la colazione del ciclista (parte 4)

alboslr

Pedivella
8 Settembre 2014
305
110
Bici
atalaslr
Se è per motivi etici potrei anche capirlo, altrimenti soprassediamo perchè se andiamo a considerare gli OGM, i trattamenti chimici, i processi per "mungere" i cereali e gli additivi che sono in qualsiasi prodotto che ingurgidiamo non se ne esce vivi :pork: :pork:
Dell'etica me ne sbatto altamente.
Non conosco alcun processo di lavorazione dei cereali che possa contenere:
- fino a 20 antidolorifici
- antibiotici
- ormoni della crescita
- pus etc. etc.(visto con i miei occhi, mammelle infette che continuavano ad ad essere munte :wacko: :wacko: :wacko: :wacko: )
(test effettuato su 20 latti spagnoli IN COMMERCIO)
Poi non sto qui a dover convincere nessuno e anch'io alcune volte prendo una margherita con il fiordilatte, ma se posso evito, poi l'eccezione secondo me ci sta.
Poi cerchiamo di non cadere nei luoghi comuni: gli additivi stanno dappertutto, è tutto veleno, gli OGM, gli illuminati, le scie chimiche...
 
  • Like
Reactions: Petgold969

 

Cillo

Passista
10 Gennaio 2008
4.592
381
55
Torino
Bici
Wilier 110 Pro -
Non necessariamente questa sintomatologia che esponi,e di cui soffri deve essere scatenata da ciò che mangi.Quello che mangi può solo fare 1+1, e quindi alimentare un problema che già è presente. Tieni inoltre presente che un'altra delle cause fortemente responsabili, è il sovrapeso
la causa va ricercata a monte con una visita gastroenterologica, sicuramente una Gastroscopia, e poi partendo da questo screening che è di base, intraprendere la giusta strada terapeutica.
Considera che parlando nello specifico di gastrite, reflusso, e in generale diversi disturbi dell apparato digerente, possono avere anche un origine nervosa e da stress, amplificati poi da alcuni alimenti. Il caffè al mattino ad esempio è uno di questi, insieme a tanti altri ( e te lo sta dicendo uno che beve caffè tutte le mattine) ma per un periodo ho dovuto lasciarlo.
La gastroscopia è un esame fastidioso, ma è l'unico che ti permette di capire che cura intraprendere.Parlane con il tuo medico.
Beh, ovviamente visto che ne soffro da un po’ di anni ho fatto tutti gli accertamenti del caso, visita dal gastroenterologo, gastroscopia, colonscopia, ecografia ed esami per la celiachia compresi.... Risultato, gastrite da stress, o perlomeno quando non trovano le cause sicure si rifugiano li....
 

Petgold969

Passista
29 Dicembre 2010
3.719
864
Foligno
Bici
Caad 12 + MTB full 29"
Dell'etica me ne sbatto altamente.
Non conosco alcun processo di lavorazione dei cereali che possa contenere:
- fino a 20 antidolorifici
- antibiotici
- ormoni della crescita
- pus etc. etc.(visto con i miei occhi, mammelle infette che continuavano ad ad essere munte :wacko: :wacko: :wacko: :wacko: )
(test effettuato su 20 latti spagnoli IN COMMERCIO)
Poi non sto qui a dover convincere nessuno e anch'io alcune volte prendo una margherita con il fiordilatte, ma se posso evito, poi l'eccezione secondo me ci sta.
Poi cerchiamo di non cadere nei luoghi comuni: gli additivi stanno dappertutto, è tutto veleno, gli OGM, gli illuminati, le scie chimiche...
Però scusa ma se evitiamo il latte e le mozzarelle per questi stessi motivi dovremmo evitare anche le proteine derivate dallo stesso latte non ti pare? E così la carne e il pesce proveniente da allevamenti intensivi. o-o
 

