Ciclismo, Mohoric: 'Con quello che mangiavo dieci anni fa ora resisterei in gruppo un'ora'

WNC2

Negoziante
5 Dicembre 2008
5.791
4.186
zoagli
www.wnc2.biz
Bici
TIME - VXRS
Ciclismo, Mohoric: 'Con quello che mangiavo dieci anni fa ora resisterei in gruppo un'ora'

Il campione sloveno del Team Bahrain ha confermato che è cambiata l'alimentazione nel ciclismo prof: 'Tutto quel che facevamo era sbagliato'


Le ultime stagioni del ciclismo professionistico sono state segnate da una continua crescita delle prestazioni dei corridori. Al di là delle più superficiali allusioni a nuove pratiche illecite che non sono sostenute da prove o indizi, molti motivano questo miglioramento con l'evoluzione dell'alimentazione. In un'intervista rilasciata a "Velo", il campione sloveno Matej Mohoric ha confermato che nei suoi 10 anni di carriera ha visto uno stravolgimento delle regole in questo settore: "Tutto quello che sapevo su allenamento e alimentazione era molto sbagliato.

Con quello che mangiavo 10 anni fa in una tappa del Tour ora resisterei in gruppo a malapena per un'ora".

Mohoric: 'Nel ciclismo le diete a basso contenuto di carboidrati sono sbagliate'​

Matej Mohoric è passato al Ciclismo professionistico nel 2014, atteso come uno dei fenomeni della nuova generazione dopo le vittorie ai Mondiali juniores e under 23 delle due stagioni precedenti. In questo decennio in gruppo, con una Sanremo e tre tappe al Tour de France nel carniere, il corridore sloveno ha vissuto i grandi cambiamenti che hanno segnato il ciclismo, soprattutto negli ultimi due - tre anni.

Mohoric ha raccontato che il modo di allenarsi e di mangiare è cambiato completamente rispetto ai primi anni della sua carriera, e che questo ha dato la spinta alla crescita generale delle prestazioni.

Il campione sloveno ha detto che oggi si assumono delle quantità di carboidrati nettamente superiori rispetto al passato. "Con quello che mangiavo dieci anni fa in una tappa dura del Tour de France o in una classica, adesso resisterei a malapena poco più di un'ora nel gruppo" ha dichiarato Mohoric. "Tutto quello che sapevo su allenamento e alimentazione era molto sbagliato, come le diete a basso contenuto di carboidrati.

Fondamentalmente tutto quello che facevamo era sbagliato. Mi guardo indietro e a volte mi vergogno di quello che facevamo", ha aggiunto il corridore del Team Bahrain.

'Nel ciclismo di oggi anche 140 grammi di carboidrati all'ora'​

Matej Mohoric ha dato una misura chiara delle differenze che ci sono nell'alimentazione di oggi rispetto a quella dei suoi esordi nel ciclismo professionistico.

"Ci dicevano che dovevamo mangiare fino a 60 grammi di carboidrati all'ora e adesso nelle classiche arrivo anche a 140 grammi all'ora per raggiungere il finale della corsa con delle energie", ha commentato il corridore sloveno, spiegando che l'innalzamento delle prestazioni è dovuto al fatto che oggi si assume una quantità di carburante che è praticamente doppia.

"Ricordo ancora quando sono diventato professionista. Prendevo una borraccia di maltodestrine che equivaleva a 30 grammi di carboidrati e nella mia mente la percepivo come qualcosa di estremamente energetico, una cosa che ne berresti solo due o tre a gara, solo in caso di bisogno. Ora invece abbiamo una borraccia con 90 grammi di carboidrati e durante una normale tappa del Tour de France ne bevo cinque, sei o sette. Le cose sono molto cambiate", ha testimoniato Matej Mohoric.

LE MIE CICLODESTRINE: (Clicca sull'immagine per andare alla pagina del prodotto.)


