Il ritorno di Bjarne Riis?

 

Scaldamozzi ogni tanto

Apprendista Cronoman
23 Ottobre 2015
3.174
908
Varese
Bici
Cube, Specialized
Il ciclismo si dovrebbe ripulire da questi personaggi...
Esatto.
Non è stato squalificato per doping dopo la sua confessione perché prescritto, poi fa il direttore di una squadra.
A parer mio è su questi personaggi che l’UCI deve intervenire dichiarandoli non consoni all’immagine che il ciclismo vuol dar di sè.
L’ambiente perderà un po’ di soldi, ma ne guadagna in serietà e minor ipocrisia.
 
Ultima modifica:

pantera

Apprendista Cronoman
5 Marzo 2009
3.339
409
Napoli
Bici
da corsa
Forse sbaglio ma non credo fosse un caso che Ivan basso si trasformò come corridore sotto la sua direzione in csc...non è più tornato quel tipo di ciclista, è vero le colpe di un atleta non possono cadere sul direttore sportivo ma se questo è mister 60 qualche dubbio che ci abbia messo lo zampino è lecito
 

samuelgol

Schützen
24 Settembre 2007
31.082
4.048
Eppan an der Weinstrasse.
Bici
Cannondale Caad 12. Nome: Andrea
Mi pare che tutti quelli che hanno corso nell'epoca di Rijs e che hanno voglia di stare nel ciclismo ci stiano senza problemi. Qualcuno che correva ai suoi tempi e con ematocriti simili al suo, è tutt'ora venerato. Non ci trovo nulla di strano o se vogliamo di diverso da molti che anche Rijs sia nel mondo del ciclismo. Del resto, DS, selezionatori ecc.ecc. di ora, per età, è tutta o quasi gente che ha corso in quel periodo. Trovarne qualcuno di pulito, senza macchia, credo sia piuttosto difficile.
p.s. non sono per la condanna a vita delle proprie colpe. Non di tutte le colpe. Se uno è in regola ora con la giustizia, è libero di vivere come vuole, purchè lo faccia secondo le regole ora.
 

samuelgol

Schützen
24 Settembre 2007
31.082
4.048
Eppan an der Weinstrasse.
Bici
Cannondale Caad 12. Nome: Andrea
Forse sbaglio ma non credo fosse un caso che Ivan basso si trasformò come corridore sotto la sua direzione in csc...non è più tornato quel tipo di ciclista, è vero le colpe di un atleta non possono cadere sul direttore sportivo ma se questo è mister 60 qualche dubbio che ci abbia messo lo zampino è lecito
Basso ha vinto e convinto (per quello che era il suo livello di ottimo corridore ma non fuoriclasse), prima di essere con Rijs e dopo essere andato via da Rijs. Il suo secondo Giro lo ha vinto in Cannondale. Dopo la squalifica.
 
Ultima modifica:

samuelgol

Schützen
24 Settembre 2007
31.082
4.048
Eppan an der Weinstrasse.
Bici
Cannondale Caad 12. Nome: Andrea
Il basso del primo giro non era lo stesso del secondo,le cronometro lo dimostrano
Il Basso del 1 Giro aveva 29 anni. Età perfetta. Il Basso del 2 Giro aveva 33 anni. Età limite.
Se per te bastano due cronometro per definire uno dopato prima e pulito poi, a distanza di anni poi, va bene.
 
  • Like
Reactions: toni77

pantera

Apprendista Cronoman
5 Marzo 2009
3.339
409
Napoli
Bici
da corsa
Il Basso del 1 Giro aveva 29 anni. Età perfetta. Il Basso del 2 Giro aveva 33 anni. Età limite.
Se per te bastano delle cronometro per definire uno dopato prima e pulito poi, a distanza di anni poi, va bene.
Vedi che basso non lo dico io che si dopava in quegli anni, in CSC è migliorato incredibilmente a cronometro per poi tornare dopo la squalifica ad essere quello che era prima di entrare in CSC, liberi di credere alle favole
 

Scaldamozzi ogni tanto

Apprendista Cronoman
23 Ottobre 2015
3.174
908
Varese
Bici
Cube, Specialized
Mi pare che tutti quelli che hanno corso nell'epoca di Rijs e che hanno voglia di stare nel ciclismo ci stiano senza problemi. Qualcuno che correva ai suoi tempi e con ematocriti simili al suo, è tutt'ora venerato. Non ci trovo nulla di strano o se vogliamo di diverso da molti che anche Rijs sia nel mondo del ciclismo. Del resto, DS, selezionatori ecc.ecc. di ora, per età, è tutta o quasi gente che ha corso in quel periodo. Trovarne qualcuno di pulito, senza macchia, credo sia piuttosto difficile.
p.s. non sono per la condanna a vita delle proprie colpe. Non di tutte le colpe. Se uno è in regola ora con la giustizia, è libero di vivere come vuole, purchè lo faccia secondo le regole ora.
Infatti probabilmente questa che hai detto è una delle ragioni per cui il doping nel ciclismo rimane una piaga difficile da eliminare.
Se non si comincia veramente a far piazza pulita e ad ammettere colpe ed errori del passato non se ne uscirà mai.
 