Mini4wdking

Maglia Amarillo
22 Novembre 2006
8.250
1.945
39
Piacenza
twitter.com
Bici
Canyon Ultimate CF Dura Ace
Cerchiamo di non esagerare... in certe parti del mondo, la "fabbrica del mondo", la "locomotiva della crescita mondiale", "l'artefice del miracolo orientale" la gente mangia ancora (e usa per "curarsi") pur se vietatissimo, carne di animali selvatici delle più disparate specie, macellate al momento in strada... e poi se ne vedono le conseguenze...
A questo c'è da stare attenti, non a ELIMINARE una classe di alimenti dalla propria alimentazione perché in qualche caso ci può essere dentro qualche farabutto che munge la mucca anche se non perfettamente pulita...
Il latte si pastorizza anche per questo motivo.
Mica lo bevi appena munto.
Poi chissà perché sempre questa retorica del "in Spagna negli allevamenti", "il latte tedesco", "eh come spremono le olive in Grecia, chissà cose ci va denro" e invece gli italiani sempre tutti santi e beati... mah...
 

alboslr

Pedivella
8 Settembre 2014
305
110
Bici
atalaslr
Però scusa ma se evitiamo il latte e le mozzarelle per questi stessi motivi dovremmo evitare anche le proteine derivate dallo stesso latte non ti pare? E così la carne e il pesce proveniente da allevamenti intensivi. o-o
vero, infatti limito la carne a due volte a settimana e il pesce mangio sostanzialmente il pesce azzurro (non è mai di allevamento).
Io cerco di utilizzare sempre il buonsenso. Sono passato da:
- carne 7/10 volte a settimana (se ci fai attenzione sta ovunque. Molte volete nei primi, sopra la pizza, negli sformati, torte rustiche etc. )
- latte 1/1.5l a settimana (non pensate che sia tanto, è meno di un bicchiere al giorno)
A zero latte e carne 2/week e pesce 3/week.

Poi chissà perché sempre questa retorica del "in Spagna negli allevamenti", "il latte tedesco", "eh come spremono le olive in Grecia, chissà cose ci va denro" e invece gli italiani sempre tutti santi e beati... mah...
Ma quale retorica! Era solamente che lo studio citato prendeva in analisi il latte spagnolo ;)
 
  • Like
Reactions: Petgold969

AXA

Apprendista Passista
11 Settembre 2015
1.161
280
Rovereto
Bici
Emonda SLR
Ma quale retorica! Era solamente che lo studio citato prendeva in analisi il latte spagnolo ;)
Che da quello che scrivi però non ha nulla a che vedere con quello italiano e relativa filiera di controllo.
Qua se nel latte di una stalla intera viene rilevato un qualche antibiotico dato ad una mucca finisce tutto nelle fogne e sono analisi effettuate ogni giorno oltre al fatto che il latte viene pagato al produttore in base a certi standard di qualità.
Somministrare ormoni ad animali nell'unione europea è illegale da più di 20 anni, certo qualche furbo non mancherà ma non si può certo generalizzare.
 

andre.road

Scalatore
11 Ottobre 2012
6.886
654
Roma
Bici
:-)
Ma quale retorica! Era solamente che lo studio citato prendeva in analisi il latte spagnolo ;)
Nella maggior parte delle regioni italiane per il latte fresco c'è una "fattoria" locale che raccoglie, lavora e confeziona per il consumo locale. Si può acquistare quello, se si ha fiducia. Sono luoghi visitabili, mia figlia è andata anche in gita con la scuola.
 
