Ciclismo, Mohoric: 'Con quello che mangiavo dieci anni fa ora resisterei in gruppo un'ora'

trecow

Cronoman
25 Maggio 2012
711
524
Visita sito
Bici
Trek Domane 5.2
Quoto totalmente, ma ormai ho 23 anni di negozio e lo vedo tutti i giorni, i ciclisti si aggrappano con le unghie e con i denti alla speranza di poter evitare quella devastante rottura di coglioni che è l'alimentazione corretta, sia prima-dopo che soprattutto durante.

le varie scuse:
si ma non sono mica un pro
si ma ormai ho 50 anni
si ma sono in griglia alle 6:30 non posso mica alzarmi alle 4 per mangiare
si ma mi si chiude lo stomaco
si ma c'ho 2 borracce e me le devo far bastare, non posso mica fermarmi ai ristori
........


e allora spopolano i power flux, gli Extra shot energy (0.7kcal), I total energy shot (0.4 Kcal) e I super dextrin boost (gel da 50kcal) ....... "ne prendo uno prima di una salita......" (cit.)

Per me il problema in gara è l'acqua... ho due borracce da 750 ml, ma per le gare che superano le 3 ore non mi bastano, e quindi mi devo fermare al ristoro. Questa è la rottura di zebedei dell'alimentazione per l'amatore... anche nei lunghi, ma li mi porto dietro l'integratore (di solito nell'ultima parte uso d-glucosio e quindi me lo metto in un sacchettino, quando ho finito una delle due borracce mi fermo e la riempio). Diciamo che i pro sono una cosa, avendo l'ammiraglia, noi amatori in gara dovremmo forse capire che o ci fermiamo 2 minuti ad un ristoro oppure ne perdiamo 10/15 perchè scoppiamo sull'ultima salita della GF...

Attualmente io parto (gara o lunghi) con 2 borracce piene di ciclodestrine da bere ogni 15', poi un gel/barretta ogni 40'. A fine gara/allenamento 30g di whey+20g d-glucosio+1 banana.
 
  • Mi piace
Reactions: WNC2

WNC2

Negoziante
5 Dicembre 2008
5.791
4.186
zoagli
www.wnc2.biz
Bici
TIME - VXRS
Per me il problema in gara è l'acqua... ho due borracce da 750 ml, ma per le gare che superano le 3 ore non mi bastano, e quindi mi devo fermare al ristoro. Questa è la rottura di zebedei dell'alimentazione per l'amatore... anche nei lunghi, ma li mi porto dietro l'integratore (di solito nell'ultima parte uso d-glucosio e quindi me lo metto in un sacchettino, quando ho finito una delle due borracce mi fermo e la riempio). Diciamo che i pro sono una cosa, avendo l'ammiraglia, noi amatori in gara dovremmo forse capire che o ci fermiamo 2 minuti ad un ristoro oppure ne perdiamo 10/15 perchè scoppiamo sull'ultima salita della GF...

Attualmente io parto (gara o lunghi) con 2 borracce piene di ciclodestrine da bere ogni 15', poi un gel/barretta ogni 40'. A fine gara/allenamento 30g di whey+20g d-glucosio+1 banana.

Purtroppo non ci sono alternative, la biologia non ti fa sconti perché non hai l'ammiraglia, in gara d'estate devi andare almeno ad 1 l d'acqua l'ora, se hai due borracce da 750 vuol dire che hai un'ora e mezza scarsa di autonomia dal punto di vista dell'idratazione.

Quindi o ti fermi ai ristori o ti organizzi con amici e parenti perché ti passino delle borracce durante il percorso, purtroppo alternative non ce ne sono.

Presupponendo che tu metta circa 50-60 g di maltodestrine nelle due borracce vuol dire che hai 500 cal scarse nelle borracce +1 barretta più o meno da 140 cal ogni 40 minuti, direi che sei discretamente sottoalimentati.

Hai mai provato la mia frutta disidratata?, Ne vendo a tonnellate, una busta da 150 g già opportunamente sezionata, ti fornisce oltre 500 cal, diciamo che quindi una busta ti copre per quasi due ore di autonomia.

