Autore: Piergiorgio Sbrissa

Franata la strada della 19^ tappa del Tour

Il 27 Luglio prossimo si disputerà la tappa montana finale del Tour de France, da Lourdes a Laruns, con le mitiche salite a Col d’Aspin, Col du Tourmalet ed infine il Col d’Aubisque. Il giorno successivo si disputerà una cronometro individuale e quindi l’ultima tappa a Parigi, quindi la 19^sarà l’ultima tappa disponibile per azioni in salita. Mercoledì scorso 50mt di strada verso il Col d’Ausbisque sono però franati, ed ora, ad un mese di distanza, la tappa è in dubbio, in quanto, secondo le autorità locali, vi è difficoltà a reperire la roccia per riparare la strada. Autorità che...

Continua a leggere

Gran Fondo Il Lombardia 2018 con Ghisallo, Sormano e finale sul Civiglio – Iscrizioni aperte

Domenica 14 ottobre, con partenza da Como, la Gran Fondo Il Lombardia propone un percorso con tre salite storiche come il Ghisallo, il Sormano con Muro e Colma e finale sul Civiglio. Iscrizioni aperte sul sito www.gfilombardia.it. Milano, 14 giugno 2018 – Madonna del Ghisallo, Sormano col suo Muro e la Colma, il Civiglio – dove in cima verrà posto il traguardo dopo 101,3 km di corsa – con il suo strappo che ha deciso l’ultimo Lombardia vinto da Nibali, saranno gli ingredienti per una Gran Fondo che si annuncia spettacolare. Saranno invece 103,6 i chilometri da affrontare per chi...

Continua a leggere

Nuova BMC Roadmachine X

Il segmento Gravel/Adventure sembra essere sempre più consolidato, ed anche l’azienda svizzera BMC non si fa mancare un modello. La Roadmachine X sfrutta i concetti di base sviluppati con la Roadmachine stradale, bici endurance in carbonio, declinandoli su un telaio in alluminio, montaggio monocorona, possibilità di montare parafanghi e portapacchi e possibilità di montare copertoni sino a 34mm. Questo rende chiaro che la Roadmachine X non sia un modello “puramente” gravel, ma più una bici versatile a 360°, compreso il commuting e gli spostamenti urbani. Cosa che BMC ha voluto sottolineare, definendo la Roadmachine X un completamento della gamma...

Continua a leggere

Automobilista condannato ad almeno 40 anni per aver investito ed ucciso 5 ciclisti

Charles Pickett Jr., 52, anni, è stato condannato dal tribunale della contea di Kalamazoo, Michigan, USA, ad una durissima pena da un minimo di 40 sino a 75 anni di carcere per aver investito ed ucciso 5 ciclisti nel giugno 2016. Pickett era sotto l’effetto di metamfetamine ed antidolorifici vari secondo le analisi del sangue eseguite dopo l’incidente (in questo video girato sull’ambulanza dopo lo scontro si può vedere in che condizioni fosse). Viaggiava ad una velocità di 93kmh in una zona dove il divieto è di 56kmh, ed ha frenato solo dopo aver investito il primo ciclista. Secondo...

Continua a leggere

Bandito il gel aerodinamico della Lotto-Soudal

E’ stato l’episodio che ha fatto parlare nella cronometro a squadre al Delfinato: i corridori della Lotto-Soudal (Thomas de Gendt, Victor Campenaerts, Jelle Vanendert e Jens Keukeleire) avevano desta interesse per i piccoli puntini bianchi sulle loro gambe, che erano dovuti ad un gel sviluppato dal medico della squadra belga, Servaas Bingé, per migliorare il coefficiente aerodinamico dei corridori. La Lotto si è classificata terza dietro Sky e BMC, e davanti la Mitchelton-Scott. L’UCI ha aperto un’inchiesta per determinare la legalità di questo “Speed-Gel“, e ieri, Jean-Christoph Péraud, responsabile UCI per l’equipaggiamento e la lotta alla frode tecnologica ha...

Continua a leggere

Geraint Thomas ha vinto il Dauphiné 2018

“La più bella vittoria della mia carriera” l’ha definita Geraint Thomas (Sky), dopo aver con conquistato la classifica generale del Critérium du Dauphiné davanti Adam Yates (Mitchelton-Scott) e Romain Bardet (AG2R). Damiano Caruso (BMC) 5°, migliore degli italiani. “Thomas ha continuato: “Non penavo alla vittoria, pensavo solo al giorno dopo, alla salita successiva. Ed ora mi sto rendendo conto…non immaginavo di poter vincere una prova con cosi tanta montagna quando facevo ancora la pista. È solo dopo i giochi olimpici di Londra 2012 che mi sono dedicato completamente alla strada.” “Oggi (durante l’ultima tappa, vinta da Yates -ndr-) le...

Continua a leggere

[Intervista] Il ritiro per un professionista

Cosa significa per un professionista ritirarsi? Per ogni atleta di ogni sport viene il giorno in cui ci si ritira dall’attività professionistica. C’è chi resta nell’ambiente, c’è chi si dedica ad altro. Per un ciclista le cose non sono diverse, fatto salvo che il ciclismo è uno sport che richiede non solo dedizione negli allenamenti, ma una vera e propria disciplina “totalizzante”, che va ad interessare ogni aspetto della vita quotidiana. Infatti, in gergo, spesso si dice proprio “fare la vita” quando ci si riferisce all’attività da ciclista professionista. E non si tratta solo di alimentazione, allenamento, core training,...

Continua a leggere

[Test] Scarpe Bont Helix

Avevamo già fatto un test delle scarpe Bont Vaypor, ora possiamo offrirvi quello di un modello direttamente derivato da queste, ma con la particolarità di un nuovo tipo di chiusura, il modello Helix. Da qualche tempo si sta diffondendo la tendenza a fornire un tipo di chiusura delle scarpe che non stringe semplicemente avvicinando i due lembi superiori della tomaia, ma grazie ai cavi stretti dalle chiusure BOA e simili, stringono il piede su una superficie più ampia. Esempi di questo tipo sono le Northwave RR Extreme anch’esse già testate da noi. La costruzione delle Bont Helix rimane strettissima...

Continua a leggere

Bardet “si vergognerebbe” al posto di Froome

Romain Bardet (AG2R) si è espresso senza mezzi termini in un’intervista al Het Nieuwsblad riguardo Chris Froome ed il caso del salbutamolo: “se fossi al suo posto semplicemente non penserei di essere alla partenza del Tour de France, e mi vergognerei nel trovarmi legato ad un caso del genere (quello del salbutamolo alla Vuelta -ndr-). Ma ognuno reagisce differentemente, ed il fatto è che il regolamento autorizza Froome a competere in corsa. Tutti, lui compreso, vogliono che questo caso si chiuda presto“. Riguardo la recente vittoria di Froome al Giro d’Italia Bardet non si è detto sorpreso: “Non ha...

Continua a leggere