smaltisci a sufficienza per tornare sotto la soglia di rilevabilità della sostanza, che il test venga compiuto 3 mesi o 10 anni dopo non cambia nulla, i migliori e più ricchi team, avendo accesso ai migliori luminari la sfangano quasi sempre.
     

Condividi questa Pagina