samuelgol

Schützen
24 Settembre 2007
31.082
4.048
Eppan an der Weinstrasse.
Bici
Cannondale Caad 12. Nome: Andrea
Infatti probabilmente questa che hai detto è una delle ragioni per cui il doping nel ciclismo rimane una piaga difficile da eliminare.
Se non si comincia veramente a far piazza pulita e ad ammettere colpe ed errori del passato non se ne uscirà mai.
Io credo che la presenza di certi personaggi, almeno tra i prò, sia una delle ultime cause di doping nel ciclicmo. Il perchè ci si dopa è altrove. Principalmente per motivi economici a cui è difficile sottrarsi. Ti darei ragione se personaggi del genere spopolassero tra i ragazzi. Peraltro, in un periodo come quello del nostro, se il giudizio sportivo è inequivocabile, il giudizio morale può essere diverso. Per esemplificare, credo ci fossero ottime persone oltre che ottimi atleti, anche tra i clienti di Conconi.
 
  • Like
Reactions: msmtrt1 and toni77

Maremonti76

Novellino
20 Gennaio 2018
49
11
43
Un po' dal mare e un po' dai monti
Bici
Bianchi105
Ok dai, riproviamo.
Tue parole:
Mi pare che tutti quelli che hanno corso nell'epoca di Rijs e che hanno voglia di stare nel ciclismo ci stiano senza problemi. Qualcuno che correva ai suoi tempi e con ematocriti simili al suo, è tutt'ora venerato. Non ci trovo nulla di strano /QUOTE]
I fatti dicono che non è come dici tu (vedi chi ha vinto CDM 1993 e che correva nella stessa epoca di riis.

Oltre a ciò trovo la presenza di riis nell' ambiente,oltre che strana e inopportuna, anche pericolosa.
Per me avrebbe dovuto essere allontanato definitivamente dal ciclismo al momento della sua confessione. A maggior ragione perché resa, dolosamente, dopo la scadenza dei termini di prescrizione
 

samuelgol

Schützen
24 Settembre 2007
31.082
4.048
Eppan an der Weinstrasse.
Bici
Cannondale Caad 12. Nome: Andrea
Ok dai, riproviamo.
Tue parole:
Problemi nel quotare? Sicuramente nel leggere e comprendere ciò che scrivono gli altri. Io ho detto che chi correva con lui e vuole stare nel mondo del ciclismo, ci sta. Che LA abbia corso nel suo periodo cosa dimostra? LA sta dove vuole stare. Se avesse voglia di stare nel mondo del ciclismo, come ci stanno molti altri, ci starebbe. E ci starebbe nonostante la squalifica a vita, che riguarda verosimilmente ruoli ufficiali nelle squadre, non certo come finanziatore o commentatore sportivo come è il caso di molti corridori di quell'epoca. Peraltro, nonostante le polemiche, è stato ospite del Fiandre 2017 e ogni tanto qualche comparsata qui e lì la fa. Per l'appunto fa quel che gli va di fare. Mo che Rijs debba essere l'unico a essere messo al bando, pur non essendo l'unico col 60% di ematocrito, fa molto demagogia e doppiopesismo.
 
  • Like
Reactions: msmtrt1 and toni77

Maremonti76

Novellino
20 Gennaio 2018
49
11
43
Un po' dal mare e un po' dai monti
Bici
Bianchi105
Problemi nel quotare? Sicuramente nel leggere e comprendere ciò che scrivono gli altri. Io ho detto che chi correva con lui e vuole stare nel mondo del ciclismo, ci sta. Che LA abbia corso nel suo periodo cosa dimostra? LA sta dove vuole stare. Se avesse voglia di stare nel mondo del ciclismo, come ci stanno molti altri, ci starebbe. E ci starebbe nonostante la squalifica a vita, che riguarda verosimilmente ruoli ufficiali nelle squadre, non certo come finanziatore o commentatore sportivo come è il caso di molti corridori di quell'epoca. Peraltro, nonostante le polemiche, è stato ospite del Fiandre 2017 e ogni tanto qualche comparsata qui e lì la fa. Per l'appunto fa quel che gli va di fare. Mo che Rijs debba essere l'unico a essere messo al bando, pur non essendo l'unico col 60% di ematocrito, fa molto demagogia e doppiopesismo.
Io problemi nel quotare, tu invece problemi di memoria: non hai scritto "chi correva con lui" ma "chi correva nella sua epoca".
LA, per quanto ne so, non può avvicinarsi al mondo del ciclismo con nessun ruolo.
Ma il punto non è questo per me: il punto è che di personaggi come riis il ciclismo dovrebbe farne a meno, una volta per tutte.