FONTE: https://it.blastingnews.com/sport/2...zb8-Em2TxKnAxv-tOcdJh8ZB0_qghCPdOLpJv00OFWpXA
 

WNC2

Negoziante
5 Dicembre 2008
5.791
4.186
zoagli
www.wnc2.biz
Bici
TIME - VXRS
Caspita 140 g l'ora è veramente un sacco, ma facendo i calcoli, soprattutto su atleti che avranno Si e no 1 kg di grasso addosso.....

Loro hanno la fortuna dell'ammiraglia che gli passa continuamente gli alimenti, un amatore che vuol fare le cose ben fatte purtroppo è costretto a partire con i tasconi pieni di roba.......
 
  • Mi piace
Reactions: Salvomeng

EliaCozzi

Scalatore
2 Marzo 2016
6.639
6.050
Mozzate (CO)
www.eliacozzi.it
Bici
Costelo Aeromachine, BTwin FC7, Workswell 226, Seraph TT-X2, Og-EVkin CF054
Credo che il problema delle calorie sia quello di metterle in circolo come disponibili.
140g di carboidrati sono 560Kcal, che è più o meno la metà di quello che consuma un pro in un'ora.
Non ho le conoscenze mediche per dire quanti di quei carboidrati riusciamo a mettere in circolo in un'ora. E probabilmente anche questa è una capacità che si può allenare.
 
  • Mi piace
Reactions: Salvomeng and WNC2

WNC2

Negoziante
5 Dicembre 2008
5.791
4.186
zoagli
www.wnc2.biz
Bici
TIME - VXRS
Credo che il problema delle calorie sia quello di metterle in circolo come disponibili.
140g di carboidrati sono 560Kcal, che è più o meno la metà di quello che consuma un pro in un'ora.
Non ho le conoscenze mediche per dire quanti di quei carboidrati riusciamo a mettere in circolo in un'ora. E probabilmente anche questa è una capacità che si può allenare.

Io sono sempre stato dell'idea che più che una capacità da allenare, sia una rottura di coglioni che più o meno chiunque cerca in tutti modi di evitare.

Certo quelli che, e sono tanti, sono abituati a far colazione con te e biscotti e poi vanno cinque ore in bicicletta con una barretta e un gel, quando leggono una cosa così si spaventano.

Però poi hanno uno stomaco abituatissimo a farsi un tegame di lasagne "fatte in casa" e una bottiglia di vino, "vabbè uno sgarro ogni tanto...."
 

EliaCozzi

Scalatore
2 Marzo 2016
6.639
6.050
Mozzate (CO)
www.eliacozzi.it
Bici
Costelo Aeromachine, BTwin FC7, Workswell 226, Seraph TT-X2, Og-EVkin CF054
Io sono sempre stato dell'idea che più che una capacità da allenare, sia una rottura di coglioni che più o meno chiunque cerca in tutti modi di evitare.

Certo quelli che, e sono tanti, sono abituati a far colazione con te e biscotti e poi vanno cinque ore in bicicletta con una barretta e un gel, quando leggono una cosa così si spaventano.

Però poi hanno uno stomaco abituatissimo a farsi un tegame di lasagne "fatte in casa" e una bottiglia di vino, "vabbè uno sgarro ogni tanto...."
Dovremmo innanzitutto precisare l'intensità con cui uno pedala, perché, pur con il rispetto di tutti i ciclisti che pedalano come hanno voglia di pedalare, certi personaggi della domenica che sono in giro per godersi il panorama o respirare aria fresca, a velocità della nonnina in graziella, possono anche girare a digiuno e resistere 28 ore senza alimentazione.
Diverso è per chi va davanti a menare.

La mia considerazione non era tanto sulla capacità di ingerire i carboidrati, perché alla fine 140g da ingerire non sono poi tantissimi, considerato che è un piattino di pasta che lo si mangia in 5minuti massimo, ma capire quanti di quei 140g che ho mangiato/bevuto vengono resi disponibili velocemente a livello muscolare. In un'ora avrò quelle 560Kcal da spendere sui pedali? Oppure ne avrò assimilate solo la metà, per cui i 70g in eccesso sono serviti solo ad appesantirmi nel portarmele appresso e nell'averle nello stomaco?

