News Il nuovo calendario UCI 2020

BDC-MAG.COM

Apprendista Scalatore
18 Febbraio 2014
2.359
450
Dopo varie rivelazioni, anticipazioni e chiacchere varie, l'UCI ha rivelato oggi il nuovo calendario 2020, che ovviamente rimane passibile di cambiamenti in base all'evoluzione dell'epidemia di coronavirus.   Riassumendo: 1 agosto : Strade Bianche 5-9 agosto : Tour di Polonia 8 agosto : Milan-San Remo 12-16 agosto : Dauphiné 16 agosto :...
Leggi tutto...
 

 

golance

via col vento
18 Febbraio 2013
1.942
1.408
Bergamo
Bici
cannnnnondale
appena visto sulla gazzetta. che macello, son curioso di vedere come si sparpagliano i corridori. probabile che ci sarà più spazio per qualche outsider per corse importanti
 

marc09

Apprendista Passista
28 Aprile 2015
978
83
Bici
raleigh
E' giusto cosi.
Il tour dal punto di vista economico e' quello che fa sopravvivvere tante squadre e vista l annata se c'era una cosa da toccare il meno possibile era quello.
 

luccio50

Ciclista lento
18 Gennaio 2018
164
157
Lugano
Bici
Canyon Endurace CF SLX
Giro penalizzato oltremodo. Assurdo non mettere una classica durante il tour per equilibrare la situazione. Forza politica del Giro pari a zero.
Al tour andranno sia quelli che vogliono fare classifica che quelli che puntano al mondiale e alle classiche perchè non c'e' miglior allenamento.
Naturalmente sperando non si debba annullare tutto (non me lo auguro, ma...)
 

Bertoglio

Passione pura
17 Novembre 2016
467
417
colline pescaresi
Bici
colnago E1
....un Tour de force che appare assurdo....classiche del nord durante il giro...già collocato dopo il Tour de France, sovrapposto alla Vuelta....ridotto praticamente a un carrozzone...Il 20 Ottobre sulle Alpi trovi pure 10 gradi sotto zero... Sarà un massacro per molte manifestazioni.... Certo il COVID ha stravolto tutto....il ciclismo non poteva fare eccezione....:offtopic:
 

Petgold969

Passista
29 Dicembre 2010
4.568
1.633
Foligno
Bici
Caad 12 + MTB full 29"
Con la speranza poi che l'autunno non ci riporti di nuovo indietro nel tempo perchè altrimenti andare ad ammassarmi in giro per vedere qualche tappa servirà solo a buttare benzina sul fuoco. :pork: :pork::pork:
 

samuelgol

Bürgermeister von Buchwald
24 Settembre 2007
37.214
10.977
Eppan an der Weinstrasse.
Bici
Canyon Ultimate SLX. Nome: Andrea
Mi chiedo se non fosse proprio possibile evitare il sovrapporsi di Giro e Vuelta....anche se tutto sommato forse cambia poco. Difficilmente qualcuno avrebbe fatto entrambe se fossero state di seguito anche non sovrapponendosi.

Che qualcuno si stupisca che le classiche non si sovrappongano al Tour mi fa sorridere. Che poi si dica che una la potevano mettere durante il Tour per bilanciare....bilanciare che? Chi punta alle classiche il Giro lo salterebbe comunque, non è che costringendolo a saltare il Tour (o verosimilmente la classica, col risultato di affossarla) il Giro recupererebbe qualcuno che comunque non andrebbe in ogni caso.
Lo vogliamo capire o no che il Tour da solo è vita per il ciclismo? Facciamocene una ragione e semmai come Giro, cerchiamo di ridurre il gap, consci che la cosa è improba e molto lunga. 100 anni di ciclismo non si cancellano in 5 anni.
Riguardo all'aspetto italiano, un calendario del genere è la grandissima occasione di Nibali. Non avrebbe probabilmente mai più rivinto un GT, vista l'età. Nessuno (a parte Horner:roll:) ha mai vinto un GT all'età attuale di Nibali mi sembra.
Però i migliori saranno veramente tutti al Tour, qualcuno magari potrebbe scegliere il Tour per vetrina economica e preparazione alla Vuelta usata come prova di appello (come del resto era per qualcuno già gli anni scorsi) in caso di insuccesso al Tour. Chi mai di forte farà il Giro? Nibali, invece, oltre ad essere fra quelli che non ha fatto 5 minuti sui rulli (a parte quando ci si è fatto le foto con i manicotti a inizio lockdown al motto di #iorestoacasa), ha anche ribadito di puntare già ora al Giro. La sua grande occasione.
Faccio fatica a capire le gare italiane ad agosto e una Roubaix a fine ottobre, ma tutto sommato a loro non interessa poi troppo che i corridori trovino clima ideale. Penso che la Sanremo ad agosto, pur con turismo a scartamento ridotto, non sia una grande idea logisticamente.
 