 

jacknipper

Diversamente scalatore
9 Febbraio 2013
11.974
8.569
Visita sito
Bici
Colnago per la strada & Kona per il fango
Per me il problema in gara è l'acqua... ho due borracce da 750 ml, ma per le gare che superano le 3 ore non mi bastano, e quindi mi devo fermare al ristoro. Questa è la rottura di zebedei dell'alimentazione per l'amatore... anche nei lunghi, ma li mi porto dietro l'integratore (di solito nell'ultima parte uso d-glucosio e quindi me lo metto in un sacchettino, quando ho finito una delle due borracce mi fermo e la riempio). Diciamo che i pro sono una cosa, avendo l'ammiraglia, noi amatori in gara dovremmo forse capire che o ci fermiamo 2 minuti ad un ristoro oppure ne perdiamo 10/15 perchè scoppiamo sull'ultima salita della GF...

Attualmente io parto (gara o lunghi) con 2 borracce piene di ciclodestrine da bere ogni 15', poi un gel/barretta ogni 40'. A fine gara/allenamento 30g di whey+20g d-glucosio+1 banana.
premesso che io non mi faccio problemi a perdere 5' in una GF di 4-5h, tanto non cambia nulla perchè, tolti i primi, anche tutti gli altri si fermano come me a riempire la borraccia, io spesso verifico dove ci sono fontanelle e mi fermo a queste piuttosto che ai ristori: in genere si perde meno tempo, c'è meno casino, meno problemi a fermarsi ecc
 

trecow

Cronoman
25 Maggio 2012
711
524
Visita sito
Bici
Trek Domane 5.2
premesso che io non mi faccio problemi a perdere 5' in una GF di 4-5h, tanto non cambia nulla perchè, tolti i primi, anche tutti gli altri si fermano come me a riempire la borraccia, io spesso verifico dove ci sono fontanelle e mi fermo a queste piuttosto che ai ristori: in genere si perde meno tempo, c'è meno casino, meno problemi a fermarsi ecc
Non è una brutta idea in effetti, io mi fermo "poco" perchè faccio prevalentemente medi (quest'anno ho fatto 4 GF, sempre medi) e sto sulle 3 ore di gara +o-, nei gruppi dove sono di solito non si ferma mai nessuno... (chiudo piu o meno nei 100/120 classificati), però quasi sempre sull'ultima salita sono scarico. Facessi gare da 4 ore a salire però per forza mi fermerei, e farlo alle fontane non è una brutta idea. ps come le trovi le fontane se sono percorsi che non conosci e non hai mai fatto? esistono "cartine"?chiedi a locals?
 
  • Mi piace
Reactions: WNC2

cbr70

Scalatore
6 Giugno 2018
6.115
7.156
genova
Visita sito
Bici
Specy
Non è una brutta idea in effetti, io mi fermo "poco" perchè faccio prevalentemente medi (quest'anno ho fatto 4 GF, sempre medi) e sto sulle 3 ore di gara +o-, nei gruppi dove sono di solito non si ferma mai nessuno... (chiudo piu o meno nei 100/120 classificati), però quasi sempre sull'ultima salita sono scarico. Facessi gare da 4 ore a salire però per forza mi fermerei, e farlo alle fontane non è una brutta idea. ps come le trovi le fontane se sono percorsi che non conosci e non hai mai fatto? esistono "cartine"?chiedi a locals?
esistono app che si chiamano fontanelle o fontanelle d italia
 
  • Mi piace
Reactions: jacknipper and WNC2

jacknipper

Diversamente scalatore
9 Febbraio 2013
11.974
8.569
Visita sito
Bici
Colnago per la strada & Kona per il fango
Non è una brutta idea in effetti, io mi fermo "poco" perchè faccio prevalentemente medi (quest'anno ho fatto 4 GF, sempre medi) e sto sulle 3 ore di gara +o-, nei gruppi dove sono di solito non si ferma mai nessuno... (chiudo piu o meno nei 100/120 classificati), però quasi sempre sull'ultima salita sono scarico. Facessi gare da 4 ore a salire però per forza mi fermerei, e farlo alle fontane non è una brutta idea. ps come le trovi le fontane se sono percorsi che non conosci e non hai mai fatto? esistono "cartine"?chiedi a locals?
 