Una volta, effettivamente si diceva che assimiliamo solo 60g/ora, poi qualcuno ha cominciato a dire 100, oggi siamo a 140. Dipende probabilmente da ognuno di noi, ma esiste uno studio statistico/scientifico che abbia provato a verificare la quantità giusta?

Già mi immagino i ciclisti di domenica prossima che avranno letto questa discussione:
1699873352029.png
 

cbr70

Scalatore
6 Giugno 2018
6.115
7.156
genova
Visita sito
Bici
Specy
Loro hanno la fortuna dell'ammiraglia che gli passa continuamente gli alimenti, un amatore che vuol fare le cose ben fatte purtroppo è costretto a partire con i tasconi pieni di roba.......
be' per un amatore medio come me non e' necessario .

alla fausto coppi ho speso 3000 kal in quasi 5 ore. tenendo presente che solo a Vo2max si va a 100% CHO , mendiamente sono andato al 60% Vo2max che sta a dire che su 3000 kal circa il 60% (piu' o meno) sono stati CHO ovvero circa 500 gr. ergo con 60grh per 5 ore ne introduco 300 gr ed il restanti 200gr o male che vada 300gr (ragionando per ecceso) li prendo dal CHO endogeno previa corretta alimentazione alemeno 24h prima.

parlo da amatore medio ( 278esimo su 1300 arrivati) come la maggiorparte dei lettori di un forum . il professionista ha un altro motore e non si deve necessariamente fare come lui.

300gr si riescono a portare agevolmente . un po' sciolti nelle borracce un po' in gel o flask (come faccio io) .
il problema maggiore e' l'acqua . quello si
 

WNC2

Negoziante
5 Dicembre 2008
5.791
4.186
zoagli
www.wnc2.biz
Bici
TIME - VXRS
Dovremmo innanzitutto precisare l'intensità con cui uno pedala, perché, pur con il rispetto di tutti i ciclisti che pedalano come hanno voglia di pedalare, certi personaggi della domenica che sono in giro per godersi il panorama o respirare aria fresca, a velocità della nonnina in graziella, possono anche girare a digiuno e resistere 28 ore senza alimentazione.
Diverso è per chi va davanti a menare.

La mia considerazione non era tanto sulla capacità di ingerire i carboidrati, perché alla fine 140g da ingerire non sono poi tantissimi, considerato che è un piattino di pasta che lo si mangia in 5minuti massimo, ma capire quanti di quei 140g che ho mangiato/bevuto vengono resi disponibili velocemente a livello muscolare. In un'ora avrò quelle 560Kcal da spendere sui pedali? Oppure ne avrò assimilate solo la metà, per cui i 70g in eccesso sono serviti solo ad appesantirmi nel portarmele appresso e nell'averle nello stomaco?

Una volta, effettivamente si diceva che assimiliamo solo 60g/ora, poi qualcuno ha cominciato a dire 100, oggi siamo a 140. Dipende probabilmente da ognuno di noi, ma esiste uno studio statistico/scientifico che abbia provato a verificare la quantità giusta?

Già mi immagino i ciclisti di domenica prossima che avranno letto questa discussione:
Vedi l'allegato 425734

Prima di tutto, ovvio l'amatore non ha certo la performance di un pro ma probabilmente pesa 15-20 kg di più come minimo, quindi è un peso che si deve portare in giro e quindi secondo me i consumi non sono tanto diversi.

Ovviamente durante devi mangiare cose ad assimilazione veloce, quindi il più possibile esenti da grassi che rallentano tantissimo l'assimilazione di tutto, siamo sempre lì, polvere in borraccia, frutta disidratata, barrette, panini con la marmellata ecc ecc.