  • Like
Reactions: stambe

[email protected]

Apprendista Cronoman
23 Luglio 2011
3.002
1.153
Messina
Bici
Trek Emonda SL6
Visto che da domani dovrei iniziare a far qualche km in più di lungo riprendo con le colazioni strutturate.
Partenza prevista alle 6.15, colazione alla 5.30 con 100gr di farina di avena e 20gr di whey, penso diluiti in acqua tiepida (ho finito il delattosato altrimenti andavo di latte).
Non credo di associarvi grassi.
Per le 5h ho preparato 2 panini al latte con miele (35gr CHO), 120gr CHO a mo’ di gel, 2 gel con caffeina e 2 barrette SiS.
Totale 310gr circa (su 4h - escludendo la prima ora - son quasi 80gr)
 

alboslr

Pedivella
8 Settembre 2014
305
110
Bici
atalaslr
Che da quello che scrivi però non ha nulla a che vedere con quello italiano e relativa filiera di controllo.
Qua se nel latte di una stalla intera viene rilevato un qualche antibiotico dato ad una mucca finisce tutto nelle fogne e sono analisi effettuate ogni giorno oltre al fatto che il latte viene pagato al produttore in base a certi standard di qualità.
Somministrare ormoni ad animali nell'unione europea è illegale da più di 20 anni, certo qualche furbo non mancherà ma non si può certo generalizzare.
Chi ha detto che gli ormoni erano endogeni? :roll: :roll: :roll:
Anche nel latte della mucca del trentino che sta a pascolare nei verdi prati della nostra bella terra sono presenti ormoni (che nella fase di sviluppo del vitellino sono fondamentali per una corretta crescita). Io non sono sicuro di fare la giusta cosa nell'evitare (o limitare fortemente) i latticini, anche perché gli studi non sono univoci nel bocciare tale alimento (anche lo stesso Berrino, notoriamente poco favorevole a fonti di cibo animali, fatica a bocciare il latte vaccino). Le motivazioni che mi spingono a tale scelta sono:
- siamo l'unica specie che beve latte anche dopo esser stata svezzata. Quindi continuiamo a introdurre nel nostro corpo ormoni e fattori di crescita anche in età adulta. Questo è sano? Può creare degli squilibri? Da evidenziare che il latte vaccino possiede livelli ormonali molto ma molto superiori a quello materno (se non ricordo male Berrino parlava di 15/20 volte quello umano). Ps. questa problematica si può ridurre di molto bevendo latte scremato, visto che gli ormoni sono contenuti principalmente nei grassi.
- Schifezze contenute all'interno (già precedentemente elencate). Forse si potrebbe limitare con l'acquisto da filiere controllate, ma non saprei.
 
  • Like
Reactions: magiufi

AXA

Apprendista Passista
11 Settembre 2015
1.161
280
Rovereto
Bici
Emonda SLR
Chi ha detto che gli ormoni erano endogeni? :roll: :roll: :roll:
Anche nel latte della mucca del trentino che sta a pascolare nei verdi prati della nostra bella terra sono presenti ormoni (che nella fase di sviluppo del vitellino sono fondamentali per una corretta crescita). Io non sono sicuro di fare la giusta cosa nell'evitare (o limitare fortemente) i latticini, anche perché gli studi non sono univoci nel bocciare tale alimento (anche lo stesso Berrino, notoriamente poco favorevole a fonti di cibo animali, fatica a bocciare il latte vaccino). Le motivazioni che mi spingono a tale scelta sono:
- siamo l'unica specie che beve latte anche dopo esser stata svezzata. Quindi continuiamo a introdurre nel nostro corpo ormoni e fattori di crescita anche in età adulta. Questo è sano? Può creare degli squilibri? Da evidenziare che il latte vaccino possiede livelli ormonali molto ma molto superiori a quello materno (se non ricordo male Berrino parlava di 15/20 volte quello umano). Ps. questa problematica si può ridurre di molto bevendo latte scremato, visto che gli ormoni sono contenuti principalmente nei grassi.
- Schifezze contenute all'interno (già precedentemente elencate). Forse si potrebbe limitare con l'acquisto da filiere controllate, ma non saprei.
Va be' dai, è una discussione a cui non ho voglia di partecipare anche perché sono cose trite e ritrite. Sul fatto delle schifezze nel latte ti ho già risposto prima.
 
