Autore: Piergiorgio Sbrissa

L’acciaio torna al Tour

[Comunicato stampa] Che cosa hanno in comune Eddy Merckx e Oliver Naesen?  Entrambi avranno completato la ventunesima tappa del Tour de France in sella a una Eddy Merckx in acciaio. No, non è uno scherzo. Proprio come Eddy Merckx, anche Naesen prenderà parte alla gara con una Eddy Merckx in acciaio.  Oliver correrà quindi con una classica bici in acciaio? No, niente affatto. L’acciaio di alta qualità ha fatto enormi progressi, e il materiale utilizzato da Naesen in questa tappa non ha quasi nulla a che fare con l’acciaio degli anni ’90.   La tappa coinciderà con il lancio ufficiale...

Continua a leggere

TdF 2019: Nibali campione fino alla fine

Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida), costretto a fare classifica senza poterlo realmente fare, e pertanto scivolato via via sempre più indietro in classifica generale, ha dato dimostrazione di orgoglio da campione nell’ultima tappa accorciata di Val Thorens, imponendosi al termine della sorta di cronoscalata. Grande prova di orgoglio anche per Julian Alaphilippe (Deceuninck) che alla fine si è piegato, ma dando tutto il possibile e rimanendo comunque cosi nei primi 5 in generale. Egan Bernal (Ineos) ha controllato senza problemi, arrivano 4° a 17″ da Nibali, accompagnato da Thomas. Bernal e Thomas dovrebbero regalare la doppietta 1°-2° alla Ineos. Terzo un...

Continua a leggere

Bernal nel giorno decisivo

Dopo un tappa pazza, in cui è successo di tutto, Egan Bernal (Ineos) si giocherà la possibilità di arrivare a Parigi in giallo. La tappa odierna però, in ragione delle frane avvenute dopo le violente piogge di ieri, è stata accorciata da 130 a 56km. Per gli amanti del passato si ricorda che sino al 1991 erano in uso le semi-tappe, ovvero si correva mezza tappa in linea la mattina e una cronometro il pomeriggio, ovviamente a chilometraggio dimezzato. Dopo il 1991 si sono corse solo tre tappe più corte di 100km (cronometro a parte): l’ultima del Tour 2011...

Continua a leggere

TdF 2019: 19^ tappa fermata dopo l’Iseran. Bernal nuova maglia gialla

La grandine ha costretto gli organizzatori a fermare anzitempo la 19^ tappa, a 22km dall’arrivo, congelando la classifica al passaggio sul col de l’Iseran. Non verrà assegnato il premio di vincitore di tappa. An idea of the conditions out there today. The riders will be going straight to the hotels with Bernal the stage winner and new race leader. #TDF2019 pic.twitter.com/qCa8iHHEye — CCC Team (@CCCProTeam) July 26, 2019 Questa tappa segna anche l’inizio di uno psicodramma francese, visto che dal sognare di interrompere il digiuno di 34 anni dall’ultima vittoria al Tour con Julian Alaphilippe, in evidente crisi, il...

Continua a leggere

TdF2019: Quintana vince nella tappa delle strategie bizzarre

Nairo Quintana (Movistar) si è imposto nella prima tappa alpina del Tour, con arrivo a La Valloire. Secondo Romain Bardet (AG2R) che ha conquistato la maglia a pois a detrimento di Tim Wellens (Lotto-Soudal). Terzo Alexey Lutsenko (Astana). L’attacco decisivo di Quintana è stato portato ai -7,4km. E da li si sono susseguiti gli assalti degli altri corridori. In particolare Egan Bernal (Ineos) partito ai -3km, il quale è uscito a recuperare 35″ sul compagno Geraint Thomas, sul quale hanno fatto la corsa Thibaut Pinot (Groupama) e Julian Alaphilippe (Deceuninck) che conserva la maglia gialla, ma con soli 1’30”...

Continua a leggere

Nuova Trek Domane SLR

La Trek Domane ha rivoluzionato il settore delle bici endurance introducendo il primo efficace sistema di smorzamento delle vibrazioni e sollecitazioni con l’IsoSpeed, un sistema basato su una elastomero che agisce solo sul nodo piantone-orizzontale, tanto efficace da essere poi montato anche sulla più racing Madone SLR, in versione regolabile. Ora Trek ha rinnovato completamente questo modello, arrivato alla terza versione, la Domane SLR. Le nuove caratteristiche della Domane SLR sono immediatamente riconoscibili ad occhio nudo, e seguono i dettami più in voga oggi, come i cavi integrati ed i freni a disco (è disponibile solo con questo sistema...

Continua a leggere

TdF 2019: Trentin vince la 17^ tappa

Matteo Trentin (Mitchelton-Scott) ha vinto la 17^ tappa, tra Pont du Gard e Gap, grazie ad un attacco ai -15km. Terza vittoria di tappa in carriera per lui al Tour de France. Quarta tappa in questo Tour per la Mitchelton-Scott. Annullati i distacchi per il calore estremo, nessuno se l’è sentita di attaccare Alaphilippe, che attaccherà la prima delle tre alpine da maglia gialla per la 13^ volta in questo Tour....

Continua a leggere

Il ciclismo oggi per Yoann Offredo

Yoann Offredo (Wanty-Gobert) occupa al momento l’ultima posizione in classifica generale al Tour de France, in gergo è la “lanterne rouge”. 32 anni, corridore da classiche, per anni è stato reputato un grande talento ed una grande speranza francese per le corse di un giorno. Nonostante la lunga militanza in una delle migliori squadre francesi (Française des Jeux) non si è mai espresso a grandi livelli, cogliendo solo risultati minori e piazzamenti. In compenso si è fatto notare per cadute notevoli (Qui e qui) e risse con automobilisti. Offredo è considerato uno un po’ “sbruffone”, e che non le...

Continua a leggere

TdF 2019: seconda vittoria per Ewan

Seconda vittoria per Caleb Ewan (Lotto-Soudal) a Nîmes, con un caldo soffocante, il quale ha battuto allo sprint Elia Viviani (Deceuninck) e Dylan Groenewegen (Jumbo-Visma). Solita tappa da sprinter con le squadre dei velocisti che hanno controllato i velleitari tentativi di fuga. Nonostante ciò qualche rischio per gli uomini di classifica, come Geraint Thomas, il quale è caduto al km 129 senza conseguenze, ma con inevitabili timori. Rischi ben reali per Jakob Fuglsang (Astana) caduto ai -30km e costretto al ritiro. Niente fratture per lui, ma forti contusioni a gomito, polso sx e ginocchia. Domani tappa da finisseurs, con...

Continua a leggere