Ultima modifica:

luccio50

Ciclista lento
18 Gennaio 2018
164
157
Lugano
Bici
Canyon Endurace CF SLX
siamo
Mi chiedo se non fosse proprio possibile evitare il sovrapporsi di Giro e Vuelta....anche se tutto sommato forse cambia poco. Difficilmente qualcuno avrebbe fatto entrambe se fossero state di seguito anche non sovrapponendosi.

Che qualcuno si stupisca che le classiche non si sovrappongano al Tour mi fa sorridere. Che poi si dica che una la potevano mettere durante il Tour per bilanciare....bilanciare che? Chi punta alle classiche il Giro lo salterebbe comunque, non è che costringendolo a saltare il Tour (o verosimilmente la classica, col risultato di affossarla) il Giro recupererebbe qualcuno che comunque non andrebbe in ogni caso.
Lo vogliamo capire o no che il Tour da solo è vita per il ciclismo? Facciamocene una ragione e semmai come Giro, cerchiamo di ridurre il gap, consci che la cosa è improba e molto lunga. 100 anni di ciclismo non si cancellano in 5 anni.
Riguardo all'aspetto italiano, un calendario del genere è la grandissima occasione di Nibali. Non avrebbe probabilmente mai più rivinto un GT, vista l'età. Nessuno (a parte Horner:roll:) ha mai vinto un GT all'età attuale di Nibali mi sembra.
Però i migliori saranno veramente tutti al Tour, qualcuno magari potrebbe scegliere il Tour per vetrina economica e preparazione alla Vuelta usata come prova di appello (come del resto era per qualcuno già gli anni scorsi) in caso di insuccesso al Tour. Chi mai di forte farà il Giro? Nibali, invece, oltre ad essere fra quelli che non ha fatto 5 minuti sui rulli (a parte quando ci si è fatto le foto con i manicotti a inizio lockdown al motto di #iorestoacasa), ha anche ribadito di puntare già ora al Giro. La sua grande occasione.
Faccio fatica a capire le gare italiane ad agosto e una Roubaix a novembre, ma tutto sommato a loro non interessa poi troppo che i corridori trovino clima ideale. Penso che la Sanremo ad agosto, pur con turismo a scartamento ridotto, non sia una grande idea logisticamente.
io penso che meno classiche mettevano durante il Giro, meglio era. Di sicuro non era peggio.
capisco pero‘ che la Liegi e la Roubaix sono organizzate da ASO che conta di più della Gazzetta e di UCI.
ASO al Delfinato ha ottenuto che partecipino 23 squadre (invece che 22). Chissà se la Gazzetta otterrà lo stesso per la Tirreno-Adriatico.

poi ti do completa ragione che bisogna impegnarsi a ridurre il gap. Questa era (purtroppo !) l’occasione per cercare di farlo anche usando la politica e fare pesare 100 anni di Giro.
 

Maverik89

Apprendista Passista
15 Dicembre 2009
957
126
Torino
Bici
lsdb 666 road XCr
A livello puramente tecnico (inteso per caratteristiche dei corridori che possono vincere), fiandre e roubaix erano sovrapponibili con il TdF.
Va bene decidere in base alla visibilità (ed introiti) di ogni evento, ma va considerato un minimo anche a chi facendo la corsa ne da lustro!
 

samuelgol

Bürgermeister von Buchwald
24 Settembre 2007
37.214
10.977
Eppan an der Weinstrasse.
Bici
Canyon Ultimate SLX. Nome: Andrea
io penso che meno classiche mettevano durante il Giro, meglio era. Di sicuro non era peggio.
Metterne di meno non cambiava nulla. Chi ci puntava, comunque non andava al Giro, che fossero 4, 3 o 2. O non le metti per nulla o se le metti, chi punta a quelle va a quelle. Metterne una o 2 in meno per metterle durante il Tour solo per bilanciare (bilanciare cosa? che siamo bambini?), serviva a nulla se non a depauperare anche il Tour o, più probabilmente depauperare quelle gare.

......
ASO al Delfinato ha ottenuto che partecipino 23 squadre (invece che 22). Chissà se la Gazzetta otterrà lo stesso per la Tirreno-Adriatico.
Paragone incomprensibile. Durante il Delfinato non c'è nulla. Durante la Tirreno c'è il Tour. Già ci andranno gli scarti (alla Tirreno) servono scarti in più? Cui prodest?

bisogna impegnarsi a ridurre il gap. Questa era (purtroppo !) l’occasione per cercare di farlo anche usando la politica e fare pesare 100 anni di Giro......
Già se si pensa di ridurre un gap di appeal sportivo ed economico usando la politica si è fuori strada. Queste sono puerili scorciatoie italiche che non ottengono effetti o seppur li ottengono durano lo spazio di una edizione. La riduzione del gap deve partire da iniziative strutturali a lunga scadenza, non dal battere i piedi come i bambini in un momento d'emergenza in cui si fanno, da parte degli organi mondiali, scelte sicure (ossia privilegiare il Tour se qualcuno non lo avesse capito), non scelte fantasiose. Ora serve il panino col prosciutto per sfamarsi, non cercare stranezze da Carlo Cracco.
 