è fondamentale? SI
è comodo/pratico? NO

Ora ti ritrovo un vecchio articolo che postava le percentuali carboidrati-grassi che uno brucia a seconda dell'intensità dell'attività quando sei in soglia cioè durante un allenamento pesante o una gran fondo hai un consumo di carboidrati pressoché totale, in corpo la tua dotazione di glicogeno, ammesso che sei partito con un'alimentazione esemplare è estremamente limitata e quindi devi nutrirti continuamente

Screenshot 2023-11-13 alle 12.14.01.jpg


Comunque ormai è scritto ovunque, manca solo sempre la buona volontà.
 

never give up!

max_good
9 Gennaio 2010
27.750
23.097
Piacenza
Visita sito
Bici
krypton xroad - 0 slr
Prima di tutto, ovvio l'amatore non ha certo la performance di un pro ma probabilmente pesa 15-20 kg di più come minimo, quindi è un peso che si deve portare in giro e quindi secondo me i consumi non sono tanto diversi.
non è così...

professionista 60 kg , ftp 6,5 W/kg = 390 W
giro endurance a 65% FTP = 253 W medi che significano 913 kJ per ora...

amatore (medio tendente al buono) 75 kg (per mettere la differenza di peso indicata), ftp 4 W/kg =300W
stesso giro endurance a 65% FTP = 195 W medi = 702kJ per ora...

quindi no, un amatore, in generale, anche più pesante, non consumerà come un professionista secco secco...poi è chiaro che ci sono le eccezioni...ma i vincenti delle GF si contano su due mani, e poi sono secchi pure quelli...
 

cbr70

Scalatore
6 Giugno 2018
6.115
7.156
genova
Visita sito
Bici
Specy
non è così...

professionista 60 kg , ftp 6,5 W/kg = 390 W
giro endurance a 65% FTP = 253 W medi che significano 913 kJ per ora...

amatore (medio tendente al buono) 75 kg (per mettere la differenza di peso indicata), ftp 4 W/kg =300W
stesso giro endurance a 65% FTP = 195 W medi = 702kJ per ora...

quindi no, un amatore, in generale, anche più pesante, non consumerà come un professionista secco secco...poi è chiaro che ci sono le eccezioni...ma i vincenti delle GF si contano su due mani, e poi sono secchi pure quelli...
si ma quello che va a 195 w arrivera' dopo quello che va a 253 watt medi ed alla fine il consumo calorico e' piu' o meno lo stesso.

esempio 913kjh x4 ore = 3650 kj , 702kjh x 5 ore = 3500 kj

si ragione sempre in termini di tempo dimenticando che nella realta' nei paragoni conta la distanza.
 

andry96

Ammiraglia
23 Luglio 2018
16.028
23.298
Brescia
Visita sito
Bici
Mtb, holdsworth competition, Favaloro, cervelo
si ma quello che va a 195 w arrivera' dopo quello che va a 253 watt medi ed alla fine il consumo calorico e' piu' o meno lo stesso.

esempio 913kjh x4 ore = 3650 kj , 702kjh x 5 ore = 3500 kj

si ragione sempre in termini di tempo dimenticando che nella realta' nei paragoni conta la distanza.
Ok ma l'alimentazione si guarda in g/h di solito non g/km....
Sul consumo finale ci sta il ragionamento ma ovviamente porta anche a consumare meno cho/h per chi ha meno potenza

Comunque in salita tendenzialmente il lavoro resta abbastanza simile aumentando la velocità, in pianura invece aumenta( anche se poi bisogna valutare quanto si sta a ruota ecc)
 

cbr70

Scalatore
6 Giugno 2018
6.115
7.156
genova
Visita sito
Bici
Specy
Ok ma l'alimentazione si guarda in g/h di solito non g/km....
Sul consumo finale ci sta il ragionamento ma ovviamente porta anche a consumare meno cho/h per chi ha meno potenza

Comunque in salita tendenzialmente il lavoro resta abbastanza simile aumentando la velocità, in pianura invece aumenta( anche se poi bisogna valutare quanto si sta a ruota ecc)
si giustissimo alimentazione g/h ma i se noti ho scritto che nei paragoni conta la distanza . quello era un paragone tra due che per forza di cose partono da un punto ed arrivano ad un altro.

per il resto si' in salita la proporzione e' lineare. quando la velocita' cresce e' esponeziale.
 
