Categoria: News

Ciclomercato: Degenkolb alla Lotto-Soudal

John Degenkolb, vincitore di Milan-San-Remo e Paris-Roubaix 2015 e di ben 10 tappe alla Vuelta, ha firmato un contratto biennale con la formazione belga Lotto-Soudal. Andrà cosi a formare un duo per le classiche con Philippe Gilbert. Il 30enne tedesco ha avuto grosse difficoltà a recuperare dal grave incidente occorso nel 2016, e dopo 3 stagioni alla Trek-Segafredo spera in nuovi stimoli alla Lotto-Soudal, una formazione molto centrata sulle classiche, mentre la Trek, con l’arrivo di Vincenzo Nibali prenderà un focus maggiore sui grandi giri. Allo stesso tempo alla Lotto-Soudal si era aperto spazio dopo il cambio di casacca di...

Continua a leggere

Addio Gimondi

La notizia triste è arrivata in serata: Felice Gimondi, 77 anni, ci ha lasciato a causa di un malore mentre prendeva un bagno in mare. Uno dei 7 ciclisti ad aver vinto tutti e tre i grandi giri, a cui aveva aggiunto quattro monumenti. 143 gare vinte in carriera. Lo ricordiamo cosi, alla Paris-Roubaix 1966, corsa in condizioni difficilissime, vinta con 4′ sul secondo, con le braccia appena alzate in segno di vittoria, com’era nello stile di Gimondi, campione di poche parole....

Continua a leggere

Ciclomercato: Bouhanni alla Arkéa-Samsic

In rotta totale con Cedric Vasseur, il Team Manager della propria squadra, la Cofidis, Nacer Bouhanni, sprinter francese di 29 anni, ex campione nazionale, passerà alla Arkéa-Samsic per le prossime due stagioni. Bouhanni, noto per il carattere non facile, ha corso pochissimo quest’anno. È lui stesso a dirlo: “Non ho mai avuto un programma cosi magro. Finirò la stagione con meno di 40 giorni di corse, quando abitualmente sono tra i 75 e gli 80“. Quelle di Bouhanni sembrano essere difficoltà sempre più frequenti per gli sprinter oggigiorno: tenere il ritmo del gruppo nelle salite. Gli sprinter oggi non...

Continua a leggere

Domenico Pozzovivo investito da un’auto è ferito gravemente

Domenico Pozzovivo (Bahrain-Merida), 36 anni, è stato investito da un’auto mentre si allenava nei pressi di Cosenza. Per ora la sua squadra ha comunicato che ha subito fratture ad una gamba (sx) ed un braccio (dx) e che resta in terapia intensiva in ospedale. Alcune fratture necessitano di operazione chirurgica per essere ridotte. Altre fonti parlano di frattura di tibia, perone, clavicola omero, ulna e 6 costole con pneumotorace. Non ancora chiara la dinamica dell’incidente. Aggiornamenti a seguire, ma intanto i migliori auguri da parte...

Continua a leggere

Ciclomercato: Davide Formolo alla UAE

Ufficializzato il passaggio del veronese, campione italiano in carica, Davide Formolo, 26 anni, alla UAE-Emirates. Il comunicato ufficiale della squadra degli emirati recita: Nato a Negrar il 25/10/1992, Formolo è passato al professionismo nel 2014, cogliendo tre vittorie, tutte di alto valore: una tappa al Giro d’Italia 2015, una frazione nella Volta a Catalunya 2019 e il titolo di campione nazionale 2019. Spicca inoltre il 2° posto nell’ultima edizione della Liege-Bastogne-Liege. Il general manager Joxean Matxin ha specificato quale sarà l’importante ruolo di Formolo nell’organico dell’UAE Team Emirates: “La figura di Formolo sarà molto importante all’interno della rosa di...

Continua a leggere

Elia Viviani campione europeo 2019

La maglia di campione europeo resterà un altro anno in Italia: dopo quella scorsa di Matteo Trentin è la volta di Elia Viviani. Il veronese ha saputo sfruttare il grandissimo lavoro della nazionale italiana, che ai -63km ha spaccato il gruppo, con 14 corridori che hanno preso il largo sulle strade spazzate dal vento di Alkmaar. Ai -26km un tentativo del belga Yves Lampaert, che si è tirato dietro il tedesco Pascal Ackermann e Elia Viviani. Lampaert è riuscito a mettere fuori gioco Ackermann ai -3km con un’accelerazione, ma non Viviani, che lo ha poi battuto facilmente allo sprint,...

Continua a leggere

Ciclomercato: Zakarin alla CCC, Consonni e Martin alla Cofidis

Continua la girandola di trasferimenti estivi di corridori. A sancire la fine del progetto pan-russo della Katusha il passaggio di Ilnur Zakarin alla CCC. Il 29enne russo ha vinto, tra l’altro, in carriera tappe al Giro d’Italia (2015-2019), Tour (’16), ha conquistato il gradino più alto del Romandia (2015) ed il terzo della Vuelta (2017). Tuttavia senza riuscire a fare un netto salto di qualità come capitano dico della formazione russo-svizzera. Continua la campagna acquisti della francese Cofidis: dopo l’arrivo di Elia Viviani e del suo fidato ultimo uomo Fabio Sabatini, è l’ora di Guillaume Martin, dalla Wanty-Gobert. 12°...

Continua a leggere

Remco Evenepoel campione europeo a cronometro

Quinta vittoria stagionale (prima stagione da pro) per Remco Evenepoel. Il 19enne belga, dopo la prestigiosa vittoria alla Clasica S.Sebastian, si è imposto nella cronometro individuale ai campionati europei di Alkmaar, nei Paesi Bassi. Il “piccolo cannibale” si è imposto in 24’55” sul percorso di 22,4km (media 53,94km/h) davanti il compagno di squadra danese alla Deceuninck Kasper Asgreen per 19″. Terzo l’italiano Edoardo Affini (Mitchelton-Scott) a 21″. Quarto e quinto a pari tempo i due specialisti della disciplina, lo svizzero Stefan Küng ed il britannico Alex Dowsett a 22″. Un commosso Evenpoel ha dedicato la vittoria al connazionale Lambrecht,...

Continua a leggere

Morto Bjorg Lambrecht al giro di Polonia

Bjorg Lambrecht (Lotto-Soudal), 22 anni, è morto in seguito ad una caduta al giro di Polonia. Il corridore belga è caduto su una strada bagnata dalla pioggia ed ha perso conoscenza. Rianimato a bordo strada è stato giudicato troppo grave per essere elitrasportato, quindi è stato trasferito all’ospedale di Rybnik, il più vicino. Il giovane corridore è morto durante l’operazione chirurgica per salvarlo. Alla seconda stagione da pro, Lambrecht aveva siglato risultati di valore quest’anno, con il 4° posto alla Freccia Vallone, 6° all’Amstel Gold Race, e 5° alla freccia brabante. La prima vittoria da professionista era arrivata alla 3^tappa...

Continua a leggere