  • Mi piace
Reactions: WNC2

WNC2

Negoziante
5 Dicembre 2008
5.791
4.186
zoagli
www.wnc2.biz
Bici
TIME - VXRS

monjardin

Pignone
10 Marzo 2023
212
341
32
Orte
Visita sito
Bici
Bianchi
boh, io non ce la faccio a magnare cosi tanto. un paio di barrette, una coca al bar, se ci fermiamo più di 5 minuti al bar divido un panino al prosciutto e parto con 20gr di zuccheri/sali sulla borraccia. a naso direi 150-170gr totale di carbo quando ci metto dentro il mezzo panino.
il tutto per 80kg e 4-5 ore. non conosco le potenze medie perche non ho pm.
però un giro standard puo essere 120-130km con 1500d+ fatto in circa 4h-4.10. medie normali tra i 29 e i 32/33 a seconda del dislivello/strade. Non da pro ma nemmeno a cazzeggio insomma e con la faccia spesso al vento a tirare. poi quando torno le tagliatelle durano un amen ma durante di più non mi va.
in una GF da 7-8 ore posso salire all'equivalente di 300gr ma non più, mai fatti i conti precisissimi e i risultati infatti si vedono.

Questo ovviamente mette fine a qualsiasi discussione, le discussioni nascono sempre in termini oggettivi, poi se uno non ha voglia di far le cose, non è detto che la cosa in sé diventi automaticamente sbagliata, non hai voglia di farlo punto
 
  • Mi piace
Reactions: m2o

m2o

Apprendista Passista
30 Ottobre 2022
918
502
Polinesia
Visita sito
Bici
titanio
boh, io non ce la faccio a magnare cosi tanto. un paio di barrette, una coca al bar, se ci fermiamo più di 5 minuti al bar divido un panino al prosciutto e parto con 20gr di zuccheri/sali sulla borraccia. a naso direi 150-170gr totale di carbo quando ci metto dentro il mezzo panino.
il tutto per 80kg e 4-5 ore. non conosco le potenze medie perche non ho pm.
però un giro standard puo essere 120-130km con 1500d+ fatto in circa 4h-4.10. medie normali tra i 29 e i 32/33 a seconda del dislivello/strade. Non da pro ma nemmeno a cazzeggio insomma e con la faccia spesso al vento a tirare. poi quando torno le tagliatelle durano un amen ma durante di più non mi va.
in una GF da 7-8 ore posso salire all'equivalente di 300gr ma non più, mai fatti i conti precisissimi e i risultati infatti si vedono.
Figurati de magnavi
 

bicilook

Ammiraglia
15 Giugno 2008
16.245
13.121
Genova
Visita sito
Bici
Colnago C60
Su 4h di giro "normale" per un amatore di potenza "normale" non ci sono differenze mostruose tra mangiare bene e mangiare 150g imho
Già con quelli arrivi più o meno a posto su un consumo di diciamo 2500/28000kcal totali con una buona parte di consumo lipidico più colazione e qualcosa in mezzo ti salvi ma arrivi a casa vuoto

Cosa diversa quando i consumi aumentano molto o per intensità esasperata o per durata

Su 7h o più di gara o giro tirato la differenza è enorme secondo me soprattutto per quei giri in cui sei sempre o in salita o in discesa, perché in pianura magari in z2 vai avanti anche a grassi e sofferenza ma in salita a voler tenere il medio prima o poi salti( almeno io salto) perché sei vuoto e non vai più su
Concordo ...anche perché dopo le 4 ore ,nelle ore successive senti proprio che il fisico richiede "benzina" e se la assumi regolarmente ,ti rendi conto che continui a pedalare con una certa regolarità senza eccessivi cali di rendimento.
Oppure quando inizi a sentire le gambe stanche,ti rendi conto che quando metti benzina nel motore,poi ricomincia a girare tutto al meglio.
 