luccio50

Ciclista lento
18 Gennaio 2018
164
157
Lugano
Bici
Canyon Endurace CF SLX
Samuelgol, dici cose interessanti ma rimango delle mie idee.
la butto lì: se fosse ASO a picchiare i piedi e a frignare senza tenere conto della storia del ciclismo ?
 

bastianella31

Corratec CCT EVO BS31
14 Giugno 2010
7.162
5.466
46
Nußdorf am Inn, Bayern
Bici
Corratec CCT EVO Ultegra, Scott Speedster 20 Tiagra.
A me sinceramente frega poco se qualcuno è avvantaggiato/svantaggiato/bilanciato ecc...
Spero veramente, al momento non ci credo molto, che si corra, qualsiasi gara va bene, in sicurezza ovviamente.
Non mi importano i nomi, mi basta vedere qualche corsa, anche Pino contro Gino.
Ho solo voglia di ciclismo...
(in realtà anche di calcio e F1 ma, questo è BDC Forum per cui, W la bici!!!)
 
Ultima modifica:

bicilook

Maglia Rosa
15 Giugno 2008
9.602
3.738
Genova
Bici
Colnago C60
....un Tour de force che appare assurdo....classiche del nord durante il giro...già collocato dopo il Tour de France, sovrapposto alla Vuelta....ridotto praticamente a un carrozzone...Il 20 Ottobre sulle Alpi trovi pure 10 gradi sotto zero... Sarà un massacro per molte manifestazioni.... Certo il COVID ha stravolto tutto....il ciclismo non poteva fare eccezione....:offtopic:
Il 20 ottobre negli ultimi 2-3 anni sulle Alpi è stato meglio che a maggio,speriamo bene...Meglio tanto ciclismo anche sovrapposto,che niente.
 

andry96

Passista
23 Luglio 2018
4.640
4.877
24
Brescia
Bici
Mtb, holdsworth competition
Mi chiedo se non fosse proprio possibile evitare il sovrapporsi di Giro e Vuelta....anche se tutto sommato forse cambia poco. Difficilmente qualcuno avrebbe fatto entrambe se fossero state di seguito anche non sovrapponendosi.

Che qualcuno si stupisca che le classiche non si sovrappongano al Tour mi fa sorridere. Che poi si dica che una la potevano mettere durante il Tour per bilanciare....bilanciare che? Chi punta alle classiche il Giro lo salterebbe comunque, non è che costringendolo a saltare il Tour (o verosimilmente la classica, col risultato di affossarla) il Giro recupererebbe qualcuno che comunque non andrebbe in ogni caso.
Lo vogliamo capire o no che il Tour da solo è vita per il ciclismo? Facciamocene una ragione e semmai come Giro, cerchiamo di ridurre il gap, consci che la cosa è improba e molto lunga. 100 anni di ciclismo non si cancellano in 5 anni.
Riguardo all'aspetto italiano, un calendario del genere è la grandissima occasione di Nibali. Non avrebbe probabilmente mai più rivinto un GT, vista l'età. Nessuno (a parte Horner:roll:) ha mai vinto un GT all'età attuale di Nibali mi sembra.
Però i migliori saranno veramente tutti al Tour, qualcuno magari potrebbe scegliere il Tour per vetrina economica e preparazione alla Vuelta usata come prova di appello (come del resto era per qualcuno già gli anni scorsi) in caso di insuccesso al Tour. Chi mai di forte farà il Giro? Nibali, invece, oltre ad essere fra quelli che non ha fatto 5 minuti sui rulli (a parte quando ci si è fatto le foto con i manicotti a inizio lockdown al motto di #iorestoacasa), ha anche ribadito di puntare già ora al Giro. La sua grande occasione.
Faccio fatica a capire le gare italiane ad agosto e una Roubaix a novembre, ma tutto sommato a loro non interessa poi troppo che i corridori trovino clima ideale. Penso che la Sanremo ad agosto, pur con turismo a scartamento ridotto, non sia una grande idea logisticamente.

Imho le classiche italiane di agosto mi puzzano tanto di vittime sacrificali, se non ci saranno ancora le condizioni per correre saranno proprio loro a farne le spese mentre c'è più tempo per calmare l'epidemia prima delle classiche del nord perché altre spiegazioni logiche non le vedo, a livello logistico è un casino e a livello climatico saranno due botte pazzesche per i corridori che iniziano la stagione in maniera molto poco gradevole
Sempre che non ci sia una seconda ondata o comunque che ci siano o meno le condizioni per correre