Il nuovo calendario ufficiale UCI 2020

Il nuovo calendario ufficiale UCI 2020

05/05/2020
Whatsapp
05/05/2020

Dopo varie rivelazioni, anticipazioni e chiacchere varie, l’UCI ha rivelato oggi il nuovo calendario 2020, che ovviamente rimane passibile di cambiamenti in base all’evoluzione dell’epidemia di coronavirus.

 

Riassumendo:

1 agosto : Strade Bianche
5-9 agosto : Tour di Polonia
8 agosto : Milan-San Remo
12-16 agosto : Dauphiné (accorciato da 8 a 5 tappe)
16 agosto : RideLondon-Surrey Classic
25 agosto : Bretagne Classic
29 agosto-20 settembre : Tour de France
8-14 settembre : Tirreno-Adriatico
11 settembre : GP de Québec
13 settembre : GP de Montréal
23 settembre : Mondiale a cronometro
27 settembre : Mondiale in linea
29 settembre-4 octobre : BinckBank Tour
30 settembre : Flèche Wallonne
4 ottobre : Liège-Bastogne-Liège
4-25 ottobre : Giro
10 ottobre : Amstel Gold Race
11 ottobre : Gand-Wevelgem
14 octobre : À Travers la Flandre
15-20 ottobre : Tour Guangxi
18 ottobre : giro delle Flandres
20 ottobre-8 novembre : Vuelta (18 tappe)
21 ottobre : Trois Jours de Bruges-La Panne
25 ottobre : Paris-Roubaix
31 ottobre : Il Lombardie

 

Commenti

  1. samuelgol:

    Io parlo di soldi. Se tu parli di storia, ti rispondo che le gare Aso hanno pure più storia.
    Alla fine non per niente sono i 5 monumenti.
    dire se ha più storia un Lombardia o una Liegi sappiamo bene non c’è risposta.
    so bene che l’economia del ciclismo professionistico (e fors’anche dell’industria ciclistica) non può prescindere dal Tour.
    ASO in fondo sta rischiando grosso a settembre (e anche UCI con il mondiale perché in Svizzera decideranno a fine giugno se prorogare il blocco delle manifestazioni ora fino a fine agosto...) e avere un ancora di salvataggio a ottobre non e’ male. anche questo significa parlare di soldi. E’ giusto sia così, per carità !
    poi verosimilmente tutto va a carte e quarant’otto e la stagione 2020 rimane sulla carta...
  2. luccio50:


    poi verosimilmente tutto va a carte e quarant’otto e la stagione 2020 rimane sulla carta...
    infatti secondo me è probabile che finirà così
    a meno che non scompaia il virus, come si fa a correre in sicurezza?
    non solo i 200 prof ma tutto il contorno, pubblico sulle strade, giornalisti, lavoratori, ecc....è un assembramento continuo