  • Like
Reactions: stambe

alboslr

Pedivella
8 Settembre 2014
305
110
Bici
atalaslr
Va be' dai, è una discussione a cui non ho voglia di partecipare anche perché sono cose trite e ritrite. Sul fatto delle schifezze nel latte ti ho già risposto prima.
Non so dove abiti (facevi riferimento al buttare latte se lo trovano nelle analisi della "stalla"), ma i dati e gli studi dicono altro:
"uno studio condotto dall'Università Federico II di Napoli e di Valencia ha ravvisato tracce di tre farmaci, come antibiotici, antinfiammatori e cortisonici, in 12 su 21 confezioni di latte analizzate. Il caso è stato riportato dall'edizione cartacea de Il Fatto Quotidiano "
Io, ripeto, non voglio avere ragione anche perché non so che farmene e ti invito solamente ad avere uno spirito critico e non partire da assunti, che alcune volte sono dettati da preconcetti maturati dal vissuto.
(qui finisce il mio intervento, principalmente volto ad un'analisi critica su tale argomento)


Siamo anche l’unica specie che si lava i denti mi sembra...
Non penso che il tuo intervento meriti risposta. Battuta molto simpatica e sicuramente molto utile per un confronto costruttivo.

Visto che da domani dovrei iniziare a far qualche km in più di lungo riprendo con le colazioni strutturate.
Partenza prevista alle 6.15, colazione alla 5.30 con 100gr di farina di avena e 20gr di whey, penso diluiti in acqua tiepida
Cambiando argomento, che consistenza ti viene fuori da quel composto?
E soprattutto, mangiare così poco prima di uscire non ti ha appesantito?
Farina d'avena... potrebbe essere una soluzione.
Io l'ultima uscita (lunga in Z2) mi sono trovato bene aumentando un po' apporto proteico (che prima era di circa 10/15g) fino ad arrivare a circa 30g.
 

never give up!

Ammiraglia
9 Gennaio 2010
19.293
4.749
Piacenza
Bici
krypton xroad - GALLIUM

[email protected]

Apprendista Cronoman
23 Luglio 2011
3.002
1.153
Messina
Bici
Trek Emonda SL6
Cambiando argomento, che consistenza ti viene fuori da quel composto?
E soprattutto, mangiare così poco prima di uscire non ti ha appesantito?
Farina d'avena... potrebbe essere una soluzione.
Io l'ultima uscita (lunga in Z2) mi sono trovato bene aumentando un po' apporto proteico (che prima era di circa 10/15g) fino ad arrivare a circa 30g.
la Consistenza e simile ad un tipico gel, quindi accettabile. Unico neo è venuta un po’ dolce.
Non capisco: mangiare così poco non mi ha appesantito?
 

cbr70

Apprendista Scalatore
6 Giugno 2018
1.911
1.713
genova
Bici
Specy
incuriosito sono andato a leggere ( su internet) qualcosa sulle proprietà dell'avena e...
l'avena comune (Avena sativa), conosciuta anche come biada

ok si parla di biada! :P
 
  • Haha
Reactions: stambe

Mini4wdking

Maglia Amarillo
22 Novembre 2006
8.250
1.945
39
Piacenza
twitter.com
Bici
Canyon Ultimate CF Dura Ace
qui ci sono i valori riscontrati nell'inchiesta, così ognuno si fa la propria idea...
Bravo. Come sempre.
Evitare allarmismi irrazionali.
Ed ELIMINARE COMPLETAMENTE una classe di alimenti dalla dieta dopo aver visto un documentario, mi sembra proprio il tipico esempio di allarmismo irrazionale.
 

[email protected]

Apprendista Cronoman
23 Luglio 2011
3.002
1.153
Messina
Bici
Trek Emonda SL6
"edit..poco prima...edit" ;-) (timing)
Devo dire che ho avuto una leggera colite lago Dx, devo verificare se è stata una casualità. Già mercoledì proverò. Stranamente l’avena in passato qualche fastidio digestivo me lo ha dato; vorrei provare a cuocerla a mo’ di pancake lasciando invariate le whey ma aggiungendovi un uovo, almeno ci butto un po’ di grassi. Vi aggiornerò