  • Mi piace
Reactions: WNC2

N.O.T.B.

via col vento
24 Febbraio 2019
7.429
4.853
.
Visita sito
Bici
.
Le ultime stagioni del ciclismo professionistico sono state segnate da una continua crescita delle prestazioni dei corridori. Al di là delle più superficiali allusioni a nuove pratiche illecite che non sono sostenute da prove o indizi, molti motivano questo miglioramento con l'evoluzione dell'alimentazione.

Le allusioni erano presenti anche su Armstrong e i suoi 7 Tour consecutivi, risultando negativo a tutti i controlli. Come lui molti altri.

Il ciclismo insegna che è molto difficile trovare un positivo, ma con il tempo vengono a galla metodologie e pratiche oltre a confessioni.

Superman non esiste, ma nel ciclismo pare possa esistere.
 
  • Mi piace
Reactions: Shpati

paoloderapage

Pignone
21 Luglio 2023
251
282
37
Pistoia
Visita sito
Bici
Scott Addict
Una volta, effettivamente si diceva che assimiliamo solo 60g/ora, poi qualcuno ha cominciato a dire 100, oggi siamo a 140. Dipende probabilmente da ognuno di noi, ma esiste uno studio statistico/scientifico che abbia provato a verificare la quantità giusta?
la quantità dipende anche da cosa mangi... quando si andava solo con le malto e cibi solidi il limite era effettivamente 60/80g, aggiungendo il fruttosio e puntando sui liquidi si è arrivati a 120 (o anche più nei pro allenati ad alimentarsi così) a seconda dei rapporti tra i vari tipi di carbo. Gli studi scientifici ci sono ed è grazie a questi che sono cambiate le tecniche di alimentazione in gara e allenamento.
 

WNC2

Negoziante
5 Dicembre 2008
5.791
4.186
zoagli
www.wnc2.biz
Bici
TIME - VXRS
la quantità dipende anche da cosa mangi... quando si andava solo con le malto e cibi solidi il limite era effettivamente 60/80g, aggiungendo il fruttosio e puntando sui liquidi si è arrivati a 120 (o anche più nei pro allenati ad alimentarsi così) a seconda dei rapporti tra i vari tipi di carbo. Gli studi scientifici ci sono ed è grazie a questi che sono cambiate le tecniche di alimentazione in gara e allenamento.

Quoto totalmente, ma ormai ho 23 anni di negozio e lo vedo tutti i giorni, i ciclisti si aggrappano con le unghie e con i denti alla speranza di poter evitare quella devastante rottura di coglioni che è l'alimentazione corretta, sia prima-dopo che soprattutto durante.

le varie scuse:
si ma non sono mica un pro
si ma ormai ho 50 anni
si ma sono in griglia alle 6:30 non posso mica alzarmi alle 4 per mangiare
si ma mi si chiude lo stomaco
si ma c'ho 2 borracce e me le devo far bastare, non posso mica fermarmi ai ristori
........


e allora spopolano i power flux, gli Extra shot energy (0.7kcal), I total energy shot (0.4 Kcal) e I super dextrin boost (gel da 50kcal) ....... "ne prendo uno prima di una salita......" (cit.)
 

longjnes

Maglia Rosa
10 Luglio 2008
9.491
6.598
Visita sito
Bici
Gianni2
boh, io non ce la faccio a magnare cosi tanto. un paio di barrette, una coca al bar, se ci fermiamo più di 5 minuti al bar divido un panino al prosciutto e parto con 20gr di zuccheri/sali sulla borraccia. a naso direi 150-170gr totale di carbo quando ci metto dentro il mezzo panino.
il tutto per 80kg e 4-5 ore. non conosco le potenze medie perche non ho pm.
però un giro standard puo essere 120-130km con 1500d+ fatto in circa 4h-4.10. medie normali tra i 29 e i 32/33 a seconda del dislivello/strade. Non da pro ma nemmeno a cazzeggio insomma e con la faccia spesso al vento a tirare. poi quando torno le tagliatelle durano un amen ma durante di più non mi va.
in una GF da 7-8 ore posso salire all'equivalente di 300gr ma non più, mai fatti i conti precisissimi e i risultati infatti si vedono.
 