  • Mi piace
Reactions: monjardin

Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
23.425
25.133
98
dove capita
Visita sito
'Tutto quel che facevamo era sbagliato'

Sarà pure che ormai c'è stata questa evoluzione, e ok.
Però quello che continua a sfuggirmi è come facessero allora una volta a finire vivi un GT...se in corsa andavano perennemente in deficit calorico e facevano pure le diete low-carb come sopravvivevano?
Perché va bene il doping, ma quello spiega come facessero ad andare uguale o più forte di ora con i 150gr/h di carbo, ma se erano perennemente in deficit finivano un GT pesando 5kg (minimo) in meno? ;nonzo% A me non pare.


O come pre/post-workout facevano anche loro la teglia di lasagne come il rag. Fantozzi?

Onesta domanda.
 
  • Mi piace
Reactions: bad

andry96

Ammiraglia
23 Luglio 2018
16.028
23.298
Brescia
Visita sito
Bici
Mtb, holdsworth competition, Favaloro, cervelo
Sarà pure che ormai c'è stata questa evoluzione, e ok.
Però quello che continua a sfuggirmi è come facessero allora una volta a finire vivi un GT...se in corsa andavano perennemente in deficit calorico e facevano pure le diete low-carb come sopravvivevano?
Perché va bene il doping, ma quello spiega come facessero ad andare uguale o più forte di ora con i 150gr/h di carbo, ma se erano perennemente in deficit finivano un GT pesando 5kg (minimo) in meno? ;nonzo% A me non pare.


O come pre/post-workout facevano anche loro la teglia di lasagne come il rag. Fantozzi?

Onesta domanda.

sicuramente mangavano comunque tanto prima e dopo

ma per fortuna bisogna ricordare che il nostro corpo non è una macchina, non consuma sempre uguale, banalmente in situazioni di forte deficit va in allarme e riduce tutti i consumi non fondamentali e il metabolismo rallenta
 
  • Mi piace
Reactions: mashiro2004_ao

Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
23.425
25.133
98
dove capita
Visita sito
sicuramente mangavano comunque tanto prima e dopo

ma per fortuna bisogna ricordare che il nostro corpo non è una macchina, non consuma sempre uguale, banalmente in situazioni di forte deficit va in allarme e riduce tutti i consumi non fondamentali e il metabolismo rallenta

Quindi la questione non è l'introito complessivo, ma la sua distribuzione. Perché oggi la vulgata pare sia quella che una volta "non si mangiava", quando in realtà è cambiato come si mangia.
 
  • Mi piace
Reactions: trecow and WNC2

never give up!

max_good
9 Gennaio 2010
27.750
23.097
Piacenza
Visita sito
Bici
krypton xroad - 0 slr
Quindi la questione non è l'introito complessivo, ma la sua distribuzione. Perché oggi la vulgata pare sia quella che una volta "non si mangiava", quando in realtà è cambiato come si mangia.
esatto, lo ha sottolineato anche Marangoni in un video di gcn italia, quando ha intervistato il nutrizionista della UAE...
cambiato anche cosa mangiano durante, difficile vedere il panino con la philadelphia o prosciutto...
 

Ser pecora

Diretur
Membro dello Staff
16 Aprile 2004
23.425
25.133
98
dove capita
Visita sito
esatto, lo ha sottolineato anche Marangoni in un video di gcn italia, quando ha intervistato il nutrizionista della UAE...
cambiato anche cosa mangiano durante, difficile vedere il panino con la philadelphia o prosciutto...

Che sia cambiato cosa, già da un pezzo. I paninetti di riso della Sky sono roba di 10 e passa anni fa.
Quello che trovo bizzarro è come si instaurino le credenze nel mondo del ciclismo, come questa che "una volta non mangiavano"....quando per forza di cose non è mai stata vera...

...e le conseguenti derive, con adesso che si vede gente che si ingolfa di gel anche per fare giretti di 30km...lo si vede anche alle gare giovanili, dove nelle Green Zone pare sia passato il gruppone di n-mila di una GF....
 

longjnes

Maglia Rosa
10 Luglio 2008
9.491
6.598
Visita sito
Bici
Gianni2
Sarà pure che ormai c'è stata questa evoluzione, e ok.
Però quello che continua a sfuggirmi è come facessero allora una volta a finire vivi un GT...se in corsa andavano perennemente in deficit calorico e facevano pure le diete low-carb come sopravvivevano?
Perché va bene il doping, ma quello spiega come facessero ad andare uguale o più forte di ora con i 150gr/h di carbo, ma se erano perennemente in deficit finivano un GT pesando 5kg (minimo) in meno? ;nonzo% A me non pare.