  • Mi piace
Reactions: monjardin

andry96

Ammiraglia
23 Luglio 2018
16.028
23.298
Brescia
Visita sito
Bici
Mtb, holdsworth competition, Favaloro, cervelo
boh, io non ce la faccio a magnare cosi tanto. un paio di barrette, una coca al bar, se ci fermiamo più di 5 minuti al bar divido un panino al prosciutto e parto con 20gr di zuccheri/sali sulla borraccia. a naso direi 150-170gr totale di carbo quando ci metto dentro il mezzo panino.
il tutto per 80kg e 4-5 ore. non conosco le potenze medie perche non ho pm.
però un giro standard puo essere 120-130km con 1500d+ fatto in circa 4h-4.10. medie normali tra i 29 e i 32/33 a seconda del dislivello/strade. Non da pro ma nemmeno a cazzeggio insomma e con la faccia spesso al vento a tirare. poi quando torno le tagliatelle durano un amen ma durante di più non mi va.
in una GF da 7-8 ore posso salire all'equivalente di 300gr ma non più, mai fatti i conti precisissimi e i risultati infatti si vedono.
Su 4h di giro "normale" per un amatore di potenza "normale" non ci sono differenze mostruose tra mangiare bene e mangiare 150g imho
Già con quelli arrivi più o meno a posto su un consumo di diciamo 2500/28000kcal totali con una buona parte di consumo lipidico più colazione e qualcosa in mezzo ti salvi ma arrivi a casa vuoto

Cosa diversa quando i consumi aumentano molto o per intensità esasperata o per durata

Su 7h o più di gara o giro tirato la differenza è enorme secondo me soprattutto per quei giri in cui sei sempre o in salita o in discesa, perché in pianura magari in z2 vai avanti anche a grassi e sofferenza ma in salita a voler tenere il medio prima o poi salti( almeno io salto) perché sei vuoto e non vai più su
 

WNC2

Negoziante
5 Dicembre 2008
5.791
4.186
zoagli
www.wnc2.biz
Bici
TIME - VXRS
Su 4h di giro "normale" per un amatore di potenza "normale" non ci sono differenze mostruose tra mangiare bene e mangiare 150g imho
Già con quelli arrivi più o meno a posto su un consumo di diciamo 2500/28000kcal totali con una buona parte di consumo lipidico più colazione e qualcosa in mezzo ti salvi ma arrivi a casa vuoto

Cosa diversa quando i consumi aumentano molto o per intensità esasperata o per durata

Su 7h o più di gara o giro tirato la differenza è enorme secondo me soprattutto per quei giri in cui sei sempre o in salita o in discesa, perché in pianura magari in z2 vai avanti anche a grassi e sofferenza ma in salita a voler tenere il medio prima o poi salti( almeno io salto) perché sei vuoto e non vai più su

Tutto questo consumo lipidico, ma poi tre quarti dei ciclisti che arrivano in negozio sono sovrappeso…

"Non sai il pre-load ne prendo solo mezza dose, perché ho paura di ingrassare…"
 
  • Mi piace
Reactions: Salvomeng

cbr70

Scalatore
6 Giugno 2018
6.115
7.156
genova
Visita sito
Bici
Specy
Tutto questo consumo lipidico, ma poi tre quarti dei ciclisti che arrivano in negozio sono sovrappeso…

"Non sai il pre-load ne prendo solo mezza dose, perché ho paura di ingrassare…"
potrebbe essere anche la conseguenza di una errata alimentazione durante?? arrivano vuoti e talmente affamati che si mangiano pure il tavolo. la mia piu' che una domanda e' una domanda retorica.
non basta dire io mangio poco durante e non ho problemi se poi alla fine dei conti sei perennemente sovrappeso perche' non riesci a controllarti.