O come pre/post-workout facevano anche loro la teglia di lasagne come il rag. Fantozzi?

Onesta domanda.
piu che altro mi torna poco che tra tutti nessuno avesse provato a mangiare di più durante e quindi ad accorgersi che sarebbe andato piu forte. mah!
comunque fare il pro oggi in un grande giro è una condanna. condanna a ingurgitare troiai (termine toscano) per quasi un mese dalla mattina al pomeriggio tra barrette e gellini e beveroni dal momento che panini e roba simile sembra sparita dalla dieta. preferirei le bustine dell'umido della mia gatta prima di nutrirmi come loro.
 
  • Haha
Reactions: Bert5quant1

WNC2

Negoziante
5 Dicembre 2008
5.791
4.186
zoagli
www.wnc2.biz
Bici
TIME - VXRS
Sarà pure che ormai c'è stata questa evoluzione, e ok.
Però quello che continua a sfuggirmi è come facessero allora una volta a finire vivi un GT...se in corsa andavano perennemente in deficit calorico e facevano pure le diete low-carb come sopravvivevano?
Perché va bene il doping, ma quello spiega come facessero ad andare uguale o più forte di ora con i 150gr/h di carbo, ma se erano perennemente in deficit finivano un GT pesando 5kg (minimo) in meno? ;nonzo% A me non pare.


O come pre/post-workout facevano anche loro la teglia di lasagne come il rag. Fantozzi?

Onesta domanda.

Moreno Moser parla dei carboidrati......​



l'avevo già postato anche qui
 

andry96

Ammiraglia
23 Luglio 2018
16.028
23.298
Brescia
Visita sito
Bici
Mtb, holdsworth competition, Favaloro, cervelo
piu che altro mi torna poco che tra tutti nessuno avesse provato a mangiare di più durante e quindi ad accorgersi che sarebbe andato piu forte. mah!
comunque fare il pro oggi in un grande giro è una condanna. condanna a ingurgitare troiai (termine toscano) per quasi un mese dalla mattina al pomeriggio tra barrette e gellini e beveroni dal momento che panini e roba simile sembra sparita dalla dieta. preferirei le bustine dell'umido della mia gatta prima di nutrirmi come loro.
scesi dalla bcii hanno i furgoni degli chef di squadra.... non è che stiano così male
 
  • Mi piace
Reactions: monjardin and WNC2

WNC2

Negoziante
5 Dicembre 2008
5.791
4.186
zoagli
www.wnc2.biz
Bici
TIME - VXRS
Quindi la questione non è l'introito complessivo, ma la sua distribuzione. Perché oggi la vulgata pare sia quella che una volta "non si mangiava", quando in realtà è cambiato come si mangia.

E anche cambiata tanto la cultura nel ciclismo, una volta il ciclista medio era uno che aveva la quinta elementare, forse la terza media, più o meno in tutti gli sport se iniziavi a fare sport a livello professionale smettevi di studiare, poi con l'ignoranza base alla fine della carriera alcuni "salivano sull'ammiraglia", ovviamente diffondendo le conoscenze limitatissime che avevano, ora è cambiato tutto, gli altri se avevano guadagnato qualcosina, aprivano il bar con le pareti tappezzate di ricordi o il negozietto di biciclette oppure andavano a fare il muratore.

Gli atleti non mangiano neanche più in albergo, perché non possono essere controllati soprattutto sui dosaggi, hanno il pullman cucina e hanno lo chef personale che prepara i pasti per ognuno di loro differenziati, l'alimentazione è una scienza esatta.

Entriamo nel camion cucina del Team Bora Hansgrohe. | Giro d’Italia 2024​



Poi vabbè ci sono foto di ciclisti al tour de France che fumavano o bevevano il fiasco di vino, o mangiavano uova durante la tappa, i tempi sono leggermente cambiati
 
  • Mi piace
Reactions: monjardin